Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca

News Natura

Una caccia a prova di Ambiente


martedì 30 agosto 2011
    

Riportiamo un articolo pubblicato da l'Unità a firma dei senatori Roberto Della Seta e Francesco Ferrante relativo all'attività venatoria.

Fra pochi giorni apre la caccia. L’appuntamento trova un Paese assillato da altre, più urgenti preoccupazioni, ma gli italiani, malgrado la crisi difficilissima di queste settimane, continuano ad appassionarsi al tema. È così da molti anni, da quando l’ambiente, la tutela della fauna sono diventati oggetti prioritari di attenzione per l'opinione pubblica.
Queste antenne particolarmente sensibili quando si discute di caccia sono un bene, per l’oggettiva rilevanza della questione, ma contengono anche un rischio: il rischio che il dibattito si riduca a una sorta di “guerra di religione” tra difensori e nemici della caccia “senza se e senza ma”. Tra chi invocando tradizioni ataviche - l’uomo è stato cacciatore prima ancora di diventare raccoglitore e poi agricoltore - vede nella caccia un “diritto”, e quanti -bisogna dirlo: sempre più numerosi - condannano la caccia sul piano etico, considerandola una pratica ormai incompatibile con l'evoluzione culturale della specie umana.
Chi scrive non ha mai imbracciato un fucile, nemmeno un fucile da caccia,né si riconosce nelle posizioni “abolizioniste” di chi vorrebbe proibire l’attività venatoria. E pure riconoscendo a queste dispute piena legittimità e anche interesse, però da ambientalisti ci poniamo una diversa priorità: regolamentare la caccia dando concretezza al principio costituzionale che individua nel patrimonio faunistico un bene superiore che lo Stato ha il dovere di conservare.
Conciliare l’attività venatoria con l’esigenza di tutelare la fauna fu l’obiettivo della Legge 157 del ’92: un’ottima legge che ha consentito all’Italia di mettersi al passo della normativa comunitaria e resta un punto di riferimento irrinunciabile. Questa legge va difesa, aggiornandone alcuni aspetti marginali ma salvaguardandone rigorosamente l’ispirazione. Va difesa dai tentativi ricorrenti di smantellarla, l’ultimo del Pdl che in Senato aveva proposto un'improbabile e dannosa deregulation dell’attività venatoria. E va difesa anche da troppe iniziative unilaterali di diverse Regioni (non tutte - va detto - governate dal centrodestra...) che in questi mesi hanno varato calendari di caccia in violazione delle regole di tutela fissate dall'Italia e dall’Europa.
La via da battere, per il Pd e il centrosinistra, è la stessa che vent’anni fa portò al varo della Legge 157: sostenere l’impegno condiviso delle associazioni ambientaliste, della parte più avanzata del mondo venatorio a cominciare da ArciCaccia, delle associazioni agricole, per un goveno dell’attività venatoria che garantisca una rigorosa tutela faunistica, scongiuri ogni ipotesi di privatizzazione della caccia, eviti all’Italia nuove e più gravi messe in mora dall’Unione europea.

Fonte: l'Unità

 

Leggi tutte le news

32 commenti finora...

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Molti di questi ambientalisti magari sono a favore di cose innaturali e contro natura dell'altro mondo come il voler far sposare due maschi pelosi

da leo 01/09/2011 16.37

Re:Una caccia a prova di Ambiente

fanno di tutto x annientasi !!!!! ben x noi !!!!!

da gianni 31/08/2011 15.52

Re:Una caccia a prova di Ambiente

direi che questi signori continuano a suicidarsi e a fare una splendida campagna elettorale per il partito Caccia Ambiente,,,ma cosa pensano di guadagnare voti e di aumentare i tesserati arci caccia a parlare così? mah...hanno rotto veramente e con l'ultima czz per lo storno siamo poi già a posto

da Mirc1 Imola 31/08/2011 14.25

Re:Una caccia a prova di Ambiente

caro lucas penso che rimarrai deluso,guarda la manovra che ha fatto il governo,mica rinunciano ai loro privilegi,e neanche si sono ritoccati lo stipendio...anzi.i soldi li tolgono hai ospedali,comuni etc.guarda se anno tolto soldi alle ass.animaliste o parchi...o se tolgono le comunità montane,o diminuiscono di numero i parlamentari o abolisconoi le provincie etc...dipende da noi caro lucas se farli continiare o no.

da max 60 31/08/2011 13.28

Re:Una caccia a prova di Ambiente

bravo lucas...

da mario 31/08/2011 11.03

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Speriamo che finisca presto anche per voi politici la pacchia di mangiare e bere a sbafo di noi poveretti!

da lucas 31/08/2011 10.50

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Della seta , e Ferrante , vi è rimasto di andare a Zelig

da Roberto Traica 31/08/2011 8.47

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Ma chi se ne frega dell'evoluzione culturale della specie umana?...!!!! Io sono cacciatore e lo resterò per sempre, e poco me ne può fregare di come la mia specie si evolve, ognuno si evolve come meglio crede, le tradizioni esistevano, esistono ed esisteranno sempre. Cacciaambiente, voi del pdl pd o ci che sia non avrete un briciolo di voto dalla mia famiglia, e le aavv hanno finito di succhiare il sangue a noi poveri creduloni.

da Adamo - Foggia 31/08/2011 3.26

Re:Una caccia a prova di Ambiente

sigori oratori mi auguro che con le prossime elezioni andate a fare compagnia al sig. pecoraro.

da antonio. 30/08/2011 21.37

Re:Una caccia a prova di Ambiente

nemmeno con pecoraro al governo abbiamo avuto problemi con la caccia !!!! ne abbiamo molti di piu ora..che i verdi e comunisti sono scomparsi dalla scena politica !!!

da gianni 30/08/2011 20.13

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Ezio questo si è capito da un bel po di tempo, io invece gli chiederei, invece di adattare la caccia all'ambiente, sempre più deturpato dagli incompetenti che pretendono di gestire e amministrare il territorio, perché non provano a far in modo che l'ambiente torni ad essere quello che vogliono i cacciatori ed i veri ambientalisti, andassero veramente a rompere le pa..e a chi in continuazione devasta in modo irreparabile le nostre campagne e le nostre montagne

da big hunter rm 30/08/2011 20.02

Re:Una caccia a prova di Ambiente

"....per il Pd e il centrosinistra...." Avete la stessa credibilità del centro destra. Ovvero poco o più meno di ZERO!! Siete solo la faccia diversa della stessa medaglia. L'azione del governo Prodi e prima ancora quello D'Alema avevano agevolato in ogni modo l'ascesa del centro destra. Ora abbiamo "provato" anche questi ultimi, ed almeno una cosa, una solo l'abbiamo capita. O meglio IO l'ho compresa, ovvero che della stragrande maggioranza dei politici italiani non ci si può fidare.

da Ezio 30/08/2011 18.25

Re:Una caccia a prova di Ambiente

@mario.giusto,ad esempio in inghilterra,vai in una armeria con la tua licenza,ti fanno la loro,e poi prendere in affitto un fucile,mettersi daccordo con il contadino e cacci,se colombacci gli fsai pure un favore e ti fa l'inchino.spesa complessiva,più della metà dell'agenzia.es.noi andiamo tranquillamente in montenegro,avendo un amico cacciatore che ci fa tutti i documenti,e mentre voi guardate sul mare le anatre a febbraio noi gli spariamo.spesa totale?quanto andare a cena quattro volte al ristorante con la famiglia.ancora che stiamo a roderci il fegato quà,regalando soldi a sti politici de m..........

da max 60 30/08/2011 16.59

Re:Una caccia a prova di Ambiente

la 157 ha ridotto i cacciatori del 50% ... all'estero con 40 euri cacci tutto l'anno...dove che paghi profumatamente i proprietari dei fondi?? Penati-chi?..ma lei è mai andato a caccia all'estero senza agenzia?? mi sa di no...

da mario 30/08/2011 16.15

Re:Una caccia a prova di Ambiente

ANKE veneziano VIENE A SCRIVERE QUA.... ROBA DA MATTI.. STANNP PROPRIO AFFONDANDO....

da politica tutta schifo 30/08/2011 15.06

Re:Una caccia a prova di Ambiente

per Belgio lei si premura ad offendere chi politicamente la pensa diversamente da lei ed inoltre con le mie 50 licenze posso tranqullamente dirle che il movimento per il quale lei opta non l'ho ancora visto all'opera nonostante il suo esponente sieda in parlamento europeo

da il lupuo 30/08/2011 15.02

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Cari amici oggi esiste una realtà, si chiama Caccia-Ambiente-Agricoltura-Pesca-Tradizione. Per troppo tempo i cacciatori sono rimasti privi di una guida forte e sincera. Entriamo nella leggenda :solo noi possiamo aiutare noi . "NESSUN DORMA

da Giuseppe Costa 30/08/2011 14.44

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Ecco queste sono le mani che inevitabilmente finiremo....dalla parte più avanzata del mondo venatorio a partire da Arci caccia....voleva scrivere del mondo ambientalista si e sbagliato,poverino,che centra arci caccia con la caccia??

da Rik. 30/08/2011 14.23

Re:Una caccia a prova di Ambiente

nulla da dire basta guardarli in faccia, e traete le vostre conclusioni, a me fanno vomitare, e non solo loro intendiamoci.

da gianni 30/08/2011 14.10

Re:Una caccia a prova di Ambiente

sempre dettato dall'ignoranza !!!

da gianni 30/08/2011 14.06

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Il discorso e’ diverso, si passa da velate minacce abolizioniste, alla critica sui calendari ventatori. Le quali regioni legittimamente hanno operato nel rispetto della propria autonomia. Cita regioni di centro destra,ma moltissime son anche del centro sinistra, ed hanno operato in armonia con la 157.Mantenendo inalterati i dettami della 157 restando nei limiti della stessa.Pero’ son del PD e non vengono citate.Anche queste avrebbero violato le regole.Le cui regole eravate prontissimi a disattendere con il tavolo politico,la cui applicazione corretta della legge rientra nel libro dei sogni dei cacciatori.Come sostenuto da qualcuno alla presentazione del calendario trappola…. Ma veramente credete che siamo cosi farlocchi? Anche al piu’ incallito sostenitore della Sinistra fate sorgere il dubbio sulla vostra credibilita’Avete fatto accordi con il PDL sull’art 43,lo avete votato all’unanimita’Ma de che stiamo parlando….. La richiesta oggi sarebbe pretendere le loro immediate dimissioni…………Non sono stati in grado di gestire il bene comune, nell’interesse della collettivita’..Il loro unico sistema di gestione e’ vietare.

da Alessandro Cannas. 30/08/2011 13.26

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Bisogna evitare all'Italia nuove e più gravi messe in mora dall'Unione Europea.... Ma questi signori sono dei parlamentari italiani che cercano di prendere per il culo la gente impreparata o sono ignoranti? Ma questi signori lo sanno che i procedimenti aperti dall'Europa nei confronti dell'Italia ben 32 su 130 sono in materia ambientale e sono veramente molto gravi e solo 3 sono per la caccia in deroga? Ma veramente credono che ci possono prendere per fessi? è incredibile che spostino tutto sulla caccia per nascondere i loro misfatti in tema ambientale. Sanno essere solo bugiardi e ipocriti ed insensibili alla salute dell'ambiente e di tutti gli esseri animali che vi vivono.

da Bruno Zema Presidente regionale ANUU Calabria 30/08/2011 12.38

Re:Una caccia a prova di Ambiente

i soliti slogan e il solito ambientalismo salottiero lontano anni-luce dalla realta’ scientifica e dalla realta’ del mondo rurale. la solita pretesa di sapere chi sono i cacciatori “seri” (quelli che gli fanno polticamente comodo) da quelli “non seri”. Farebbero bene a fare un bell’ esame di coscienza sull’ ambientalismo antiumano di cui sono portatori, come farebbero bene a migliorare la propria cultura ambientale, magari facendo un corso accelerato presso Wilderness Italia. La legge 157 va abolita e riscritta per intero, e’ una porcata legislativa che non ha simili in tutta Europa. Pretendono di parlare di ambiente e di fauna ma ignorano perfino che LA CACCIA E’ UN DIRITTO, come recentemente ha riconosciuto una sentenza della Corte di Giustizia della Comunita’ Europea. Ma lo sanno che al simposio di Nagoya la caccia e' risultata estranea ai fattori umani che danneggiano la biodiversita' ???? lo sanno che l' ISPRA (non un' associazione venatoria) e' giunta alla stessa conclusione ?? perche' non si informano meglio prima di parlare o scrivere del tutto a sproposito??? SOLO NOI POSSIAMO AIUTARE NOI.

da Fabrizio 30/08/2011 12.26

Re:Una caccia a prova di Ambiente

.."però da ambientalisti ci poniamo una diversa priorità: regolamentare la caccia dando concretezza al principio costituzionale che individua nel patrimonio faunistico un bene superiore che lo Stato ha il dovere di conservare." Perchè Della Seta Lei non si legge ciò che ha detto l'Ispra sull'impatto ambientale in Italia dell'attività venatoria?

da Silvano B. 30/08/2011 12.05

Re:Una caccia a prova di Ambiente

della seta penati presidente di arcicaccia

da nappa 30/08/2011 11.53

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Il problema del calo dei cacciatori non è dipeso dalla 157, tant'è vero che è abbastanza costante e omogeneo in tutta Europa. Quanto alle privatizzazioni e alle vessazioni, è certo che la tassa di Stato e i balzelli regionali che paghiamo in Italia sono i più alti in assoluto. Ma a ben guardare, sempre facendo una media, in Europa se vuoi andare a caccia devi pagare e profumatamente il proprietario del fondo. In Francia, ad esempio, la media degli ambiti è intorno ai 100 ettari, mentre da noi si va sui 100.000. Quello che è certo, a proposito di associazioni venatorie, è che anche l'Arcicaccia a livello locale NON GRADISCE PIù le posizioni dei propri rappresentanti nazionali, tant'è vero che ovunque si schiera con le altre associazioni venatorie contro i provvedimenti insulsi oltre che ingiusti, suggeriti da questi professionisti dello stipendio a spese del contribuente.

da Penati-chi? 30/08/2011 11.22

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Avete capito che dice L'UNITà,:"della parte più avanzata del mondo venatorio a cominciare da ArciCaccia,"...ahahahahah,e loro sarebbero la parte più avanzata del mondo venatorio!!! Secondo me,sono solo il braccio armato da voi scelto per farla chiudere la caccia,cari sinistrorsi! Per quanto mi riguarda un saluto a tutti i cacciatori che ancora resistono,io quest'anno mollo,non ho rinnovato e non lo farò,ogni anno aumentano i costi e diminuiscono le specie cacciabili. Con una polizia venatoria,che fa imboscate nemmeno si trattasse di prendere Toto Riina(in Umbria almeno),ed allora che lo stipendio a questi signori lo paghi la collettività,i miei soldi da cacciatore quest'anno non li vedranno,li spendero per andare al mare! per me non è più un divertimento ma è divenuta fonte di stress,ogni volta che si prende il fucile sembra di andare a rubare,e visto che ladro non mi piace esserlo,un saluto e un imbocca al lupo a tutti i cacciatori che ancora resistono,con me hanno vinto loro.

da Pietro 30/08/2011 11.13

Re:Una caccia a prova di Ambiente

la 157 ha ridotto i cacciatori del 50% ... famiglie divise ( babbo con ATC figlio senza.. fratello a sorteggio) ... amici divisi ... compagnie divise ... è stata la fine della caccia "vera"! adesso gli ATC spadroneggiano . la migratoria è diventata proprietà dei presidenti degli ATC ( che l'80% di caccia non capisce un granchè) la mobilità è finita ... e gli ATC INCASSANO UN SACCO DI SOLDI ... che dove vanno a finire chi lo sa??? bha?? ragazzi , all'estero con la meta dei soldi che si spendono in Italia ci si diverte il doppio...buttate la licenza ...non rinnovate più...voglio vedere cosa faranno senza i nostri soldi...i CAPI ... di queste SRL...

da mario 30/08/2011 11.01

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Che vergogna questo PD. Vuole promuovere l'ARCI come l'unica associazione valida per assicurare continuità all'attività venatoria. Nell'ARCI vi sono solo "comunisti" e sono falsi cacciatori infiltrati per recuperare i voti che sicuramente perderanno? Per nessuno ragione, se si ama la caccia, bisogna tesserarsi a queste particolari organizzazioni che si distinguano e sono famose per un cecto modo di virere. NESSUN DORMA.

da BELGIO 30/08/2011 10.52

Re:Una caccia a prova di Ambiente

Un solo elementare ragionamento per commento a quanto scritto nell'articolo.Dalla data di entrata in vigore della 157(concertata tra l'altro per loro stessa ammissione),al calo o dei cacciatori ha corrisposto una crescita più che esponenziale delle riserve o luoghi similari( ZAC ecc...);chi spinge o continua a fare di tutto affinché la caccia sia sempre più PRIVATIZZATA o diritto di pochi?Traggano i lettori le conseguenze di misure che,sotto la forma di "caccia responsabile",favoriscono sempre più la " caccia privata"!

da Pietro 2 30/08/2011 10.21

Re:Una caccia a prova di Ambiente

CI VORREBBE ANCHE UNA LEGGE CHE TUTELASSE NOI CITTADINI DA TUTTO QUELLO CHE FATE VOI,PURTROPPO SIETE VOI CHE LE FATE,E PRENDIAMO ANCHE LE MULTE DALLA COMUNITA EUROPEA,CON LE VOSTRE DORATE PAGHE,I VOSTRI PRIVILEGI,I VITALIZZI,E NON PAGHI LE VOSTRE RUBERIE CI AVETE PORTATI SULL'ORLO DEL FALLIMENTO,E MI RIFERISCO A TUTTI DX E SX,VENITE A FARE LA MORALE A NOI QUANDO SIETE,DATI ALLA MANO,UNO DEI PARLAMENTI PIU CORROTTI E CON IMPLICAZIONI PENALI DELLE "DEMOCRAZIE" MONDIALI...VERGOGNATEVI.......

da max1964 30/08/2011 9.54

Re:Una caccia a prova di Ambiente

IN ITALIA CI SONO LE LEGGI + RESTRITTIVE D'EUROPA, E QUESTI ANCORA VOGLIONO METTERE ALTRE RESTRIZIONI, ANDATE TUTTI A FARE IN C........

da non voto ne pd ne pdl mi fanno entrambi schifo 30/08/2011 9.43