HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
  Cerca
Il lupo in Francia 22 Aprile. Giornata Mondiale della Terra Veneto. Prima riunione Tavolo Regionale per gestione grandi carnivori Latte. Etichetta d'origine Toscana. Lupi: indagine conoscitiva, entro luglio documento di indirizzo UE e BEI insieme per la tutela ambientale Trento. 3 cuccioli di orso uccisi da un maschio adulto Giornata ambientale a Montelupone Se anche la terza carica dello Stato si fa animalista Bimbo morso da un ratto. Lorenzin a Raggi "si occupi del problema" Animalisti, non andate in tv! Emergenza cinghiali a Roma: la Procura apre inchiesta sui Parchi Se c'è un animale da tutelare, è lui: Mr Lombrico "No all'agnello, scegli veg": ora Berlusconi è anche vegano Galletti: a giugno Bologna capitale mondiale dell'ambiente Carcere per i genitori di bimbi vegani: Savino spiega la sua proposta Gasparri su riforma Parchi: "risarcimenti danni e meno vincoli per cittadini e imprese" Parchi, Coldiretti plaude alla Riforma alla Camera Dalla Toscana un’interrogazione al Ministro dell’Ambiente sul lupo Lombardia "nutrie sul 70% del territorio", servono soldi per evitare rischi Mattia Feltri su La Stampa "Il lupo sull'uscio" Strage di 30 pecore a Siena. Coldiretti agli animalisti "non sono animali questi?" Omicidio Morganti "Uccideva pesci? Se l'è meritato" Galletti "i Parchi italiani devono mettersi in gioco" Obiezione carnivora: “perchè il maiale sì e la coccinella no?” Roma. Carabinieri Forestale “di fronte al cinghiale usate la strategia del torero” Wwf contro riforma dei Parchi Vegani – carnivori. L'odio degli estremismi alimentari sui bambini IV Congresso FederFauna: piu' impegno su fronte etico

News Natura

Wwf contro riforma dei Parchi


lunedì 27 marzo 2017
    

Secondo Wwf la legge sui Parchi rischia di riportare indietro di 40 anni il sistema di protezione della natura. Commenta la presidente del WWF Italia Donatella Bianchi: “la proposta di riforma che approda domani (ovvero oggi, lunedì 27 marzo, ndr) in aula alla Camera, dopo essere stata approvata al Senato, è una grande opportunità perduta: se il testo non verrà emendato ma licenziato frettolosamente, anziché rilanciare e rafforzare i parchi italiani li indebolirà”.
 
Secondo Wwf con la riforma le aree protette passerebbero sotto la diretta influenza degli Enti territoriali, rischiando di essere ostaggio di logiche partitocratiche e localistiche. 

“Oggi il Parlamento sembra incapace di ascoltare il mondo al di fuori del Palazzo mentre con la Legge Quadro del 1991 (la 394) si aprì al confronto con la società civile e la comunità scientifica - conclude Donatella Bianchi -. Ma c’è ancora una possibilità per correggere la rotta: per questo il WWF si rivolge a tutti i deputati che da domani affronteranno, in aula, la proposta di legge affinché accolgano una serie di modifiche sostanziali per correggere un testo che così rischia di stravolgere il sistema delle aree protette e di indebolire la natura d’Italia”. I parchi possono rappresentare una grande opportunità di sviluppo sostenibile, per questo occorre una riforma innovativa e proiettata al futuro.

Cosa prevede la proposta secondo l'analisi di Wwf:

• che i Presidenti dei Parchi abbiano solo generiche qualifiche di gestione amministrativa senza che sia richiesta nessuna competenza in materia di tutela ambientale;
• che nel Consiglio Direttivo degli Enti-Parco siano inserite rappresentanze di portatori di interessi economici, indebolendo gravemente la tutela degli interessi generali rappresentati dallo Stato;
• che i Direttori dei Parchi non abbiano più una nomina nazionale, ma locale  e senza che siano richieste competenze ambientali o naturalistiche e che ne sia garantita l’indipendenza;
• che le Aree Marine Protette siano ancor più governate attraverso un sistema frammentario e disomogeneo fortemente condizionato dagli interessi locali;
• che la gestione della fauna dei parchi non sia chiaramente ancorata alle Direttive comunitarie, aumentando anche le possibilità di coinvolgimento dei cacciatori per gli abbattimenti selettivi.

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Wwf contro riforma dei Parchi

Al WWF la riforma dei parchi non và bene!!! Che l'abbiano escluso dalla spartizione della vil pecunia?????

da Il Nibbio 30/03/2017 16.44

Re:Wwf contro riforma dei Parchi

hanno paura di tornare in dietro di 40 anni? perché forse le cose andavano peggio? a me non risulta,soprattutto le cose da quando ci sono loro non sono certamente migliorate.

da mb 27/03/2017 23.02

Re:Wwf contro riforma dei Parchi

con gli italiani in regime di semi poverta'questa donna emblema del wwf si permette anche di rammaricarsi?ma e' gia tanto che ci siano solo quei 2-3 parchi storici gli altri dovrebbero solo essere aboliti,sono solo uno spreco di soldi e un arricchimento per i direttori dei parchi che come l'ispra della natura e dei selvatici non capiscono un tubo,purtroppo e' un carrozzone politico e come con la politica italiana andratutto a putt.......

da giuseppe 27/03/2017 21.08

Re:Wwf contro riforma dei Parchi

Ma per piacere ! Già che ci sono 150 parchi in Italia dovreste fare i salti di gioia, dove tra parentesi si fa tutto tranne che cacciare. Piuttosto vai a vedere dove è stata sforata la percentuale del 30% di aree protette come in Campania. se non sbaglio.

da jamesin 27/03/2017 20.38

Re:Wwf contro riforma dei Parchi

Alè......la bistecca gli e andata per traverso!!!

da Annibale 27/03/2017 20.37

Re:Wwf contro riforma dei Parchi

Sulla strada giusta solo per il fatto che finalmente tutti questi dilettanti parassiti malati di mente saranno messi in un angolo e la finiranno d rompere. Per il resto si poteva fare molto meglio ma e' noto che l' Italia e' la patria del magna magna....

da Flagg 27/03/2017 20.03

Re:Wwf contro riforma dei Parchi

Se non va bene al wwf allora forse siamo sulla strada giusta?

da Alpigino 27/03/2017 18.24