Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca
Ok a prelievo in deroga cormorano fino al 24 marzo a OristanoFiocchi: Solidarietà a Don Gaudenzio Martini denunciato dagli animalistiProrogata ordinanza Peste Suina AfricanaMarche: 1 milione 500 mila euro per progetti in siti Natura 2000Cremona, animalisti distruggono gabbie di cattura per le nutrieBologna, sequestrati snack cinesi contaminati da Peste Suina No degli agricoltori all'obbligo di mantenere una parte di terreni incoltiColdiretti Torino, dopo molte sollecitazioni, ottiene Piano controllo del piccioneIspra partecipa a progetto contro ibridazione del lupoNelle aree Protette della Basilicata prelevati quasi 2000 cinghiali Lipu, uccelli in declino: tutta colpa dell'agricolturaPesticidi, Lollobrigida "Commissione Ue recepisce proposte italiane"Abbattimento orso M90, chiarimenti da IspraAdattamento ungulati al cambio del clima: studio su stambecchi alpiniIl Santuario Cuori Liberi perde il ricorso contro i veterinariTrento, abbattuto l'orso M90. La Provincia: "animale pericoloso"Parco Nazionale Matese, ipotesi restrizione dei confiniA Mi manda Rai3 si è parlato del lupo Face: "brutte notizie per la biodiversità sui terreni agricoli"Confagricoltura: contro PSA serve nuova strategia per i cinghialiE' l'Italia il Paese ad avere più lupi in UETrento: orso insegue escursionisti. La Provincia valuta abbattimentoSvizzera, abbattuti 32 lupi sui 300 totaliLombardia stanzia nuovi fondi per reti anti cinghialiColdiretti: gennaio troppo caldo, agricoltura in tiltGiornata mondiale delle zone umide. Ispra fa il puntoLollobrigida: in Europa ampia maggioranza contro carne coltivata

News Natura

Identificato primo caso di Mixomatosi nella lepre italica


venerdì 13 ottobre 2023
    
 
Durante il XXII Congresso Nazionale della Società Italiana di Diagnostica di Laboratorio Veterinaria (S.I.Di.L.V.), è stato presentato uno studio che ha identificato il primo caso di Mixomatosi nella lepre italica. Lo rende noto la Federcaccia in un comunicato.

La Mixomatosi è una malattia virale ben conosciuta che colpisce il coniglio selvatico e domestico ed è causata dal Myxoma virus (MYXV). Questo virus può essere trasmesso attraverso vettori come zanzare e pulci, con ceppi di vari livelli di virulenza.

Il caso in questione è stato scoperto durante il "Progetto Verso il prelievo venatorio sostenibile della Lepre italica" in Sicilia, avviato nel 2017 dalla Federcaccia. Nel novembre 2018, è stato abbattuto un maschio di lepre italica con lesioni sospette da Mixomatosi. Le analisi hanno rivelato la presenza del DNA del Mixoma virus in questa specie di lepre, il che rappresenta una scoperta significativa. Inoltre, sono state escluse connessioni con un ceppo particolarmente pericoloso del virus (MYXV-To). Inoltre, è stata riscontrata la positività per Treponema paraluisleporidarum, un batterio a trasmissione sessuale che causa la sifilide dei Lagomorfi, una malattia non trasmissibile all'uomo.

Poiché sia le lepri italiche che i conigli selvatici sono presenti in Sicilia, stanno attualmente svolgendo ulteriori ricerche sul genoma virale, nella speranza di comprendere meglio la situazione epidemiologica nell'isola. Questa scoperta sottolinea ancora una volta il ruolo cruciale dei cacciatori come sentinelle ambientali e il loro contributo alla visione "One Health", che considera strettamente interconnesse la salute animale, la salute dell'ecosistema e la salute umana.
Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:Identificato primo caso di Mixomatosi nella lepre italica

In Sicilia, per quanto riguarda le stoppie e gli incolti tra di esse, bruciano tutto dopo la mietitura. E nessuno dice nulla e prende severi provvedimenti. Ambientalisti compresi. Sanno rompere i coglioni solo a noi cacciatori.

da Hunter74 19/10/2023 7.39