Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<settembre 2022>
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293012
3456789
Mensile
settembre 2022
agosto 2022
luglio 2022
giugno 2022
maggio 2022
aprile 2022
marzo 2022
febbraio 2022
gennaio 2022
dicembre 2021
novembre 2021
ottobre 2021
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
set12


12/09/2022 10.09 

 
Nell’era delle carabine con le calciature sintetiche, delle canne in acciaio inox e dei cannocchiali a fortissimo ingrandimento dotati di reticoli balistici e di torrette di compensazione caduta della palla, chi se lo sarebbe mai sognato di trovare ancora in una piccola armeria di provincia, una  carabina  CZ-Brno Ceska Zbrojovka modello ZKK 600 in calibro 270 Winchester? Addirittura in ottime condizioni, segno che il vecchio (o i vecchi!) proprietario doveva averne avuto molto cura.  Una vera classica Ever Green, onestissima e funzionale, con cui un buon Selecontrollore italiano sarebbe ancora in grado d’affrontare qualsiasi situazione potrebbe capitargli di dover affrontare nei nostre bellissimi boschi e sulle nostre amate montagne. 

La vecchia CZ-Brno è sempre stata e sempre sarà un’arma sinonimo d’insuperabile robustezza, di un’affidabilità a prova di bomba e con il più vantaggioso rapporto qualità-prezzo.  Siamo ancora in molti a ritenere le carabine CZ-Brno ZKK delle serie 600 come la massima espressione costruttiva raggiunta dalla dinamica industria Ceka. Non a caso sono tuttora armi ricercatissime sia dai cacciatori sia dai collezionisti. Le ZKK furono prodotte con tre diverse lunghezze di azioni: corta per il modello 600, media per il modello 601 ed extralunga – magnum per il modello 602 e, credetemi, non hanno mai sfigurato nei boschi, nelle tundre ed in particolare nelle savane di tutto il mondo. Della fortunata serie ZKK, la carabina che ha riscosso il maggior successo è senz’altro il modello 602, sicuramente per l’azzeccato connubio estetico-balistico-funzionale camerata nella famosa munizione tuttofare inglese 375 HH Magnum. 
 
 


Nel Continente Nero le vecchie CZ-Brno calibro 458 Winchester Magnum sono ancora molto usate ed apprezzate da molti PH professionisti. Originariamente tutte le armi prodotte e commercializzate dalle fabbriche di Ceska Zbrojovka Strakonice nell’allora Cecoslovacchia erano marcate Brno Arms Factory, mentre oggi sono più conosciute semplicemente come CZ. E’ dai quei vecchi stabilimenti che sono uscite alcune tra le armi da fuoco più significative del ventesimo secolo, sia da guerra sia civili, lunghe e corte. Come il mitragliatore Bren Enfield Ordnance ZGB – 303, la pistola semiautomatica CZ 75 in cal. 9 mm. Luger e la tristemente famosa (è l’arma con cui è stato assassinato lo statista Aldo Moro) mitraglietta  Skorpion calibro 7,65 Browning. La produzione d’armi da fuoco Cecoslovacca ha trazioni antiche, che risalgono addirittura ai primi del novecento. Dapprima perché era una necessità primaria del Paese avere una propria industria bellica, poi perché ai dirigenti della CZ piacque anche l’idea di costruire funzionali armi da caccia. 

Le aziende più note sono la Zbrojovka Brno,  la Ceska Zbrojovka Strakonice e la Skoda di Pìlsen. Intorno agli anni ’30, la minaccia incombente della Germania nazista provocò un’ulteriore espansione dell’industria bellica cecoslovacca, che la spinse a costruire nuovi stabilimenti ad est del Paese, con la speranza che se fosse scoppiato il conflitto venissero risparmiati dai bombardamenti tedeschi. Nel 1936 Ceska Zbrojovka impiantò una fabbrica anche a Uhersky Brod e alcuni mesi più tardi, nel gennaio del 1937, fu messa in produzione la prima mitragliatrice per aerei. Oltre alla mitragliatrice modello LK-30,  per quei tempi una delle migliori in assoluto, la nuova fabbrica produsse anche pistole semiauto in cal. 9 mm Parabellum., pistole da segnalazione ed una carabina da caccia in piccolo calibro modello Z-247. 

Dal 1939 al 1945 la Cecoslovacchia subì l’occupazione tedesca e le fabbriche d’armi furono riconvertite per costruire le mitragliatrici MG-17, MG-81 e MG-131 secondo il fabbisogno della Wermacht. La fine della guerra segnò definitivamente il passaggio di una grossa parte della produzione bellica a quella sportivo-venatoria e nel corso degli anni, grazie ai continui  investimenti tecnologici, all’esperienza e alla capacità di validi progettisti, la CZ non ha mai smesso di costruire una vasta e completa gamma di ottimi prodotti che vanno dalle armi ad aria compressa alle carabine da caccia in grosso calibro, senza trascurare, ovviamente, pistole e revolver e fucili basculanti sia combinati misti sia lisci.


L’AZIONE
delle carabine CZ modello ZKK deriva da quella del padre di tutte le bolt action del mondo: il K 98, ma è molto migliorata. Nonostante presenti delle caratteristiche similari a tutte le altre oggi in commercio, può esse considerata un’azione diversa e innovativa che non a caso viene spesso utilizzata per costruire splendide carabine Custom camerate in grossi calibri da safari. Il castello è monopezzo forato e lavorato per asportazione di materiale, con un Recoilt Lug, nella parte integrante del castello che s’incastra su un’ampia superficie di appoggio nella calciatura, così da prevenire movimenti rettilinei indesiderati  in fase di rinculo. Nei calibri Magnum, un altro Recoil di sicurezza è posizionato esattamente sotto il complesso blocchetto di mira. Le due parti superiori del castello sono piatte con fresature ai lati a “coda di rondine” così da formare delle eccellenti basi di montaggio per l’ottica. Delle due pareti del castello, quella di sinistra è più sottile al fine di contenere il peso e l’altra è ovviamente più aperta per consentire l’eiezione del bossolo. Ambedue i lati sono comunque rinforzati ed induriti mediante trattamenti termici fin dove va ad innestarsi la scatola del magazzino.  Tutte le sezioni dei componenti in gioco sono piuttosto spesse e la parete destra sino alla sicura presenta una buona superficie piatta che si presta molto bene per ipotetici Bedding. Il magazzino è in metallo sagomato a formare una scatola rigida, e  labbra opportunamente sagomate guidano correttamente la cartuccia in camera quando l’otturatore va manovrato in chiusura. Il piano dell’elevatore è microfuso ed il rilievo per il posizionamento delle cartucce è situato a destra e non a sinistra come nella maggioranza dei casi. Le azioni ZKK sono tre: 600 corta per i calibri 222, 243, 308; 601 media per i calibri 7x57, 8x57, 30-06 ecc; 602 lunga per il 375H & H e 458 Magnum. Anche il paragrilletto ed il coperchio del magazzino sono ottenuti per microfusione, ma molto ben fatti, specialmente per un’arma del genere venduta ad un prezzo molto contenuto. Due viti: Una sotto anteriore l’azione nel Recoil Lug ed un’altra nella parte posteriore del castello, assicurano saldamente la meccanica alla calciatura. L’otturatore è un costruito da un pezzo unico, ricavato dal pieno con due tenoni in testa ed uno posteriore di sicurezza. Sono tutti con il corpo integro, vale a dire che nessuno presenta fresature di alcun tipo (come quelle che hanno i K 98 o i Winchester 70 pre 64 per far scorrere l’espulsore). La faccia dell’otturatore è leggermente arretrata, con una leggera fresatura nella parte inferiore come nei modelli 98, così da permettere all’unghia dell’estrattore di agganciare il fondello della cartuccia e di guidare il colpo in camera “controllandolo”. Particolare questo estremamente importante per un fucile destinato alla caccia grossa. L’estrattore è ad unghia laterale non rotante. L’espulsore è posizionato sul fondo del castello e durante la fase di apertura ed arretramento dell’otturatore va ad inserirsi in un piccolo recesso fresato ad angolo, posto sulla testa dell’otturatore stesso. Il movimento retrogrado del corpo dell’otturatore fa sì che l’espulsore espella la cartuccia sulla destra. 
 


 
LA CANNA è ottenuta per forgiatura-brocciatura, processo tecnologicamente avanzato adottato oggigiorno dalla quasi totalità delle ditte produttrici di armi a canna rigata. Consente un elevato ritmo produttivo ed un altrettanto elevato standard qualitativo. Le barre grezze dalle quali la CZ ricava le canne sono in acciaio trilegato “Poldi Elektro”, ottimo prodotto della siderurgia cecoslovacca, conosciuto e tenuto in giusta considerazione anche dalle industrie occidentali. La canna della ZKK 600 calibro 270 W è lunga 600 mm pari a circa 23,5” pollici, con 4 righe destrorse con passo di 10 pollici. Il profilo è di buone dimensioni, conico costante.  L’interno della canna si presenta ottimamente finito, così come il vivo di volata. La camera di cartuccia  invece davvero eccellente, con le pareti tirate a specchio mediante lappatura. La finitura esterna non possiamo definirla impeccabile, perché le superfici non sono uniformi così come la brunitura, ma le scritte rullate sono abbastanza nitide, anche se poco profonde e dai caratteri troppo piccoli.
 

SCATTO E SICURA Il sistema di scatto del modello in oggetto è molto semplice, diretto non regolabile. Ma esistono anche delle versioni dotate di stecher monogrillo o stecher inverso alla francese, che consente d’utilizzare l’arma sia con lo scatto diretto per i veloci tiri di imbracciata sia con lo scatto alleggerito per tiri meditati. Questa scelta costruttiva, che come abbiamo visto si adatta ottimamente ad ogni situazione venatoria, è quella che garantisce i migliori risultati dal punto di vista operativo. Come ogni parte dell’arma anche sottoguardia è in acciaio, di adeguate dimensioni e dalla linea piacevole. Nella parte anteriore include il pulsante di ritegno del coperchio del magazzino. La qualità dello scatto all’atto dello sparo è sufficiente, specialmente per un arma che rientra in una categoria piuttosto modesta! Comunque lo scatto è netto, prevedibile e risulta facilmente controllabile.  La sicura è a cursore laterale a due sole posizioni, verificabili tramite apposite scritte stampigliate sul tappo porta percussore dell’otturatore SAFE e FIRE ed è facilmente raggiungibile con il pollice della mano destra. Iin posizione di SAFE blocca il dente di aggancio del percussore ed impedisce anche la rotazione dell’otturatore, mentre nella posizione FIRE ovviamente l’arma è pronta allo sparo. La sicura CZ-ZKK agisce al contrario rispetto alla quasi totalità delle sicure laterali delle altre carabine, dove con il pulsante in avanti la sicura è inserita e con il pulsante indietro è disinserita.
 


 
 
IL CALCIO I calci CZ sono costruiti in buon noce balcanico di provenienza turca o bulgara. Sono ben stagionati, con tonalità medio - scura discretamente venata. Purtroppo sono verniciati opaco di modesto effetto estetico. Hanno la foggia tradizionale a dorso di cinghiale indipendentemente che siano con o senza appoggia guancia laterale. L’ impugnatura a pistola non è eccessivamente marcata ma molto aperta.  Lo zigrino è eseguito a macchina ma rifinito a mano con cuspidi fini, è distribuito sulla calciatura in giusta proporzione ed offre una buona grippabilità. L’incassatura della meccanica si rivela poco precisa con qualche spaziatura anomala che poteva essere evitata, ma rimane comunque entro limiti accettabili. Il calcio delle 600 è un inno allasempl,icità, non si sarebbe potuto farlo più economico! Le magliette portacinghia di trasporto sono di tipo fisso nel calcio, mentre i primi esemplari avevano quella anteriore montata direttamente sulla canna. 


ORGANI DI MIRA
Le mire metalliche della ZKK 600 sono molto semplici e funzionali concepite per un utilizzo prettamente venatorio e decisamente piacevoli dal punto di vista estetico. La tacca di mira è inserita sulla canna tramite un incastro a coda di rondine. E’ composto da una tacca a V pretarata a 100.. Il mirino a perla è protetto da un tunnel sottile d’acciaio elastico. Montato su una rampa fissata alla canna tramite una banda larga circolare è trattenuto in sede da un piccolo bottone a molla. Oltre alla tacca ed al mirino vi è naturalmente la possibilità di montare sulla carabina un’ottica di puntamento, e a tale scopo sono presenti sul castello dell’arma apposite fresature longitudinali ove alloggiare gli attacchi. Questo sistema, estremamente semplice e funzionale, consente di utilizzare l’ottima slitta monopezzo originale CZ-Brno o uno dei numerosi altri tipi di attacchi in commercio come EAW, Warne, Poli e Contessa. Con l’ausilio di una coppiadi anelli Contessa siamo riusciti a montare un bel cannocchiale Zeiss 3 – 12 x 56 con reticolo illuminato, trasformando così la vacchia ZKK 600 in una eccezionale combinazione polivalente, tradizionale e ricca di fascino. L’arma al poligono si è comportata molto bene sia con munizioni originali sia ricaricate, dimostrando di essere molto precisa con rosate degne di elogi. Per quanto riguarda il funzionamento niente da eccepire, facile il caricamento del magazzino, fluida la fase di alimentazione e sicura e costante quella di espulsione. L’otturatore non ha fatto riscontrare impuntamenti né in fase di chiusura né in apertura, neanche utilizzando ricariche particolarmente toste. I bossoli sparati sono sempre stati espulsi dalla camera di scoppio in condizioni pressoché perfette, sicuramente grazie all’eccellente cameratura. La ZKK modello 600 calibro 270 Winchester ha semplicemente confermato l’alta opinione che in molti ancora abbiamo per  tutte le armi CZ. Diversi cacciatori sportivi e professionisti, in particolar modo quelli africani, continuano ad apprezzare l’eccezionale robustezza e l’assoluta affidabilità di queste semplici armi per cacciare i grandi selvatici anche pericolosi. Personalmente considero le CZ delle serie ZKK un vero mito d’altri tempi perchè belle, funzionali, costruite con materiali di prim’ordine e vendute ad un insuperabile rapporto qualità - prezzo.

 
Marco  Benecchi




SCHEDA TECNICA DELL’ARMA


Costruttore: Ceska Zbrojovka Uhersky Brod 688 27 Uhersky Brod
Importatore – Distributore: L’attuale produzione CZ viene importata e distribuita dalla ditta Bignami spa via Lahn 1 39040 Ora (BZ) 
Tel.0471803000 - Fax 0471810899  www.bignami.it
Modello: ZKK 600 (Azione Media)
Calibro: 270 Winchester
Tipo: Carabina da caccia grossa a ripetizione manuale Bolt Action
Funzionamento: Ad otturatore scorrevole girevole tipo Mauser, con due tenoni in testa posti a 180°, più un terzo tenone di sicurezza posto posteriormente
Percussore: Monopezzo lanciato
Estrattore: Tipo Mauser a lamina lunga laterale e espulsore fisso nella parte posteriore del castello
Sicura: Manuale a due posizioni azionabile da una leva posta sul lato destro del castello 
Azione: in acciaio trilegato e bonificato ad alta resistenza. 
Canna: In acciaio trilegato Poldi Elektro trattato termicamente- 
Lunga 600 mm pari a 23.5 pollici.
Alimentazione: Tramite caricatore fisso bifilare da 4 cartucce+ 1 in camera
Organi di mira: Tacca di mira regolabile solo in deriva composta da una foglietta pretarata a 100 mt. Mirino a lamina regolabile in altezza protetto da tunnel  
Castello: Predisposto per il montaggio del cannocchiale da mira tramite attacchi dedicati originali con doppio incastro a coda di rondine
Scatto: Semplice diretto, ma esistono anche modelli dotati di stecher monogrillo dritto “alla francese”. 
Calcio: In noce balcanico (produzione turca o bulgara) con profilo a dorso di cinghiale senza poggia guancia. Zigrino a cuspidi fini eseguito a macchina ma rifinito a mano. Classico calciolo in bachilite
Lunghezza totale: 1100 mm
Peso: 3.300 grammi circa.
Prezzo al pubblico:  L’arma non è più in produzione. Se ne trovano sul mercato dell’usato, in ottime condizioni, a prezzi  inferiori ai 500 Euro


Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.175.51
Aggiungi un commento  Annulla 

13 commenti finora...

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

I tipici proiettili cal.12 hanno un coefficiente balistico modesto, per non dire mediocre. Percio' aumentare la velocita' iniziale anche di 50 metri al secondo non cambia molto perdendola ancor piu' rapidamente a causa del CB molto basso ( la perdita di velocita' e' proporzionale alla velocita' al quadrato, percio' la porzione che si perde e' tanto piu' alta quanto piu' alta e' la velocita' iniziale). Prendi il proiettile per carabina meno aereodinamico che ci sia (un round nose da 180 grani in calibro .30, per esempio) e dividi per 2! Siamo su un CB che a stento arriva a 0.15 nel caso migliore. Percio', con una velocita' iniziale di 450 m/s, basso CB, linea di mira a 2.5 cm sopra l' asse della canna (del semiauto o quella superiore del sovrapposto) significa che tarando perfettamente a 50 metri, la caduta della palla cade circa 5 cm a 70 metri e ben 15 cm a 100m. Questo e' un grosso problema perche' bisogna comprire completamente il bersaglio per tirare a 100 metri. Non vedendo iln bersaglio l' imprecisione nel tiro dinamico aumenta a dismisura. Ferimenti molto probabili....Il mio suggerimento e' quello di fare come si fa con le carabine e cioe' montare un buon visore o punto rosso. Questo risolve il problema. La canna piu' no. ORmai c'e' un' ampia scelta anche per la canna liscia...

da Flagg  27/09/2022 9.53

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

55 cm sono sufficienti per sviluppare quasi completamente il potenziale velocitario delle cartucce. Con 61 cm si rguadagna un pochino ma la differenza non sarai' mai tale da cambiare la porata utile in modo significativo.. Il problema principale delle cartucce cal. 12 oltre i 50 metri e' la caduta del proiettile. Quindi bisogna tarare bene le mire metalliche o la piega calcio per chi non ce le ha....

da Flagg  27/09/2022 9.18

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Ok grazie Marco era questo che intendevo e' chiaro che entro 25 30 metri va tutto bene, quindi puo' essere letale anche dopo i 50 metri ,e la canna che ho corta che non mi convince ,55 cm cilindriche quindi delle volte nemmeno ho sparato per paura di ferire l'animale

da 25  26/09/2022 13.23

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Non è una risposta semplice come potrebbe sembrare...
Una BUONA PALLA cal. 12 ha un potere LETALE anche a100 metri,
Ma non contro un grosso verro di oltre un quintale.
Può uccidere un capriolo, un cane e purtroppo anche un uomo ,
Ma un cinghiale è un piccolo carro armato..
Quindi...
Secondo me..
Tiro UTILE per una buona palla Gualandi caricamento Diamant AX (perchè le ho provate personalmente!)
MAX 70 metri,
Oltre perderebbe trova velocità e quindi penetrazione
NB le suddette palle sono MOLTO precise!
Saluti
Marco

da Marco B x 25  26/09/2022 6.44

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Tiro utile di una canna slug cal 12 55 cm. puo' ammazzare un cinghiale piu' o meno a quanti mt? grazie.Fucile soprapposto

da 25  25/09/2022 20.03

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Caro Filippo,
la SECONDA arma rigata da caccia che mi sono regalato è stato proprio un combinato con il quale ho fatto grandi cose....
Specialmente coi...pallettoni...
Ero un ragazzo molto indisciplinato allora!
SI condivido la scelta di cacciare in Italia con un'arma basculante mista, ma...
x COSA e in che contesto!
Ottimo per le cacce in battuta
Ottimo per la caccia alla cerca in ambiente boschivo
Eccezionale come arma da recuperatore..
Ma..
Per la caccia pura e semplice di selezione e/o di montagna, non può eguagliare le prestazioni offerte da una buona carabina, almeno per tirare oltre i 200 mt!

Come ho già sostenuto in mille altre occasioni,
Ogni arma, o meglio ogni combinazioni arma - calibro - cannocchiale - munizione deve essere scelta in funzione della tecnica di caccia da fare e dal tipo di selvatico insidiato.
Facciamo così, per la sola caccia di selezione al cinghiale con tiri MAX fino a 100 - 150 mt un buon combinato o un vecchio drilling vanno sempre bene!
Il calibro?
SEMPRE RIMMED con collarino,
Dal 6,5 x 57 R in su fino al 30 R...
Con tiri ENTRO i 100 mt anche in 9,3 x 74 R

Saluti
Marco

da Marco B x Filippo  25/09/2022 13.10

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Buongiorno. Complimenti Marco, proponi sempre articolo interessanti e piacevoli. Volevo chiederti se per te usare un drilling a caccia in Italia sia una cosa "sensata". In Germania è nel nord Eu soche la risposta è positiva. E se si in che calibri lo consiglieresti? Meglio forse un billing (rigato/liscio, rigato/rigato anche diversi)?
Queste armi mi affascinano molto.
Grazie e buona domenica
FB

da Filippo  25/09/2022 10.46

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Col 308 ci tiri giù tutto in Europa,
Almeno fino all'alce e agli orsi di 350 kg..
Palla da 165 a 180 grani di ottima fattura.
Io userei le NOSLER PARTITION ma anche le nuovissime monolitiche vanno molto bene!
Almeno fino a 200 mt se gliela piazzi in cassa non c'è cervo che regga!

Saluti
M

NB dimenticavo...
Mi feci fare un preventivo per cacciare le alci giganti e gli orsi del Kamchakta, mi consigliarono di non portare la mia arma per comodità che al campo avrei trovato delle ottime...308!

da Marco B x Andrea  21/09/2022 12.35

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

guarda il mio video CACCIA AL CERVO IN UNGHERIA con Palle Hasler

da Marco B x Andrea  21/09/2022 12.31

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Ciao Marco,
useresti il 308 win per il cervo? E se si con quale tipo di palla e quale peso?
Fino a che punto (tipo di animale) e distanza il 308 win può essere utilmente utilizzato a caccia?
Grazie

da Andrea  20/09/2022 14.31

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Ci sarebbe ben altro!

da Blaseromane  20/09/2022 14.17

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Concordo sulle qualità dell'arma, ma non è bello stare sempre a fare confronti..
Se un prodotto piace e soprattutto SODDISFA a pieno tutte le nostre esigenze
STOP..
Non occorre dire altro
Saluti
Marco
NB comunque una bella SAKO 85 Bavarian è un pochino difficile da battere...fidati...

da Marco B x Fabiano  19/09/2022 11.07

Re: La carabina CZ-Brno modello ZKK 600 calibro 270 Winchester “ Una classica Ever Green!”

Bello tosto gran fucile ce lo' da anni incredibile rapporto qualita' a due soldi. secondo me batte pure la sako

da Fabiano  18/09/2022 17.29
Cerca nel Blog
Lista dei Blog