Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Caretta: da Ministro Costa ennesimo atto ostile alla cacciaAbruzzo: Consulta venatoria si riunisce sul Calendario 2020- 2021Lombardia. Formazione per il cinghialeDa Ministero Ambiente nuovo atto contro i cacciatoriMolise, parte caccia di selezione al cinghialeToscana. Il piano per il cinghialeAnimalisti Piemonte: accolto ricorso su Calendario venatorioCorona: nelle scuole siano i cacciatori ad insegnare il contatto con la naturaCaretta: eccessiva presenza fauna, intervenga Ministro BellanovaCCT: pubblicata delibera caccia di selezione caprioloLombardia: ok a modifiche legge caccia. Il commento di Fidc La Lipu vuole collegare la caccia al bracconaggioMazzali: ok a Odg su ospitalità cacciatori da fuori regioneUmbria: I cacciatori di cinghiale uniti contro il Covid-19Toscana: parte la selezione al caprioloFiocchi, strategia Farm to Folk Ue valorizzi la selvagginaLombardia, per M5S incostituzionale norma sui visori notturniArchiviato Eu Pilot bracconaggioLombardia: giubbino alta visibilità obbligatorio anche per la stanzialeFace: ottimo Farm to ForkPisa. Controllo corvidi ok all'IspraI cacciatori europei determinanti per la biodiversitàFondazione Una e tutela della BiodiversitàLombardia. Rolfi "attendiamo via libera a caccia di selezione e visori notturni"Toscana. Ecco il calendario venatorioLombardia. Mazzali "respinte pregiudiziali contro la caccia"Covid 19 e buone pratiche a cacciaPiemonte. Riparte la caccia di selezioneA Catania i cacciatori con la protezione civileFidc: su Manifesto FACE Biodiversità un altro passo avantiCCT: "si torna a caccia! Approvato calendario venatorio"Cinghiali Bologna: Botta e risposta con la Città MetropolitanaBraccata. Fra vergini e smemoratiFace cerca collaboratoriFace. I cacciatori con la ricercaStorno in deroga. La Toscana ha messo il turboBraccata. E' gazzarra dopo la lettera di LegambienteFedercaccia Emilia R.: “La caccia è attività motoria”Cinghiali. La Calabria ha un pianoLegambiente attacca la braccata. Fidc protestaLombardia. Chiarimenti in corso d'operaToscana verso il Calendario Venatorio. CCT: "Ottimo risultato"Toscana: nuova leadership ItalcacciaFrancia: record di beccacce inanellateUSA. 900 mila ettari riaperti alla cacciaFidc Perugia. Ingiusto pagare i danni dei cinghialiAnlc Lombardia: bene selezione caprioloToscana. Si ricomincia con i controlli e i prelieviFidc Umbria: no ad aumento tasse AtcToscana. Si chiede di ripartire con gli esamiAssessore Mammi (Emilia R.): priorità al controllo del cinghialeMolise: Tar respinge richiesta sospensione cacciaIl "Capanno" del GranducaCaccia. Importanti novità in LiguriaProcede monitoraggio su ceseneCalabria. Prima mossa sul calendarioPiombo: richiesta di chiarimenti dal Presidente della Face Emilia Romagna: ecco il calendario venatorioEmilia Romagna. Impazza la polemicaCabina regia mondo venatorio: Far ripartire attività venatoria e controlloPompignoli (Lega): "sospendere il pagamento della quota di iscrizione agli Atc"Morassut (MinAmbiente) rende onore al cuore dei cacciatoriToscana: allarme ColdirettiLombardia. Rolfi chiede le derogheToscana: appostamenti fissiMolise. Il Wwf contesta la riaperturaCovid 19. Nuove iniziative FedercacciaCct chiede risposte urgenti su controllo e selezioneEmilia Romagna. Sì ad addestramento cani e caccia selezioneAddestramento cani anche in Toscana

News Caccia

Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre


giovedì 28 aprile 2011
    
Caccia Francia ItaliaLe specie ornitiche potenzialmente cacciabili in Italia sono una quarantina (36 quelle effettive). In Europa ci superano Regno Unito, Svezia, Francia (oltre 60) e Danimarca. Analizzando i dati relativi agli uccelli cacciabili nell'area mediterranea secondo l'allegato B della direttiva Uccelli, si nota subito una grossa differenza tra la nostra realtà e quella francese.
 
Mentre da noi infatti si cacciano 18 specie (Gallo Forcello, Gallo Cedrone, Pernice sarda, Quaglia, Porciglione, Gallinella d'acqua, Pavoncella, Combattente, Pettegola, Tortora, Allodola, Merlo, Cesena, Tordo Bottaccio, Tordo Sassello, Ghiandaia, Gazza e Cornacchia), in Francia è possibile aprire la caccia a ben 41 specie. Sono 20 quelle della Grecia, 16 quelle spagnole, 17 a Cipro, 16 a Malta e 14 in Portogallo. (Dati tratti dal documento riassuntivo del convegno La caccia nella comunità europea di Arcicaccia Veneto San Giuliano, 25 giugno 2010).

In Francia sono entrate in vigore nuove regole sulla determinazione dei calendari venatori grazie ad un'ordinanza che ha modificato alcune date di chiusura per gli acquatici e altri migratori. Chiude al 31 gennaio la caccia a germano canapiglia fischione codone mestolone alzavola e marzaiola, oltre che a folaga, gallinella e porciglione, allodola, e a tutti i trampolieri, beccaccino pavoncella e piviere compresi. Fino al 10 febbraio invece prosegue la caccia alle anitre tuffatrici e alla oche, ai columbidi e ai turdidi. Fino al 20 febbraio è possibile cacciare quaglia, beccaccia e tortore e in diversi dipartimenti anche i turdidi e colombaccio da appostamento fisso.

Il documento Key concepts dell'articolo 7 della direttiva stabilisce le varie fasi biologiche di tutte le specie Stato per Stato, a cui le nostre regioni, in mancanza di indicazioni chiare da parte dell'amministrazione centrale (come successo invece in Francia), dovranno attenersi. Per i migratori il prelievo non dovrebbe essere concesso (con tolleranza di una decade) durante il ritorno a luoghi di nidificazione e durante le fasi di riproduzione.
 
I periodi out per la caccia in Italia sono esemplificati dalla tabella sottostante.
 

 
Leggi tutte le news

27 commenti finora...

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

DA QUESTO MOMENTO IN POI VOTERO' SOLO CHI E'PER LA CACCIA

da ROM 03/05/2011 17.30

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

PIU' DELLE SPECIE, ABBIAMO BISOGNO DEL TERRITORIO, SPECIALMENTE IN LOMBARDIA, ATTANAGLIATA DA LUCROSI PARCHI. INUTILI, MESSI LI' A SCOPO -APPUNTO- DI CHI CI SPECULA SOPRA, MENTRE A NOI NON CI RESTA CHE DIVINCOLARSI NELL'URBANIZZAZIONE, ALLE VOLTE CONTESTATI DAI CITTADINI. DOVETE DARCI LO SPAZIO, SUBITO. SPERIAMO IN C.A. LOMBARDO.

da LELE 29/04/2011 19.12

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Sono tutte cose che sapevamo, solo er sor Osvaldo diceva il contrario, ci definisce estremisti baa!! certo lui con i suoi amichetti sa dove andare a caccia e come lui molti altri dirigenti venatori, non vi rimane che iscrivervi che a Caccia Ambiente, dico vi rimane perche io sono iscritto da 2 anni, i fatti dicono che solo loro si muovono quando cè da querelare o denunciare, solo noi possiamo aiutare noi.

da gladiatore 29/04/2011 18.54

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

MAI PIU' PDL LEGA E PD;SOLO CACCIA AMBIENTE!

da mario 29/04/2011 17.31

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Bravo, bravo vota a sinistra, con quelli l'inculata è tanto rapida che manco te ne accorgi, quasi automatica; col Pdl in effetti è stata più lenta e dolorosa.

da Bigio 29/04/2011 16.27

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Gimessin, sarei anche d'accordo su gran parte del tuo commento, ma l'idea di astenersi xmancanza di riferimenti la trovo controproducente anche riguardo al tema caccia. Il solo pensiero che l'astensione "provochi" un vantaggio x il pdl, mi da il voltastomaco solo a pensarci;ergo in mancanza di cacciaambiente voterò x l'opposizione, tutto tranne che contribuire alla vittoria di "chi" sappiamo. Saluti.

da Giovanni59 29/04/2011 15.09

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

X Giovanni59,quello che stiamo attraversando può essere un momento buio caratterizzato dalla presenza delle animalare attuali e altre porcate, per il resto questo momento buio ed il futuro possiamo renderlo roseo se mostriamo gli attributi sostenendo Caccia Ambiente e mettendo al bando le AA.VV. Abbiamo la possibilità di riscattarci di tutte le angherie che ci infliggono animalari e politici, abbiamo la possibilità di ricacciare in gola a certa gentaglia il temine di mafiosi che ci hanno attribuito. Per i politici attuali siamo solo una parte dei pecoroni che li vanno sempre a votare. Allora mi domando, perchè non gli diamo una lezione una volta per tutte? Solo con Caccia Ambiente possiamo sfruttare questa occasione. Chiunque abbiamo votato in passato ci hanno solo usati, delusi e umiliati, e non solo per la caccia ma per il lavoro, le tasse, la famiglia e tant'altro. Ripeto, l'ideale sarebbe non votare ma rimarremmo solo degli astenuti, votando Caccia Ambiente vuol dire evidenziare la nostra presenza e la nostra forza. Personalmente se non ci sarà la possibilità di votare Caccia Ambiente mi asterrò. Un caro saluto.

da Gimessin 29/04/2011 14.23

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Niente da fare ragazzi siamo un popoletto..leggero,leggero,leggero!!

da NASO 29/04/2011 13.58

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

BRAMBILLA AI LIBICI SI PUò SPARARE VERO COMPRESI I BAMBINI, MA AGLI UCCELLI NO ,LEGGASI STESSA COSA.

da NAPPA 29/04/2011 13.23

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Il governo è impegnato nella caccia ...ai libici

da klem 29/04/2011 13.12

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Ci si era provati con l'iniziativa del sen. Orsi a equiparare la caccia agli altri Paesi Europei e sapete com'è andata a finire.Quello che stiamo attraversando è un momento buio x la nostra passione, troppi interessi e troppi calcoli meramente politici vi gravitano intorno, stiamo pagando decenni e decenni di immobilismo, e qui le aavv dovrebbero sentirne la responsabilità, ma l'uso del condizionale NON lascia spazio alla speranza che queste si ridestino.Saluti.

da Giovanni59 29/04/2011 12.47

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

ASSOCIAZIONI DI MER.....A!!! MA CHE BANDA è QUESTA????SOLO SOLDI... NULLA FACENTI??? POVERA ITALIA SEMPRE PEGGIO... E DIRE CHE L'UOMO DERIVA DAL CACCIATORE!!!! MAMMA MIA CHE VERGOGNA!!!

da CECCO1915 29/04/2011 12.31

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Domanda: Perchè le nostre "efficienti" AAVV non propongono di adeguarsi agli altri paesi europei visto che è quello che vogliono anche certi esponenti degli animalisti? No eh?!?!? Solo per le restrizioni vero?!?!? Risposta: Caccia Ambiente e tessera assicurativa privata!!!!!

da Leonardo - Fi 29/04/2011 12.23

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

e in Olanda sono un quinto ! E in Francia i calendari venatori li fanno i prefetti. I paragoni con l'estero o si fanno su tutto o su niente. Ci sono alti e bassi in ogni stato europeo.

da Balmoral 29/04/2011 11.04

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

la verità la sapevamo ormai da anni, a parte che la francia è un centianio di anni avanti a noi sulla caccia, ma che arcicaccia veneto si muova ora beh quetso è il paradosso....arcicaccia NO GRAZIE

da nappa 29/04/2011 7.45

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

l'ispra deve solo vergognarsi!!sono solo 4 buffoni!!!Per chi non lo sapesse,ad esempio la tortora,applicando la tolleranza di una decate,dovrebbe essere cacciabile DAL 16 AGOSTO!!!invece ci danno la ""preapertura"" di qualche giorno AI PRIMI DI SETTEMBRE!!!Ma cosa aspettiamo a ribellarci???

da ar cacciatore 28/04/2011 23.26

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

La Francia? ma la Francia . . . non è l'Italia. Ispra animalari verdi rossi arancioni andate tutti a,,, "scusate",,, a CAGARE.

da Adamo 28/04/2011 22.24

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

gli altri purtroppo mantengono meglio l ambiente noi no... nei fossi laghi e monti si trova tanta tanta merda!!!!! se fosse tutto piu pulito e meno cementato gli ambientalisti nn roperebbero le palle cosi tanto!!!!!! meditate gente

da MATTEO DA ROMA 28/04/2011 21.14

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Mi pare storia vecchia... ma vecchia nè. Ma è pur vero che non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire. Ma poi se abbiamo proprio gestori/cacciatori che sono convinti che la caccia sia il peggiore dei mali, perciò... :-((

da Ezio 28/04/2011 21.00

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Non facciamo finta di non sapere,non ci possiamo confrontare con altri popoli.La nostra specialità è fare cattive figure con tutti,siamo sottomessi alla pseudo democrazia e sudditanza che ci viene imposta dai furbastri di turno alla quale non possiamo o non sappiamo opporci,altro che specie cacciabili !!

da vince50 28/04/2011 20.50

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Ma...non era proprio Arcicaccia che diceva che in Italia si cacciano più specie che negli altri Paesi europei?

da Inforziato 28/04/2011 20.16

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Queste news dall'Europa non sono una novità,noi siamo solo indietro anni luce a confronto. Concordo con Rino,Caccia Ambiente sarà l'unica alternativa politica vincente,fatta di gente come noi,fatta da gente che conosce l'ambiente che ci circonda e lo rispetta. Finalmente ci si può unire sotto un unico tetto,insieme per riconquistare i nostri diritti.

da Mirco Costa Imola 28/04/2011 19.59

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

Si chiudono a dicembre così all'estero ne ammazzano di più che ipocrisia ricordiamoci cacciambiente!!!!

da paolone 69 28/04/2011 19.47

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

MA COSA NE PENSA L'ispra I LORO DATI DOVE LI PRENDONO AL BINGO????????? I SOLITI ANIMALISTI

da ANDRE 28/04/2011 19.41

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

ispraaaa.....ispraaaa,cè senti co ste recchie,vaff........o.volete chiude hai todi a dicembre...a ridicoli,io al posto vostro me vergognerei come un cane ,e che sete ricercatori....non sapete neache quante uova fa na gallina al giorno....

da max 60 28/04/2011 18.38

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

ISPRA è nominata a livello politico, è li che dobbiamo fare sentire la nostra voce, avanti con Caccia Ambiente.

da Rino 28/04/2011 18.27

Re:Specie cacciabili. In Francia sono il doppio delle nostre

NOI ABBIAMO I DIRIGENTI DELLE NOSTRE ASSOCIAZIONI BUONI SOLO A CHIEDERCI I SOLDI E NON FARE NULLA DI CONCRETO, IL LORO IMPEGNO E' FARE GLI INTERESSI DEI LORO POLITICANTI DI RIFERIMENTO IN CAMBIO DI BEN PAGATE POLTRONCINE. SOLO CACCIA AMBIENTE COMBATTE PER I NOSTRI DIRITTI.

da VALDO 28/04/2011 18.23