HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
  Cerca
Federparchi: ecco come cambia il testo della 394 Agricoltori: siccità, danni già per un miliardo di euro Ispra: il consumo di suolo rallenta ma non si ferma Lo sciacallo in espansione in Italia? Al Senato primo passo verso l'abolizione degli animali nei circhi Ambientalisti: la Camera bocci la riforma sui Parchi No Vegan: è il momento della controinformazione "Le aragoste provano dolore", condannato ristoratore fiorentino Trento chiede la possibilità di rimozione dei lupi dannosi In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi Corte Europea: no alla denominazione "latte" per prodotti vegetali Fruttariano a Cruciani “mangiare pasta è un delitto, si uccidono semi di grano” In Umbria stanziati quasi 7 milioni per interventi in aree naturali Coldiretti lancia la campagna No Vegan: “Il 95% degli italiani mangia carne” E' il Piemonte la Regione con la maggior superficie di boschi Nell'ambra conservato uccello di 100 milioni di anni Romano (M5S) "no agli abbattimenti, le nutrie sono molto amate" Onorificenza per meriti ambientalistici a Franco Zunino Veneto. Eradicazione cinghiali: 200mila euro dalla Regione al Parco Colli Euganei Ispra, l'istituto è in crisi: protestano i dipendenti Presentati dati di Life WolfAlps: in Piemonte vivono 151 lupi Il 5 giugno si festeggia la Giornata mondiale dell'Ambiente I Comuni toscani chiedono la riapertura del Piano lupo Sammuri gela l'ambientalista che vuole salvare i mufloni: "Il Parco non è uno zoo" Anche la caccia tra gli scatti in onore della Madre Terra Progetti LIFE: il 52% dedicato alla lotta contro le specie invasive "Fondazione UNA e Parco della Maremma insieme per valorizzare la biodiversità"

News Natura

Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”


martedì 28 marzo 2017
    

Dalle pagine di Repubblica, dopo le obiezioni di Concita De Gregorio e di Michele Serra, si torna a parlare di estremismi vegani con l'intervento dello scrittore, “ma anche chimico e uomo di scienza”, Marco Malvaldi. “Non servono provocazioni e esagerazioni, fare proselitismi è sempre sbagliato sia che uno sia onnivoro sia che uno sia un vegano di quelli duri e puri. Ci vorrebbe più intelligenza” scrive.

Sulla vicenda della lite tra la mamma vegana e genitori onnivori, in particolare, dice:“se il tuo bambino viene a casa piangente perché la compagna di classe gli ha appena detto che sta mangiando Peppa Pig forse anche tu non gli hai spiegato bene come stanno le cose. I genitori avrebbero potuto potuto insegnare a quei bimbi a rispondere:
"Lo sai che per coltivare quella zucchina vengono sterminate 10 coccinelle?”

“Bisogna distinguere tra vegetariani e vegani. Se il vegetariano lo fa per motivi di salute è una scelta condivisibile. Se lo fa per motivi etici perché si può mangiare senza uccidere
mi piacerebbe portarlo a veder coltivare un campo. Perché dobbiamo sterminare gli altri animali come le coccinelle?”.

Sui vegani poi
Malvaldi non ha dubbi. “Mi sento tranquillamente di bollarli come estremisti per un semplice motivo: il vegano deve assumere integratori perché alcune vitamine essenziali per il nostro organismo si trovano solo negli alimenti di origine animale come le uova. Mi sembra che il raccogliere le uova in allevamenti aperti e a terra non faccia violenza alle galline in nessun modo”.

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”

Ai vegani le uova non vanno bene perchè sono fatte col culo.

da Fucino Cane 30/03/2017 16.48

Re:Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”

Ecco, appunto: Malvaldi, non Vivaldi. A riprova che riprendete quel che dice gente che nemmeno conoscete, soltanto perchè tira fuori le solite trite e ritrite sciocchezze che piacciono tanto a voi cacciatori.

da Autore 29/03/2017 19.08

Re:Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”

Scusate tanto, ma qui c è un errore di fondo che poi detta una di quelle leggi nn scritte che fondano l esistenza dell umanità......lasciateli parlare.....piu parlano meglio é....l errore grossolano e imperdonabile é voler zittirli.

da Annibale 28/03/2017 21.12

Re:Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”

la speranza è che non gli vengano più venduti integratori di ogni tipo e che la piantassero di frantumare in continuazione le appendici basse"gabbasisi"a chi non si nutre come loro.

da fausto 28/03/2017 20.48

Re:Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”

Non è che per caso si chiama Marco Malvaldi?

da Autore 28/03/2017 19.27

Re:Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”

La Tv ed i loro rappresentanti sono i primi colpevoli di questa cultura anti-tutto.Qualcuno ha avuto il coraggio di portare a scuola questa sub-cultura nazi-animalista-vegana. Perché non dicono anche quando i figli di vegani vengono sottratti ai genitori (quelli fortunati),qualcuno di questi figli ci ha lasciato anche le penne. Raccontano,e vogliono portare cibo vegano a scuola...cose inaudite creandogli nella mente un mondo che non esiste.VERGOGNA.

da agostino 28/03/2017 15.58

Re:Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?”

Ma gli diamo pure retta ,non c'e' niente da spiegare....Il veganesimo e' una aberrazione,da condannare,e' una pratica scorretta di alimentazione,inflitta ai bambini..Una legge dovrebbe vietare l'alimentazione vegana ai minori di 12 anni..Purtroppo la rai ci propina trasmissioni tipo Gli animali come noi...Quando un animale sapra scrivere ,leggere ,parlare,far di conto ecc sara' come noi...

da toni el cacciator 28/03/2017 15.25