Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"FACE: tolleranza zero sui crimini contro la fauna selvaticaAnuu "38 anni di raccolta ali tordi"Anuu: "una calda migrazione post nuziale"Trieste: celebrata la storica messa di San UbertoFidc: "una nuova rotta per la sorveglianza dell'aviaria"Cabina Regia Toscana a difesa del calendario venatorioFidc Lombardia: non ancora chiusa causa contro il calendario venatorioL'Aquila, a Cagnano Amiterno riprende la caccia senza limitazioni per PSAUmbria: Mancini (Lega) chiede piano straordinario cinghialePatrizio La Pietra e Vannia Gava sottosegretari ad Agricoltura e AmbienteArci Caccia Toscana chiede trasmissione dati su tortora, storno e piccioneIn Toscana nuovo ricorso contro calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio


venerdì 19 agosto 2011
    
Richiamandosi a 11 punti sulla scientificità dei prelievi, emersi durante l'ultimo convegno internazionale sulla beccaccia di Parma,  il presidente dei Beccacciai d'Italia, Paolo Pennacchini prende posizione rispetto alla scelta, inserita in diversi calendari venatori, di anticipare la chiusura della beccaccia a prima del 31 gennaio.
 
“La beccaccia non appartiene alle province, ai comuni, agli Atc – scrive -. E’ una risorsa internazionale! Riteniamo pertanto necessario tutelare il 31 Gennaio quale termine di chiusura della caccia alla beccaccia: invitare le amministrazioni provinciali ad adottare gli strumenti già esistenti per tutelare la specie in caso di ondate di gelo (sospensione temporanea della caccia da parte del Presidente della Provincia), richiedere comportamenti corretti e rendere operativi gli studi scientifici internazionali sui propri territori (raccolta delle ali, monitoraggio svernamento e ripasso primaverile)".
 
Sono queste per Pennacchini  le “vere” azioni di tutela e gestione della specie all’interno di uno studio europeo obbligatorio, per l’affermazione della sostenibilità della Caccia e per la crescita culturale del mondo venatorio italiano.
 

Leggi tutte le news

34 commenti finora...

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

per sostenere la chiusura al 31 gennaio ci vogliono dati scientifici, italiani e non degli altri paesi,che attestino l'avvio del volo prenuziale non prima di febbraio ( e dalle prime esperienze talvolta anche molto dopo). Chi ce l'ha li dia e si raffontino con quelli dell' Ispra ( se quest'ultima eventualmente ne abbia)

da ettore 26/08/2011 12.52

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Cacciatori di Puglia,è ora di dire basta alla egemonia delle Ass.Ven.Pensateci un pò, tutte le A.V. hanno rappresentanti nel comitato tecnico nello stilare il Calendario. Per quale recondido motivo non veniamo informati prima ed anche movimentati? Dobbiamo conoscere il Calendario ad approvazione avvenuta? I Media per comunicare tra noi non ci mancano,ci possiamo ugualmente organizzare e darci appuntamento sotto la Regione Puglia e democraticamente facciamo le nostre dimostranze. Sarò il primo a mettere a disposizione la mia e-mail se ci saranno proseliti a questa iniziativa

da setterirlandese 24/08/2011 12.31

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Caro Presidente, nel ribadire la mia piena condivisione dei concetti da te espressi nel corso dell’intervista rilasciatami in occasione del Convegno sulla Beccaccia, organizzato dalla Fidc di Città di Castello nel marzo scorso, desidero esprimere il mio pensiero sulla proposta di sospensione temporanea della caccia alla Beccaccia da parte del Presidente della Provincia, per tutelare la specie in caso di ondate di gelo. Ebbene, sulla base della mia “modesta” esperienza di cacciatore di Beccacce (50 anni, giorno più. giorno meno!), ritengo di poter dire che la soluzione migliore potrebbe essere quella di VIETARE LA CACCIA VAGANTE CON IL CANE DA FERMA E DA CERCA SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE NEL MESE DI GENNAIO, con esclusione delle zone boscate dove, invece, dovrebbe essere ESCLUSIVAMENTE consentita la caccia vagante con il cane da ferma alla Beccaccia. Una disposizione del genere avrebbe il non trascurabile merito di tutelare la Beccaccia in caso di ondate di gelo poiché, come tutti sappiamo, la Regina, non potendo nutrirsi nel bosco a causa del terreno ghiacciato, tende a portarsi lungo i corsi d’acqua, diventando facile preda di coloro che praticano la cosiddetta caccia a “scaccio”, parallelamente verrebbe salvaguardata la possibilità, per IL VERO CACCIATORE DI BECCACCE, di poter continuare a CERCARE la Regina nel bosco, anche se con scarse possibilità di successo, ma senza ulteriori inaccettabili restrizioni. Per favore, cari amici della Regione Umbria, lasciamo perdere lo “zero termico”: siamo seri!!! Ci pensi, Caro presidente! Cordialmente. diego.

da Baccrelli Diego 23/08/2011 22.50

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

viva la bekka

da beccone 22/08/2011 22.33

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

"...Come va sfatato che all'estero si fanno stragi,si sta parlando di popolazioni di migratori,la cui migrazione interessa altre latitudini e non tocca l'italia assolutamente...".............. Bravo Alessandro!!

da Ezio 22/08/2011 19.16

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Max,alla fine non possiamo prendercela con i cacciatori.C'e' stata per oltre venti anni una zona d'ombra molto vasta.Ora molto e'cambiato,c'e' modo di contestare le associazioni venatorie,l'ispra,gli animalsti.C'e' informazione si deve studiare devi esser al passo.Ma lo sai meglio di me per molti non e' cosi..Aspettano il tesserino per andare a caccia e basta...Ma fondamentalmente se nel corso di questi venti anni le associazioni si fossero rese conto dell'importanza di istruire i cacciatori, pagare naturalisti per dotarci di nostri dati e strumenti,forse codesta insipienza oggi era quasi del tutto scomparsa. Ma invece proprio dai nostri vertici la metastasi...Forse si "salvano" uno e due tre nomi della vecchia guardia,che sapevano e hanno tirato a campa'. Stiamo ancora con la clava....Vanno svecchiate ste situazioni, va favorita la presenza di giovani colti,motivati, informatizzati...... Come va sfatato che all'estero si fanno stragi,si sta parlando di popolazioni di migratori,la cui migrazione interessa altre latitudini e non tocca l'italia assolutamente...

da Alessandro Cannas. 22/08/2011 15.48

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Simo.siete come la volpe che non arriva all'uva,per questo motivo rosicate.invece de sta sul pc a sbraità,scendi in piazza,e chiedi l'apertura della caccia ad agosto(in molti paesi Europei è già aperta)come avveniva prima,e la chiusura a fine febbraio come in tutta Europa.stiamo sempre a guardà in casa d'altri,prima guardiamo in casa nostra che ci hanno ridotto con le pezze al culo.

da max 60 22/08/2011 12.10

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

incominciare a dare una regola nei paesi europei no è!!!! no li si puo fare mattanza a piu' non posso .MA ANDATAE A CACARE

da SIMO 22/08/2011 8.57

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Ho l'impressione (ma forse mi sbaglio) che la nostra situazione (di cacciatori) rispecchi tutto il degrado di cui "gode" tutto il popolo Italiano davanti a quello che succede a livello di governo.Siamo messi male anzi malissimo, e il minestrone FINANZIARIA è la prova di tutto.Pare che adesso i "poverini" da 90.000 euro con a carico anche la famiglia, siano troppo poveri x poterli tassare (quoziente familiare????????).... bè era ora che arrivasse, anche se a dire il vero credevo che iniziassero da quelli "un pò" più poveri,vuoi vedere che graziano anche i calciatori??, infatti qualcuno (genio) ha detto che questo prelievo porterà in cassa "solo 1'5 miliardi di euro......e qui mi fermo solo x la vergogna. Ne salvo solo UNo..... Montezemolo,le cose che ha proposto sono le uniche comprensibili e condivisibili.Saluti.

da Giovanni59 21/08/2011 15.04

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

“La beccaccia non appartiene alle province, ai comuni, agli Atc........... OK mi stà bene il concetto, ma che lo stesso ragionamento valga anche per i tordi e le cesene. Pennacchini, perchè non lo vai adire anche a chi fatto i calendari venatori che chiudono i turdidi al 19/01

da Bekea 21/08/2011 14.14

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Qualcuno che comincia a denunciare i dati falsi dell'ispra? La beccaccia, ed il tordo? le marzaiole che non preleviamo più? e le tortore che noi le svezziamo ed in altri posti le trucidano? E' tutto uno schifo questa la verità, associazioni venatorie, politica, ispra e chi più ne ha più ne metta, tutti la stessa pasta...!!

da Adamo - Foggia 21/08/2011 11.24

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

"...unica ass. venatoria e forse ci salviamo...." Troppo giusto e semplice e logico!! Pertanto ...NON si farà :-((

da Ezio 20/08/2011 20.11

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Parole sante, unica ass. venatoria e forse ci salviamo.

da Filippo da Bari 20/08/2011 18.36

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

basta parole uniamoci in un unica ass,venatoria se ne abbiamo la FORZA!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

da nino 20/08/2011 17.57

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Il Tg 1 ormai è come Studio Aperto. Ora speriamo intervenga Caccia Ambiente ma ormai il danno è fatto.

da Ezio 20/08/2011 17.54

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

si parla e si sparla! se ne dicono tante ma nessuno fa ricorso; è inutile che lo mettono in evidenza a noi che lo sappiamo gia: perche non fanno ricorso al TAR insieme alle aa.vv.? Se non avete i soldi li potete chiedere anche a noi cacciatori.. un minimo contributo si puo pur dare....!

da John 20/08/2011 17.28

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

sentite questa.tg1 delle 17."cacciatore uccide la moglie."la notizia inizia così,invece che.....omicidio a tale posto,il marito uccide la moglie etc etc,e poi eventualmente dicendo che il marito era cacciatore....capito come stiamo messi....

da max 60 20/08/2011 17.19

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

@Fabrizio.fare figure di merda è prassi normale da noi,se così non fosse i nostri governi durerebbero un mese......sai cosa frega all'ispra....la cosa che importa è mantenere il posto di lavoro per prendere lo stipendio a fine mese,e se ciò non accade si arrampicano sui tetti.....facciamolo anche noi,chissà che non riusciamo ad ottenere qual'cosa.non ci piace il calendario....via tutti sui tetti(per i Romani sul colosseo).

da max 60 20/08/2011 13.38

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Caro Giovanni, è da mo' che l'ho capito. TUTTO è politica di basso cabotaggio in questo Povero Paese. Giusto per non uscire dal tema "caccia", sarebbe sufficiente considerare i calendari venatori. Non ogni Regione, o Provincia ma OGNI ATC!!! ha il suo calendario "personale". Ma che lo dico a fare... :-((

da Ezio 20/08/2011 12.28

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

I sig. beccacciai non lo hanno ancora capito che trattasi di politica e NON di scienza....

da Giovanni59 20/08/2011 11.17

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

l ISPRA è un ente inutile al pari delle province , delle comunità montane , dei parchi , enti inutili per i cittadini che li devono mantenere , ma indispensabili per la politica sono " parcheggi " dove sitemare i personaggi a cui non si è riuscito a trovare un posto in parlamento o i figli di .... o nipoti di..... che altrimenti resterebbero dispoccupati , figuriamoci se li aboliranno mai .

da gino 20/08/2011 10.19

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

qui si dovrebbe aprire un dibattito , il piu' pubblico possibile, sulla reale affidabilita' delle tesi dell' ISPRA da un punto di vista scientifico, e soprattutto sulla reale utilita' dell' ISPRA, e se ha ancora una ragione d' essere l' esistenza di tale istituto che viene puntualmente sbugiardato (dati alla mano) non solo dai migliori ornitologi italiani ed europei, ma da qualsiasi buon migratorista ........ se all' ISPRA piace fare figure di questo genere, si accomodino pure: penso che se continueranno ad operare in quel modo, finiranno per perdere ogni credibilita', fino a che qualche politico si accorgera' che e' meglio chiudere .... almeno si risparmiano un sacco di soldi dei contribuenti.... e cosi' sia !!!

da Fabrizio 20/08/2011 9.16

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

x max 60 , niente , il termometro dovrebbero metterselo dove dico io , per condizioni climatiche avverse intendono situazioni di freddo e gelo estremo che si protraggono per diversi giorni , tali situazioni da noi in intalia praticamente non si verificano mai , fanno riferimento ad alcune zone della francia esposte all'atlantico . In italia c'è già la legge che non si caccia con i terreni coperti da neve quindi la specie è adeguatamente tutelata senza inventarsi altre fesserie . Per quanto riguarda la marzaiola , qui ad arezzo il problema non si pone più , è stata vietata la caccia .

da massimo 20/08/2011 8.55

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Filippo che fai te la suoni e te la canti.io non caccio becche ma acquatici,non è colpa mia se da noi chiude a gennaio,e nei paesi europei anche a marzo.perciò se voglio cacciare le marzaiole che fino a non molto tempo fa cacciavamo regolarmente,devo andare fuori dall'italia.siamo noi che ci dobbiamo adeguare all'europa,e non viceversa.......voglio sapere cosa ne pensa la f.a.m.p.o sul termometro per beccacce.........

da max 60 20/08/2011 4.25

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Non voglio credere più di che qualche politico abbia acquistato terreni all'estero visto quanto poco costano li i terreni e li fittano ad agenzie venatorie. Perchè se cosi fosse ecco spiegato il motivo per cui veniamo spinti verso l'estero?

da gianbottaccio 20/08/2011 0.47

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Blocchiamo tutti i documentaristi che vediamo su caccia e pesca,è una vergogna che facciano vedere questa gente che si reputa cacciatori poi con la scusa di questi video fanno strage all'estero. Poi i nostri politici non hanno capito che più stringono qua, più la gente parte per nazioni dove fanno quello che vogliono e non parlo solo di beccacce, intanto ci rimettiamo noi in termini di chiusure anticipate e restrizioni del territorio.

da Filippo da Bari, un vero cacciatore 19/08/2011 23.37

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

x i lettori:sappiamo noi tutti, cacciatori, che la caccia non è uccidere gli animali e basta...la caccia è sentire il rumore della natura vedere svolgere il lavoro del proprio cane,la preparazione delle armi,vedere sorgere il sole ecc...lo dico io che non ho la licenza di caccia ma seguo dei miei amici ogni volta che ne ho occasione...tutto questo per dire che noi cacciatori e amici dobbiamo movimentarci insieme,parlare la stessa lingua per salvaguardare tutto ciò!!in questi giorni mi è capitato di vedere dei video in internet pubblicati da centopercentoanimalisti:si nota subito a differenza di noi cacciatori come loro agiscono unitamente(il più delle volte offendendo anche pesantemente), il mio invito è quello di movimentarci anche noi e non di limitarci a fare commenti su questo sito che viene visitato esclusivamente da cacciatori...facciamo capire alla gente che la caccia non rovina l'ambiente...facciamo capire alle persone che le piste da sci tolgono territorio ai daini, caprioli ecc...che le case sorgono senza un minimo di criterio nel rispetto dell'ambiente...e poi facciamo capire una piccola osservazione:se il territori e la selvaggina scompaiono, anche di conseguenza noi ce ne stiamo a casa...quindi non vedo come sia nel nostro interesse eliminare ambiente e fauna! rispondete

da Simone 19/08/2011 21.59

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Speriamo che il discorso valga anche per certi italiani che vanno nell'est europeo a fare mattanze di beccacce a suon di bigliettoni. Non si può invocare l'estero solo quando fa comodo.

da 30_06 19/08/2011 18.18

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Si,luigi,ma su questo punto i verdi europei non si permettono di richiamare,minacciare sanzioni,sottolineare infrazioni,concedere tempi per legiferare,pena sanzioni,ecc..ecc...ecc....!In quegli stati membri non ci sono pagliacci clientelari,che si fanno mettere in ginocchio con ricattucci di m.....!

da pietro 2 19/08/2011 17.09

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Tutelare la beccaccia significa anche che all'estero non devono ammazzarla all'aspetto in periodo degli amori, tutelare significa non far fare le stragi inutili in altri Paesi, perchè se no è inutile tutelare solo in Italia: facciamo che noi tuteliamo e chi tiene i soldi va ad ammazarle fuori Italia!!!

da luigi 19/08/2011 16.53

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

In Piemonte chiude da sempre al 31 dicembre. Si caccia 2 o 3 giorni fissi a settimana. Due capi al giorno per un massimo stagionale di dieci. Pertanto "noi" abbiamo già dato e stiamo continuando a farlo.. Non abbiamo bisogno di ulteriori "invenzioni". Grazie!

da Ezio 19/08/2011 16.48

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

CONDIVIDO LA RISPOSTA SCIENTIFICA DI MAX 60

da gianni cacciatore genova 19/08/2011 16.48

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

i calendari venatori,non vengono fatti su studi scientifici(di chi poi?),ma in base all'umore della mattina.se la mogle gle l'ha data,tutto bene e possiamo sperare nel 31 gennaio,in caso contrario,ci attacchiamo.

da max 60 19/08/2011 16.28

Re:Beccacciai d'Italia: no scientifico alla chiusura prima del 31 gennaio

Ottima e condivisibile la posizione sulla data di chiusura al 31 gennaio (e non alla terza domenica di gennaio, cone richiesto da Arcicaccia e ISPRA), da verificare e concertare gli strumenti e le metodologie per eventuali sospensioni del prelievo in caso di ondate di gelo prolungate e eccezionali, per evitare "fantasiose" e penalizzanti interpretazioni sullo stile di Umbria e Marche.

da Stefano Tacconi 19/08/2011 15.34