Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Sorrenti: la battaglia su calendari e deroghe continua in UeAddio al padre della Wildlife Economy, Bernardino RagniChiusa caccia ai turdidi in Trentino. Protestano i capannisti I boschi di Capri ripuliti dai cacciatoriRaduno internazionale falconieri in FriuliPosticipo tordi in Lazio pubblicato sul BurFvg, chiusura anticipata beccaccia: Fidc impugna il decretoElezioni: Meloni vuole candidare Berlato Fidc Brescia, "controllo cinghiali? I cacciatori non partecipino"Basilicata, Fidc: una scelta europea per le date su tordi e beccacceBasilicata: pubblicato su Bur posticipo chiusura cacciaDa Siena, Cct, Atc e agricoltori chiedono cambio passoCinghiali Sassuolo, continuano le proteste degli animalistiMigratoria e recupero habitat: A Vicenza il punto di Face Med A Hit l'assemblea del Cic ItaliaFriuli: nasce l'associazione Cacciatori FvgTesserino venatorio, in Toscana mozione per educare i controlloriDella caccia ai tordi e dell'ambientalismo che in Italia non esisteUmbria: modifiche al regolamento sugli AtcSentenza Tar su vigilanza venatoria: condannate Enpa e LacL'Anuu Reggio Calabria adotta un pezzo di verde pubblicoDalla Francia buone notizie su beccaccino e frullinoPiemonte: ok in Commissione alla nuova legge sulla cacciaAmiche di BigHunter, Martina Rebecchi "per me la caccia è vita"In Alaska la selvaggina si macella a scuolaMai: importanti novità per la caccia in LiguriaAddio a Novello NovelliVeneto: Berlato riconfermato alla guida della III CommissioneAbruzzo: Arcicaccia, Libera Caccia ed Eps incontrano PepeSempre più ungulati nei Parchi toscani. Ok piano a San RossoreDirettive Uccelli e Habitat: a Roma l'incontro con la Commissione UEAbilitazioni venatorie: buone notizie dal Friuli Elezioni e caccia: allarme 5 StelleCaccia tordi Lazio al 31 gennaio: Zingaretti firma il posticipoFidc Toscana: dalla Lav a lezione di violenzaArci Caccia Pistoia: in pericolo il Progetto LepreElezioni Politiche 2018. La caccia si unisce in una Cabina di regiaPasso indietro sulla caccia alla volpe in InghilterraControllo cinghiale nei Parchi: i corsi nella Provincia di ArezzoPiemonte: ecco come vanno avanti gli Atc dopo il TarItalia Nostra e Lipu Puglia criticano la nuova legge sulla caccia40 ANNI DI SHOT SHOWLUPO. IN NORVEGIA RIAPRESIENA. PROTESTE PER I PRELIEVI NELLE AREE PROTETTEELEZIONI. SORRENTINO SCRIVE AI PARTITISassuolo: Controllo cinghiali, la Lav denuncerà i cacciatori Toscana: corsi ai cacciatori per il controllo nelle Aree ProtetteFidc Brescia sulle novità introdotte dalla Regione LombardiaSvizzera: diffamava i cacciatori, condannato anticacciaCinghiali, per Confagricoltura "bisogna cambiare la 157/92"Toscana: caccia cinghiale aree non vocate, il Piano per il 2018Abruzzo: nel nuovo Piano stop alle immissioni di selvaggina?Veneto: con i nuovi confini del Parco della Lessinia, più territorio cacciabileToscana, Presidenti Atc in subbuglioProroga per la caccia ai turdidi e beccaccia in BasilicataBeccaccia: il punto di vista di FidcMozione a Varese per chiudere la caccia per due anniVicopisano ringrazia i suoi cacciatoriFagiani in salsa francesePiacenza: a rischio abilitazioni venatorie nel 2018 Giovane cacciatore cade in dirupo. L'ultimo saluto a GabrieleProtocollo fra Arci Caccia e Carabinieri ForestaliCONFAVI. ARCICACCIA RISPONDETAR VENETO BOCCIA ARCICACCIAFEDERPARCHI. UN VIDEO DI CINQUE MINUTI SULLA GESTIONE DEL CINGHIALEBASILICATA. VERSO IL CONTROLLO DEI CINGHIALIPan: Veneto promuove modello di gestione delle tasse dei cacciatoriLa gestione della fauna selvatica ostaggio di pregiudizi animalistiLa differenza fra gestione faunistica e caccia selvaggia spiegata ai Verdi e al GovernoLiguria: ok a emendamento Piana su vigilanza venatoriaLombardia, Sala: annotazione tesserino solo a capo accertatoVeneto: sui fondi alle associazioni venatorie la Lega è divisaLombardia: ok a emendamenti su tesserino venatorio e addestramento caniPericcioli (Fidc Toscana) risponde a SorrentinoMolise: ok al prelievo selettivo degli ungulatiMattia Siri e l'impegno di unire i giovani cacciatoriLa Rai e la caccia: il mondo venatorio scrive alla politicaSorrentino “Fidc vuole privatizzare la caccia”Regione Veneto autorizza corsi per 50 guardie venatorie volontarieIl Pd ritira gli emendamenti di modifica della 157/92Assemblea Straordinaria Federcaccia: "Una visione condivisa da cui ripartire"Misteriosa scomparsa delle specie invasiveStefania Craxi difende la caccia ad Uno MattinaDonazzan "soldi alla caccia? Servono per le crisi aziendali"Atc Umbria: le proposte della Federcaccia regionaleI cacciatori savonesi al lavoro contro i disagi del geloIl prete cacciatore “la caccia è sanità di mente e corpo”

News Caccia

Caccia cinghiale Umbria: confermato divieto di iscrivere nuove squadre


venerdì 31 marzo 2017
    

Caccia cinghiale Umbria Parere favorevole da parte della terza Commissione consiliare alla richiesta della Giunta regionale umbra di modificare il regolamento sulla caccia al cinghiale. Come già avvenuto nelle due precedenti stagioni, l'esecutivo di Palazzo Donini ha previsto anche per la stagione venatoria 2017 - 2018 di prorogare il divieto per gli Atc di iscrivere all'apposito registro sulla caccia al cinghiale, altre squadre oltre a quelle già iscritte. Al parere è stato comunque legato un ordine del giorno nel quale si chiede alla Giunta di aprire una urgente discussione per la modifica del regolamento affinché si possa delineare la programmazione della caccia al cinghiale per i prossimi anni.

Particolarmente critico sulla proroga proposta dell'Esecutivo, Marco Vinicio Guasticchi (Pd) che non ha partecipato al voto, al pari di Sergio De Vincenzi (Rp). Guasticchi ha invitato la Commissione a non esprimersi nel merito, non prima comunque di aver dato luogo ad una discussione partecipativa più ampia ed approfondita ed accogliere le eventuali proposte dei soggetti interessati predisponendo un documento più esaustivo da votare poi in Commissione. “Continuare ad applicare la moratoria per iscrizioni di nuove squadre di 'cinghialisti' – ha detto Guasticchi - rappresenta una forzatura eccessiva ed una dimostrazione di come non voler mettere le mani in modo serio sulla regolamentazione di questo tipo di caccia. Oggi, il mondo legato alla caccia al cinghiale di fatto si autoalimenta, dato che le squadre sono sempre le stesse e con questa moratoria non si fa altro che rafforzarne il 'monopolio'. Bisogna ragionare su come imporre controlli ferrei per consentire l'esclusione e la cancellazione di squadre che non si comportano in maniera corretta. Vanno inseriti nel regolamento elementi di penalità nei confronti delle squadre che non rispettano la trasparenza dei verbali. Mi risulta che in alcuni distretti ci sono spazi che consentirebbero l'iscrizione di nuove squadre”.

Gianfranco Chiacchieroni (Pd), dopo aver proposto l'ordine del giorno da allegare al parere della Commissione, ha detto che “non tutte le squadre hanno la stessa efficienza in merito agli abbattimenti. Quello della caccia al cinghiale è un mondo complesso da governare. Per questo è urgente programmare un incontro con l'assessore Cecchini per stabilire urgentemente un percorso chiaro e concreto che possa regolamentare bene l'intera attività permettendo l'ingresso di nuove squadre (Regione Umbria)

Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:Caccia cinghiale Umbria: confermato divieto di iscrivere nuove squadre

molto complesso il mondo della caccia al cinghiale dice Chiacchieroni....visto il giro di voti e tessere....vero???

da avete i cinesi alle primarie 03/04/2017 16.00

Re:Caccia cinghiale Umbria: confermato divieto di iscrivere nuove squadre

Liberate il territorio da queste bestiacce che hanno determinato la scomparsa della fauna stanziale e migratoria. Nel nostro territorio non si ferma più un tordo, dopo il passo la caccia è finita. Questa è una politica che porta alla fine della caccia, il territorio è di tutti nessuno può negare agli altri il diritto di formare la propria squadra con leggi antidemocratiche. Una volta le donne si occupavano di altro, se speriamo che la caccia in Umbria abbia un futuro governata dalla Cecchini è meglio cambiare partito.

da CACCIATORE DI TUTTO. 31/03/2017 23.24