HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
  Cerca

News Natura

Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi


martedì 7 marzo 2017
    

Lupi Pescia In vista della prossima discussione del Piano Lupo in sede di conferenza Stato - Regioni, in programma per giovedì 9 marzo, le associazioni animaliste Lav, Enpa, Lipu, Lac, Lndc, Animalisti italiani e Leidaa hanno inviato ai presidenti delle regioni un decalogo con le principali ragioni contro il contenimento previsto dal Piano.

“La deroga, fortemente voluta dal ministro dell’Ambiente, alla rigorosa protezione del lupo che l’Europa ci impone, è una misura ingiusta, sbagliata e pericolosa per le conseguenze che avrebbe sulla popolazione dei lupi, già tanto ridotta”, scrivono gli animalisti. Le associazioni evidenziano come siano già undici i presidenti di Regione ad aver preso posizione contro la possibilità di uccidere i lupi. Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Abruzzo, Lazio, Campania, Basilicata, Calabria e Puglia: “uno schieramento di schiacciante maggioranza, che rappresenta più del 70% dei cittadini italiani all’interno della Conferenza delle Regioni e che – concludono – avrà come conseguenza lo stralcio del capitolo III.7 dal Piano Lupo, quello che dispone gli abbattimenti in deroga al regime di protezione imposto dalla Direttiva Habitat”. 

Questo appello contrasta con i numeri degli esperti sulla effettiva presenza del lupo in Italia (1500 - 2500 esemplari almeno - ma secondo altre illustri stime potrebbero essere pure il doppio), in continua espansione in un territorio fin troppo antropizzato. A farne le spese sono, al solito, gli allevatori. A Siena, patria del pecorino Dop, per esempio, siamo all'esasperazione. L'ultima mattanza si è consumata a Pienza, il cuore della zona di produzione del pecorino, in piena Val d’Orcia. L’ennesimo attacco dei lupi contro un allevamento di pecore, constata la Cia Siena. Sette pecore sono state trovate uccise, azzannate alla gola in modo chirurgico, come solo i lupi sanno fare. Oltre venti sono quelle disperse e, secondo l’allevatore, non torneranno più.

“Ora basta. Ormai siamo di fronte ad una strage continua - sottolinea Luca Marcucci, presidente di Cia Siena- gli allevatori si trovano soli ed indifesi, vedono messa a repentaglio la loro attività. Occorre insistere con azioni mirate a limitare la presenza dei lupi, canidi ed ibridi nelle nostre campagne. Il Piano Lupo va approvato senza tentennamenti. I nostri agricoltori ed allevatori non ce la fanno più, sono esasperati”. “E’ messo a repentaglio il sistema socio-economico di intere aree della provincia -aggiunge Roberto Bartolini, direttore di Cia Siena- la politica deve andare oltre gli interessi delle lobby animaliste, secondo cui vale di più un singolo lupo, anziché interi greggi di pecore, la sostenibilità economica di intere famiglie e quella sociale delle aree rurali, che senza i nostri agricoltori e allevatori subirebbero l’inesorabile abbandono. È urgente difendere il reddito degli agricoltori, messo a rischio dai predatori. Questa situazione sta creando un grosso danno all’economia del territorio. Le nostre aziende sono allo stremo, molte stanno chiudendo”
 

IN NORVEGIA VIA ALLA CACCIA "RICREATIVA E CULTURALE" AL LUPO

Se pensiamo che nella civilissima Norvegia era stato predisposto l'abbattimento del 70% dei lupi censiti, ovvero 47 lupi su un'esigua popolazione di 68 esemplari in un territorio grande quanto quello dell'Italia ma con il dieci per cento della popolazione, capiamo il livello della strumentalizzazione della questione. Vero che dopo le polemiche protezioniste anche in Norvegia si era visto un passo indietro (ok all'abbattimento di solo 15 lupi problematici) ma proprio in questi giorni, il ministro dell'ambiente Vidar Helgesen ha presentato un progetto di legge che ne consente l'ulteriore abbattimento per motivi anche di natura ricreativa e culturale, nelle zone in cui la presenza dei lupi è stata finora tollerata e sottoposta ad abbattimenti solo in casi particolari. Chiediamocelo, ma la Norvegia sta in Europa?

 

Leggi tutte le news

19 commenti finora...

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Bravo IVAN, totalmente condivisibile.

da Frank 44 10/03/2017 10.21

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Questo e'il momento per noi cacciatori di tacere,quando ci chiameranno per fare i corsi per l'abbattimento del lupo allora si che dovremo parlare per dire loro di andare a quel paese.

da IVAN 08/03/2017 17.04

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

ambientalisti...vegani...vegetariani...amanti dei animali...komunisti...zingari...extracomunitari...tutti uguali! la bell'Italia ahahhahahahahah

da ah ah ah 08/03/2017 14.33

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

In Italia non si prevedono ed affrontano i problemi ma si affrontano le emergenze ,cosi si creano eroi che saranno ospitatia qualche trasmissione televisiva ,l'eroe del prossimo decennio " il cacciatore di lupi"

da toni el cacciator 08/03/2017 11.09

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Io se i lupi in toscana siano pochi o meno, non sono in grado di poterlo giudicare ma voglio provare a fare il classico "conto della serva". Dalle statistiche e dagli studi fatti, sembrerebbe che nella sola Regione Toscana (n.d.r.)il numero dei lupi si aggirerebbe (stima in difetto) sui MILLE esemplari. Considerato che l'incremento annuo di tali animali si aggira intorno al 10/12% e che anche tale stima è in difetto considerata la grande abbondanza di prede di cui dispongono,si ipotizza che in pochi anni la specie si avvicinerà a DUEMILA esemplari:Ora io mi domando e domando: Considerato che un lupo in un anno mangia circa UNA TONNELLATA di cibo, cosa succederà??? In una regione che si ha tante zone boscate ma è altrettanto fortemente antropizzata, ci sarà spazio per tutti questi lupi??? Non pensano le autorità competenti che una simile stima non rappresenti un vero pericolo del quale quando se ne vedranno gli effetti sarà ormai tardi???

da Riflessioni allo sbaraglio 08/03/2017 11.01

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

E dov'è questa proposta? Pubblicatela per favore

da Fabio 08/03/2017 10.14

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Rispetto le vostre idee, io nn ho dubbi lasciamoli lavorare per il Re di Prussia..........per il resto se ,fosse richiesto , .....ci sarà tempo e modi.

da Annibale 07/03/2017 23.43

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Infatti, la scienza dice che: dove i lupi sono pochi, gli imbecilli animalmalatimentali sono troppi.

da Skippy 07/03/2017 23.02

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

hai perfettamente ragione che e sbagliato fregarsene ,ma credo che proprio il lupo che tanto hanno voluto gli creera'un monte di casini e qualunque decisione venga presa finalmente potremmo dimostrare che loro con lequilibrio della natura non ci capiscono una mazza e che soprattutto non servono a niente ,ma solo a mangiare soldi pubblici che potrebbero servire x cose molto più importanti.

da mb 07/03/2017 22.40

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Invece e' sbagliato fregarsene. Bisogna mettere in mostra tutta la grassa ignoranza animalista, la loro inconsistenza e faziosita'. Proprio sul lupo bisogna sconfiggerli. Loro non perdono occasione per mettere i bastoni tra le ruote ed ora e' il loro turno. Devono stare a cuccia! Anzi devono sparire questi parassiti.....

da Flagg 07/03/2017 22.18

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

mi sembra di aver letto ben 8 associazioni,sinceramente non ho ancora capito cosa fanno e a cosa servono ,ma sono abbastanza x risolversi il problema lupo da soli ,quindi noi cacciatori una volta tanto facciamo la cosa giusta freghiamoceneeee.

da mb 07/03/2017 21.53

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

i lupi non e' un problema di noi cacciatori non cadiamo nel tranello se la sbrighino loro sono tanti non ci interessa sono pochi non e' colpa nostra a cacciatori interessano solo i nostri cani da caccia

da berto 07/03/2017 21.44

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Toni el Cacciator quasi 1000 lupi stanno solo in Toscana. Scommettiamo? La verita' e' che i censimenti non li hanno mai fatti bene oppure non hanno pubblicato tutto per paura che iniziasse questa fase di gestione che include anche gli abbattimenti. A loro animalisti non conviene che si passi a questa fase perche' perdono in primis una battaglia di principio. Ma ai FATTI non si puo' sfuggire e questi dicono che la loro ideologia e' utopistica, infarcita di ignoranza e completamente priva di buon senso. Il fatto che ci marcino sopra perche' ci credono da buoni talebani oppure, anche peggio e piu' probabile, lo fanno con secondi scopi non fa molta differenza. Le tentano tutte, a tutti i costi, contro FATTI oggettivi e questo dimostra che non hanno ragioni vere se non quelle del loro tornaconto!

da Flagg 07/03/2017 18.21

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Rubblica il quotidiano dichiarava da un suo servizio che i lupiin Europa erano cosi ripartiti: svizzera 3 ausrtia 40 ,germania 40, francia 250, cechia,5 ,polonia 1000, grecia 550 ,olanda 10 ,belgio 14 'spagna 2000 romania 2500"italia 1000'gran bretagnia ESTINTO,,dati 2015 ora il Mammone CaprIa dichiara che in italia sono dai 1500 ai 4000 con una licidita' di dati.....

da toni el cacciator 07/03/2017 17.44

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Se per gli animalisti i lupi sono pochi non c'è che una soluzione: far pagare i danni arrecati dal lupo a coloro che lo vogliono sul territorio.

da Frank 44 07/03/2017 17.19

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

In tutto c'è una logica: I lupi sono pochi aumentiamoli....così aumenta il bottino da spartire ! Meditate gente....meditate.

da L'economia muove la storia 07/03/2017 17.16

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Mi sembra molto strano che in Norvegia sia stata stimata la presenza di solo 68 lupi.

da Arrabbiato 64 07/03/2017 16.21

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

Sono d accordo con quei stasabottini delle sigle qua sopra........nessuno tocchi il lupo..........lasciatelo lavorare !!! Mi spiace per gli allevatori.......ma così in questo paese deve andare.......e ci vorra pure la tragedia. Cacciatori a casa, ovviamente........qualsiasi situazione verrà proposta.

da Annibale 07/03/2017 15.55

Re:Per gli animalisti i lupi in Italia sono pochi

in Italia i lupi sono pochi, e gli animalardi sono troppi.

da A CASA ! 07/03/2017 15.53