Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca
Lombardia: convenzione con i Carabinieri per presidio territorioBolzano: lasciate due pecore sbranate davanti all'assessoratoM5S, Roma "problema cinghiali di competenza regionale"Ministro Costa: “non ho inaugurato il bistecca day”Roma: cinghiali tra i rifiuti, a due passi dalle scuolePapa critica coppie senza figli con cani e gattiDue italiani su tre dicono addio alla dieta veganFondazione Una: premiati alunni per il concorso sulla biodiversità"Più risorse per i Cras". Assessore Mai sollecita Ministro CostaMinistero Salute: tumori infantili in aumento nelle zone inquinateIn Campania finanziato progetto per sterilizzare i cinghialiAnche il Veneto chiede l'abbattimento del lupoTrentino, un disegno di legge per poter abbattere i lupiCras: affidato il servizio per la provincia di ParmaBayer e Monsanto si fondonoGrandi carnivori. Face chiede all'Ue di abbassare livelli di protezioneCagliari: uomo ucciso da cinghiale nel suo terrenoTrento: Giunta vara decreto per la gestione di orsi e lupiToscana: 5 milioni di euro dalla Regione per il Padule di FucecchioM5S: con Costa l'ambiente al primo postoAcque reflue: maxi multa per l'Italia Virginia Raggi, le rondini e le zanzareLo Stato deve al mondo agricolo mezzo miliardo di euroToscana, regolamento per limitare l'uso dei pesticidiYellowstone: riapre la caccia al grizzlyRecupero fauna Pisa: firmata convenzione Regione - LegambienteLiberarono i beagle di Green Hill: condannati animalistiColdiretti: in Lombardia 2 milioni di nutrieParco dello Stelvio, via libera all’abbattimento dei cerviBari, emergenza cinghiali in città. Catturati e trasferitiLa Martani “bullizzata” dai veganiLombardia: danni da fauna superiori a 17 milioni di euro

News Natura

Il lupo in Francia


venerdì 21 aprile 2017
    

Il Ministero dell'Ambiente francese ha commissionato a MNHN e ONCFS un'analisi delle condizioni di sostenibilità della popolazione di lupi in Francia e le possibilità di prevedere l'evoluzione delle sue popolazioni. Questa esperienza è stata condotta da un gruppo di scienziati di fama nel campo della biologia e della conservazione. Queste, in sintesi, le conclusioni.

Su un arco di 100 anni, il rischio di estinzione è limitato (10%). Garantito se la crescita è superiore al 12% annuo. La soglia media del 34% di mortalità complessiva comporta una calo delle popolazioni.
Il numero di lupi in Francia sembra stabilizzato dal 2014. Secondo il modello di crescita dotato di dati sul campo, questi numeri variano in media all'anno dal 5% al 12%. In una simulazione di scenari fino al 1930, aumenta l'incertezza dei risultati. Una sostenibilità a lungo termine prevede contingenti dinamici intorno ai 2500 individui, prevedendo un'interfaccia biologica transfrontaliera, regolata da un quadro giuridico UE. La coesistenza fra lupi e mandrie e greggi deve essere attentamente monitorata, per evitarne il declino, utilizzando quando serve anche strumenti in deroga (Direttive Habitata e Natura 2000), con l'obiettivo di mantenere la soglia di mortalità totale al di sotto del 34%, selezionando le azioni più appropriate, compreso il prelievo.

Consulta il rapporto

Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:Il lupo in Francia

In Italia faremo di meglio,........comitati di benvenuto......e gran buffett con gli agnelli di Arcore.......per par condicio animalista !!!

da Annibale 21/04/2017 22.21