Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Simone Billi (Lega): "la caccia fa bene all'ambiente"Vignale: "Piemonte Regione no caccia?"CCT: bilancio positivo all'Assemblea GeneraleUmbria: presentata bozza Calendario Venatorio 2018 - 2019Legge caccia Piemonte, diretta dal Consiglio regionalePiemonte, si inizia a parlare di caccia. Fidc mobilita i cacciatoriBerlato: Corte Costituzionale respinge ricorso su vigilanza venatoria Rolfi: “contenimento cinghiale, già al lavoro”Calendario Marche: la caccia al cinghiale parte primaArezzo, protesta sulla mancata vigilanza venatoriaLibera Caccia Toscana: proposte per il calendario venatorioTraguardo Internazionale per il Club del ColombaccioCampania: proposte migliorative sul calendario venatorio 2018 - 2019Sicilia: stanziati duecento mila euro per il coniglio selvaticoEnalcaccia Arezzo: corsi per cacciatori, iscrizioni aperteAlessio Piana tra gli amici di BigHunterTrento: nessuna limitazione per la caccia al cinghialeStefania Craxi: "il cinghiale, la mia passione"Anlc Piemonte: ecco perchè saremo in piazza l'8 giugnoSardegna. Cpa dice no agli AtcAnnotazione tesserino, Marras "la normativa deve essere chiara"Ok al Piano straordinario cinghiali nel Parco dei Gessi BolognesiLe novità sulla caccia in deroga in LombardiaCalendario Venatorio Marche: le proposte di FidcAnuu, la Giornata del Verde Pulito in LombardiaTesserino venatorio: approvata mozione in ToscanaGiulia La Cava, a caccia con i segugi. "Non c'è emozione più forte"Secondo anno per il progetto Lepre in SiciliaReggio Emilia: operativo controllo del cinghialeIn Spagna 100 mila cacciatori in piazza per pretendere rispettoToscana. Danni a scacchiera8 giugno. Manifestazione dei cacciatori a TorinoCambio di statuto per il Sindacato Venatorio ItalianoCaccia in deroga, Lombardia approva richiesta da inviare ad IspraPiemonte, partita caccia di selezione al cinghaleLazio, riunito nuovo Comitato Faunistico VenatorioCampania, ecco la bozza del Calendario Venatorio 2018 - 2019Anlc Umbria, proposte per il calendario venatorio 2018 - 2019Aria Nuova in Ekoclub PistoiaCinghiale: Fidc Umbria ricostituisce settorialeBERGAMO. REVOCATI I DIVIETI PER L’AVIARIABRESCIA. CORSO PER IL TRATTAMENTO CARNI DI SELVAGGINATOSCANA. CCT, REMASCHI E LEGGE OBIETTIVOToscana, ok mozione Pd per braccata nelle aree protetteLegge 157/92: ecco la proposta Caretta per la riforma della caccia CCT, ungulati? Puntare sul controllo come fa AlessandriaDepositata PdL Cirielli per la modifica della 157/92La caccia ai giovani: Yuri D'Onofrio “stiamo uniti”Lombardia, Massardi alla prima seduta annuncia impegno per la cacciaReport gestione ungulati Toscana, Remaschi "la legge funziona"Liguria, M5S chiede divieto per 4 specie cacciabiliAnuu, 60 anni di storia e tradizioniA Bergamo primo concorso sul cinghiale per aspiranti chefCinghiale, Emilia Romagna: ok a calendario venatorio 2018 - 2019 Emilia Romagna. Contrarietà della Lega sul calendario venatorio Piemonte: nuovi criteri per i Comitati di Atc e CaCastellani rieletto alla guida dell'Anuu MigratoristiMolise. Di Pietro "fondi trasferiti agli Atc"In Regione Bruzzone lascia il testimone ad Alessandro PianaDdl caccia Piemonte. Le osservazioni di AnlcFidc Marche, storno: nessuna preoccupazione per la sentenzaOffese contro cacciatori e Remaschi, la condanna della CCTIl Governatore De Luca ad Hunting Show SudCampania. Proposte al Calendario Venatorio 2018-2019 Torbjörn Larsson è il nuovo presidente dell'Alleanza dei cacciatori nordiciStorno. La Corte impallina la Regione MarcheLa Caretta presenta modifiche alla 157Spagna. I cacciatori manifestano per la cacciaDanni fauna selvatica. CCT chiede risposte urgenti a RemaschiCinghiali. Coldiretti Torino chiede azioni rapide I cacciatori francesi rilancianoIniziativa FIdC Bergamo. I ragazzi cuochi del “Galli” alle prese col cinghialePiacenza: successo della cena del pompiere-cacciatoreExpoRiva. Manifesto a sostegno della cacciaPiemonte. Al via caccia di selezione al cinghialeUmbria. Convenzione tra Regione e Carabinieri forestaliLombardia, Fabio Rolfi Assessore alla cacciaPer il Governo legittima proroga Pfv VenetoCapriolo: le proposte della Libera Caccia di PistoiaTar Torino, controllo cinghiali: "metodi ecologici derogabili"Toscana: respinta mozione 5 Stelle per la sospensione della cacciaAnuu Campania, riconfermato Presidente ParvoloCon la sua cucina di caccia, Fabrizia Meroi è Chef donna 2018Lombardia: ecco cosa si aspettano i cacciatori dalla nuova GiuntaCaccia Ungulati. Da Siena le nuove proposte della CCT Basilicata: "Aprire un tavolo per la caccia nei Parchi"Abruzzo, Febbo "cinghiali, confusione in Regione"Caretta "costituito Intergruppo parlamentare per la cultura rurale"Greenpeace, precisazioni su partecipazione a ExpoRivaPuglia, rimandato esame ddl fauna selvatica Caretta "il M5S sulla caccia ha gettato la maschera"Ungulati Toscana, "nel 2017 meno abbattimenti, più incidenti stradali"Fauna in difficoltà. Intervengono i cacciatoriAmiche di BigHunter, Yamila B.: "movimenti anticaccia specchio di una società in crisi"

News Caccia

Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati


venerdì 5 maggio 2017
    

In una nota Urca Siena lamenta una situazione caotica sugli Atc (incertezza sul numero degli ambiti e sulle nomine dei comitati di gestione ma anche su quali saranno gli organi di controllo preposti). “Le nomine verranno decise dalle rappresentanze delle singole categorie, che spesso hanno idee molto diverse da quelle dei propri associati” sottolinea Urca Siena.

“Se è vero che la Legge obiettivo è transitoria e la sua durata non dovrebbe andare oltre il 2018, è altrettanto vero che per essere applicata avrebbe necessitato dell’emanazione dei Regolamenti attuativi da parte della Regione stessa, ma molto probabilmente si arriverà alla sua naturale scadenza, senza traccia di tali regolamenti. Ciò ha comportato sino ad oggi (e così sarà nei prossimi mesi) “lo scarico” delle responsabilità sugli ATC, che non sono preparati a fare le veci del legislatore e danno l’impressione di navigare a vista, nel disperato tentativo di accondiscendere alle pressanti richieste, provenienti dall’alto, di conseguimento di improbabili obiettivi".

Secondo Urca Siena ora la Regione dovrebbe fare chiarezza, dividendo la gestione del cinghiale da quella degli altri ungulati, differenziando i tempi di caccia di selezione dei suidi da quelli dei cervidi in maniera da lasciare ai distretti di caccia di selezione dei cervidi e bovidi, che sono già organizzati sul territorio, la gestione di questi animali; ciò renderà più semplice gestire le due famiglie utilizzando lo stesso spazio ma in tempi diversi.

Urca contesta poi la gestione del capriolo. “Su 30 distretti di caccia di selezione dei cervidi e bovidi dell’intera provincia di Siena, 19 sono considerati area problematica per il capriolo”. “Il piano di prelievo per questi distretti problematici (si sta parlando più o meno del 60% del territorio della provincia di Siena) passerà dal 20% della consistenza stimata, al 50% o addirittura al 60%. Se è vero che il 72% del totale dei danni sono dovuti al cinghiale, non comprendiamo questa criminalizzazione nei confronti del capriolo, cui viene attribuita una percentuale di danni pari al 17% del totale, oltretutto quasi esclusivamente a carico delle zone protette, dove i selecontrollori non hanno alcuna possibilità d’intervento” puntualizza Urca.

“In alcuni distretti, i dictat dell’ATC hanno comportato il raddoppio del numero degli iscritti, nonostante non vi sia un’adeguata capienza dell’area non vocata al cinghiale” aggiunge l'associazione. Altra questione è quella degli interventi di contenimento ex art. 37 in territorio a caccia programmata. “A nostro avviso, per ragioni di sicurezza, gli interventi in regime di controllo devono tornare ad essere effettuati esclusivamente nei giorni di silenzio venatorio ovvero di martedì e venerdì, quando le altre forme di caccia sono chiuse”. “Oltretutto – continua la nota polemica - tali interventi sono incomprensibilmente affidati al controllo di guardie volontarie non sempre preparate”

Urca Siena critica anche il diritto di prelazione degli agricoltori sulla caccia nei loro terreni, cosa che oltretutto interessa soltanto una piccola minoranza di loro; minoranza che, peraltro, spesso non intende attuare opere di prevenzione, anche se offerte a titolo gratuito, e soprattutto non intende mai, in alcun caso, rinunciare ai rimborsi dei danni in cambio della prelazione : danni che, come è noto, sono pagati con i soldi dei cacciatori. Ci permettiamo di dubitare della legittimità di tale previsione che crea disparità tra il proprietario del fondo che ha diritto di prelazione sulla selvaggina, risorsa indisponibile dello stato, ed il cacciatore che pure ha svolto percorsi formativi anche complessi, ha ottenuto tutte le autorizzazioni necessarie e paga ogni anno dei bei soldi allo Stato per esercitare la sua passione.

Leggi tutte le news

9 commenti finora...

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

Ma anche urca fa un sacco di discorsi. Ma un bel ricorso al TAR?.... Il controllo è diventato ordinario, ed è illegale! Le densità obiettivo sono diverse da quelle indicate nelle linee guida. Ma nessuno, dico nessuno, che vada da un giudice!!!! Neppure ambientalisti....qui sono tutti d'accordo!!!!!

da Mustang 08/05/2017 13.28

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

Gli ATC e la politica, specialmente il PD, hanno rovinato la caccia e ancora li teniamo e continuiamo a pagare.

da Giovanni 08/05/2017 11.58

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

Convengo in pieno con chi afferma che i comunisti sono stati capaci di sfracellare pure la caccia ..in Toscana.Perfino quella agli ungulati e di Selezione in particolare.Vergogna.E il brutto che tutti zitti buoni e compiacenti.Perfino le associazioni anticaccia più estremiste non elevano una parola.Qualcosa sotto sotto viene da pensare,che ci cova.........

da Massimiliano 08/05/2017 7.59

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

X guy: NON È VERO QUANTO AFFERMI.

da Mario 06/05/2017 17.24

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

e' previsto che le aziende locali si associno per creare delle aree private dove solo pagando si puo entrare ed abbattere .....fine della caccia si torna al medioevo

da guy 06/05/2017 16.33

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

forza comunisti continuate a fare danni

da mi raccomando rivotateli 06/05/2017 14.56

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

IN TOSCANA SONO RIUSCITI A TROVARE IL SISTEMA DI DISTRUGGERE ANCHE LA CACCIA AGLI UNGULATI! Non era facile! Complimenti al PD!

da PD? No grazie! 05/05/2017 19.30

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

Luca..ma non ti chiedi che forse il male viene proprio dal centralismo della Regione e che ha perso (non avendolo mai avuto) il senso delle realtà territoriali ..o no ?

da Massimiliano 05/05/2017 16.35

Re:Urca Siena denuncia caos su Atc e gestione ungulati

steso caos nella provincia di Rimini dove si sono create delle mini riserve private a discapito della famosa caccia sociale mentre è diventata caccia privata per pochi eletti! LA REGIONE DOVREBBE INTERVENIRE !!

da Luca 05/05/2017 16.29