Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca

News Natura

Nuove norme sui detersivi per proteggere le specie acquatiche nell'UE


giovedì 15 dicembre 2011
    
Altro che caccia, il vero pericolo per gli uccelli è l'inquinamento. In particolare, per quanto riguarda gli acquatici, quell'enorme quantità scarti chimici scaricati giornalmente in fiumi e laghi. A dirlo è il Parlamento Europeo che proprio in queste ore ha approvato nuove misure per limitare fortemente la presenza di fosforo nei detersivi per lavatrici e lavastoviglie.

L'accordo concluso dal Parlamento europeo inserisce i detersivi per la lavastoviglie nel campo di applicazione della legislazione e lascia al settore industriale il tempo necessario per adattare i suoi prodotti. Dopo il via libera ufficiale dei Ventisette, a partire dal 30 giugno 2013 ''una dose standard di detersivo per il bucato non dovra' contenere piu' di 0,5 grammi di fosforo''. Su insistenza di Strasburgo, dal primo gennaio 2017 sara' fissato anche un limite ''di 0,3 grammi per i detersivi per le lavastoviglie''.

L'obiettivo di queste misure e' proteggere i mari, i fiumi e i laghi europei. Se scaricati nell'acqua in dosi eccessive, i fosfati - che servono per un lavaggio piu' efficace - causano la crescita di alghe a spese di altre forme di vita acquatica.

L'esecutivo comunitario fa comunque notare che il regolamento ''non disciplina i detergenti usati da professionisti, dal momento che non sono ancora disponibili alternative tecnicamente ed economicamente realizzabili''.

Il commissario per l'Industria e l'imprenditorialita', Antonio Tajani, ha espresso la propria soddisfazione per il voto di Strasburgo. Da un lato, le nuove norme ''contribuiranno a garantire la liberta' del mercato interno dato che oggi le regolamentazioni nazionali ostacolano il commercio di questi prodotti'' e, dall'altro, ''permetteranno un
aumento della qualita' dell'acqua e della tutela dell'ambiente in tutta l'Ue''. (Ansa)
Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:Nuove norme sui detersivi per proteggere le specie acquatiche nell'UE

Arduo? Arduissimo !!

da Gimessin 15/12/2011 13.46

Re:Nuove norme sui detersivi per proteggere le specie acquatiche nell'UE

Se ognuno nel proprio piccolo può fare qualcosa per tentare di eliminare o almeno arginare il problema dell'inquinamento da detersivi, allora la risposta c'è: l'uso di detersivi biologici, su base naturale.Ne è pieno il web e in ogni angolo d'Europa si può acquistare.Io lo faccio già.Certo, non salverò il mondo ma mi fa sentire bene.Se si vuole, questa frase: ''non disciplina i detergenti usati da professionisti, dal momento che non sono ancora disponibili alternative tecnicamente ed economicamente realizzabili'' può essere scartata. Basta inpegno e volontà. Arduo lavoro però....

da Istrice 15/12/2011 13.04

Re:Nuove norme sui detersivi per proteggere le specie acquatiche nell'UE

Gimessin hai ragione ed aggiungo un'altra ragione del male i falsi ideologismi di detrminate persone che predicano bene (si fa per dire) ma poi razzolano male (anzi malissimo) per il dio denaro

da Lupus 15/12/2011 10.26

Re:Nuove norme sui detersivi per proteggere le specie acquatiche nell'UE

Tutto questo fra 5 anni, non si poteva fare prima. I detergenti o sgrassanti a base di acidi e corrosivi vari quando li metteranno al bando fra 20 anni? Cioè quando l'ecosistema andrà a farsi [email protected]@ere. Queste sono cose che noi cacciatori da tempo le abbiamo sempre urlate contro gli animalarambientalisti, il vero male della natura non è lo sparo di un fucile da caccia ma il consumismo.

da Gimessin 15/12/2011 9.46