Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | I Video | Sondaggi | Quiz | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani | Sondaggio Cacciatori |
 Cerca
Archivio
<agosto 2021>
lunmarmergiovensabdom
2627282930311
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
303112345
Mensile
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
dicembre 2012
novembre 2012
ottobre 2012
settembre 2012
agosto 2012
luglio 2012
giugno 2012
maggio 2012
aprile 2012
marzo 2012
febbraio 2012
gennaio 2012
dicembre 2011
novembre 2011
ottobre 2011
settembre 2011
agosto 2011
luglio 2011
giugno 2011
maggio 2011
aprile 2011
marzo 2011
febbraio 2011
gennaio 2011
dicembre 2010
novembre 2010
ottobre 2010
settembre 2010
agosto 2010
luglio 2010
giugno 2010
maggio 2010
aprile 2010
marzo 2010
febbraio 2010
gennaio 2010
dicembre 2009
novembre 2009
ottobre 2009
settembre 2009
agosto 2009
luglio 2009
giugno 2009
maggio 2009
aprile 2009
marzo 2009
febbraio 2009
gennaio 2009
dicembre 2008
novembre 2008
ottobre 2008
settembre 2008
agosto 2008
maggio 2008
aprile 2008
marzo 2008
febbraio 2008
gennaio 2008
dicembre 2007
novembre 2007
ottobre 2007
settembre 2007
agosto 2007
luglio 2007
giugno 2007
apr18


18/04/2011 13.47 

 
L’edizione 2011 dell’EXA deve essere festeggiata anche come evento eccezionale, perché ricorre il trentennale della sua nascita. La prestigiosa kermesse, tanto attesa dagli appassionati d’armi, di munizioni, di caccia e di tiro sportivo italiani, ha fatto registrare la solita massiccia affluenza, sia di espositori sia di pubblico, con un aumento di pubblico di circa il 16%.
 
Ormai è quasi certo che il futuro venatorio italiano è nella caccia a palla, quindi, in materia d’armi rigate, di ottiche e di accessori, le novità presentate a Brescia sono state molte e tutte di una certa importanza. Come al solito la parte del leone non poteva che farla la BIGNAMI spa di Ora, che oltre a riproporre l’infinita gamma d’armi rigate, d’ottiche, di munizioni e d’accessori che da quasi un secolo importa e distribuisce capillarmente su tutto il territorio italiano, ha presentato le ultime novità del settore. Come le nuovissime Sauer 303 in versione Classic XT “ognitempo” con calciatura in materiale sintetico composito bicolore, che vanno a completare la già affermata serie delle semiauto teutoniche. Abbiamo potuto ammirare delle versioni fuoriserie delle mitiche Mauser M03 Alpine e le futuristiche Merkel Rx.Helix calciate con tecnologia Christensen al carbonio. Il reparto ottico è quello che senz’altro ha attirato più curiosi, con la Zeiss ormai ritornata ai vecchi albori, dove il solo nome da sempre è garanzia di grande efficienza e qualità. La premiata Azienda tedesca ha rivisto il proprio catalogo, rimodernando molti vecchi modelli e progettandone di nuovi destinati ad ogni utenza, dalla più modesta  e quella più esigente. I cannocchiali DURALYT sono caratterizzati da un vantaggiosissimo rapporto qualità prezzo, in particolare i modelli con il reticolo illuminato. Molto apprezzati anche i nuovi sistemi di mira olografici della EoTech  (famosissimi per essere stati adottati dagli eserciti di tutto il mondo), della Holsight, della Meopta e della Nikko. Alla PAGANINI di Torino non è mancata la solita massiccia affluenza di pubblico, accorso ad ammirare i nuovi cannocchiali Leupold della serie Vari X 6 con zoom a sei e i Vari X R con reticolo illuminato. La Leupold punta molto anche sui sistemi di mira elettronici con i modelli Prismatic Hunting e DELTAPOINT. All‘importatore torinese dobbiamo essere grati per la distribuzione delle famose armi Remington, delle pratiche carabine Diana e Norinco e di molto altro ancora. La Paganini si conferma come una delle ditte più efficienti nella distribuzione di accessori per la ricarica (LEE, Redding e Lhyman) e di munizioni a palla  come le Original Brenneke (che ad oggi  arrivano fino al 375 H&H Magnum), e le nuovissime Barnes. Non passa anno che la BROWNING – WINCHESTER BWA non presenti un nuovo modello di carabine BAR e questa volta è il turno della versione AFFUT destinata, come dice il nome stesso, a chi intende praticare anche la caccia all’aspetto con un’arma molto precisa, ma con funzionamento semiautomatico.
 
Le camerature sono sempre le solite, collaudate e affidabilissime. Comunque, gli occhi di non pochi appassionati (si conta che siano circa il 15%) cacciatori mancini erano tutti puntati sulla nuova carabina Browning X-Bolt Hunter Left Hand, completamente progettata per tiratori sinistri. Aspettiamo con ansia la prossima apertura al cinghiale per provare le nuove munizioni da “battuta” Winchester Power Max con palla in configurazione Bonded, saldata. Alla BENELLI, oltre alle molteplici versioni del semiautomatico modulare VINCI abbiamo potuto ammirare la nuovissima carabina ARGO Endurance nei vari allestimenti.
 
Le Endurance sono armi che andranno sicuramente a contendersi il primato della “carabina più amata” dai cinghialai italiani  con le agguerrite concorrenti. La RA SPORT di Manerbio dei fratelli Redolfi, forte dei successi riscossi come importatori e distributori di molti prodotti inerenti la caccia e il tiro, ha presentato l’intera linea di carabine Roessler Titan 6 e Titan 3. Anche se sono alcuni anni che la RA SPORT  commercializza le nuove carabine austriache RWA, il catalogo s’è attualmente ampliato con diversi modelli sia dotati di calciature in legno sia in materiale sintetico. Le versioni sono Exlusive, Stutzen, e Left Hand per tiratori mancini e vengono offerte in più di trenta calibri, che vanno dal 222 al 375 Ruger. Inoltre i fratelli Redolfi, dopo essere divenuti gli esclusivisti della prestigiosa KAHLES, degli OPTISAN, degli express omonimi e di una nuova serie di armadi blindati GRIFFON Safe Gun, ora sono anche distributori di una nuova linea di fucili sovrapposti da caccia denominati EOS, caratterizzati da un ottimo rapporto qualità, caratteristiche, prezzo.
 
Ma la vera novità della RA SPORT (se riusciranno a catalogarla per il mercato italiano!) è stata una mostruosa carabina da tiro in calibro 50 BMG, la Heinrich Fortmeier modello 2002 Standard o Take Down. Un’arma davvero interessante, che farà senz’altro discutere molto. Alla MAG di Vittorio Giani ormai si ordinano prevalentemente carabine Custom, camerate nel suo nuovo calibro  255 GS (Giani – Special), ma per chi è rimasto fedele ai vecchi calibri sia europei sia statunitensi, Vittorio non ha nessun problema a costruirgli su misura un’arma superlativa. Quest’anno la Antonio  ZOLI,  dopo aver  sottoscritto un patto di collaborazione con la Leupold, propone ad un prezzo veramente  speciale (2.450 Euro compreso di attacchi in acciaio, valigetta di trasporto e taratura) una validissima combinazione Carabina AZ 1900 Exclusive + Ottica Leupold Vari XII 4 – 12 x 50, dotata di nuovo reticolo balistico B.A.S.. Anche in materia di armi basculanti come combinati ed express, le offerte della nota casa Gardonese per il 2011 sono particolarmente allettanti, specialmente sui modelli di maggior pregio.
 
SABATTI punta molto sul tiro con una serie di ottime carabine sempre su azione Rover 870, con diversi gradi di finitura e di allestimenti camerate nei più comuni calibri dal 222, 223, 6,5 x 57, 308, al 300 WM. Non dimentichiamo poi che la Sabatti è l’unica azienda italiana a produrre in serie express giustapposti camerati nei grossi calibri africani dal 458 WM al 500 Nitro Express. Sulla scia dell’onda giusta, anche la PEDERSOLI, ditta famosa in tutto il mondo per la costruzione di splendide repliche storiche, ha intrapreso la costruzione di una serie di carabine a leva calibro 45-70 da caccia che, pur essendo costruite riproducendo perfettamente il vecchio stile, consentono addirittura il montaggio di una moderna ottica da mira. La FIOCCHI spa già anni addietro aveva fatto una timida apparizione sul mercato con dei calibri di origine militare come il 223, il 308, e il 7,62 x 39, ora ha finalmente in catalogo molti calibri rigati da caccia per un totale di oltre trentacinque caricamenti.
 
Anche la BURRIS by Beretta ha ampliato la sua gamma di cannocchiali Six-X, includendo nuovi reticoli e potenziando il suo modello di punta, il Lasertape - Eliminator. Già il nome è tutto un programma, infatti, l’Eliminator è un cannocchiale futuristico che oltre ad avere incorporato un telemetro laser,  possiede dei led luminosi che suggeriscono al cacciatore quanto occorre compensare in funzione della caduta della pallottola. CONTESSA ALESSANDRO titolare dell’omonima, dinamica ditta di Marcheno, ha ulteriormente migliorato tutta la sua gamma di Attacchi a Sgancio Rapido Universali d’ottima qualità che permette di montare cannocchiali da mira su qualsiasi arma rigata, indipendentemente che sia una carabina (bolt action e semiauto), un combinato misto, un kipplauf o un express. Alla SWAROVSKI Optik, sulla scia del successo ottenuto dal binocolo Swarovision HD 8,5 x 42, hanno voluto ampliare la gamma con due nuovi prestigiosi modelli destinati ad una utenza più specialistica, come la caccia e l’osservazione da appostamenti fissi: gli Swarovision 10 x 50 e 12 x 50. Confermata tutta la produzione delle fortunate linee Z (3-5-4-6) sia con reticolo classico sia illuminato. Sempre nel campo degli strumenti ottici, piccole novità ci sono arrivate dalla Nikon, dalla Schmitd & Bender (interessantissimo il meraviglioso cannocchiale tattico 1 – 8 x 24), dalla Vortex, dalla rumena IOR, dalla Hawake e da tante altre, ma quella di maggior spicco arriva dalla LEICA, che ormai s’è buttata a capofitto nella produzione di cannocchiali da mira sia con reticolo tradizionale sia illuminato. I modelli presentati sono stati soltanto cinque, ma possono essere richiesti in una serie impressionante di versioni. Ai “vecchi” 2,5 – 10 x 42 e 3,5 – 14 x 42 ER si sono aggiunti i MAGNUS 1 – 6,3 x 24, i 1,5 – 10 x 42 e i 2,4 – 16 x 56. Allo stand della CONDOR del Sig. Roberto De Matteo dove s’è potuto ammirare il campionario più completo di strumenti e cannocchiali per la visone notturna.
 
Ormai il tiro notturno (dove e quando consentito) non è più un problema per nessuno e a tutte le distanze. Poi, la possibilità di poter montare direttamente su un cannocchiale tradizionale un tubo photonico ad intensificazione di luminescenza, ha semplificato ed economizzato notevolmente la produzione. Crediamo che il campionario DEDAL sia ormai indiscutibilmente al Top della categoria. Roberto e Daniela Poli, titolari della ERREDI TRADING – POLI Nicoletta, sono in grado di offrire alla clientela più esigente sempre prodotti validi e innovativi. Oltre alla produzione propria di eccellenti attacchi dedicati e/o adattabili a qualsiasi arma, distribuiscono anche accessori della Leapers Inc, della Sistems HT della Sunscope, compresa la recentissima modifica che consente di aumentare la capacità dei caricatori delle BAR semiautomatiche. Poche novità dalla Fabarm, dalla Prima Armi (Heym, Howa, Brno, Baikal, Izhmash, Savage), dalla TFC (Steyr Mannlicher, Verney & Carron, Norica, Sellier & Bellot, Igman), dalla Diamant e da molti artigiani come la VI-MA di Mario Vincenzi e la MAPIZ di Pierino Zanardini, tanto per fare qualche nome. Alla JAWAG della famiglia Cicolini hanno fatto la fila per ammirare la nuovissima carabina Blaser R8 con la relativa linea di munizioni: dal 7 mm al 375 Blaser.
 
Le belle, brave ed intraprendenti sorelle FAUSTI Elena, Giovanna e Barbara, hanno continuato a proporre due modelli di express a canne parallele e quattro a canne sovrapposte, tutte ottime armi come imposto a tutta la raffinata produzione Fausti. All’EXA 2011 di Brescia si è potuto ammirare di tutto, dalle armi inerti o soft air anche in calibro 50 BMG ai piccoli accessori miniaturizzati come quelli esposti presso lo stand della LPA SIGHT,  la piccola, grande ditta italiana che produce eccellenti tacche di mira e mirini, con riporti al trizio o in fibra ottica, adatti per essere montati con pochissimo sforzo su qualsiasi arma sia corta sia lunga. Gli amanti della caccia con la carabina  avranno senz’altro visionato i prodotti dell’ Armeria F.AT. di Pietro Fabris, specializzata in attrattivi – repulsivi per ungulati. Quelli dei Re del Cordura come la RISERVA Suomi, la Radar e la Vega. Lo staff della MIDLAND specializzata in materia di radioline ricetrasmittenti portatili, GPS, ecc. Credo che nessuno abbia  disertato  quello della Videoservice di Gianni Lunari per acquistare uno dei suoi bellissimi video. E’ tradizione antica che all’EXA si trovano sempre le occasioni migliori per organizzare un bel viaggio venatorio all’estero, dai caprioli in Ungheria ai favolosi safari ai Big Five Africani. A volte chiedere preventivi agli Outfitters può riservare delle piacevolissime sorprese. Spesso un fine settimana in Ungheria, Slovenia e Croazia a caccia di caprioli e cinghiali a forfait può costare quanto qualche fagiano abbattuto nell’AVF nostrane.
 
L’EXA 2011 verrà ricordata anche per il grande spazio che si è dato ad una intera nazione: il CANADA. Ben otto cacciatori professionisti hanno elargito consigli e proposto avventure di caccia a tutti gli appassionati che hanno intenzione di recarsi in quel bellissimo paese, nella terra degli ultimi pionieri. A Brescia si ammirano cose belle, bellissime e a volte addirittura superlative. Oggigiorno, possiamo dire che anche in un periodo di forte crisi economica, le ditte del settore stanno lavorando molto e bene.
 
Le NOVITA’ che maggiormente ci hanno colpito le abbiamo ammirate nel settore “accessori”. Come il nuovo e geniale scatto per carabine Blaser R93 ideato da un armaiolo austriaco e distribuito dalla BCM Europearms del collega (di penna e di carabina!) Vittorio Taveggia, che permette di regolare lo sgancio del cane in completa sicurezza anche a valori inferiori ai 200 grammi.  Forse non tutti sanno che Sauro Bazzani, il patron della BS PLANET di Gaggio Montano, oltre ad essere un  grandissimo appassionato di caccia al cinghiale e di elettronica è anche un provetto selecontrollore.
 
Così, dopo aver rivoluzionato la cinofilia mondiale con il suo localizzatore BS 102 KB CR e il BS 300-400, è riuscito a sbalordirci tutti con due nuovi apparecchi elettronici: il BS 530 APS un dissuasore acustici per selvaggina  ed il BS 705 Windtech, che è un geniale rilevatore di direzione del vento. Questo piccolo accessorio, grande come una piccola torcia elettrica, permette di individuare con una precisione estrema e costantemente la direzione del vento, con i vantaggi che vi lascio immaginare. Non più spray al borotalco o accendini tascabili per determinare con esattezza dove mettere le poste prima di una battuta o come avvicinare dal capriolo all’elefante! All’EXA avremo modo di ammirare cose belle, bellissime e addirittura superlative, ma se purtroppo dovremo fare i conti con un budget abbastanza limitato, soltanto con un po’ di pazienza ed un pizzico di perseveranza riusciremo ad acquistare un’attrezzatura valida al prezzo giusto.
 
Anche oggi, nell’era di Internet, non è male prendere presso gli stand dei buoni, vecchi cataloghi “cartacei”. Vi aiuteranno a discutere subito le caratteristiche dei prodotti esposti direttamente con gli interessati ed a volte anche ad ammirare delle splendide fotografie. Se dopo aver acquistato tutta l’attrezzatura di primaria importanza dovesse avanzarvi qualche euro, io l’investirei in un bel quadro con soggetto a tema, magari firmato da grandi maestri come: Roberto Bianchi, Giulio Tasca, Giusy Rampini o Andrea Mazzoli, o magari in una scultura del grande Cesare Rabitti e del neo – scultore Roby Bianchi.   
 
 
 
Gli altri blog pubblicati:
 

 

Tags:

Tuo Nome:
Titolo:
Commento:


172.70.110.194
Aggiungi un commento  Annulla 

6 commenti finora...

Re: L’EXA 2011 per il Cacciatore a Palla

doverosi gli auguri di BUONA PASQUA a tutti voi\noi passionisti e non della rigata,a partire dal padrone di casa MARCO BENECCHI con tutta la REDAZIONE BIGHUNTER a seguito......
E il mitico "COLOMBARO_RIGATO" CARLO 62,che come me già volteggia tra querce e palombe.
Sistemata la tesa vecchia,stirpato per terra e ripulito qualche pianta ingombrante,adesso siam dietro alla nuova......in attesa dell'ok dalla provincia,ci muoviamo con cautela sistemando strada per arrivarci,posto ove andar su,ma sempre con cautela...prima di "scatenare l'inferno".
Caccia parlando siam tutti fermi...solo colpi con la 30/06 in poligono al cinghiale di carta,ma gli stimoli per il momento son rivolti all'uccello blue,il migratore argentato........
saluti a tutti e di nuovo BUONA PASQUA....................

da colombaio senese  21/04/2011 19.10

Re: L’EXA 2011 per il Cacciatore a Palla

Considerando il periodo, faccio gli auguri di Pasqua sia al Benecchi, padrone di casa, che al mio amico colombaio senese, i giorni scorsi caro colombaio ci siamo dati alla potatura intorno ai capanni, è uno spettacolo ora che le foglie iniziano a coprire le altane, martedì sera ho bruciato sul posto un giovane, era ora che pagassero (cinghiali) pegno, colpo perfetto.
Le E-TIP sono veramente micidiali, la palla è uscita, danni alle spoglie irrilevanti. (300 WM).
Certo il calibro è esuberante, ma sto facendo un pensierino su una cz in cal. 308 vista dal mio armiere, alcuni la usano per la selezione e sono soddisfattissimi del calibro naturalmente, della carabina, poi ad ogniuno la libertà di agire.

da CARLO 62  21/04/2011 16.01

Re: L’EXA 2011 per il Cacciatore a Palla

una superfice troppo piccola...dei parcheggi del kaiser... questa bella fiera meriterebbe una grande fiera come MILANO...

da mart  19/04/2011 10.20

Re: L’EXA 2011 per il Cacciatore a Palla

Ciao Donny (bel nome, mi ricorda lo Spotter di Shooter!),
Si il Laser Tape Burris primo modello l'ho provato e mi è piaciuto molto. Detto tra noi, un cannocchiale con il telemetro incorporato, l'avrei visto meglio con qualche ingrandimento in più, almeno fino a 18 x. Non so su quale arma devi metterlo, ma ricorda che "pesicchia" e che può essere montato soltanto con attacchi tipo Weaver oppure con gli attacchi ideati da Alex Contessa. Fammi sapere.
Saluti e Buona Pasqua. Marco Benecchi

da Marco Benecchi  19/04/2011 9.39

Re: L’EXA 2011 per il Cacciatore a Palla

Ciao Marco, sono in procinto di mettere sul mio fucile, il Lasertape - Eliminator della Burris!!!!!!!!!!!
Tu lai gia provato? Sono troppo curioso di provarlo......
Non sto piu nella pelle........ Cordiali saluti a tutiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

da Donny  18/04/2011 15.11

Re: L’EXA 2011 per il Cacciatore a Palla

Bravo Marco con dieci minuti di lettura hai riassunto una fiera espositiva, complimenti.

da CARLO 62  18/04/2011 15.03
Cerca nel Blog
Lista dei Blog