HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
  Cerca
Ispra: il consumo di suolo rallenta ma non si ferma Lo sciacallo in espansione in Italia? Al Senato primo passo verso l'abolizione degli animali nei circhi Ambientalisti: la Camera bocci la riforma sui Parchi No Vegan: è il momento della controinformazione "Le aragoste provano dolore", condannato ristoratore fiorentino Trento chiede la possibilità di rimozione dei lupi dannosi In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi Corte Europea: no alla denominazione "latte" per prodotti vegetali Fruttariano a Cruciani “mangiare pasta è un delitto, si uccidono semi di grano” In Umbria stanziati quasi 7 milioni per interventi in aree naturali Coldiretti lancia la campagna No Vegan: “Il 95% degli italiani mangia carne” E' il Piemonte la Regione con la maggior superficie di boschi Nell'ambra conservato uccello di 100 milioni di anni Romano (M5S) "no agli abbattimenti, le nutrie sono molto amate" Onorificenza per meriti ambientalistici a Franco Zunino Veneto. Eradicazione cinghiali: 200mila euro dalla Regione al Parco Colli Euganei Ispra, l'istituto è in crisi: protestano i dipendenti Presentati dati di Life WolfAlps: in Piemonte vivono 151 lupi Il 5 giugno si festeggia la Giornata mondiale dell'Ambiente I Comuni toscani chiedono la riapertura del Piano lupo Sammuri gela l'ambientalista che vuole salvare i mufloni: "Il Parco non è uno zoo" Anche la caccia tra gli scatti in onore della Madre Terra Progetti LIFE: il 52% dedicato alla lotta contro le specie invasive "Fondazione UNA e Parco della Maremma insieme per valorizzare la biodiversità"

News Natura

De Castro: etichettatura semaforo penalizza prodotti italiani


giovedì 9 marzo 2017
    

"Noi dobbiamo assicurare ai nostri cittadini un'etichettatura degli alimenti chiara e trasparente che li informi ma che non li condizioni nelle scelte e per questa ragione sarò sempre contrario al sistema distorsivo e fuorviante del semaforo". E' questo il commento del primo vice presidente alla Commissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro alla dichiarazione di alcune multinazionali europee di voler appoggiare il sistema di etichettatura con i codici cromatici.
 
"Più volte - continua De Castro -  anche con una specifica interrogazione parlamentare sottoscritta da quasi 100 colleghi, ho manifestato alla Commissione europea i miei dubbi su questo sistema poiché danneggia, non solo economicamente, molti dei nostri prodotti più conosciuti ed esportati, e fornisce al consumatore informazioni sbagliate, andando quindi contro lo scopo del suo utilizzo". "Lunedì chiederò nuovamente al Commissario Vytenis Andriukaitis, che sarà presente durante la riunione di Commissione agricoltura a Strasburgo, di pronunciarsi in materia per agire in difesa dei consumatori e del Made in Italy" ha concluso l'europarlamentare.

Leggi tutte le news

0 commenti finora...