Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CAMPANIA. L'ELENCO DEGLI AMMESSI NEGLI ATCEMILIA ROMAGNA. ASSEGNAZIONE ESTIVA PER IL CAPRIOLOPAVONCELLA E MORIGLIONE. FEDERCACCIA PROTESTACaretta: da Ministro Costa ennesimo atto ostile alla cacciaAbruzzo: Consulta venatoria si riunisce sul Calendario 2020- 2021Lombardia. Formazione per il cinghialeDa Ministero Ambiente nuovo atto contro i cacciatoriMolise, parte caccia di selezione al cinghialeToscana. Il piano per il cinghialeAnimalisti Piemonte: accolto ricorso su Calendario venatorioCorona: nelle scuole siano i cacciatori ad insegnare il contatto con la naturaCaretta: eccessiva presenza fauna, intervenga Ministro BellanovaCCT: pubblicata delibera caccia di selezione caprioloLombardia: ok a modifiche legge caccia. Il commento di Fidc La Lipu vuole collegare la caccia al bracconaggioMazzali: ok a Odg su ospitalità cacciatori da fuori regioneUmbria: I cacciatori di cinghiale uniti contro il Covid-19Toscana: parte la selezione al caprioloFiocchi, strategia Farm to Folk Ue valorizzi la selvagginaLombardia, per M5S incostituzionale norma sui visori notturniArchiviato Eu Pilot bracconaggioLombardia: giubbino alta visibilità obbligatorio anche per la stanzialeFace: ottimo Farm to ForkPisa. Controllo corvidi ok all'IspraI cacciatori europei determinanti per la biodiversitàFondazione Una e tutela della BiodiversitàLombardia. Rolfi "attendiamo via libera a caccia di selezione e visori notturni"Toscana. Ecco il calendario venatorioLombardia. Mazzali "respinte pregiudiziali contro la caccia"Covid 19 e buone pratiche a cacciaPiemonte. Riparte la caccia di selezioneA Catania i cacciatori con la protezione civileFidc: su Manifesto FACE Biodiversità un altro passo avantiCCT: "si torna a caccia! Approvato calendario venatorio"Cinghiali Bologna: Botta e risposta con la Città MetropolitanaBraccata. Fra vergini e smemoratiFace cerca collaboratoriFace. I cacciatori con la ricercaStorno in deroga. La Toscana ha messo il turboBraccata. E' gazzarra dopo la lettera di LegambienteFedercaccia Emilia R.: “La caccia è attività motoria”Cinghiali. La Calabria ha un pianoLegambiente attacca la braccata. Fidc protestaLombardia. Chiarimenti in corso d'operaToscana verso il Calendario Venatorio. CCT: "Ottimo risultato"Toscana: nuova leadership ItalcacciaFrancia: record di beccacce inanellateUSA. 900 mila ettari riaperti alla cacciaFidc Perugia. Ingiusto pagare i danni dei cinghialiAnlc Lombardia: bene selezione caprioloToscana. Si ricomincia con i controlli e i prelieviFidc Umbria: no ad aumento tasse AtcToscana. Si chiede di ripartire con gli esamiAssessore Mammi (Emilia R.): priorità al controllo del cinghialeMolise: Tar respinge richiesta sospensione cacciaIl "Capanno" del GranducaCaccia. Importanti novità in LiguriaProcede monitoraggio su ceseneCalabria. Prima mossa sul calendarioPiombo: richiesta di chiarimenti dal Presidente della Face Emilia Romagna: ecco il calendario venatorioEmilia Romagna. Impazza la polemicaCabina regia mondo venatorio: Far ripartire attività venatoria e controlloPompignoli (Lega): "sospendere il pagamento della quota di iscrizione agli Atc"Morassut (MinAmbiente) rende onore al cuore dei cacciatori

News Caccia

Fidc, chiarimento sulle coperture assicurative


mercoledì 22 maggio 2019
    

Fidc  
 
In un comunicato Federcaccia risponde ad un articolo apparso sul quotidiano “l’Arena” contenente un’intervista al comandante della Polizia provinciale, Anna Maggio, che, scrive Fidc, "espone l’assolutamente errata possibilità che la copertura assicurativa di Federcaccia ponga i cacciatori tesserati con noi al rischio di denunce penali nel caso di partecipazione degli stessi a operazioni di contenimento della fauna".
"Come già espressamente chiarito più volte alla nostra struttura Federale – l’ultima delle quali il 4 aprile scorso – dal Broker assicurativo Marsh cui la Federazione Italiana della Caccia si affida da anni con soddisfazione per le coperture assicurative proposte ai suoi tesserati, la polizza Federcaccia – oltre all’esercizio dell’attività venatoria – prevede espressamente l’operatività dell’assicurazione in tutta una serie di altre fattispecie compresa quella dei piani di controllo della fauna selvatica purché, logicamente, questi siano autorizzati dalle autorità competenti, cioè a seconda dei casi Regione e Provincia".

"Il problema dell’eventuale rischio di una denuncia penale per il cacciatore - prosegue il comunicato - non è la copertura assicurativa, ma semmai la legittimità o meno delle autorizzazioni regionali o provinciali dei piani, questione che investe tutti altri aspetti, che con le coperture assicurative non hanno niente a che fare, ma riguardano questioni giuridico-legislative che devono essere risolte a livello di normativa nazionale e sulle quali sono le Istituzioni a doversi assumere la responsabilità".

Fidc evidenzia che la copertura assicurativa Federcaccia coprirebbe comunque il cacciatore anche nel caso la legittimità dell’autorizzazione Regionale o Provinciale delle operazioni di controllo cui sta prendendo parte fossero messe in dubbio di fronte al TAR.



Leggi tutte le news

4 commenti finora...

Re:Fidc, chiarimento sulle coperture assicurative

per basta con stà storia, anche se con qualche dubbio voglio credere che le assicurazioni coprano eventuali danni fatti da chi partecipa al controllo, non credo che comunque l'assicurazione mi tuteli a livello penale se partecipo ad un controllo in difformità della 157.- qui l'avvocato me lo devo trovare e pagare da solo.- il vero problema è la possibilità di partecipare al controllo in barba alle sentenze della consulta che richiamano continuamente la 157.- di riflesso arriverebbe il problema assicurativo, se non posso partecipare, sono assicurato? ogniuno crede a chi vuole e a chi fà comodo.- io il p.d. me lo tengo stretto, è già difficile averlo adesso figuriamoci se poi ho un penale in corso.-

da claudio 24/05/2019 15.44

Re:Fidc, chiarimento sulle coperture assicurative

Chi partecipa ad operazioni di controllo sulla base di provvedimenti amministrativi autorizzatori non rischia un bel nulla. E le assicurazioni prevedono la garanzia di tutela legale per la difesa in eventuali procedimenti penali. Nell'ambito dei quali nulla può essere addebitato ad un cittadino che si sia attenuto a quanto stabilito in un provvedimento della pubblica amministrazione.

da Basta con sta storia 23/05/2019 17.36

Re:Fidc, chiarimento sulle coperture assicurative

Penso anch'io, chi partecipa a operazioni di controllo autorizzate (da chi?) rischia il porto d’armi e di essere coinvolto in procedimenti penali. poi chi paga? Icarabinieri forestali cosa dicono?

da Occhio alla penna 23/05/2019 13.57

Re:Fidc, chiarimento sulle coperture assicurative

Chi partecipa a operazioni di controllo autorizzate rischia il porto d’armi.

da È BENE SAPERLO... 23/05/2019 11.35