Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Ricette | Le bottiglie | Ristoranti | Libri | Indirizzi | Archivio Scempi | I Funghi | Tartufi e funghi |
 Cerca

News Natura

In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi


giovedì 15 giugno 2017
    

Eradicazione gatti L'Australia ha avviato la più grande eradicazione dei gatti rinselvatichiti del pianeta. Il tutto su progetto di un'associazione ambientalista, l'Australian wildlife conservacy, che si è prodigata allo scopo a salvaguardia delle specie in pericolo di estinzione. Su un'area di almeno 650 km quadrati nel Newhaven Wildlife Sanctuary saranno abbattutti tutti i gatti e tutte le volpi presenti.

Al fine di salvaguardare le popolazioni selvatiche di almeno 10 specie marsupiali minacciate, il progetto si articola in una prima fase che eradicherà i gatti da una superficie di 8.000 – 15.000 ettari, creando poi recinzioni protettive per determinare un'area libera da gatti di oltre novemila ettari, reintroducendo i piccoli marsupiali estinti a livello regionale.  Il costo di queste operazioni è stimato in circa 5 milioni di dollari, in parte finanziati
dallo Stato (il  National Landcare Program del governo federale ha concesso un finanziamento da 750.000), in parte provenienti dalle donazioni dei cittadini.

Per l'eradicazione dei gatti l'associazione ambientalista ha ricevuto infatti 2,25 milioni di dollari, deducibili dalle tasse, al fine  di salvare la fauna autoctona. In sostanza in Australia ambientalismo e animalismo sono ben distinti, a differenza da ciò che avviene da noi. Al punto da riuscire a far comprendere chiaramente ai cittadini (i queali mettono addirittura mano al portafoglio) che per un fine sacrosanto come è quello della salvaguardia di specie in pericolo, vale la pena fare fuori qualche gatto, specie aliena, introdotta dagli europei secoli fa.
 
La fase 2 del progetto estenderà l’area  feral cat-free  fino a  più di 70.000 ettari, realizzando così la più grande eradicazione di gatti rinselvatichiti del pianeta. L'eradicazione dovrebbe terminare nel 2018, in modo da poter prevedere l'introduzione dei marsupiali nei primi mesi del 2019. Al fine di raggiungere lo scopo, le comunità locali non solo sono coinvolte, ma costituiscono un ruolo fondamentale sia nella costruzione della rete anti predatori che nell'eradicazione dei gatti, eseguita anche da cacciatori con cani addestrati in supporto ai ranger.

AustraliaIl responsabile del Newhaven Wildlife Sanctuary, Joe Schofield, ha spiegato alla rete televisiva ABC che  la recinzione sarà alta circa 1,8 metri e avrà in cima un top floppy che impedirà a gatti e volpi di saltare all’interno dall’area liberata dai predatori invasivi. Inoltre ci saranno barriere sotterranee che impediranno a gatti e volpi  (ma anche agli stessi marsupiali) di scavare per entrare o uscire. L’intera barriera sarà circondata all’esterno da due fili elettrificati e i ranger aborigeni faranno controlli regolari lungo la recinzione per assicurarsi il perimetro non venga violato.

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

In Australia abbattoni gatti e volpi, in difesa delle specie autoctone!!! In Italia la Bramby e quei rimbabiti degli anticaccia, fanno invece manifestazioni contro la caccia. ha difesa della Nutria alloctona???

da Fucino Cane 18/06/2017 23.21

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

Gatto' con patate

da Luciano l. 17/06/2017 23.59

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

In culo gli entra a tutti questi verdi animalisti vegan e marmaglia simile... in culo gli entra ma non riescono a capire che l'uomo fa parte della natura l'uomo se non preleva animali gli animali si r

da uuu 17/06/2017 9.51

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

Lasciate che la Natura faccia il suo corso..... immobilismo/buonismo/animalismo italico da salotto....

da . 16/06/2017 14.44

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

E' l'ora del dilettante, è l'ora del demagogo, l'ora del populista. In Australia non scherzano, anche perchè grazie alla grandiosità dei territori hanno una visione meno parcellizzata dei problemi. Se piove di quel che tuona, prevedo però che anche noi, nelle nostre piccole miserie paesane, da grezzi provinciali quali siamo, ci accorgeremo presto dei danni che pluridecennali politiche da operetat ci hanno provocato

da Oh cincillà! 16/06/2017 11.59

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

stai tranquillo che un deserto inospitale noi lo siamo di gia',siamo pieni di cornacchie e gazze e non si vedono più passeriformi e fringillidi con tutto il nostro buonismo non abbiamo ancora capito che per non contenere alcune specie ne facciamo estinguere altre questo e uno dei tanti nostri limiti.

da mb 15/06/2017 23.26

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

Da quando massacrare gattini fa bene all'ambiente?! Dove sono finiti tutti gli animalisti, eh? Spero che l'Australia diventi un deserto inospitale, se lo meritano.

da Lasciate che la Natura faccia il suo corso 15/06/2017 22.28

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

toni el cacciator 15/06/2017 12.10:Ecco, visto da me invece i gatti stanno scomparendo ma anche le volpi, come mai non trovo nutrie?... Da noi, tutto in tecia caro mio.

da s.g. 15/06/2017 13.20

Re:In Australia gli ambientalisti alla guida della più grande eradicazione di gatti e volpi

ambientalisti ,non significa "psicopatici animalati" nel mio piccolo anch'io cacciatore sono un ambientalista.. P,s alla sera per i campi ci sono piu' gatti che volpi ,anche da noi....

da toni el cacciator 15/06/2017 12.10