Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
A Macerata posizionati nidi per il germano realeIn Ue nuovo attacco alla caccia dei 5 Stelle su pavoncella e moriglioneCampania: richieste di modifica delle associazioni venatorie Liguria: la Corte Costituzionale boccia un provvedimento già superatoFrancia. La Ministra contro il vischioSicilia, il calendario venatorio in arrivo non piace agli animalistiLaghi della Piana: un convegno per rispondere agli attacchi del WwfPubblicate integrazioni calendario venatorio LombardiaLazio: Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021Abrogata tassa e segnalazione per ricetrasmittentiCinghiale Piemonte: ok a nuova legge in ConsiglioEps Puglia: certezze per i cacciatori pugliesiCCT: continua il confronto con i cacciatori toscaniCalendario Venatorio Marche: caccia fino al 10 febbraioPuglia: le richieste del mondo venatorio sul calendarioMarche cinghiale: la Corte Costituzionale gela gli animalistiPuglia. La Lega protestaGrandi carnivori: apertura della Commissione UeFidc Umbria "giù le mani dalla Zrc San Gregorio"Toscana: non più obbligatorio tesserino digitale per lo stornoUmbria: esame abilitazione venatoria solo orale per il 2020Roberto Vivarelli confermato coordinatore Atc toscani Impugnativa Lombardia. Rolfi "Per Roma non esiste problema cinghiali"Piano Faunistico Marche: Tar respinge sospensiva animalistaCaccia Lombardia: Governo impugna la nuova leggeLiguria, Governo impugna nuove disposizioni sulla cacciaMinistro Bellanova annuncia proposta su fauna selvaticaCaretta: su fauna selvatica la demagogia animalista dei VerdiIl mondo venatorio ricorda e celebra il grande Bruno ModugnoE' battaglia sul calendario venatorio della ToscanaUmbria: in arrivo delibera per moriglione e pavoncellaFidc Umbria: calendario venatorio delude su moriglione e pavoncellaCiao BrunoCaretta: "Ministro Bellanova chiarisca su fauna selvatica"Fidc Umbria: insediata nuova dirigenzaLegge Toscana: guida praticaCaccia cinghiale Umbria: le proposte di Arci CacciaValle d'Aosta. Approvato Calendario Venatorio 2020 - 2021CCT: confronto con la Regione Toscana sulla preaperturaAttacco animalista a Vigevano contro i cacciatoriCaccia in deroga: in Emilia Romagna manca ancora la deliberaFondazione Una cerca proprio AmbassadorPiombo: la Ministra tedesca invita alla mediazioneLa Liguria dice no all'esclusione di pavoncella e moriglioneBelluno. Nuovo Piano per il cervoToscana. Assemblea Cct a CertaldoFidc: I cacciatori sentinelle della salute pubblicaConfagricoltura Toscana. Bene la nuova leggeToscana. Nuova legge sulla caccia, Roberto Salvini: "norma filoanimalista"Verona. Accordo tra caccia e agricolturaSpeciale M&C in ricordo di BanaQuando la caccia fa spettacoloTroppi cinghiali in BasilicataTROFEI LADY PER LE CACCIATRICILivorno: urgenti modifiche caccia selezione e cinghialeContenimento fauna. Centro-destra abbandona CommissioneValle della Canna, da Bruxelles i complimenti di Dreosto ai cacciatoriLegge Toscana. Cct soddisfattaCCT: approvata riforma legge caccia ToscanaUmbria: approvato calendario venatorio 2020 - 2021Francia, nuovi MinistriToscana. Cinghiale in braccata aree non vocate, piani cervidi e mufloneApprovato Calendario venatorio 2020 - 2021 Basilicata

News Caccia

Nuove cacciatrici si affermano. Paola Battaia, l'arciera friulana


giovedì 31 ottobre 2019
    

 
 
Abita nelle alpi della val canale Canal del Ferro e piú precisamente ad Aupa, frazione di Pontebba, ha 28 anni, e si é laureata alla facoltá di Allevamento e salute animale dell’Universitá di Udine, completando gli studi frequentando un corso inerente la biologia e l’anatomia delle specie di interesse venatorio.
 
Neomamma, possiede energia da vendere! La sua piú grande passione? La caccia agli ungulati con l’arco. E’ Paola Battaia, che si descrive cosí “Fin da piccola a casa mia si é respirata aria di caccia: il nonno é stato uno dei migliori cacciatori della Riserva di Pontebba, la nonna cuoca provetta, preparava prelibati piatti a base di selvaggina, il filetto di camoscio era il mio preferito. Cenavo sempre a casa dei nonni mentre i miei finivano di governare gli animali in stalla".
 
"L’infanzia - spiega Paola - é stata determinante per le mie passioni future: da papá e mamma ho preso la passione dell’allevamento e la cura del bestiame, dalla nonna per la cucina e dal nonno per la caccia. Dal 2016 mi sono cimentata con il mio compagno nel tiro con l’arco e nel 2018 ho finalmente conseguito la licenza di caccia e l’abilitazione per la caccia di selezione. Sostengo la caccia con l’arco svolta con archi compound, di un certo libraggio e con frecce armate sia la migliore, permettendo al cacciatore di dimostrare tutta la propria abilitá, avvicinandosi alla preda senza farsi scorgere, al fine di avere un tiro utile di 30/40 mt”. A noi non resta altro che dire: complimenti e benvenuta nel club!

Dario Buscema

Leggi tutte le news

0 commenti finora...