Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Abruzzo. Regione modifica norme controllo faunisticoTortora: il punto dall'EuropaCabina regia Toscana: "no intervento diretto agricoltori nei contenimenti"Cct si oppone al contenimento affidato agli agricoltoriLombardia. Altri 8 valichi montani vietati alla cacciaLombardia, Fidc commenta modifiche alla legge sulla cacciaToscana: agricoltori con licenza potranno sparare agli ungulatiCalabria. Prorogata caccia di selezione al cinghialeBaggio il Cincinnato e il "Divin codino", il film prodotto da NetflixCabina Regia scrive al MITE su Piano gestione tortoraMazzali: approvate semplificazioni a legge cacciaL'Arizona apre la caccia al bisonteCia Ferrara. I fagiani fanno danniRolfi: per il cinghiale occorre riforma nazionaleUmbria: bozza calendario venatorio in CommissionePiano gestione allodola. Cabina di regia scrive al MITEUna giornata per celebrare in tutto il mondo gli uccelli migratoriCCT incontra il gruppo consiliare Lega ToscanaCabina di Regia Toscana. Positivo primo incontro sul calendario venatorio e ripresa attività di cinofilia agonisticaToscana. Al via le consultazioni per il calendario venatorio 2021/2022Tortora. FACE e FIdC scrivono al quotidiano The IndipendentAAVV e Fondazione UNA per rafforzare le azioni antibracconaggioUSA. Orso nero uccide una donnaA Catanzaro Congresso Nazionale carni di selvagginaToscana. Carni di ungulati destinate alla beneficenzaLombardia. Si discuteSudafrica. Nuova era per la cacciaLiguria: in dirittura d'arrivo il piano faunistico regionaleI benefici della cacciaLiguria al via col calendario venatorio 2021-2022Lombardia. I ritardi della RegioneAree protette e cinghiali. Lettera aperta delle AAVV umbre a Morroni Bracconaggio. Ecco cosa fa la caccia italiana per combatterloToscana: corsi per caccia di selezione in videoconferenzaRolfi "ok a semplificazione massiccia sulla caccia"Emozioni selvatiche nei quadri di Elisa Zanoli Umbria: convocato tavolo permanente cinghialiCCT Massa Carrara: no alla gabella per attraversare il ParcoMacerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatoriTortora. La Federcaccia ribatteIn Francia campagna TV per la cacciaRecovery Plan. Non dovrà essere un libro dei sogniContenimento Cinghiali, in Liguria saranno coinvolti i cacciatoriFidc Lazio e Aiw "nuova area contigua Pnalm pretesto per ampliare il Parco"Caputo: "per preapertura mancano adeguati piani faunistici provinciali"Francia. Sondaggio positivo sulla cacciaCampania, appello della Lega per la preaperturaRegione Umbria preadotta calendario venatorio 2021 - 2022Tortora. Arriva l'ok della Conferenza Stato RegioniCabina Regia Toscana: "permettere spostamenti per manutenzione capanni"Fidc: anche la Calabria d'accordo sulla tortoraLa caccia fa bene al cervelloBruzzone: con il MITE spazio alle Politiche Agricole su gestione faunisticaL'Assessore Caputo interviene sul nuovo calendario venatorioFidc: sulla Tortora Regione Calabria riveda la sua posizioneUK: The Field Magazine commemora FilippoLiguria: Assessore Piana: "cacciatori impegnati nel ripristino dei sentieri"Spagna. I cacciatori si oppongono a moratoria tortoraToscana. Da Forza Italia un impegno per la cacciaCalendario Venatorio Campania. Le proposte di Eps Rapporto ELO piccola selvaggina "la caccia non è motivo di declino"Calendario Venatorio Umbria, la linea di Arci CacciaCampania, Regione posticipa discussione calendario venatorioColdiretti: In Italia oltre 2 milioni di cinghiali "incrementare abbattimenti"Fidc Forlì Cesena: bene nuovo calendario venatorio regionaleCalabria: al via caccia selezione cinghiale e addestramento caniPredatori opportunisti: la CE apre al controlloAggiornamento Tortora. Convocata Conferenza Stato RegioniObbiettivo Natura. A Bruxelles il confronto continuaGallinella (M5S) "ora può nascere filiera selvaggina italiana" Campania, Associazioni venatorie sul piede di guerraMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia


lunedì 19 dicembre 2011
    
Su ricorso dell'Arci Caccia piemontese, il Consiglio di Stato in sede giurisdizionale ha accolto in appello la domanda cautelare sul calendario venatorio, sospendendo l'esecuzione della deliberazione regionale nella parte in cui è previsto che negli Atc CN3, CN4 e CN5 le giornate di caccia siano soltanto due (mercoledì e domenica) anzichè tre (mercoledì, sabato e domenica).

Una decisione che riforma l'ordinanza cautelare del Tar con riferimento alla rilevata violazione della legge regionale n.70 del 1996.
 
 
 

Leggi tutte le news

15 commenti finora...

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Festina ...la mia era una provocazione inserita in un altro contesto. Quello del referendum che in sostanza non toccherà determinate "categorie". Personalmente sono stato sempre per l'unione e la reciproca comprensione, peccato che sono almeno 20 anni che quelli che cacciano tutto l'anno, di notte e di giorno, ovunque, insieme a quelli di "santa lepre", mi impediscono di cacciare quel già poco tempo che comunque è stato garantito da una legge regionale. E mi hanno provocato un danno grave ed irreparabile, così come scritto non da me ma da un giudice di questa Res Publica. Quest'anno mi è andata bene, grazie.

da Ezio 21/12/2011 17.38

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Tanto di cappello stavolta all'Arci caccia.Bravi!!.Una riflessione:Massimo caccia il cinghiale (come nel mio Atc TUTTO L'anno compresi il Martedì e il Venerdì con neve e senza ????!!!!!!!)e "difenderebbe" le lepri mandando gli altri (che pagano pure i danni causati dai "suoi" cinghiali) a caccia solo 2 gg a settimana...mmhhh!! sono convinto che sia in buona fede però..!!però...!!!..Ezio..( ciao come è andata quest'anno?) invese definisce i cacciatori appassionati dei cinghiali come "cacciatori da freezer" solo perchè non hanno la sua(e mia) passione per il cane da ferma!!! bè anche io potrei dire qualcosina ad esempio sui cacciatori di... "uccelletti"..addirittura qualcuno di questi mi ha pure dato del fesso su questo blog..(mi ha divertito la cosa ..non sono riuscito ad incazzarmi ) .Per caso non è che scriviamo tutti di essere uniti e rispettosi delle passioni altrui e poi ogni tanto ce lo dimentichiamo???Saluti e Buone feste a tutti..compresi i nemici!!:-)

da Festinalente 21/12/2011 11.37

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Massimo credo che se si possa andare al cinghiale 3 gg , non vedo perchè chi fà altre cacce(vedi Ezio)non debba usufruire dello stesso trattamento visto che paga come te......per il discorso selvaggina bèh che dire , la stanziale si è estinta da voi tempo fà, ma per cause diverse dal fucile..........adiosu!!!!!!!!

da sirbone 21/12/2011 8.53

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Chiedo scusa alla Redazione ed agli altri frequentatori del forum se sono invadente ma quando si tratta di queste questioni, che hanno portato alcuni di noi a subire ingiustizie e disparità di trattamento incredibili nel corso degli anni mi viene ...caldo. Pertanto, per ciò che concerne le PREZIOSISSIME LEPRI, inteso anche e proprio venalmente, visto che alcuni atc continuano a COMPRARLE a peso d'oro invece di produrle nelle zrc, praticamente l'unico selvatico degno di venerazione da parte di molti cacciatori della Langa cuneese, della cui sorte, come il qui intervenuto Massimo, molti sono preoccupati, la legge regionale prevede che non se ne possano abbattere più di 5 (cinque) a stagione per cacciatore. Perciò mi pare una specie già sufficientemente tutelata, no?? Ovvero quando un lepraiolo/segugista arriva a CINQUE inizia a dedicarsi ad altro, giusto???? Personalmente caccio da oltre 30anni con il cane da ferma ed in media ho abbattuto una lepre l'anno. In media, nel senso che che se in una stagione ne ho prese tre, è anche successo che poi manco l'ho vista per le succesive due o più. E' OVVIO che ognuno ha molte più possibilità di abbattere il selvatico che caccia di preferenza e più assiduamente. Io bekke, il segugista/lepraiolo lepri, il cinghialista cinghiali e così via. Perciò quando la si finirà di avere paura del prossimo nostro??? Tra le poche domande da porsi oggi, credo ci sarebbe da chiedersi come mai molti atc continuano a snobbare il recupero, il miglioramento ambientale nel senso più ampio del termine, sino ad un forte controllo delle specie opportuniste ....e perchè nessuno degli atc interessati dalla sentenza del consiglio di stato qui citata e neppure alcun organismo regionale e o provinciale competente NON abbia ancora informato capillarmente i cacciatori di ciò che è accaduto. Sarà l'ennesimo fatterello che dovrebbe indicare come viene intesa la "gestione" da alcuni in alcune zone??!! Chissà.

da Ezio 20/12/2011 21.52

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

caro ezio sono pienamente d'accordo con te!alla stato naturale e' selvatico oramaai e inesistente e' la pressione venatoria e' paragonabile a livello zero....quindi quale danni potrebbe arrecare????caro massimo caccio pure io nell' atc cn5 e' caccio pure io il cinghiale e' ora che tutti noi insieme ci diamo una mossa perche' anche la nostra categoria e' pure messa a rischio propio da coloro che vogliono propio salvaguardare cio' che non esiste....

da beppe 82 20/12/2011 19.44

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Bravo Ezio e c., questa è una delle cose che danno soddisfazione a chi nn è d"accordo con i vari sopprusi di comodo che siamo costretti a subire da anni.........adiosu!!!!!!

da Sirbone 20/12/2011 17.58

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

... e si paga 100 euro invece di 125, si caccia tre giorni a settimana, si fanno vari giorni di preapertura, si fa l'appostamento fisso a gennaio, ci sia molta meno selvaggina ed in particolare quei fagiani e quelle lepri a cui fai riferimento, che nel CN5?? Grazie per l'eventuale risposta e ricambio il rispetto. Ezio P.S: Molti atc sono completamente da rifondare come.... "mentalità" e peraltro ci sono già stati più fatti che ci hanno fornito questa indicazione e probabilmente in futuro ce ne saranno altri. Non dovrebbero essere intesi come organismi di potere ma bensì di SERVIZIO PUBBLICO, cioè in favore di TUTTI i cacciatori, anche solo di quel solitario che vuole stare a gennaio sotto una pianta ad aspettare un tordo e certo non compromette ne "lepri" e neppure "fagiani".Però nonostante le proteste e le indicazioni che sono giunte e giungono dai soliti rompipalle, pare che vada tutto bene così, anche per quelle istituzioni politiche che sono preposte a vigilare ed indirizzare. Però nel frattempo c'è chi subisce danni irreparabili e chissà cosa ci si dovrà aspettare per il futuro... E certo i fagiani non aumentano e se le lepri non diminuiscono non è granchè merito di chi "gestisce".

da Ezio 20/12/2011 17.42

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Caro Massimo, non so quanti anni hai e da quanto cacci. Ma se sei ancora fermo alle masturbazioni mentali che qualche "intressato" rilancia ad ogni piè sospinto, sulla "caccia distruttiva", in un periodo e zone ove la prssione venatoria su certe specie è praticamente inesistente, mentre nel contempo si è alazata inesorabilmente l'età di noi superpredatori, con le annesse conseguenze, puoi accomunarti benissimo a quella schiera di "gestori" che ci ha "arrecato un grave danno irreparabile" negli ultimi 20 anni ....oppure agli animalisti che ci consideranio il male del mondo. Nell'arco degli anni si sono estinte o quasi migliaia di specie animali, di cui la maggior parte di nessun interesse venatorio, comprese le farfalle, ed in compenso alcune fortemente cacciate e/o anche adirittura bracconate sono in costante aumento, come la volpe o il capriolo....e anche e proprio il cinghiale. Solo ed esclusivamente le condizioni ambientali fanno la differenza sulla consistenza delle specie. Nel cn5 ci caccio anch'io e gli regalo, da anni, 125 euro a stagione per trovare/cacciare esclusivamente la specie beccaccia, in quanto fagiano, starna e pernice rossa sono, allo stato SELVATICO, praticamente scomparse da anni. In quanto alla visibilità dell'arcicaccia, mi fa piacere informarti che alcuni suoi rappresentanti, da un decennio chiedono (e lo dimostrano raccomandate, mail e lettere varie sinanco al presidente della regione) di poter cacciare in quegli atc (TRE ad applicare quelle limitazioni sui VENTUNO piemontesi) almeno e solo I MIGRATORI anche al sabato e di poter fare l'appostamento fisso temporaneo a gennaio.I componenti di detta associazione sono ancora in attesa di una convocazione da parte di CHIUNQUE per discutere di dette richieste mediate, meditate e ragionevoli.Una domanda" Ritieni o ti risulta che nellatc AT1, giusto per citarne uno che conosco bene, in cui la pressione venatoria è quasi doppia del CN5, sempre per fare un esempio,

da Ezio 20/12/2011 17.27

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

...mi duole appurare che come in tante altre occasioni tutto sia basato sulla visibilità di una o altra associazione venatoria senza mai tutelare la salvaguardia della caccia....Pratico da sempre solo caccia al cinghiale pertanto la mia riflessione è assolutamente obbiettiva....Non pensate che itrodurre un ulteriore giornata sia dannoso alle speci stanziali quali lepre e fagiano? Se in Atc cn5 dove caccio,vivo e opero, si ottengono certi risultati specie sulla lepre uno dei motivi è proprio il calendario ridotto in termini di giorni anno e giorni settimana. Con rispetto...Massimo

da massimo 20/12/2011 11.42

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Un plauso al buon lavoro,rivoltoalla colletivitàenon solo agli interessi personali!!!!!!

da game over 20/12/2011 8.45

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Giovà, sono solo decenni che dico, forse (presuntuosamente) tra le poche voci nel deserto che ci credono veramente, che se fossimo capaci di esaltare ciò che ci unisce, invece che ciò che ci divide, saremmo la prima forza civile in Italia, capace veramente di grandi cose, e non solo per ciò che riguarda la salvaguardia di un habitat nel frattempo bistrattato al massimo da chi vuole, mentre i più perseguono il semplice e redditizio, nonchè follemente inutile, "dagli all'untore cacciatore!". In quanto alle "pecche", ai "limiti" ed alle "responsabilità", Arcicaccia sicuramente ne ha o avrà tante, chi non ne ha?? Ma visto che, come dicono in molti e come penso sia anche in realtà, è un'associazione piccola ed insignificante, le sue mancanze saranno rapportate al suo ...peso. E se la logica di base non è una mera opinione, varrà anche l'esatto contrario. Non so se rendo l'idea... Ciao ragasso!! ;-))

da Ezio 19/12/2011 19.15

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Ezio che dirti, so bene che questa lodevole iniziativa è partita da te e dai tuoi collaboratori. Onestamente, a prescindere dalle tante pecche a livello nazionale di Arcicaccia, bisogna dire che a livello Regione Piemonte avete vinto la guerra contro la dittatura di ATC a marchio Federcaccia che credono di essere chissà chi. Hai detto bene, noi simo solo capaci a farci del male da soli, a che servono gli anticaccia a sto punto? Complimenti vivissimi a tutti voi :))

da Giovanni Aiello 19/12/2011 18.58

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Notare le parole della sentenza che pesano come macigni:"...IL DANNO SUSSISTE ED E' GRAVE ED IRREPARABILE..." E pensare che Federcaccia aveva rimproverato aspramente Arcicaccia per l'iniziativa, accusandola anche di essersi alzata con il piede sinistro nel lamentarsi di certe.... cosucce. Purtroppo so ormai da tempo che non abbiamo bisogno di verdi, animalisti ed anticaccia come nemici, in quanto siamo sempre stati bravissimi a farci del male da soli. La malinconia più grande è che ci sia voluto più di un giudice, visto che il TAR non è stato sufficiente, per decidere che.... "l'acqua è bagnata". E che per ottenere un minimo di giustizia, Arcicaccaccia, UNICA AV CHE SI SIA PRESA A CUORE LA QUESTIONE, abbia dovuto adire infine alla magistratura amministrativa, visto che le sue proposte, peraltro sempre mediate, ragionate e ragionevoli, atte a superare la problematica, rappresentate nel corso DEGLI ANNI a CHIUNQUE avesse il potere di cambiare almeno in parte le cose, sono sempre state allegramente snobbate proprio dei... "chiunque" suddetti. Ora è stato cristallizzato da una autorità giudiziaria di questa Res Publica che c'è stato un DANNO GRAVE ED IRREPARABILE a carico di alcuni onesti cittadini/cacciatori. Un sentito ringraziamento a TUTTI coloro lo hanno creato e sostenuto negli anni!!!

da Ezio 19/12/2011 17.51

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

Il piemonte è sempre all'avanguardia,mi auguro che gran parte dei cacciatori se na accorgano prima della prossima annata venatoria,ammesso che che sia.Ma purtroppo anche se ci mettono in croce saranno tutti pronti a reclamare ma PAGARE,se veniamo trattati in questo modo non è per merito loro ma per la nostra incapacità di reazione.

da vince50 19/12/2011 16.22

Re:Piemonte: Ordinanza Consiglio di Stato interviene su giorni di caccia

SE NON ACCOGLIEVANO QUESTA, ERA VERAMENTE RIDICOLO, BRAVI ARCICACCIA X UNA VOLTA

da LUCA 19/12/2011 16.20