Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca
Toscana occorrono risorse per danni da fauna selvaticaLombardia: altri 200 mila euro per contenere le nutrieAnimalisti: pochi e litigiosiLombardia: convenzione con i Carabinieri per presidio territorioBolzano: lasciate due pecore sbranate davanti all'assessoratoM5S, Roma "problema cinghiali di competenza regionale"Ministro Costa: “non ho inaugurato il bistecca day”Roma: cinghiali tra i rifiuti, a due passi dalle scuolePapa critica coppie senza figli con cani e gattiDue italiani su tre dicono addio alla dieta veganFondazione Una: premiati alunni per il concorso sulla biodiversità"Più risorse per i Cras". Assessore Mai sollecita Ministro CostaMinistero Salute: tumori infantili in aumento nelle zone inquinateIn Campania finanziato progetto per sterilizzare i cinghialiAnche il Veneto chiede l'abbattimento del lupoTrentino, un disegno di legge per poter abbattere i lupiCras: affidato il servizio per la provincia di ParmaBayer e Monsanto si fondonoGrandi carnivori. Face chiede all'Ue di abbassare livelli di protezioneCagliari: uomo ucciso da cinghiale nel suo terrenoTrento: Giunta vara decreto per la gestione di orsi e lupiToscana: 5 milioni di euro dalla Regione per il Padule di FucecchioM5S: con Costa l'ambiente al primo postoAcque reflue: maxi multa per l'Italia Virginia Raggi, le rondini e le zanzareLo Stato deve al mondo agricolo mezzo miliardo di euroToscana, regolamento per limitare l'uso dei pesticidiYellowstone: riapre la caccia al grizzlyRecupero fauna Pisa: firmata convenzione Regione - Legambiente

News Natura

Ugo Rossi smentisce M5S: "rimozione orsi conforme a Direttiva Habitat"


venerdì 1 settembre 2017
    

“Il comunicato stampa diffuso dal rappresentante parlamentare del Movimento Cinque stelle sulla gestione degli orsi in Trentino presenta gravi inesattezze e fa opera di disinformazione”. Così il presidente Ugo Rossi in merito alla nota trasmessa agli organi di informazione sulla vicenda KJ2 e su altre questioni che attengono alla gestione dei grandi carnivori in Trentino.
 
“Come ben sanno tutti coloro che non si sono occupati solo occasionalmente del progetto – sottolinea Rossi – il ripopolamento in Trentino è stata un’esperienza di successo, considerato che oggi, a 20 anni dal suo inizio, abbiamo sul territorio, caso unico in tutto l’arco alpino, una popolazione di orsi bruni fra i 50 e i 60 esemplari. Anche a livello europeo il caso trentino è visto con grande favore ed è sorprendente che proprio in Italia qualcuno cerchi di sminuirne la portata o addirittura di mettere in dubbio la correttezza di chi fino ad oggi lo ha gestito, in gran parte con risorse umane e materiali proprie”.

Venendo ad altre affermazioni contenute nella nota, anch’esse trovano puntuale smentita nella realtà dei fatti. In sintesi la Provincia osserva che:

  • viene detto che abbattere un orso problematico non è accettabile per un Paese civile: il controllo degli orsi anche mediante abbattimento nei casi di pericolosità per l’uomo è una prassi adottata proprio nei paesi “civili”, qualsiasi cosa significhi questa espressione, Scandinavia e Nord America su tutti;
  • i fondi europei che la Provincia ha ricevuto per la gestione degli orsi non sono pari a “8 milioni” ma, ad oggi, esattamente ad euro 211.995,85 (progetti Life Arctos e Life Dinalp, quest’ultimo ancora in corso); il Parco naturale Adamello Brenta ricevette invece circa 1,5 milioni in 8 anni (negli anni 1997-2004, ovvero durante il periodo di vita del progetto Life Ursus). Dunque la Provincia autonoma di Trento da sempre sostiene i costi della gestione dell’orso in modo assolutamente prevalente, cioè con fondi propri, coprendo oltre il 90% della spesa totale;

  • il controllo degli orsi anche, in ultima istanza, attraverso la loro rimozione, è assolutamente conforme alla normativa UE (direttiva Habitat n. 92/43/CEE);

  • il personale che gestisce l’orso in Trentino è preparato e competente; lavora da sempre in stretto raccordo con i maggiori esperti di orso in Europa e nel mondo e fa parte di autorevoli organi scientifici (Bear Specialist Group dell’IUCN, International Bear Association- IBA Large Carnivore Initiative for Europe – LCIE);

  • ogni azione di rilievo nella gestione degli orsi in Trentino è stata, è, e sarà, presa sentiti anche i maggiori esperti in materia; è stato così anche nel caso della gestione di KJ2;

  • infine, il progetto Life Ursus non è stato avviato senza le “valutazioni fondamentali e necessarie per prevenire i possibili conflitti”; è vero l’esatto contrario perché il progetto è partito solo dopo l’autorevole Studio di fattibilità di ISPRA (1997) che lo precedette e lo fondò.

Alla luce di quanto sopra riportato il presidente Rossi rileva come sarebbe utile assumere informazioni corrette prima di affrontare temi di questa delicatezza.

Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Ugo Rossi smentisce M5S: "rimozione orsi conforme a Direttiva Habitat"

Bravo Rossi,l'orsa kj2 era problematica ed andava rimossa(abbattuta)!!!il movimento M5S con i leader che si ritrova, non credo che queste cose le capiscono.

da Fucino Cane 03/09/2017 13.55

Re:Ugo Rossi smentisce M5S: "rimozione orsi conforme a Direttiva Habitat"

Ancora qualcuno si ostina a colpevolizzare l abbattimento dell'orso KJ2. Il progetto orso è importante e sentito da tutti,figurarsi se ne consentono l'abbattimento se non è ben motivato.Cari media siete un disastro disinformati al massimo e creatori di problemi evitabili,a non finire.

da Cacciatore celeste. 02/09/2017 22.11

Re:Ugo Rossi smentisce M5S: "rimozione orsi conforme a Direttiva Habitat"

Sarebbe anche il caso di ricordare che la signora brambilla il giorno dopo affermo: "i responsabili dell'uccisione dell'orsa pagheranno." .Creando disinformazione e fomentando odio fuoriluogo..

da toni el cacciator 02/09/2017 14.34

Re:Ugo Rossi smentisce M5S: "rimozione orsi conforme a Direttiva Habitat"

Sarebbe il caso di ricordare, in caso di "distrazione", chi sia questo parlamentare del Movimento 5 Stelle che abbia contestato la gestione dell'orso. Vero è che viviamo in un paese dove tutti sono ESPERTI di tutto, ma i cazzari dove li mettiamo? Faccia, cortesemente sig. Rossi, il nome del parlamentare del Movimento 5 Stelle! Aggiungo, inoltre, che queste voci tipo " Ursus life" sono delle palesi mistificazioni verso italiani che non conoscano l'Inglese. Vero o no?

da Boccamiastattezitta 02/09/2017 11.36

Re:Ugo Rossi smentisce M5S: "rimozione orsi conforme a Direttiva Habitat"

Non conosco bene questo Ugo Rossi ma mi sta simpatico! Persona che sembra preparata e seria..

da little john 02/09/2017 7.43