Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
PIEMONTE. LA NUOVA GIUNTACCT: ATTENTI AL DDL TUTELA ANIMALIModena. Nuove guardie volontarieCALENDARIO CAMPANIA. LA FEDERCACCIA DISSENTEFoggia. Corso di formazione per cacciatori di selezioneSVIZZERA: MENO VINCOLI PER L'ABBATTIMENTO DEI GRANDI PREDATORISICILIA. La Regione incontra i cacciatoriFIDC. Si riunisce a Roma il consiglio di presidenza Benevento. Proposte per la caccia al cinghialeCalendario Venatorio CampaniaLARA COMI RINUNCIATOSCANA: PIANO DI PRELIEVO DEL CAPRIOLOPIEMONTE. FEDERCACCIA SUL CAPRIOLOFIDC BERGAMO: UN CORSO DI FORMAZIONE PER LA CACCIA COLLETTIVA AL CINGHIALEUK. I GIOVANI E LA CACCIALOMBARDIA. LO SCIOPERO DEI CINGHIALAI MUOVE LA REGIONESTUDIO COLLI EUGANEI SU EMERGENZA CINGHIALIArezzo Corso Articolo 37Caccia bloccata. Fidc Piemonte scrive agli associatiDopo servizio de Le Iene dietrofront sulla volpe della RegioneCCT: in Toscana servono convenzioni per superare parere Ispra Atc Firenze Sud, tempo di bilanciIn Senato inizia esame su Ddl proteggi animaliFACE, il progetto del mese è quello di FedercacciaComo: i cacciatori di selezione incrociano le bracciaPiccoli uccelli. Campionato spagnolo di cantoFidc Veneto, Tosi lascia. Possamai nuovo PresidenteUmbria, nuovo sistema informatico per la caccia di selezioneKC: la Spagna dice la sua"Sui calendari venatori il solito terrorismo animalista"Notizie da WeHunter: in Puglia presentate modifiche al Piano faunisticoCalabria, "l'agricoltura si impegni su cinghiale e per la biodiversità"Marche, Regione inserirà tortora in preaperturaSu Instagram la caccia è under 30Francia. La migrazione pre nuziale del beccaccinoBenevento, ancora ferme abilitazioni venatorieGiunta non approva. Caccia di selezione bloccata in PiemonteRavenna, Coldiretti chiede Piani controllo ungulatiLav: Regione Lazio finanzi ricerca su contraccettivi per cinghialiMassimo Bulbi Presidente Fidc Emilia RomagnaCacciatori salentini in campo per la difesa dell'ambienteFidc, Liguria. Sui caprioli pieno appoggio alla RegioneBaggio: attacchi animalisti mi avvicinano ai cacciatori Fauna selvatica. Sul tavolo del Ministro Centinaio la proposta CiaBornaghi (Fidc Bg): novità positive per la caccia lombardaSpecie aliene tra cause principali perdita biodiversitàMazzali "mio emendamento salverà molti appostamenti fissi"Salvini spara sui Ministri Cinque Stelle: "avanti senza Toninelli, Trenta e Costa"Piemonte. Vignale esce dal Consiglio regionaleFiocchi va in Ue "voglio mantenere gli impegni presi"Berlato torna al Parlamento europeoSuggerimenti EPS su Calendario Venatorio CampaniaLombardia, via libera all'Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"KC, Italia isolata. Commissione UE riapre la partita Quasi debellata peste suina in SardegnaSardegna. Parere positivo Ispra su caccia a lepre e perniceLega, in Ue almeno 8 parlamentari pro cacciaPD, riconfermati a Bruxelles De Castro e SassoliForza Italia. Passano Comi* e TajaniEuropee. Fratelli d'Italia, più voti per i pro cacciaCCT: l'animalismo esce sconfitto dalle urneEuropee: netta vittoria per la Lega. Animalisti allo 0,6%In Liguria all'esame nuovo regolamento su richiami viviTar Campania annulla Piano controllo cinghialeLazio, protocollo d'intesa su cinghiali accontenta gli agricoltoriIl punto sulla caccia con il Commissario uscente Karmenu VellaEuropee. Cacciatori al votoIl Botswana reintroduce la caccia agli elefantiCinghiali, Rolfi: servono risposteElezioni Europee 2019. I candidati vicini al mondo venatorioAnimalisti rinviati a giudizio per aggressione a cacciatoriFidc Pg: i candidati alle europee amici dei cacciatoriFidc, chiarimento sulle coperture assicurative "Giornata della biodiversità. Insostituibile il ruolo dei cacciatori"Appostamenti caccia Toscana, Montemagni (Lega) bacchetta la GiuntaEuropee. Fiocchi "meno burocrazia e ostacoli per i cacciatori"Il Ministro upupaFano, 400 bambini alle lezioni di didattica ambientale FidcConfagricoltura: dal Tar toscano una sponda ai talebani animalistiEuropee. Anche Carlo Fidanza si impegna per la cacciaEuropee. Caroppo (Lega): restituire dignità ai cacciatori842. Botta e risposta tra Arci Caccia e FidcFidc contro M5S: "i cinghiali? Non sono nel contratto"M5S: spostamento deleghe caccia non è nei patti di governoIl Ministro Centinaio si pone come missione riportare la caccia al MipaaftSicilia. Basta parchi e divieti. La posizione unitaria del mondo venatorioUmbria, la giunta approva il calendario venatorio 2019-2020MASSIMO BUCONI ELETTO NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE DELLA FIDCCalendari venatori. Ci vuole scienza e non ideologiaDanni sociali ed economici da fauna selvatica

News Caccia

IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE


martedì 30 agosto 2011
    
Riceviamo e Pubblichiamo

Tanti sono gli errori commessi in questi anni dal mondo venatorio italiano e da chi, più o meno degnamente, ha tentato di rappresentarlo.
Tra tutti quelli che si possono ancora commettere, il più pericoloso è senza dubbio quello che può portare all’isolamento della caccia e di chi la pratica.
Quando parliamo della Cultura rurale come di un grande mosaico di cui la caccia è solo uno dei tanti tasselli rappresentanti tutte le attività portatrici della Cultura rurale, ci riferiamo proprio alla necessità di impedire che anche uno solo di questi tasselli, magari quello al momento più debole, possa essere strappato da quel mosaico.
Pensare ad una difesa corporativa di un solo tassello, isolandolo dal resto del mosaico e dalla società civile, non significa mandare allo sbaraglio solo coloro che si illudono di poter fare da soli (solo noi possiamo aiutare noi), ma significa danneggiare l’immagine e la credibilità di tutti gli appartenenti a quella specifica categoria.
Risulta fin troppo facile prevedere che le altre forze politiche, per ovvio opportunismo, non esiterebbero a speculare su un probabile insuccesso elettorale del partito dei cacciatori rinfacciando a tutti gli appartenenti a questa categoria il fatto di essersi fatti contare e di aver fornito la prova che sono una esigua minoranza alla quale è stato finora dato molto di più di quello che meritava.
Se vogliamo fare un’analisi realistica delle possibilità di successo di un partito di soli cacciatori in Italia, dobbiamo partire dalla ipotetica base elettorale su cui si spera di attingere i consensi.
Quanti dei settecentomila cacciatori italiani sarebbero disposti a votare per il partito dei cacciatori?
Quale posizione andrebbero ad assumere i dirigenti politicizzati delle varie associazioni venatorie italiane quando i loro padroni politici impartissero l’ordine di sabotare o boicottare il partito dei cacciatori? E’ pur vero che non tutti i dirigenti venatori sono politicizzati ma è altrettanto vero che, i molti che lo sono, riuscirebbero a dissuadere, con varie argomentazioni, la maggioranza dei cacciatori dall’intento di votare il partito dei cacciatori.
Ma prima ancora di pensare ai risultati conseguibili se un nuovo soggetto politico si volesse presentare alle prossime elezioni politiche, c’è consapevolezza delle difficoltà  che si dovrebbero affrontare, partendo dall’obbligo della raccolta delle firme autenticate necessarie alla presentazione della lista in ogni singolo collegio elettorale d’Italia?
Partiamo invece dal presupposto che la potenziale base elettorale di un nuovo grande soggetto politico non si limiti ai soli cacciatori italiani ed ai loro famigliari, ma che si estenda a tutti i portatori della Cultura rurale.
Le varie difficoltà imposte dalle normative vigenti sarebbero senza dubbio più facilmente superabili, compreso lo sbarramento del 4% che, se non raggiunto, vanificherebbe ogni sacrificio ed impedirebbe l’accesso in Parlamento di qualsiasi rappresentante del nuovo soggetto politico.
Unica consolazione rimarrebbe il cospicuo rimborso delle spese elettorali riconosciuto ai legali rappresentanti dello sfortunato soggetto politico nel caso in cui il risultato elettorale superasse l’1% dei voti espressi.
Siccome ci rifiutiamo di credere che tutte queste informazioni non siano conosciute dai promotori dei piccoli partiti che si propongono di presentarsi alle prossime scadenze elettorali e siccome ci rifiutiamo di credere che a costoro interessino solo i rimborsi delle spese elettorali, confermiamo la nostra volontà di favorire l’unione di tutti coloro che vogliono dar vita ad un unico grande Movimento per la Cultura Rurale che possa unire le forze di tutti i portatori della Cultura rurale e rappresentarli degnamente a tutti i livelli istituzionali.


Ufficio stampa
Movimento per la Cultura Rurale

Leggi tutte le news

69 commenti finora...

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

De Poli chi ti ha interpellato? Oppure pensi che Berlato non sappia rispondere.

da Franco 06/09/2011 22.56

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

xFranco, non stà minacciando querele,le fà,è stato dato tempo è modo per scusarsi,cosa che non è avvenuta,ora ne pagherà le conseguenze,è troppo comodo, colpire è poi nasconderre la mano,tra le altre cose con delle falsità grandi come una casa.

da Claudio De Paoli 06/09/2011 10.28

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Caro Berlato, penso che non sia minacciando querele, che ti rendi simpatico ai cacciatori, noi veneti sappiamo quello che hai fatto, e anche quello che non hai fatto. In bocca al lupo.

da Franco 05/09/2011 23.51

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X Luca/Pasquale: tempo scaduto. Adesso conoscerai una parte di me che non ti piacera' di sicuro. Alla redazione chiedo di avere le esatte generalita' di questo personaggio in modo tale che io possa procedere nei suoi confronti. Il mio indirizzo di posta elettronica e' : [email protected]

da SERGIO BERLATO 04/09/2011 15.59

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

x Claudio, mi fa piacere che esistano ancora persone di buon senso... il futuro sta solo nel buon senso... in bocca al lupo a tutti!

da max mazzoli 02/09/2011 12.34

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X LUCA/PASQUALE: hai ancora l'ultimo giorno a disposizione per presentare le tue scuse....... Ti consiglio di valutare attentamente quello che ti scrivo !!!

da SERGIO BERLATO 02/09/2011 10.08

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Rapinatore non andare troppo avanti, potresti pentirtene. (offendere il prossimo può essere pericoloso)

da Franco 01/09/2011 22.47

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Condivido pienamente il tuo intervento MAX Noi in Veneto diciamo,(con le ciacole no se fa fritole),Tradotto con le chiacchere non si fanno fritelle. Per le prime donne che scrivono in questo blog Guardate che con offese ingiurie non si và da nessuna parte,e dalle chiacchere,e poi prendere i voti cè una differenza abissale,abbiamo bisogno di tutti,noi da soli non andiamo da nessuna parte. Chi vi scrive ne sà un pochino di cosa vuol dire raccogliere i consensi sul territorio per poi,Trasformarli in voti veri espressi nel seggio. Se badassimo le chiacchere da bar dovremmo essere al governo noi cacciatori,ma la realta e tutta un altra cosa,perciò meditate tutti molto bene

da Claudio De Paoli 01/09/2011 15.52

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

io ,pur non essendo della stessa parte politica, penso che Berlato sia una delle poche persone oneste di questo governo, uno dei pochi che ha cercato di fare veramente qualcosa x la caccia e x l'ambiente. Zaratin una persona con idee chiare ,in grado di esporle in modo altrettanto chiaro, penso anche che il suo impegno politico sia sincero e non dato da calcoli di comodo. ne' il primo, ne' il secondo meritano le volgari offese che ho letto su questo blog. per difendere caccia e ambiente ci vuole intelligenza e mediazione, con i fondamentalismi e le chiacchiere da bar non si va da nessuna parte...

da max mazzoli 01/09/2011 15.16

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X tutti i saputelli qui sopra......... Ditemi una sola cosa che Berlato ha fatto contro l'attività venatoria. Pasquale salva il sederino sei ancora in tempo. Meglio un pò di umiltà,che una condanna. Ti ho gia detto ieri,che non hai la più pallida idea in che guaio ti sei messo,rimedia sei ancora in tempo Big Hunter.it si riserva inoltre il diritto di rilevare l'indirizzo IP dell'autore di ogni singolo commento e le altre informazioni possedute, in caso di richiesta da parte delle autorità competenti

da Claudio De Paoli 01/09/2011 14.41

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X LUCA/PASQUALE: hai ancora due giorni a disposizione per presentare le tue scuse....... Ti consiglio di valutare attentamente quello che ti scrivo !!!

da SERGIO BERLATO 01/09/2011 11.48

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X Franco: Certo, e più volte al giorno. Io non ho alcuna paura di guardarmi, la mia di faccia è pulita, al contrario...

da RAPINATORE 01/09/2011 11.44

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Rapinatore guarda che le tue idee,valgono poco e ti chiedo ti sei guardato allo specchio?

da Franco 31/08/2011 21.35

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X SIGFRID: Tante equazioni per niente, pensa un po che tu per colpa di una semplice foglia ti hanno accoppatto. Ma che cosa stai dicendo? Personalmente credo chi tu non sia nè cacciattore, nè appassionato di questa grande cosa, ma solamente uno della Federcaccia, hei con molti dei quali condivido solamente le mie di idee!!!

da RAPINATORE 31/08/2011 20.43

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

il nemico numero 1 della caccia in Italia è Berlato? secondo me ha ragione il sig. de paoli... tutto questo accanimento mi risulta sospetto... se è finito e non conta più nulla ma perchè ogni commento è diretto contro di lui? se dite che ha fatto solo danni e che ormai tutti l' hanno capito perchè nessuno è fesso (esclusi quelli che continuano a manifestare il loro consenso a berlato ovviamente) che vi affannate a fare? impiegate le energie per fare la rivoluzione che andate sbandierando in giro da mesi...

da coerenza 31/08/2011 19.33

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

M.C.R. = Sig. Max = Sergio Berlato. Questa la semplice equazione:" solo lui vuole aiutare lui". Una politica subdola e strisciante che gli ha consentito di ottenere elezioni e rielezioni cavalcando l'egida della caccia. Una storia già vista e conosciuta, un personaggio arrivato alla frutta che intravede nella cultura rurale come ultima ratio per evitare l'oblio. Accà nessuno è fesso. Meglio la rottamazione o il buen ritiro caro Sergio.

da SIGFRID 31/08/2011 18.48

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Dimenticavo luCA,se fossi in tè,farei molto presto a presentare le scuse ufficiali a Sergio Berlato,ascolta il mio consiglio non hai la più pallida idea in che guaio ti sei messo. Poi se vuoi ti racconterò la storia di un personaggio, che voleva pensava di portar via casa a Berlato....lascio alla tua immaginazione il resto della storia

da Claudio De Paoli 31/08/2011 18.33

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Concordo pienamente che scannarci tra di noi non porta da nessuna parte. Però personaggi come Luca Pasquale,che si permettono,di offendere con ingiurie gratuite,sentite al bar,vanno fermati,se fossi Berlato Non mi accontenterei delle scuse sul blog perchè sappiamo bene,che tutte quelle baggianate sono state sparate di proposito,tentando di screditare Berlato con un obbiettivo ben preciso in questo momento, Berlato da fastidio è pericoloso,meglio tentare di screditarlo,ho detto tentare,perchè cari amici,il mio modesto parere è Che non è ancora nato chi riesce a farla a Sergio Berlato. Ci siamo CApiti luCA Pasquale e amici

da Claudio De Paoli 31/08/2011 18.19

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

onorevole io non voglio difendere nessuno perche' ognuno è responsabile di quello che scrive , ma devo dire che ci sono stati momenti nei quali anch'io ho dovuto cancellare affermazioni dettate solo dalla rabbia del momento, la rabbia che hanno coloro che la caccia ce l'hanno nel dna. Posso sbagliarmi ma vedo un disegno ben preciso che vuole portare proprio a queste cose e chi ci rimette alla fine siamo solo noi e la nostra passione. Vede, se io ho un lavoro, una fedina penale pulita, un figlio e mi posso ritenere una persona con sani principi lo devo oltre che alla famiglia, alla caccia. Quando a 15 anni andavo a letto vestito da caccia per la paura che mio padre non mi svegliasse all'alba, e mentre io ero a letto, gran parte della mia compagnia andava a fare cavolate in giro per il mondo. Il pensiero che mio figlio non possa seguirmi nelle prossime albe e nelle prossime annate venatorie mi fa veramente logorare. In un'Italia che va a rotoli purtoppo bisogna trovare ancore di salvezza e io come tanti altri appassionati le troviamo anche nella caccia...... Anche tu LUCA PASQUALE, frena gli spiriti bollenti, manda una mail all'onorevole e incazzati per costruire veramente qualcosa che possa salvare la nostra passione. Buona preapertura ai fortunati che domani inizieranno le danze.

da nicola la spezia 31/08/2011 17.32

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Per Nicola e armeria 2000: Non vi sembra che io abbia preso suffientemente le distanze dalle varie Brambilla e Martini? Non mi interessa fare la gara a chi è più bravo ma a fronte di uno che dice falsità, è doveroso rispondere con la verità. Per il ruolo che ricopro sono pronto ad accettare qualsiasi critica, ci mancherebbe altro...ma chi infanga il mio onore e la mia credibilità con delle falsità ed offese gratuite non può passare impunito. Confermo la mia richiesta alla redazione di Bighunter di tenere pronta l'individuazione di colui che si nasconde dietro il nikname Luca/Pasquale perchè, al massimo tra tre giorni, i miei legali procederanno contro questo sprovveduto che non ha ben chiaro a cosa va incontro se non mi chiede immediatamente e pubblicamente scusa.

da SERGIO BERLATO 31/08/2011 17.00

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

per il mio lavoro e per la mia passione mi trovo assolutamente in accordo con Nicola La Spezia!!!! BASTA CON QUESTE STORIE DEL PIU' BRAVO E DEL PIU' UTILE!!! L'UNIONE FA LA FORZA E SE TU SERGIO BERLATO RIESCI A METTERE DA UNA PARTE CERTE COSE, "IL NUMERO 1", COME DICE L'AMICO NICOLA, TROVERAI CHE IL DETTO "SOLO NOI POSSIAMO AIUTARE NOI" CI CALZERA' A PENNELLO!!!! W LA CACCIA.... W LA DIGNITA' DEI CACCIATORI..... E CHE CAZZO!!!!

da ARMERIA 2000 31/08/2011 15.27

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Siamo alla solita guerra tra poveracci.... io ho piu' iscritti, tu ne hai persi, lui li ha guadagnati...... ma che cazzo ce ne frega a noi se CONFAVI batte FIDC che a sua volta supera ANUU.... a noi interessa andare a caccia senza dover avere l'avvocato dietro perche' da un momento all'altro ti mettono in galera come i mafiosi. Canale 5 oggi ci ha massacrati.... avete sentito qualche lamentela di associazioni venatorie ? On Berlato lasci stare con le querele e capisca che la gente è veramente stanca, come le ho scritto nell'altro blog, non si tratta di sparare nel mucchio, ma di avercela con una classe politica che non si vuole smarcare da personaggi come la Brambilla, me lo deve concedere.... come puo' Lei che ha sempre vantato,con giusta ragione l'amicizia dei cacciatori, appartenere ad un partito che i cacciatori li vedono come appestati e glielo ripeto, anch'io ho fatto parte di questo partito con tanto di tessera....ma èora di prendere posizioni decise, attacchi pubblicamente la ministra e tutti quelli che ci massacrano ingiustamente e allora uscirà dal mucchio.

da nicola la spezia 31/08/2011 15.05

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X Luca Pasquale: Sono stato Commissario Enci per poco più di un anno su nomina dell’allora Ministro all’Agricoltura Gianni Alemanno che mi chiese di mettere ordine in quell’Ente disastrato per restituirlo ai propri associati, Ente che passava da qualche anno, di commissariamento in commissariamento. Voglio altresì ricordare che, mentre i commissari miei predecessori percepivano uno stipendio netto di oltre 8.000 euro al mese oltre a tutti i rimborsi spese, il sottoscritto ha rinunciato volutamente e spontaneamente a qualsiasi indennità, prestando la propria opera commissariale gratuitamente. Durante la mia azione commissariale non ho nominato nessuna compagna e nessun compagno, tantomeno con lauti stipendi. Pertanto invito il fantomatico signor Luca/Pasquale a presentare in questo blog e nel termine massimo di giorni tre le sue formali scuse per le falsità pubblicate su questo blog. Informo altresì le redazione di Bighunter che se colui che si trincera dietro il nikname Luca/ Pasquale , le cui vere generalità sono facilmente reperibili dall’atto di registrazione a questo blog, non provvederà a presentare le sue scuse entro il termine stabilito, sarà mia cura affidare ai miei legali il compito di chiamare a rispondere il sopracitato soggetto dei reati commessi.

da SERGIO BERLATO 31/08/2011 12.57

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

dai commenti appare chiaro che a nessuno importa nulla dell' analisi fatta e quindi delle grandi difficoltà che un partito di soli cacciatori andrebbe ad affrontare nel caso in cui si presentasse senza il supporto di altre categorie. si leggono solamente insulti velati (nemmeno troppo) e slogan. ma quando si comincerà a fare una seria riflessione politica sul futuro di tutti questi partiti e movimenti calibrando la discussione sulla realtà dei fatti e considerando anche il terreno dello scontro che è l' agone della politica nazionale? ma davvero si pensa di poter ottenere dei risultati con quest' approssimazione e sparando addosso a tutti compresi quelli che dovrebbero esprimere il proprio consenso verso queste nuove aggregazioni? ma pensate che sia sufficiente dire "siamo i piu forti" "siamo in un milione" per tramutare tutto questo in consenso elettorale? riscendete sul pianeta terra... perchè un passo falso oggi significa chiudere la strada ad eventuali successi domani. se, come spiegato bene in questo articolo, ci "conteranno" e saremo pochi e frammentati significherà mettere la parola fine a qualsiasi rivendicazione nei confronti della politica. l' unione del mondo venatorio e di tutte le altre categorie che non si sentono rappresentate dai partiti presenti oggi in Parlamento è l' unica strada percorribile ma vedo che è quasi impossibile.

da riflessione 31/08/2011 11.26

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

PER I VIGLIACCHI CHE NON HANNO IL CORAGGIO DI FIRMARE I LORO COMMENTI CON IL LORO NOME E COGNOME: Cominciamo da Marostica: La CONFAVI, dopo aver visto confermare il decreto interministeriale di riconoscimento dal TAR del Lazio che ha sancito il pieno possesso di tutti i requisiti previsti per legge, ha visto poi sospeso il suo riconoscimento dal Consiglio di Stato, con la motivazione di essere, ad avviso del Consiglio, associazione di associazioni e non perchè le mancasse il numero sufficiente di aderenti, essendo la seconda associazione per numero di iscritti a livello naziona. La qualità e l'assiduità del mio lavoro è testimoniata dal sito web del Parlamento europeo che registra oltre il 90% delle mie presenze ai lavori del Parlamento e delle Commissioni. Pertando Marostica fa confusione con i personaggi che ha votato lui e che percepiscono indebitamente il loro stipendio, tra l'altro uguale al mio che faccio il mio dovere.

da SERGIO BERLATO 31/08/2011 10.49

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X Marostica: Senti un po chi parla! Marostica, se agli altri serve la vasellina a te certo che no!... Marostica quando scrivi, numeri alla mano e non parole al vento, capito?!...

da RAPINATORE 31/08/2011 10.38

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Invece di sparare minchiate non perdete altro tempo e pensate ad unirvi ed unirci, sapete che cosi saremo solo carne da mecello.... Il mio di voto e 7 in famiglia l'ho scritto già 1000 volte conta o non conta va a caccia ambiente, unitevi tutti, l'unione fa la forza.

da Adamo - Foggia 31/08/2011 3.43

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

che i politici da 60 anni lavorino un giorno per l'Italia e 10 anni per loro, è storia di questi giorni, mentre siamo sicuri che per i cacciatori non hanno mai lavorato o chi lo ha fatto è stato azzittito e accantonato ( vedi Orsi ). Guardando l'organigramma di CACCIA AMBIENTE non si notano nomi di rilievo o ex politicanti. domanda...... vogliamo continuare a dare il voto a persone che non si sono mai smentite nel prenderci per il culo o provare a votare per un partito formato da cacciatori che guardano ai nostri diritti? Io la risposta la darei scontata, ma se vogliamo possiamo continuare a farci massacrare.... magari a qualcuno piace cosi'......buonanotte

da nicola la spezia 31/08/2011 0.39

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Da tutto questo casino, mi pare emerga chiaramente una cosa soltanto: avanti così e ci confineranno per sempre in riserva come gli appestati, se ci andrà bene. Sempre di meno e sempre divisi, a fronte di nemici sparsi anch'essi sotto molteplici sigle ma che, al momento dell'azione, si presentano a differenza nostra più uniti delle dita che formano il pugno. Che tristezza...

da Marco F. 30/08/2011 23.38

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Caro Zarattin, vuoi saper se luca e pascale sono la stessa persona? Si mio caro, sono una sola cosa, sono io un cacciatore veneto, ma non sono iscritto nè a CA nè all'ACV. Sono un normale cittadino che ha sempre votato Sergio Berlato riconoscendogli qullo che ha fatto per noi veneti.Purtroppo abbiamo capito in ritardo che quello che faceva era solo in apparenza a favore nostro o meglio nell'immediatato a favore nostro ma a lungo andare per sè e la sua compagna. Ti risulta, per caso, che appena nominato commissario ENCI provvide subito a far nominare la signora n ell'ente ( non so la qualifica ) con un lauto stipendio? Vogliamo continuare? Ci vorrebbe una giornata intera.Tutto qui adesso che abbiamo capito ci guardiamo bene dal continuare a dar fiducia a chi ha fatto solo i cazzi suoi con i nostri voti. Tu continua pure a fare il suo lacchè è una tua scelta di vita.Probabilmente non hai altro da fare nella vita che scrivere, quale servitore, stronzate per il tuo padrone.

da LUCA/PASQUALE 30/08/2011 22.21

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Carissimi del Movimento Per la Cultura Rurale, credo che quando sostituirete le parole ai fatti e vi farete pubblicamente vivi con quelli di Caccia Ambiente la base applauderà ma dovete fare ordine in casa prima, non potete presentarvi in ammucchiata e soprattutto non pensate subito alla sedia, .... piuttosto pensate a noi. Un in bocca al lupo sincero a tutti voi .... ma non ci fate l'abitudine.

da Paolo Lo Vecchio 30/08/2011 21.58

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Massimo,lo sai che mi è venuta un idea strepitosa Potremmo aprire una farmacia,in questo periodo cè da far soldi,con le creme,per i BRUCIORI

da Claudio De Paoli 30/08/2011 21.08

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

PasCAle non si firma, luCA qui sopra nemmeno eppure eppure, sembrano proprio legati da qualche strano anagramma stile "codice da vinci" versione veneziana che impedendogli di scrivere nome e cognome, li identifica comunque nella loro bellissima, fantastica e sempre più affascinante CAtegoria...adoro gli anagrammi! :)

da massimo zaratin 30/08/2011 20.56

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Non mi pare, caro Berlato, che l'ACV continua ad aumentare i suoi iscritti.Anzi ho prova del contrario.Un nutrito gruppetto a lei noto è recentemente passato con il CPA dopo che Fiumani si è, nientemeno, mosso da Pesaro per venire ad accoglierli proprio a casa sua. Perchè questo non lo dice?

da Luca 30/08/2011 20.15

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X Marostica,cosa ti ha fatto di male Berlato,che sei cosi assatanato nei suoi confronti? Dimmi una sola cosa che ha fatto contro l'attività venatoria,ha sempre dato anima e corpo per la difesa della nostra magnifica passione. Dimmi il nome di un altro politico che si è dato da fare,tanto come Berlato, guadagnando gli stessi soldi,forse tu preferisci che lo stipendio vada a personaggi come il pecoraio? Tieni pure le tue idee,difendi pure federcaccia,alla quale tu dici di non appartenere. Voglio solo ricordare di come andavamo a caccia in Veneto prima della venuta di Berlato. Per Marostica e tutti quelli che hanno la memoria corta,sono sempre a disposizione per elencare,tutte le cose positive per l'attivita venatoria,fatte da Berlato. Caro Marostica le consiglio,di procurarsi della crema,per i bruciori......perchè se oggi già brucia nei prossimi giorni sarà peggio

da Claudio De Paoli 30/08/2011 20.07

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

RICORDATEVI DELLA FAVOLA DEI PARTITI E ASS. VEN. UNO A ROMA NON CONTA NIENTE.I FATTI SONO CHE I VERDI CON PECORARO E 1.5% DI VOTI HANNO DISTRUTTO LA CACCIA RICATTANDO LA LORO MAGGIORANZA CHE IN CAMBIO GLI HA CONCESSO TUTTO SULLA CACCIA. MEDITATE!!!!!!

da UMBRO 30/08/2011 19.17

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Marostica e dopo tutta sta disquisizione quindi? illuminaci sul da farsi...

da e quindi... 30/08/2011 18.55

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Sa cosa c'é di veramente singolare berlato?????Che io non sono ,ne sono mai stato ,un tesserato FIDC.Se poi il suo metro è Vicenza allora cade molto male.Le ricordo che FIDC è attualmente surclassando tutte le altre, la più grande ass ven italiana con i suoi oltre 400.000 iscritti.La sua ACV/CONFAVI non ha nemmeno gli iscritti come sancito,per aspirare ad essere ass ven nazionale,cosa da lei paventata come certa per troppo tempo ma che si è scontrata con la realtà per lei durissima dei numeri.La smetta di sparare supposizioni e usi il suo tempo magari per lavorare,visto che lo stipendio lo porta ancora casa grazie ai contribuenti italiani(me compreso) suoi datori di lavoro!!!!!!

da Marostica 30/08/2011 18.21

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Singolare che Marostica faccia certe affermazioni , appartenendo ad un'associazione come la FIDC che, oltre a percepire il finanziamento pubblico, ogni anno ha sempre meno iscritti mentre l'Associazione Cacciatori Veneti-CONFAVI continua ad aumentare i propri iscritti. Ad oggi la FIDC della provincia di Vicenza si e' ridotta ad avere molto meno della meta' degli iscritti dell'ACV-CONFAVI. Caro Marostica, ma in che mondo vivi???

da SERGIO BERLATO 30/08/2011 17.59

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Vedi che alla fine a pensar,male si fa peccato ma poi ci si azzecca!!!!MCR=ACR=ACV=CONFAVI=FEDERFAUNA=AMBIENTE E VITA,un'altra invenzione di berlato e dei suoi discepoli per cercare di racimolar denari e stare ancora a galla,adesso è tutto molto più chiaro.Tana per questi cialtroni che tentavano di nascondersi dietro un dito.Adesso fuori dai piedi.Dimenticavo....Zaratin la vasellina se la porta da casa o gli e la dona l'onorevole?????

da Marostica 30/08/2011 17.43

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Vedi che alla fine a pensar,male si fa peccato ma poi ci si azzecca!!!!ACR=ACV=CONFAVI=FEDERFAUNA=AMBIENTE E VITA,un'altra invenzione di berlato e dei suoi discepoli per cercare di racimolar denari e stare ancora a galla,adesso è tutto molto più chiaro.Tana per questi cialtroni che tentavano di nascondersi dietro un dito.Adesso fuori dai piedi.Dimenticavo....Zaratin la vasellina se la porta da casa o glila dona l'onorevole?????

da Marostica 30/08/2011 17.40

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

prima cosa da considerare è che chi ha scritto l' articolo è una giornalista animalista e quindi non mi stupisco e nemmeno mi sento di farle un applauso come qualcuno qua dentor intimamente ha fatto... la seconda è che se hanno scelto di dedicare una pagina intera del giornale per sferrare un attacco vuol dire che una certa rilevanza ed un certo interesse le associazioni citate lo suscitano...

da e ti pare poco... 30/08/2011 17.28

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Il Kamasutra non è per te.......a meno che non lo applichi con con il tuo padrone

da Pasquale 30/08/2011 17.16

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Certo Pasquale...ti sei anche dimenticato che sono l'autore dell'ultimo libro sul kamasutra rurale. :)

da massimo zaratin 30/08/2011 17.01

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Dimenticavo....................l'autore dell'articolo "Il pericolo di isolarsi o di farsi isolare" è, naturalmente, Massimo Zarattin.

da Pasquale 30/08/2011 16.56

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

CONTINUA.................. L’onorevole Sergio Berlato sostiene che la caccia è la potatura dei rami secchi, ma ci si domanda come mai allora le associazioni venatorie durante il periodo di caccia immettano (seguendo la quantità prevista dalla legge) nel territorio ogni settimana animali cacciabili, per giunta allevati in cattività. Uno sgradevole sospetto avanza: non è che si colga la scusa di ripulire l’albero dai cosiddetti rami secchi per soddisfare soltanto il piacere di chi ama prendere la forbice in mano e potare? -Vera Mantengoli A voi le considerazioni

da Pasquale 30/08/2011 16.51

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Leggete un pò quanto apparso a pag. 34 sul giornale di Venezia il giorno 20 agosto.Si capirà l’autore di questo articolo è ciò che c’è dietro. IL PASTICCIACCIO CULTURA RURALE. Il 2011 si sta rivelando un anno particolarmente fecondo per la nascita di gruppi per la “difesa della Cultura rurale”. I primi di agosto si è costituito, con sede a Mestre, addirittura un Movimento per la Cultura Rurale. Pochi mesi fa in Regione è stata presentata dall’onorevole Sergio Berlato (membro della Commissione Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare del Parlamento europeo e della Commissione Affari Costituzionali) l’Associazione per la difesa e la promozione della Cultura rurale (Acr); in parallelo, è stata dichiarata l’esistenza di una Fondazione con lo stesso nome e gli stessi obiettivi, condivisi anche da altre associazioni che ne fanno parte: Confederazione Associazioni Venatorie (Confavi), Federfauna, eccetera (vedi l’elenco in basso). E’ curioso che almeno un membro di queste associazioni sia parte del comitato direttivo di quella nascente e, ancora più singolare, è scoprire che la passione che accomuna tutti (Associazioni, Fondazioni e Movimenti) sia la caccia e la volontà di conquistare nuovi territori per cacciare, spesso presentandoli come territori da salvaguardare. Tra Associazione e Fondazione per la cultura rurale gli esponenti sono il presidente onorevole Sergio Berlato e il vice Massimiliano Filippi (segretario generale di Federfauna); nei comitati troviamo Maria Cristina Caretta (presidente Confavi, coordinatore Regione Trentino per Fare Ambiente), Massimo Zaratin (rappresentante Regione Veneto Wilderness Italia, amministratore Federfauna, presidente del Movimento politico citato in apertura e autore di articoli di un certo spessore, come quelli su come fotografare l’animale ucciso per ricordo), Vincenzo Forte (segreteria di Sergio Berlato), Roberto Basso (segretario regionale Ambiente è Vita);

da pasquale 30/08/2011 16.42

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

E' l'ennesima storia tragicomica della caccia. Sono ormai cinquant'anni che quando un dirigente venatorio perde la leadership, se ne va e fonda un'associazione, un movimento. I cacciatori, settecentomila o un milione che siano (ma siamo più vicini al basso che all'alto) da soli non conteranno una bella mazza. Saranno come al solito utilizzati come merce di scambio o come testa d'ariete. Perchè? Perchè manca una cultura sufficientemente consolidata del ruolo che la caccia ha sul territorio. Non basta essere convinti di avere ragione. Bisogna essere in grado di sostenerlo, dimostrarlo e convincerne gli altri. E bisogna farlo alla svelta. Ma per questo, mancano i giovani, altro che partiti. Qui, non sono neanche arrivati. E se non arrivano loro, hai voglia che urlare. Ormai siamo in più della metà sulla via della pensione. Avete mai visto un partito dei pensionati che è andato oltre lo zero virgola? Li avete mai visti scendere in piazza? Cercate i giovani, convinceteli a farsi carico della riorganizzazione. Altrimenti allenatevi a scopa o a tressette, che è meglio.

da chitarrella 30/08/2011 16.15

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

...e perchè non citare i 300 di Leonida? :)

da massimo zaratin 30/08/2011 16.05

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

GARIBALDI HA CONQUISTATO LA SARDEGNA CON LA SPEDIZIONE DEI MILLE ,CACCIA AMBIENTE CONQUISTERA' L'ITALIA IN 400MILA, SIAMO MOLTO LRRGHI E SUFFICENTI PER FARCI VALERE PERCHE' IL MONDO RURALE E VENATORIO HA UN PESO DI OLTRE 4MILIONI DI VOTI .

da GIO' 30/08/2011 15.52

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

tutti e 400000 sotto una bandiera? non state stretti?

da Fauno 30/08/2011 15.27

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Verba volant scripta manent.Uniamoci in quattrocentomila sotto la bandiera di Caccia-Ambiente-Agricoltura-Pesca-Tradizioni ed entreremo nella leggenda Italiana. La realtà è una , fino ad oggi siamo rimasti privi di una guida forte e sincera . "NESSUN DORMA"

da Giuseppe Costa 30/08/2011 14.32

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

sono in accordo con quanto scritto!!! Personalmente e' sensato e logico tutto il discorso, infatti; "SOLO NOI POSSIAMO AIUTARE NOI"....UNIONE E COMPATEZZA !!!!!!

da ARMERIA 2000 30/08/2011 13.57

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

X la verità.....tutto perfettamente sottoscrivibile quello che dici,e rispondente al vero,anche se un appunto,mi pare doveroso, cacciambiente è presente in 17 su 20 regioni,allora non è in tutta l'Italia!!!!!!Secondo,in che rapporto di comuni,provincie è presente,no per chè qui mi sembra si rasenti la follia.Se uno apre una delegazione che so a canicattì è vero che il partito esiste in regione sicilia ,ma solo in quella entità comunale,non in tutta la Sicilia.Non raccontiamoci le barzellette i partiti settoriali del voglio ma non posso,oltre a non aver futuro,l'unica cosa a cui mirano sono i soldi,gli stessi a cui un partito come cacciambiente ambisce ma che se non raggiunge 1% su base nazioinale non percepirà mai, esattamente come MCR/CRCA.Il motivo fondante di questi movimenti sono solo i soldi ficcatevelo nella zucca,e con le percentuali di tutta la miriade di partitini e partitelli locali e regionali forse e dico forse tutti assieme compreso il partito dei novelli latin lover e delle casalinghe disperate arrivano a quell'1%.Se poi vogliamo anche andare nello specifico fatevi raccontare hi si nasconde dietro a certe sigle e movimenti,e vi renderete imediatamente conto che il teatrino della politica becera italiota con questi movimenti e partitelli prolifica sempre.

da questa è la verit 30/08/2011 13.40

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Perche gli altri vogliono solo gli sgabelli o.le.sedie?

da fauno 30/08/2011 13.37

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Al momento a me sembra che di partito dei cacciatori ce ne sia uno solo!… Gli altri sono solo movimenti che potrebbero anche evolvere in partiti veri e propri, ma anche rimanere movimenti ed andare poi solamente a sostenere un partito… Caccia Ambiente? Mah, può essere, ma non credo avverrà mai fino a che Caccia Ambiente rimarrà etichettato unicamente come partito della caccia e dei cacciatori. Io stesso, pur stimando Caccia Ambiente, ho sempre detto che, avendo io una grande passione per la caccia ma sbarcando il lunario grazie ad un’azienda agricola (che mi paga pure la caccia), se un giorno fossi costretto a scegliere opterei per il partito che offre maggiori garanzie per il mio lavoro, non per la mia passione. Trovo molto sensato il comunicato di MCR e credetemi, con ciò non voglio assolutamente fare una critica sterile a Caccia Ambiente. Anzi, vorrei che le mie parole possano stimolare una evoluzione di Caccia Ambiente, che ritengo indispensabile. Oggi in Italia sono tantissime le persone che non si riconoscono più nei partiti tradizionali. L’astensione sempre crescente ne è una dimostrazione. Ma anche se molti cacciatori sono tra queste persone, la stragrande maggioranza di queste persone non sono cacciatori e per riconoscersi in un partito necessitano di un nome, un programma, delle azioni che non possono certo ridursi al “difendiamo la nostra passione” o al “protestiamo per il calendario venatorio della tal Regione”, iniziative pur lecite ma con finalità delle quali ai più non frega nulla…

da La Verità va detta tutta 30/08/2011 13.35

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

FATE ATTENZIONE A MCR e CRCA SONO FORMATI DA QUELLE STESSE PERSONE CHE FINO A UN MESE FA PARLAVANO MALE DEL PARTITO CACCIA AMBIENTE DEFINENDOLO UN "PARTITINO" O UN "MICRO-PARTITO" O ANCORA "UN PARTITO DA PREFISSO TELEFONICO". OGGI CACCIA AMBIENTE HA DELEGAZIONI IN TUTTA ITALIA (17 REGIONI SU 20) E LORO HANNO CREATO DEI PARTITI CHE SE VA BENE SI POSSONO DEFINIRE REGIONALI (INFATTI NON SONO PRESENTI DA NESSUNA PARTE - SECONDO IL DETTO: "IL BUE CHE DA DEL CORNUTO ALL'ASINO" -). OCCHIO RAGAZZI!!!!!! CI VOGLIONO DIVIDERE!!!!!! DIETRO LE BELLE PAROLE QUESTI VEDONO LE POLTRONE!!!!!!!!! WWWWWWW CACCIA AMBIENTE. IL PRIMO CHE SI E' FATTO AVANTI NON LO DIMENTICHIAMO!!!!!!

da La Verità fa male 30/08/2011 13.12

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

BASTA DISCORSI E COMINCIATE A FARE DI FATTI .BASTEREBBE CHE ADERISSE AL PARTITO UN PARLAMENTARE DEI NOSTRI E ED AVREMO RISOLTO IL PROBLEMA FIRME

da GIO' 30/08/2011 12.34

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Perseguiamo la nostra idea del fare,il nostro partito deve essere caccia ambiente, le chiacchiere non ci incantano e troppi sono coloro che fanno analiisi indagini danno consigli ma nessuno si da veramente da fare.Caccia Ambiente agisce si batte per gli interessi dei cacciatori quindi diamogli fiducia e combattiamo uniti.il resto si vedrà,chi vuole scompaginare la formazione ècontro i cacciatori e schiavo dei padrono.Saluti

da Alfio 30/08/2011 12.31

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

parole sante. il discorso non fa una piega! una domanda: e' possibile sapere la sede legale o un recapito o un sito dove rintracciare MCR e CRCA perche' io, personalmente ,non sono ancora riuscito a trovare niente su internet. e poi se proprio si vuole unire il mondo venatorio , perche' non si iniziano a fare i primi passi per l'unita' interpellando tutti (comprese le ass. venatorie) con un documento scritto e poi magari firmato da chi vuole aderire? ovviamente il tutto sotto gli occhi di tutti noi, per poter valutare chi e' con noi (la base dei cacciatori)o contro di noi.AL DIAVOLO LE ASS. SE DICONO LA PAROLA "APOLITICA". qui la caccia e' all'ultimo stadio di vita e per salvarla bisogna mettere da parte certe cose. non so se ho reso l'idea.saluti.

da fox 30/08/2011 12.28

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

In quei 700.000 ci sono già compresi anche quelli che si fanno la polizza,per fatti loro o si appoggiano alle ass ven minori non riconosciute nazionali come CPA,confavi o simili.Federcaccia ne raccoglie circa 400.000 ,ANLC 65.000 o giù di li, e così arcicaccia,se si aggiungono enalcaccia ed italcaccia,che dovrebbero attestarsi su 50000 ognuna.Quando si danno i numeri bisogna essere realisti,non ottimisti!!!!!

da Randolph 30/08/2011 12.25

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

trovo sensato e condivisibile gran parte di quanto affermato nell' articolo, ma mi permetto di eccepire che noi cacciatori NON SIAMO 700.000 ma QUASI UN MILIONE: 700.000 iscritti alle associazioni venatorie, e altri 200.000 (e oltre) che non sono iscritti a nessuna associazione ma si fanno la polizza assicurativa individuale. Comunque sono convinto che la strada migliore sia quella di un unico partito del mondo rurale e delle attivita' ad esso connesse. In quel caso il bacino di voti penso che supererebbe facilmente lo sbarramento del 4%, e in piu' c'e' un clima diffuso di sfiducia e di acredine verso i partiti tradizionali, clima che occorre valorizzare.

da Fabrizio 30/08/2011 12.11

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

corretta è corretta, il problema è sempre il solito vogliono comandare in troppi(o mangiare fate voi)

da francuzzo spezia 30/08/2011 11.29

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Nulla da dire sull'analisi, ma tutti analizzano, deducono, consigliano... ma c'è rimasto qualcuno che fa? Proclami da tutte le parti ma segnali di vera coesione non se ne vedono.

da Luca 30/08/2011 11.24

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

non mi sembra che il comunicato dica di non votare cacciaambiente ma semplicemente che da solo non va da nessuna parte e che l' unica via è quella di non isolare i propri consensi ma farli convergere in una struttura più articolata e che possa ricomprendere anche altre categorie. si sottolinea giustamente che solo con i voti dei cacciatori non si riesce ad incidere( e tantomeno a superare le soglie di sbarramento)e al massimo si può aspirare ai rimborsi elettorali. oltretutto ci sono le difficoltà per la presentazione delle liste, raccolta firme, autenticazione, presentazione etc etc ma questa è un' altra storia... secondo me l' analisi è corretta.

da Fauno 30/08/2011 10.56

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Fino ad oggi i dirigenti politicizzati delle aa.vv. hanno solo obbedito ai loro padroni sabotando caccia e cacciatori. Oggi però, i dirigenti politicizzati e chi ha impostato questo argomento, sanno bene che l'informazione si è evoluta e che grazie a internet anche i cacciatori stanno aprendo gli occhi su tante porcate perpetrate in passato e presente. Quindi questo articolo di MCR è da interpetrare anche come pretesto dissuasivo a non votare Caccia Ambiente e dividerci ulteriormente. PER NON ISOLARCI OCCORREREBBE CHE MCR ED ALTRI COMINCINO A INTRAPRENDERE UN DIALOGO COSTRUTTIVO ANCHE CON CACCIA AMBIENTE ED INSIEME BATTERSI CONTRO TUTTI I NEMICI DELLA CULTURA RURALE E DELL'AMBIENTE E PER GARANTIRE AI NOSTRI FIGLI E NIPOTI UN FUTURO PULITO, ALMENO SOTTO L'ASPETTO RURALE E AMBIENTALE. Purtroppo, gli interessi di poltrona prevalgono anche sulla moralità di chi invece dovrebbe sacrificare il potere politico per dare un colpo a tutte queste ingiustizie.

da Gimessin 30/08/2011 10.37

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

essì MCR...... "mettiamoci insieme" così poi a spartire i compensi per aver raggiunto l'1% saremo tutti insieme.Ma guarda un po che bravi.L'ho sempre detto che sti partitini,partitelli e movimenti vari son tutti e solo alla ricerca disperata di grana!!!!!!!altro che i valori della caccia e del mondo rurale,solo ed unicamente micraniosi affaristi e bettegai.

da Lothar 30/08/2011 10.17

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

Tutti disponibili ad unirsi, ma nessuno lo fa o tutti vogliono essere il "capo". State iniziando a comportarvi come al solito... interessi, interessini, 200 organizzazioni... Non è una critica a MCR ma a tutti. In fondo è semplice, un partito c'è; tutte le associazioni/organizzazioni/etc. potrebbero fare una comunicazione ufficiale dicendo: noi supportiamo il partito xxx. Fine. E' tanto difficile? O come al solito i giochi di "potere" impediscono la svolta?

da Luca 30/08/2011 10.11

Re:IL PERICOLO DI ISOLARSI O DI FARSI ISOLARE

SI,IO LA PENSO COSI....

da MAURO 30/08/2011 9.54