HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
  Cerca
Wwf contro riforma dei Parchi Vegani – carnivori. L'odio degli estremismi alimentari sui bambini La presidente del Wwf "Mangio carne, sono vegetariana non praticante" Ancora paura a Roma a causa di un cinghiale L'Emilia Romagna stanzia 5,5 milioni di euro per i boschi Alaska: Trump riapre la caccia ai carnivori nelle aree protette Dalla Sardegna arriva eco-diserbante rivoluzionario Fondazione Una su emergenza cinghiali a Roma "la sterilizzazione non basta" Fava adotta motto "salva un albero mangia un vegano" Innocenzi con M5S alla Camera "stop macelli lager e allevamenti intensivi" Dal Codacons perplessità sulla riforma dei Parchi Ponza: consiglio comunale vota sì all'uscita dal Parco del Circeo Parco Colli: 70 selecontrollori per eradicare i cinghiali Caos normativo nutrie: Regione Lombardia organizza tavolo tecnico Abbattimenti anche nelle aree protette, diffida per 43 sindaci Nutrie: Tar annulla ordinanze comunali Piano Lupo: arriva lo stralcio del capitolo sull'abbattimento Assessore Pan "allarmismi inutili, ritorno lupo è spontaneo" De Castro: etichettatura semaforo penalizza prodotti italiani Genova, i cinghiali infestano la città e commuovono gli animalisti Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi Galletti: l'Italia ha un notevole capitale naturale; e diverse criticità. Veneto. Lupi: Giunta istituisce tavolo regionale Dieta vegana: a Piazza pulita il dramma delle carenze nei bambini Torturava e uccideva gatti: condannato a 3 anni di carcere Coldiretti: cinghiali, sempre più un problema per la sicurezza pubblica Ministro tedesco all'Ambiente intima menù vegetariani durante incontri ufficiali Dal Parlamento Ue ok a risoluzione per pesticidi alternativi Accertata aggressione a cane e padrone da parte di lupi La Toscana sollecita l'approvazione del Piano lupo

News Natura

De Castro: etichettatura semaforo penalizza prodotti italiani


giovedì 9 marzo 2017
    

"Noi dobbiamo assicurare ai nostri cittadini un'etichettatura degli alimenti chiara e trasparente che li informi ma che non li condizioni nelle scelte e per questa ragione sarò sempre contrario al sistema distorsivo e fuorviante del semaforo". E' questo il commento del primo vice presidente alla Commissione agricoltura del Parlamento europeo Paolo De Castro alla dichiarazione di alcune multinazionali europee di voler appoggiare il sistema di etichettatura con i codici cromatici.
 
"Più volte - continua De Castro -  anche con una specifica interrogazione parlamentare sottoscritta da quasi 100 colleghi, ho manifestato alla Commissione europea i miei dubbi su questo sistema poiché danneggia, non solo economicamente, molti dei nostri prodotti più conosciuti ed esportati, e fornisce al consumatore informazioni sbagliate, andando quindi contro lo scopo del suo utilizzo". "Lunedì chiederò nuovamente al Commissario Vytenis Andriukaitis, che sarà presente durante la riunione di Commissione agricoltura a Strasburgo, di pronunciarsi in materia per agire in difesa dei consumatori e del Made in Italy" ha concluso l'europarlamentare.

Leggi tutte le news

0 commenti finora...