Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Bilancio sociale Fidc "raddoppia impegno sociale dei cacciatori"Mazzali: animalisti distruggono un altro capannoToscana. Consiglio di Stato respinge ricorso animalistaAcma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale


mercoledì 28 dicembre 2011
    
 Riceviamo e pubblichiamo:

 
Bilancio più che positivo del Convegno nazionale organizzato nella mattinata del 23 dicembre a Vicenza dall’ Associazione per la difesa e la promozione della Cultura rurale – Onlus. Il pubblico ed i rappresentanti dei mezzi di informazione, che hanno affollato la sala conferenze dei Chiostri di Santa Corona, hanno assistito ad un riuscitissimo evento che per la prima volta ha visto i rappresentanti di tutte le categorie portatrici della Cultura rurale dialogare tra di loro creando le condizioni per difendere e promuovere sinergicamente le loro attività.

L’ on. Sergio Berlato, promotore del convegno e Presidente dell’ Associazione per la difesa e la promozione della Cultura rurale, ha così commentato “esprimo piena soddisfazione per la riuscita dell’ evento e credo fortemente che quello che siamo riusciti a fare oggi a Vicenza rappresenti un passo fondamentale verso un futuro che vedrà tutte le realtà portatrici della Cultura rurale unirsi per difendere il prezioso bagaglio di storia, di cultura e di tradizioni di cui sono portatrici”

Associazioni di agricoltori, allevatori, cacciatori, pescatori ed associazioni ambientaliste propositive e non integraliste hanno portato il loro contributo di idee ed hanno avuto la possibilità di confrontarsi, consapevoli della necessità di unire le forze per contrastare le iniziative di coloro che non condividendo alcune attività ne pretendono la forte limitazione o addirittura l’ abolizione, non rendendosi conto del grave danno che questo arrecherebbe al nostro Paese.

Durante le intense ore del convegno, i relatori hanno avuto la possibilità di offrire, al pubblico presente ed ai rappresentanti dei mezzi di informazione, una corretta informazione su ciò che le attività portatrici della Cultura rurale rappresentano in termini numerici, economici, occupazionali, sociali e culturali.

Nel discorso conclusivo dei lavori l’ on. Sergio Berlato ha sottolineato che “saranno organizzati incontri come quello di oggi in tutte le regioni italiane perché c’è la necessità di informare l’ opinione pubblica su cosa vuol dire Cultura rurale e cosa ruota attorno ad essa, per far conoscere e quindi far rispettare le attività che ne sono portatrici”.


 

Ufficio stampa
Associazione per la difesa e la promozione della Cultura rurale - Onlus

 

 

 

Leggi tutte le news

78 commenti finora...

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Scusate per gli errori commessi volontariamente, lo faccio solo per accattivarmi la simpatia dei meno colti!

da Carmelo Hunter 31/12/2011 20.44

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Uff!!! Finito di leggere tutti gli interventi!!! Mamma mia! Uno che si accosta a questo blog dall'esterno ne trae un unica conclusione e cioe' che se si vuol dare il colpo di grazia alla caccia questo e' il momento giusto. Mai come adesso (da cio' che leggo) siamo riusciti a dare questo tipo di impressione neanche ai tempi di Rosini e Fermariello ma erano altri tempi, eravamo solo agli albori dello sfascio di questa nostra passione. Sono stato fuori dallle AA.VV. per parecchi anniproprio perche' non ho piu' apprezzato chi e come la pensavano quelli che ci rappresentavano ma stavamo ancora agli accordi sottobanco, ora invece si fa tutto allo scoperto, non esiste piu' nessuna associazione venatoria che muove un dito in difesa della caccia ma ci sono politici e politicanti con annessi tirapiedi che pur di mantenere diviso il mondo venatorio, oltre alla gia' altissima frammentazione dovuta alle AA.VV. creano onlus, movimenti, fotocopie di partiti gia' esistenti per creare confusione nella testa di quei cacciatori che non hanno mai conseguito la scuola dell'obbligo. Zaratin, non vorrei essere offensivo ma ho avuto la sensazione che lei abbia toppato pesantemente offendendo coloro che scrivono e cercano di partecipare ai vari blog. Le ricordo che anche molti di coloro che appartengono al mondo rurale rurale del quale vi proponete a difenderne la cultura, il piu' delle volte non hanno neanche iniziato la scuola dell'obbligo ma questo potrebbe rappresentare un punto a favore per chi sa fare discorsi forbiti da incantare i meno istruiti.

da Carmelo Hunter 31/12/2011 20.38

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

A sto puntose tanto mi da tanto,chissà se tutti i millantati tesserati della confavi ci sono davvero e sanno volontariamente di farne parte!!!!!Quando suonano le campane poi si dice messa!!!!!!!!almeno così si dice dalle mie parti.

da lucherin 31/12/2011 15.36

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Mononick, haiscritto una cosa più che giusta, ma attento che "l'onorevole" e il suo codazzo, ti mandano dal tuo azzeccagarbugli, sono parole del "santo" di vicenza. Si perchè lui e loro, sono intonsi, immuni dal peccato, sono seguaci del santo vuoi mettere. Vorrei poi sapere come fanno a sapere se ci sono multinick questi signori, a giàààà ma è semplice, un amico in redazione e il gioco è fatto, alla faccia della privacy. Eeeeee che fa fare essere sull'olimpo, uno del pdl, una sigla un programma. Se salterà fuori che il santo così santo poi non è, parlo dell'inchiesta tessere partito dei l...., allora si che mi sganascerò dal ridere e con me tanti che pensano col proprio cervello. Buon anno a tutti in ogni caso.

da gio50 31/12/2011 15.13

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Zaratin, se ci sono ingiurie,e offese, se ci sono multinick, per la maggior parte provengono dal veneto e da qualche veneto i n particolare, non escuso qualcuno che a volte si firma per nome e cognome.

da Mononick 31/12/2011 10.51

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Massimo, io la mia opinione l'ho sempre avuta è ce l'ho tuttora, ma mi è venuta a noia a ripeterla in siti del genere, tanto vedo che le cose non cambiano si rimane sempre a i soliti punti, però in questi anni mi sono chiesto PERCHE'? perchè succedono sempre le solite cose da decenni? e allora mi sembra di capire che le cose non cambiano perchè a qualcuno non interessa cambiarle, come il altri campi siamo tenuti a strozzo da pochi che per interesssi di soldi e potere conviene questa situazione finchè i cacciatori non saranno un numero così limitato da portare solo e esclusivamente i riserve gestite da chi oggi si sta preparando il terreno. Per la cultura rurale se non sbaglio quando diversi anni fà vaneggiavo nel tentativo di unire cacciatori pescatori raccoglitori di funghi asparagi e lumache per avere più possibilità di rapportarci con ambientalisti e con l'opinione pubblica e iniziare un qualche tentativo di poter dire anche la nostra e di cercare di sbugiardare tutte le lingue che in anni di lavoro mediatico hanno messo i cacciatori alla gogna... ma tanto vedo che è tempo perso AUGURI A TUTTI PER UN BUON 2012

da fiore 30/12/2011 21.05

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

zaratin che c'è il mio ultimo le viene ostico da recepire ,o forse non era scritto abbastanza computamente nell'italica lingua,per essere compreso da chi filosofo,filosofeggia e ostenta la ruralità sotto forma di abbraccio al pollame????

da game over 30/12/2011 20.33

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

@siete solo chiacchiere, Bravo!! la tua calma regna sovrana, complimenti!!

da nato cacciatore 30/12/2011 20.12

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Eh!! Massimo, credo che sarebbe nauseato dalla piega che ha preso tutta la questione.

da Nato Cacciatore (per chi non lo sa Pasquale sono io) 30/12/2011 20.07

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Sai chi manca Pasquale? Antonio Pinotti! Manca alla grande! Sono convinto che le cose sarebbero diverse.

da massimo zaratin 30/12/2011 19.58

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Mi sembra di leggere un certo nervosismo nei commenti... gli altri fanno e qui si critica... perchè non organizza cacciambiente un evento simile?vediamo chi riesce a portare... rappresentate il nulla mischiato con il niente...

da siete solo chiacchiere 30/12/2011 19.54

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

ed ora purtroppo ci siete rimasti voi, assieme a noi che non siamo riusciti a finire le scuole dell'obbligo, fra cui qualcuno come me che non le ha quasi iniziate, vi chiediamo scusa se vi sporchiamo il palcoscenico. Vi auguro un 2012 "pirotecnico"

da Nato cacciatori (unico nick su questo IP) 30/12/2011 19.08

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

O Fiore, che hai sbagliato sito? Ma quante te ne diceva, fino a un paio d'anni fa, il piastrellista veneto eh?? Che fine statista di levatura mondiale che è l'eurodeputato!

da Tordo toscano 30/12/2011 16.24

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Fiore io non credo che le tue previsioni siano arrivate a tanto. Tieni conto solo due cose: il mondo della caccia si è isolato definitivamente...si arriva a chiamare "poche decine di persone" l'intero comparto rurale italiano, sputando di fatto in faccia al resto delle forze rurali che non siano quel manipolo di cacciatori che non essendo arrivati a finire le scuole dell'obbligo, e raggiunta una certa età, vedono ora il riscatto personale (che ovviamente mai potrà arrivare) senza minimamente curarsi del fatto che si ritroveranno, a caccia definitivamente chiusa, con i soliti "4 amici al bar" dicendo di aver tentato, loro, illuminati, la salvezza della caccia. Una volta questi forum erano partecipati da persone come Silvano B - Fromboliere - Ezio - Claudio Nuti - Luca Davide Enna, solo per citare alcuni nomi (veri questi, e non multinick di uno stesso IP), che nonostante l'espressione di idee anche a volte molto diverse, portavano un contributo notevole. Anche le donne, una volta attente lettrici e scrittrici, non si leggono più. Si parlava di società in generale, di ambientalismo; ora, anche se la discussione riguarda paperino, i multinick non riescono a far quadrare inizio e fine, se non con le ingiurie. Il virus caro mio si è propagato ed ha trovato terreno fertile. Sufficiente ora leggere contenuti e forma degli interventi...uno a caso, l'ultimo di game over: dimmi cosa c'è da replicare, da discutere, da dire! Un saluto a tutti, augurando un buon 2012...che non vinca la stupidità, l'ignoranza, l'incapacità di dialogo e la violenza verbale degna dei peggiori siti animalisti.

da massimo zaratin 30/12/2011 16.23

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Chiedo scusa leggere CMR come MCR e PLD come PDL

da Cartago delenda est!!!! 30/12/2011 15.41

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Ma perchè tante chiacchiere e poco costrutto? Il o meglio i punti sono molto semplici. Togliamo tutto il fumo e tutti gli ammenicoli vari ed andiamo al sodo. Fatto, nasce Caccia Ambiente nel 2007 (quando nessuno ci avrebbe scommesso un centesimo ed infatti è stato praticamente deriso da tutti con epiteti vari). Fatto, Caccia Ambiente si ramifica in tutto il territorio nazionale (non importa con quanti iscritti. Fosse pure uno, quell'uno, però, in quella regione rappresentava il partito). Fatto, chi parlava di micro-partito o di partito da prefisso telefonico si affretta a costituire altri due micro-partiti. Se Caccia Ambiente ( a parlarne male) aveva almeno un rappresentante per regione, loro si sono radicati al massimo in una o due regioni (senza parlare di numeri o di tessere, quindi -più micro di così!!) Fatto, invece di convogliare le NOSTRE misere forze in un soggetto già esistente si sono presi la briga di dividerci ancora di più, con la scusa solo lessicale della monumentata cultura rurale, dimenticando che a corona del simbolo di Caccia Ambiente c'è scritto "AGRICOLTURA PESCA E TRADIZIONI" (non è questa cultura rurale?). Fatto, chi cerca l'unità è un Europarlamentare che però non vuole entrare in nessun partito (NUOVO) perchè si trova benissimo dove sta, e questo è dimostrato dal fatto che non lascia il PDL per entrare nel gruppo misto, ha la tessera del PLD e non del CMR o del CRCA e ancora di più perchè in questi giorni si è premunito di fare 14.000 tessere per il PDL (badate per il PDL e non per uno dei nostri partiti pro caccia)al solo fine di vincere un fantomatico Congresso Regionale ed una fantomatica carica all'interno dello stesso PDL, vi sembra l'atteggiamento di uno che cerca l'unità tra i cacciatori e i movimenti politici che rappresentano la caccia e la cultura rurale? Fatto, siamo una massa di creduloni che meritiamo tutto quello che ci fanno.....

da Cartago delenda est!!!! 30/12/2011 15.35

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

come mi garba vedere avverate le previsioni!!

da fiore 30/12/2011 15.17

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

?????????????????????????????????????????????????riprova in italiano!!!!!!!!!!!!

da milton 30/12/2011 13.51

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Credo, fino a che gli ignoranti possono intervenire in certe discussioni cari signori io lascio questo blog! Certo è che l'ignoranza di qualche italo-cacciatore mi fa ribrezzo!!! Così loro si credono. A loro "Buona Fine Anno e Felice Inizio" e, che il 2012 li porti l'uso della ragione...

da RAPINATORE 30/12/2011 13.48

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Letto il tuo post Festinalente (affrettati lentamente) e attendo tua mail. Ah.....dammi del tu per favore, così come si conviene tra cacciatori, grazie :)))

da Giovanni Aiello 30/12/2011 13.47

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

per festinalente - la tua risposta e' piu' che esauriente. Cio' premesso, se si tenta di unificare il mondo venatorio, almeno sul piano politico e' SOLO perche' le AA.VV. nel loro complesso (frammentate, divise, e sempre in lite tra loro) stanno facendo come i polli di Renzo Tramaglino, anziche' tutelare efficacemente la caccia e i cacciatori. L' unita' delle AA.VV. in una sola seria e rappresentativa associazione eliminerebbe la necessita' di una rappresentanza politica perche' allora sarebbe l' associazione a fare da efficace interfaccia col mondo politico, e un' associazione in grado di controllare oltre un milione di voti (se ci mettiamo anche l' indotto) avrebbe ancora un' autorevolezza non trascurabile, per i politicanti. Ma a me pare che a volerci divisi siano proprio i vertici delle varie AA.VV.

da Fabrizio 30/12/2011 13.28

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Gli Italiani hanno ben altri problemi da affrontare che preoccuparsi delle sorti della "cultura rurale" (che ormai non esiste più neanche in campagna).

da lucas 30/12/2011 12.27

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

poche decine di persone a un'iniziativa che ha lo scopo principale di mantenere a galla le ambizioni dell'on. berlato non me ne voglia onorevole, anche se poi partecipano i vari federfauna e ornitocultori che difendono i propri interessi. Soprattutto, una manifestazione che con tutti questi sforzi non ha destato una briciola di attenzione da parte di nessuno. Non voglio sparare a zero su nessuno ma qua la situazione è critica in tutti i sensi, per la caccia e i cacciatori. Altro che cultura rurale e federfauna. La società, tutta, tranne piccolissime intenzioni, ormai ci ha voltato le spalle.

da Luigi 30/12/2011 12.18

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Zaratin ,ma quanta curiosità dimostra...sarà mica che si sente la coda di paglia!!!!!!!!

da game over 30/12/2011 12.14

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

X Sig. Aiello:le scriverò senz'altro al suo indirizzo e-mail.Grazie.Saluti

da Festinalente 30/12/2011 10.43

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

X Fabrizio: io ho scritto che "lo sanno anche i bambini che non avremmo voti sufficienti ad influenzare..." e non che saranno irrilevanti..in senso lato,giacchè per me sarebbe già una grande innovazione se quell'unico soggetto che venisse eletto(specialmente in Regione) avesse finalmente la possibilità,la volontà,l'insistenza modello ambientalista di rendere note pubblicamente le bugie,la corruzione..e pure le razzie ambientali che vengono perpetrate dai vari parchi regionali e che invece oggi passano sotto silenzio.L'unità dei cacciatori ? c'era prima(ti ricordi o eri troppo giovane?) che i partiti ci dividessero ed ora eccoci qua !!!.Saluti

da Festinalente 30/12/2011 10.35

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

@ fabrizio...a chi ti stai riferendo quando dici "MA ALTRI, ANZICHE' AGGREGARSI E LAVORARE PER IL FINE COMUNE, preferiscono dividere il mondo venatorio"? Sai, mi sovvengono quei 2 soldati che scortati al campo di concentramento da mille uomini erano ancora convinti di averli fatti prigionieri. :)

da massimo zaratin 30/12/2011 10.11

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Festinalente, se non ti ho risposto è perchè di certo non ti ho letto, perchè così è stato di certo, ti chiedo scusa e attendo ciò che mi dovrai chiedere. Se lo farai in privato è meglio e se sarà il caso ne discuteremo anche qua, non ci sono problemi. [email protected] scrivimi pure qua se vuoi, grazie.

da Giovanni Aiello 29/12/2011 23.15

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Sig. Filippi, per favore definisca meglio il "leggendo i vari commenti che precedono il mio si capisce anche il perchè!... ", sarà perchè siamo meno "intelligenti" di Lei e degli agricoltori? o non sarà mica perchè tutti quegli "intervenuti" acchiappano soldi da noi e dallo Stato al contrario degli unici (assenti) che invece li pagano?...o cosa? ci dica... ci spieghi!Grazie.Saluti P.S. Sig Zaratin, accetto volentieri il Suo consiglio a sforzarmi oltre la politica.In effetti può darsi che io abbia inconscia mente un fondamentale timore che forse mi impedisce di mettere in pratica col sorriso sulle labbra le ipocrisie ,le norme,deroghe,ricorsi ed inchiappettate varie che mi arrivano tutti i giorni dalla politica...mah!! mettiamola così!.

da Festinalente 29/12/2011 20.54

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Di consigli e dettature,ne hai già molti da taluni,dei miei che non ho bandiere e ticket price da sventolare cosa te ne faresti!!!!!!!

da game over 29/12/2011 20.49

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Non mi va di farla tanto lunga, mi chiedo solo come fa uno a tessere le lodi di chi non gli vale nemmeno la penna che impugna.

da Nato cacciatore 29/12/2011 20.44

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Ti avevo solo chiesto un consiglio sai...un consiglio regionale :)

da massimo zaratin 29/12/2011 20.40

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

zaratin da che parte stai tu, e le tue bandierine lo sappiamo benissimo!!!!non ti sforzare di venire qui a fare pseudo provocazioni,che tu di pseudo sai già troppo!!!!!

da game over 29/12/2011 20.29

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Festinalente...ottimo il tuo intervento ma sforzati oltre la politica. x Game Over...la prossima volta voto lega nord :) ...dammi un consiglio, dimmi che ne pensi!

da massimo zaratin 29/12/2011 20.17

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Filippi ,ma chi volete incantare????Basta che si vada a leggere il roboante comunicato di qualche giorno fa, dove MCR ,CRCA e un'altra cosa nota a nessuno, si sono riunite per costituire un'unico soggetto politico....ACR è soltanto una'altra scatola di berlato(per racimolare schej)ovvero una sigla come tante altre per annebbiare l'aria e nella speranza che nessuno se ne accorga,quando i fini sono ormai ben noti a tutti(raccimolare soldi e voti per il PDL) da cui continua a dirsi pronto ad andarsene ma dove rimane piantato come un plinto,e dove prepara convegni regionali pronto a battersi per una seggiola in italia e non più a bruxelles.Il convegno per dirla tutta era molto poco rurale ,ma politico e propagandistico il vero fine per certi personaggi.

da game over 29/12/2011 19.58

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Io al convegno c'ero, tra l'altro come relatore, proprio perchè era un convegno organizzato da un'associazione culturale e non da un movimento politico. oltre a me, c'erano il presidente nazionale di Confagricoltura, il presidente nazionale dell'Unione avicoltori, il presidente nazionale di Italia zootecnica e quello dei piscicoltori. Per la Cia era presente il presidente regionale. Tutte persone che ritengo, come me, mai avrebbero partecipato se l'evento fosse stato a sfondo politico. Non c'era il presidente nazionale di Coldiretti, è vero, ma perchè Coldiretti ha da subito voluto mantenere una certa "prudenza" sull'iniziativa. Tuttavia, un responsabile locale di Coldiretti, facendo a tutti una gradita sorpresa, ha voluto anche lui intervenire. C'erano i rappresentanti di alcune associazioni ambientaliste. Chi mancava davvero erano i rappresentanti dei cacciatori, se escludiamo la presidente della Confavi, e leggendo i vari commenti che precedono il mio si capisce anche il perchè!...

da Massimiliano Filippi 29/12/2011 19.41

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Per inciso...io non vado più a votare da 10 anni..tutto sono fuorchè un illuso.Saluti

da Festinalente 29/12/2011 19.00

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Tranquillo Festinalente: tra un pò, saremo tutti a rimpiangere la 157, così com'era fino a un paio d'anni fa, quando con tanta baldanza e tracotanza, qualcuno v'illudeva di cambiarla a furor di popolo.

da Tordo toscano 29/12/2011 18.53

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Gli agricoltori il tempo lo perdono solo se sentono odore di soldi..da qualunque parte vengano sono sempre ben accetti!! milioni di euro di danni inventati subiti dalla selvaggina vanno bene..le multe per aver sforato le quote latte anche...se però gliele paghiamo noi cittadini...l'Onorevole Berlato ora vorrebbe che un cacciatore votasse ancora per il PDL?...e questo Sig. Zaratin non sarebbe tempo perso?..oppure il tempo degli agricoltori vale secondo Lei più del nostro?.Votare per C.A. è insulso perchè tanto non raggiungeranno un numero di voti sufficienti ad influenzare chicchessia? lo sanno anche i bambini, allora continueremo a votare per quelli (di partiti diversi) che quando vengono invitati ai convegni come sopra ti sparano un bel discorso e poi votano in Parlamento per le belle iniziative della Brambilla e company..va bene così?.Il Sig. Giovanni Aiello se ho ben capito qualcosa centra con C.A.? ..se è così rilevo che gli avevo chiesto di precisarlo su questo sito perché avrei avuto qualcosa da chiedergli,ma neppure mi ha risposto!. se è vero che "che le cose che riescono meglio provengono da idee semplici" io sono sicuro che noi ne abbiamo eccome!!di simili idee, ma a quanto pare interessano molto di più ai "grandi scrittori" di questo sito i "filosofeggiamenti" da convegno mediatico(che sia chiaro non sto criticando nel merito ma nella sostanza!!).Quindi vorrà scusarci se il senso di questi nostri interventi, a volte espressi mediante verbi mal coniugati,infastidiscono coloro che ...volano troppo in alto ..dai quali però sembrerebbe problematico avere una risposta espressa con "idee semplici" sul cosa e come vorrebbero fare ..dato che a caccia oggi in Italia praticamente non si va piu!!Grazie. Saluti

da Festinalente 29/12/2011 17.40

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Sinceramente.... anche io, costretto da mia moglie, sono andato a vedere un balletto di danza classica...ma da qui a dire che poi ci sarei andato di nuovo o avrei fatto l'abbonamento....

da Giuseppe 29/12/2011 17.22

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Ne deduco, Zaratin, che quindi alla vostra adunata c'era anche Marini, il presidente nazionale della Coldiretti, che evidentemente ha il dono dell'ubiquità, essendo nello stesso giorno impegnato a Roma con i suoi presidenti regionali e provinciali (quelli del Veneto compresi) per la lorro assemblea. Me lo sai dire chi c'era della Coldiretti, della Cia, della Confagricoltura? hanno parlato? Cosa hanno detto?

da G. Pe. 29/12/2011 17.18

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Sii sincero Giuseppe...ma secondo te, le 3 maggiori sigle di agricoltori, senza nulla togliere agli altri illustri ospiti della giornata, hanno del tempo da perdere con qualcuno che si sveglia una mattina e si inventa un partito? Sii sincero pero! ;)

da massimo zaratin 29/12/2011 16.50

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Qui si sta facendo, come al solito, una nebbia fumosa per cercare di coprire i fatti che sono sempre la fotografia della realtà. La realtà,anche se a qualcuno da fastidio, è chiara e limpida da raccontare. Circa 2 anni fa si era strutturato il partito di Caccia Ambiente a livello nazionale, questo dava fastidio sia ai padrini delle associazioni venatorie, sia ai politici che avevano la loro poltrona grazie al voto dei cacciatori, quindi le associazioni hanno negato il loro sostegno mentre i politicanti si sono attrezzati inventando partitini ad loro uso e consumo.... quindi smettiamoci di prenderci in giro.... se si voleva davvero l'unità bastava aderire e sostenere il partito dei cacciatori che già vi era e visto che nel suo simbolo ci sono anche agricoltura, pesca e tradizioni non vi era il bisogno di tanti movimentelli rurali.

da Giuseppe 29/12/2011 16.18

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Di tutti gli interventi nessuno, eccetto Berlato, Zaratin, e il sottoscritto erano presenti al convegno, perciò posso affermare che molti sono solo, non cacciatori, ma sparatori di cazzate. Detto questo, il convegno è durato 4 ore e dell'argomento caccia si è parlato solamente 20 minuti con soli 2 interventi.Tutto il resto degli interventi hanno riguardato l'ambiente, gli animali e i loro allevamenti e commercializzazione di carni bovine, avicunicole, pescicoltura,zootecnia, pesca sportiva. Tutte queste attività si sono trovate in sintonia su un unico fattore comune, cioè la ruralità, e la sostenibilità delle loro attività con l'ambiente. Come volevasi dimostrare,molti in questo sito che si defiscono cacciatori sono solo delle comari, pronti a criticare e a trarre delle conclusioni parlando di eventi che non hanno partecipato e non sanno niente.

da Bekea 29/12/2011 16.03

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Caro Zaratin, purtroppo la politica, ultimamente, c'entra con tutto. In un momento di crisi profonda della politica pare proprio ce ne sia un disperato bisogno. Si parla di unità della cultura rurale nell'articolo? Ebbene ne abbiamo un esempio lampante nel mondo della caccia, mi pare. Così, dopo mesi di lamentele su di un'indegna legge elettorale che attraverso le nomine dei partiti ha prodotto un governo di acerrimi nemici dei cacciatori del tipo Brambilla, Martini, Fitto & C., si arriva a sostenere la bontà delle dichiarazioni di un Galan contro il sistema di rappresentanza interna al partito pur di dare addosso a un antipatico Berlato. Insomma, si è disposti perfino a rinnegare ciò in cui si è creduto fino al giorno prima pur di avere argomenti per denigrare chi non garba. Eccola qui l'unità della cultura rurale sapientemente rappresentata da fazioni in perenne lotta all'interno di una componente non secondaria della ruralità, quale è la caccia. Abbiamo questo neo partito cacciambiente con le sue crisi di identità interne, che si afferma l'unica soluzione al tracollo e che mira all'unità del mondo venatorio e rurale sotto la propria bandiera. Abbiamo questo movimento per la cultura rurale che si propone altrettanto, patrocinato e sponsorizzato da un esponente pdl con incarico elettivo, pdl che soffre di lacerazioni interne (e le dichiarazioni di galan, per chi non se ne fosse accorto, sono lì a testimoniarlo) a tutti i livelli, nazionali e regionali. E a noi cacciatori, in fondo, viene chiesto di schierarci da una parte o dall'altra, ma sempre contro nostri fratelli. Questo è ciò che è veramente patetico. Eccolo qui l'esempio dell'unità cui tutti dicono di ambire ma che nessuno vuole realmente raggiungere. Complimenti a noi stessi!

da Inforziato 29/12/2011 15.46

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Il problema, caro Igor, è che nessuno ha compreso che la politica con questa discussione del Convegno c’entra come i cavoli a merenda. Nessuno si è reso conto che alla conferenza stampa hanno partecipato i presidenti nazionali (non provinciali) della varie organizzazioni rurali che hanno idee politiche a volte completamente opposte...uniti però in quest’occasione perché hanno capito che il nostro mondo sta rischiando moltissimo. Non si argomenta più e nessuno pare riuscire ad esprimere la propria opinione in maniera ragionevole ed obiettiva, tant’è che i grandi “scrittori” del sito sono scomparsi per lasciar spazio a commenti sempre più stupidi ed offensivi, degni di un sito animalista, con l’aggravante che qui chi li scrivi non arriva a coniugare in maniera corretta un verbo. Nessuno pare vedere oltre il proprio naso e nessuno si sta rendendo conto che così facendo, fa il gioco degli altri (che non sono più i loro nemici ma addirittura alleati quando si tratta di dar contro ad altri cacciatori); e se tutto questo appartiene comunque alla critica, idee nuove da parte altrui non riesco a vederne...un esempio? L’editoriale di questa settimana su questo sito parla delle cose da chiedere per il bene della caccia, dimenticandosi clamorosamente e senza scusanti il tema dell’ambiente, argomento principale da trattare se vogliamo continuare ad esercitare la nostra passione ed acquistare un minimo di credibilità...la modifica della 157 ed un partitino del “tutti contro tutti” o dell’ormai “solo io posso aiutarmi”, sembrano per alcuni le uniche armi per combattere un “nemico” molto più organizzato e, lasciatemelo dire, molto più intelligente, che si è annidato in ogni dove. Rispetto a mesi fa siamo clamorosamente scesi di livello...e non ho più voglia di spenderci del tempo!

da massimo zaratin 29/12/2011 14.14

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

game over dei tanti mi sembra l'unico profeta reale dei salvatori della caccia.Da vero fenomeno spiegaci la tua ricetta per portare avanti il discorso caccia:l'astensione o il voto di protesta?Ti ricordo per la cronaca che ACL si è sempre schierata in prima linea nelle battaglie a difesa della caccia,senza interessi di lucro ma per il bene della caccia e dei suoi tesserati.

da F.L. 29/12/2011 13.45

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

34 commenti, tolti Berlato e Zaratin, oltre al mio, rimangono 31 commenti. Ognuno ne fà di media 2. Ad essere benevoli 15 persone che hanno la verità assoluta in tasca. Con questi numeri alle prossime elezioni al governo entrate di sicuro. hahahahaha. Forza c.a, questi sono i tuoi sostenitori, dai forza, a 400.000 per avere i rimborsi elettorali tanto cari, manca poco. hahahahahahaaaaaaaaaaaaaaaaaa. Patetici.

da Radere igor 29/12/2011 13.19

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

IO NON CI CAPISCO PIU' UN TUBO,SO SOLO CHE BERLATO PUR ESSENDOSI ACCAPARRATO DA TEMPO UNA POLTRONA AL PARLAMENTO EUROPEO NON E' STATO CAPACE,O NON GLIENE FREGA UN TUBO,DI FAR RIMETTERE LO STORNO TRA LE SPECIE CACCIABILI QUANDO ESSO VIENE CACCIATO IN TUTTA EUROPA!ALLA FACCIA DI TUTTI I PROCLAMI CHE FA IN DIFESA DELLA CACCIA E DEI CACCIATORI!

da mario 29/12/2011 12.19

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

CRCA è uno pseudo partito locale come tanti altri che nascono e mioiono nell'arco di una notte,esattamente come i fiori di cactus.CRCA assieme ad ACL con proclami aspettando risposte dal loro messia PDL,hanno preso tempo e basta.Difatto sono un movimento e hanno dichiarato che se il PDL non li avesse supportati ed assecondati hanno lanciato l'anatema che si sarebbero strutturati per il nuovo anno come un partitino.CRCA,MCR e compagnia briscola ,sono tutti figli di molti padri ,ma con un'unica madre nota,ovvero quel PDL che col mondo della caccia e della ruralità non ha mai avuto nulla a che vedere e che anzi èservito da paravento per ben altro.I conti non si fanno con le tessere ,ma con i voti per andare in parlamento,cosa che nessun movimento della ruralità o partito dei cacciatori ha o detiene.questi giochini o spauracchi funzionano con 4 allocchi prostrati al reggente di turno che li usa a suo piacimento ,non certo con il mondo reale degli elettori e cacciatori ,che certi giochini da furbetti del quartierino,ve li hanno dimostrati anzitempo.

da game over 29/12/2011 11.20

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Il CRCA è a quota 12000 tessere vere e autenticate.Credere nell'unità dei portatori della cultura rurale è l'unica strada che ci può salvare.Il fondo lo abbiamo toccato,sta a noi reagire,difenderci e riconquistare credito,altrimenti diamo ragione agli animal-ambientalisti metropolitani e assistiamo impotenti alla chiusura della caccia.

da F.L. 29/12/2011 10.48

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

AMICI CACCIATORI, NON CADETE NELLE PROVOCAZIONI DEL SOLITO PROVOCATORE, STA CERCANDO IN TUTTI I MODI DI POTER DENUNCIARE QUALCUNO, LA FAME E' FAME! ADMIN CHE ASPETTI A BANNARE DEFINITIVAMENTE QUESTO FASTIDIOSO INSETTO E A VEDERE SE CI SIANO I PRESUPPOSTI DI UNA DENUNCIA PENALE PER STALKING?

da GIUSEPPE 29/12/2011 10.34

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Mi dispiace constatare che, pur di dare addosso a Berlato, a torto o a ragione, si osanni l'intervento di un Galan che, al di là della questione sulla reale consistenza numerica delle tessere, si fa portavoce di un modo di fare politica avulso da un reale consenso della base. E lo dice chiaro e tondo che lui, al sistema delle tessere, è contrario. Tuttavia il sistema delle tessere, all'interno di un partito, serve a dare la misura del sostegno che ha il tale politico da parte della base. E quando ci sono i congressi il peso interno di una "fazione" si misura su due parametri: quanti eletti ed amministratori esprime e quanti iscritti ha. Così funzionano i grossi partiti. Galan è un sostenitore delle nomine, di quel sistema ideato dal suo capo Berlusconi e grazie al quale ci siamo ritrovati a fare i conti con quei politici privi di seguito che ci hanno attaccato, come cacciatori, senza tregua. Mi stupisce, dicevo, che si osanni Galan e la sua celebrazione della validità del sistema delle nomine interne al partito. E non entro nel merito del reale peso che Galan può avere all'interno del partito, che peraltro è sotto gli occhi di tutti se si pensa alla parabola discendente che il suo astro ormai spento sta velocemente compiendo.

da Inforziato 29/12/2011 10.25

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Il nuovo coordinamento (tutti insimee per mantenere le relative apparteneze) è nato per evitare che crescesse lo sciagurato progetto di Caccia Ambiente, votato comunque al fallimento. Le tessere vicentine possono essere, salvo verifica, la buccia di banana di un modo di fare politica da prima repubblica, che comunque confermerebbe lo squallore di cui si ammanta certo potere da osteria. Pur limitandosi al Veneto (meglio dire al Vicentino o poco più),la sbandierata cultura rurale non può stare in piedi se quelli che SONO la vera cultura rurale da quelle parti non se ne sono nemmeno accorti. Mi domando: qualcuno ha letto dichiarazioni del presidente della massima organizzazione rurale del Veneto (che mi risulta cacciatore appassionato)? Qualcuno l'ha visto all'adunata oceanica?

da M. Z. 29/12/2011 10.10

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Berlato è una persona onesta ( fino a prova contraria ) e le 14.000 tessere per il PDL non sono fasulle ( fino a prova contraria ). Se questo è vero due sono le evidenti letture: 1. Berlato continua a godersi i benefici provenienti dalla sua ( irrinunciabile ) appartenenza al PDL, ma fonda ( in apparenza ) un nuovo movimento politico con CRCA potendosi poi vendere i voti alle prossime elezioni, siano esse amministrative o politiche; 2. Di noi cacciatori, è triste constatarlo, non se ne frega un tubo, siamo solo usati, dunque apriamo gli occhi. Ma allora CRCA con chi si è alleato con il PDL, con FLI o con Berlato? Secondo me ne vedremo delle belle da qui a pochissimo.Per il momento ringraziamo Galan. Auguri a tutti.

da NICOLA 29/12/2011 9.50

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

ANDATE SULLE NOTIZIE DI VIRGILIO E LUSTRATEVI GLI OCCHI SU COSA CI ASPETTA, POI LI METTIAMO TUTTI DA PARTE QUESTI QUA. TI CANCELLANO PERSINO I COMMENTI PUBBLICATI!!!!!!!!!!!!! MASSACRIAMOLI DI MESSAGGI

da MATTEO.BS1973 29/12/2011 9.00

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

... infatti la cultura rurale portata avanti da chi certo non vive di ruralità (politici professionisti), e, soprattutto, da chi cerca solo ulteriori carrozzoni per mantenere impiedi le proprie poltrone.

da vittorio66 29/12/2011 8.48

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Notavo come in questi movimenti per la cultura rurale ci sono tutti (politici di maggioranza in primis) tranne i contadini.Sarà per questo che contano come il 2 di briscola.

da greg 28/12/2011 23.58

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

io comunque nella VERA unita' del movimento politico del mondo rurale e della caccia continuo a sperarci. Le polemiche servono anche a far emergere i reciproci interessi e bisogni fra le parti in conflitto. Diamo tempo al tempo, sperando che certe situazioni si chiariscano, poi l' ipotesi di sedersi attorno ad un tavolo e discutere qualcuno la dovra' pur valutare. Quando si fa politica si puo' criticare ma si devono anche accettare le critiche altrui. Ora noi cacciatori abbiamo un obiettivo unificante e qualificante: dare il colpo di grazia ad un PDL (alla frutta) che ci ha traditi due volte in due legislature......perche' solo cosi' le altre forze politiche avranno un minimo di rispetto per il nascente movimento politico UNITARIO DEL MONDO RURALE, INDIPENDENTEMENTE DALL' AVERE O NO IL NUMERO DI ISCRITTI PER ENTRARE IN PARLAMENTO, ANCHE SOLO LA META' DEI VOTI DEI CACCIATORI, DELLE FAMIGLIE E DELL' INDOTTO SONO UN PACCHETTO DI 700.000 VOTI, in un Paese dove le elezioni politiche le vinci o le perdi per 26.000 voti...... uniamo noi cacciatori e il mondo rurale in uan mobilitazione CONTRO IL PDL !!

da Fabrizio 28/12/2011 22.45

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Tranquilli signori oramai l'onorevole non stà nè nel PDL nè in AN ha fondato un nuovo movimento con CRCA quindi è un uomo libero anche se organizza convegni invitando la Brambilla e facendo 14.000 tessere ( fasulle? ) per il pdl. Tranquilli, tranquilli amici con un uomo come "il ragioniere" c'è da fidarsi ad occhi chiusi.

da Antonio 28/12/2011 22.04

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

IO CREDEVO IN UN PROGETTO TRA LE CULTURE RURALI...SPERAVO IN UNA UNIONE DELLE FORZE,MA CREDO CHE DOPO TUTTO SIA IL SOLITO SOTTERFUGIO X DIVIDERCI E SPARTIRSI IL BOTTINO DI VOTI,L'IDEA DI UN PARTITO COME C.A DISTURBAVA E NON POCO I SOLITI MANOVRATORI,CON UN CAPO COME IL BERLUSCA CHE FIRMA UN DOCUMENTO DELLA ROSCIA CHE COME PRIMO PUNTO(CHIUSURA DELLA CACCIA)COSA DIRE?

da GLADIATORE 28/12/2011 21.51

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

forse vito, tordo, fabrizio, majorino e valentino conoscono berlato meglio di me, ma mi chiedo perchè mai un politico che ha una sedia e quindi del potere, pur all'interno di un partito poco simpatico, dovrebbe rinunciarvi e quindi finire per contare anche lui come il 2 di briscola, quando invece può sfruttare la sua posizione... io sono ignorante, ma un'uscita di berlato oggi dal pdl la vedrei un po' come quella del marito che si taglia le palle per far dispetto alla moglie. Le notizie delle lotte intestine sopra riportate sono direi una dimostrazione abbastanza chiara del fatto che berlato conti di più (e quindi possa far di più) dove è adesso che non a capo di un partito, anche se più simpatico, senza rappresentanza e senza soldi. I cacciatori di sedie poi, sono ovunque: stanno alla politica come il salame sta al pane ed è ridicolo anche solo pensare che caccia ambiente ne sia scevra.

da un contadin 28/12/2011 21.45

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Gia che berlato non si dimette dal pdl non dovrebbe parlare.....dopo tutto quello che ci hanno fatto i suoi amici!!!Voglio vedere su questo con quale scusa vuole ancora imbambolare i portatori della cultura rurale(maggiormente i cacciatori),con questo sta nel torto marcio però e politico di professione....!!!

da Valentino Carbone 28/12/2011 21.42

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

in effetti nulla, esattamente come berlato e la sua ciurma.....non trovi??

da majorino 28/12/2011 21.16

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Berlato attacca e denigra a getto continuo caccia Ambiente, MA QUALI SONO I RISULTATI A CUI CI HANNO PORTATO LE SUE INIZIATIVE E IL SUO PARTITO, CIOE' IL PDL??? E POI COME MAI IL SOSTENITORE DI UN PARTITO POLITICO DEL MONDO RURALE -se non sbaglio- NON HA ANCORA BUTTATO VIA LA TESSERA DEL PDL?? non ho la sfera di cristallo, e posso anche sbagliare, ma a me sembra che il VOLENTEROSO onorevole con queste manovre voglia solo spezzare sul nascere qualsiasi prospettiva di unita' politica dei cacciatori, per ricondurli sotto l' ala distruttrice del PDL. E tutti gli altri politici del PDL che si dichiaravano nostri "amici" ....dove sono ora??? dov' erano due anni fa, all' epoca di quel pasticcio che e' stata la legge comunitaria??? Se ci sono dei politici disposti a perdere la propria faccia per salvare quella di Berlusconi e di un partito che non merita piu' nemmeno di esistere, si accomodino pure. ma non pretendano la fiducia ne dei cacciatori ne degli italiani in generale, perche' rimarranno fortemente delusi.

da Fabrizio 28/12/2011 21.14

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

ma cosa c'entra il pdl o il fatto risaputo che i politici tentino sempre di farsi le scarpe tra di loro per il potere, con il convegno della cultura rurale?

da un contadin 28/12/2011 20.56

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Invidia di cosa????Per essere indagato??????mazza berlà te so finite le bujie.........

da majorino 28/12/2011 20.50

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

segue....... Che è sempre, per definizione, una gran brutta cosa, anche quando fa scoperchiare possibili illeciti. Chi è dunque il Corvo nel Pdl? Dovrebbero essere gli stessi pidiellini a scoprirlo. Fonte nuovavicenza……………

da milton 28/12/2011 20.37

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Mi dispiace vedervi rodere dall'invidia.

da SERGIO BERLATO 28/12/2011 20.15

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Caccia Ambiente al suo convegno di Catania ha fatto e pubblicato un video ove si potevano vedere i partecipanti. Lo farete anche voi spero, così potremo vedere i numeri grosso modo, le parole le abbiamo lette, ma non bastano, non bastano i proclami, dateci le prove concrete e saremo tutti "felici e contenti" Grazie!!!

da Giovanni Aiello 28/12/2011 19.18

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Qualcuno ha letto il Gazzettino di Vicenza e il Corriere del Veneto? Berlato l'ha letto? Dicono che Galan sia incazzato nero. Cos'è successo? raccontate voi che siete in contatto con la comunicazione. Comunicatecelo anche a noi. Zaratin datti da fare.

da Aldo F. 28/12/2011 18.13

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

la rai era presenteeeeeee?strano non ci è stata notizia di tutto cio'solo adesso ne sento parlare.se volete essere credibili dovete cncellare il pdl, è la bramby la mrtini ecc.ecc.ecc.

da francuzzo la spezia 28/12/2011 18.00

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

bla bla bla ,ma quanti eravate?????Perchè a parte questo pseudo comunicato come sempre il nulla.Massimo ma all'ingresso hai messo il distributore automatico di bandierine.La presidente nazionale confavi????chi,la pupazza per ventriloqui politicanti o quella che non sa distingure un fringuello da un incudine????oppure quella stessa presidentessa nazionale, di un'associazione che nazionale non è,ed i tribunali ve l'hanno spiegato benone mi pare.Continuate pure a far finta di nulla,nel tantativo maldestro di cercare ancora voti per il PDL,il mondo venatorio reale continuerà a fare la stessa cosa con voi.Zaratin torna a coccolare la tua gallina che ci rimedi una figura meno meschina!!!!!!

da vito catozzo 28/12/2011 17.20

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Per "vito catozzo e Tordo toscano": Se la mettiamo sul piano politico allora si che la caccia è finita sul serio!

da RAPINATORE 28/12/2011 17.16

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Io al Convegno ero presente, anzi, ero uno dei 15 relatori che si sono susseguiti sul palco. Sapevo che sarebbe stato un successo ma non immaginavo tanta partecipazione. Non ho ricordo di un convegno improntato sulla Cultura Rurale dove fossero presenti tutte (e dico tutte) le forze rappresentative nazionali del nostro mondo. Questa volta (oltre a Confagricoltura e CIA) anche Coldiretti...e l’immancabile Federfauna. Hanno parlato i presidenti nazionali degli avicoltori e della zootecnica. Ottimi anche gli interventi del rappresentante della piscicoltura e della FIPSAS. Il mio intervento è stato improntato su come l’ambientalismo può sposarsi con la ruralità. Coinvolgenti gli interventi della presidente nazionale Confavi e del rappresentante della pesca sportiva e delle attività subacquee su “caccia e pesca, strumenti di gestione del patrimonio faunistico ed ambientale”. A parte la fila dei presenti, a tratti veramente oltre ogni previsione, le sedie riservate alla stampa erano tutte occupate con la presenza di molte TV (RAI compresa). Mi è piaciuto molto l’apprezzamento del moderatore (il direttore di una TV locale) per l’evento, soprattutto quando ha detto che le cose che riescono meglio provengono da idee semplici...unire i portatori della cultura rurale così come è stato fatto a Vicenza, e tenerli unite, non è affatto semplice...ci si riesce perchè l'idea portante lo è, sicuramente condivisa da tutti coloro che appartengono ad un mondo molto diverso da quello urbano che pian piano ci vorrebbe, forse a sua insaputa, cancellare.

da massimo zaratin 28/12/2011 17.02

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Bravo Vito!

da Tordo toscano 28/12/2011 16.21

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Patetico comunicato,per patetici comunicatori del nulla.Stenue tentativo di portare acqua ad un PDL che ben sappiamo navigare in acque decisamente nefaste(visti i comportamenti tenuti finora) a cui sono adesi come le zecche.I commensali di questa mensa sono portatori esclusivi di voti locali pro se stessi.berly che stavolta non l'hai invitata la brambilla a relazionarsi col tuo"folto pubblico"....si ma poi quanti eravate?????????che,hai messo i tuoi chiwawa al portone a distribuire bandierine come a Venezia.Mi raccomando almeno 5/6 per partecipante,così come in quell'occasione potrete raccontare che 100 figuranti erano 6000.

da vito catozzo 28/12/2011 15.10

Re:Le attività portatrici della cultura rurale: successo per il Convegno nazionale

Onorevole Berlato la aspettiamo anche qui in Sardegna.

da pierpaolo 28/12/2011 14.17