Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Vaccari "per tutela biodiversità servono anche scelte difficili"Giornata Biodiversità: Fidc "serve approccio nuovo alla gestione"Calendario Venatorio Marche 2024 - 2025 in dirittura d'arrivoIl Senato inizia l'esame del Decreto AgricolturaLiguria, approvate modifiche su anelli richiami vivi e foraggiamento cinghialeDopo stop cacce tradizionali i cacciatori francesi sospendono la caccia al cinghialeGiovani e caccia, in Inghilterra si punta sulla formazione scolasticaCampania, Circolare per i cacciatori di selezione al cinghialeAssemblea nazionale Anuu "Caccia: una passione al servizio della società"Cacciatori veri ambientalisti: continuano le iniziative dei paladiniAB (Agrivenatoria Biodiversitalia) chiede Iva 10% su cessioni fauna selvaticaDecreto Agricoltura (e caccia?): ecco il testo in esame in CommissioneRiforma legge caccia Marche, polemiche da ColdirettiArci Caccia Marche: Calendario Venatorio non concertato con le associazioniLiguria, Piana: "con autoconsumo cinghiali vero coinvolgimento dei cacciatori"Il Decreto di Lollobrigida fa infuriare i 5 StelleBonelli chiede referendum contro la cacciaIn Francia 90 specie cacciabili, 60 sono uccelliDe Carlo:"Dl Agricoltura in approvazione entro fine giugno"Bruzzone: pronti a superare ostruzionismo contro le modifiche alla 157/92 sulla cacciaLollobrigida annuncia firma di Mattarella su Decreto AgricolturaInterrogazione M5S chiede al Governo di rafforzare ruolo del SOARDAFidc: riconosciuta finalmente utilità pubblica della cacciaScienza e calendari venatori. A Bastia Umbra il punto di Federcaccia Bargi (Lega Emilia Romagna) "su regolamento ungulati persa occasione di confronto"Preapertura caccia e deroghe in Umbria. Puletti chiede di sollecitare IspraCommissario Caputo: già 15 mila bioregolatori, puntiamo a 100 mila entro l'annoAutoconsumo cinghiali abbattuti. Pubblicata Ordinanza PSA30 mila ingressi a Caccia VillageBruzzone: "Cinghiali, torna diritto all'autoconsumo in zone PSA"Ministro Lollobrigida all'inaugurazione di Caccia VillageCarabinieri Forestali, Mattarella esprime dubbi su Decreto AgricolturaProblema oche in Olanda, cacciatori lamentano regole inattuabiliCaccia, l'Enpa attacca Vaccari e i cacciatori "allarme selvatici inesistente"Ignazio Zullo (FdI) interroga il Ministro: "densità venatoria, disparità tra i cacciatori pugliesi"Francia: nuovo stop alle deroghe per "caccia tradizionale"Successo per il progetto nidi artificiali per il germano realePercezione distorta della caccia, un nuovo sondaggio in UE la fomentaAssessore Beduschi "su PSA siano riconosciuti gli sforzi dell'Italia"Selvatici e buoni: nasce manuale operativo per gli addetti alla filieraEmilia Romagna: Giunta vara nuovo regolamento ungulati Europee: Anna Maria Cisint (Lega) sottoscrive il suo impegno per il mondo venatorioArci Caccia: "finalmente corretto l'errore sulle guardie volontarie"Coldiretti "Bene Dl Agricoltura su cinghiali ma servono i piani regionali"Buconi "positivi provvedimenti dal Decreto Agricoltura"Fiocchi all'evento contestato di Sumirago “fiero di essere cacciatore”Europee: Cabina di Regia Venatoria chiede impegni alla politicaTar respinge ricorso contro 842 (ingresso cacciatori sui terreni privati) Face raccomanda ai cacciatori di votare alle prossime europeeApprovato DL Agricoltura. Novità su vigilanza venatoria, Psa, ForestaleCacciatori ancora all'opera nel weekend per ripulire boschi e ripristinare habitatCalendario Venatorio 2024 - 2025 Liguria: ecco il testoIl Soarda passerà sotto il controllo del MinAgricoltura. Decreto al CdMPutin e Berlusconi, quando l'amicizia si incrinò per una battuta di cacciaMassimo Buconi confermato alla guida di FedercacciaFondazione Una e Università Pollenzo presentano nuova filiera selvaticaL'invito di Buconi ai candidati: "caccia argomento da maneggiare con cura"Valle D'Aosta. Lega propone riapertura caccia allo stambeccoFiocchi ricandidato al Parlamento Ue. Polemica per il manifesto col fucileRegione Umbria preadotta Calendario Venatorio 2024 - 2025Coldiretti: fauna selvatica causa 200 milioni di euro di danniConsiglieri Lega Umbria "accolte nostre richieste su Calendario Venatorio"Campania: tra Salerno e Benevento stanziati quasi 200 mila euro per i fagianiCaccia di selezione aperta nella Zps del Parco Sirente VelinoDopo focolaio Lombardia, Ue aggiorna zona di restrizione PSA in ItaliaCalendario Venatorio Umbria: Morroni annuncia novità in ConsultaInterrogazione Brambilla contro la caccia al cinghiale in area protettaColdiretti "mancano ancora i Piani regionali di controllo della fauna selvatica"Buconi nella tana del lupo: Confronto con Wwf sul Fatto Q.In Estonia l'88% dei cittadini promuove la cacciaDimissioni Arci Caccia. La lettera di Gabriele SperandioOsvaldo Veneziano si dimette dal comitato scientifico dell'Arci CacciaLegge Bruzzone: Commissione Agricoltura tratta (e respinge) solo 5 emendamentiLega Umbria scrive al Governo per la caccia in derogaUmbria, rinnovato Piano controllo gazza e cornacchia grigiaBolzano: nel 2023 picco di licenze, crescono le cacciatriciBarbara Mazzali a difesa della caccia in deroga in LombardiaFriuli chiede aiuto ai cacciatori per abbattere 4 mila cinghialiTrento, approvato Calendario Venatorio 2024 - 202512 mila visitatori alla Fiera di Longarone Caccia, Pesca Natura Emilia Romagna, Mammi chiede intervento del Governo. Occhi (Lega) "perso troppo tempo"

News Caccia

Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia


venerdì 11 marzo 2011
    
La possibilità di accedere ad Atc al di fuori della provincia di residenza, soprattutto nelle regioni più intensamente urbanizzate come la Lombardia, è una delle esigenze più sentite dai cacciatori.  Così quando questi accordi non si concludono, come è il caso di un contenzioso fra Mantova e Brescia, i toni si alzano. Ai cacciatori bresciani (molto più numerosi di quelli residenti a Mantova) è stato quest'anno impedito di esercitare la propria passione nella provincia mantovana e la questione è stata portata davanti al Tribunale amministrativo regionale dai cacciatori bresciani, che intendono difendere le proprie ragioni venatorie. Stando a quanto riferisce il quotidiano Brescia Oggi sulla stessa linea di Mantova sarebbero anche Cremona, Pavia e Lodi.

“La Regione ha stabilito una norma di buonsenso, che dà valore alla permanenza associativa e la questione sembra chiara - sottolinea sul quotidiano locale Enzo Bosio, vice presidente della Federcaccia di Brescia -. Riconoscendo la permanenza associativa si dà tranquillità e stabilità all'attività venatoria e ne trae beneficio anche il territorio". Dello stesso avviso Armando Lancellotti della Libera Caccia: "c'è una legge regionale - dichiara - che deve essere rispettata, cosa che Mantova non ha fatto. Chi ha fatto domanda per poter cacciare e ha pagato deve essere messo nelle condizioni di esercitare la sua passione nel rispetto della legge".

Dall'Anuu Migratoristi provinciale e regionale sottolineano: "la legge regionale 17/2010 impugnata e le conseguenti circolari interpretative degli uffici della Regione mirano esclusivamente a un riconoscimento dei diritti acquisiti  di tutti i cacciatori non residenti negli Atc di tutte le province lombarde".
Leggi tutte le news

25 commenti finora...

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Il mio posto non è stato preso da nessuno nell'ATC n° 5 MN anzi siamo stati cacciati in più di 300 e questo è un fatto non un opinione. L'altro fatto è che non è vero che a cacciare sono capaci tutti in quanto proprio per la forte concorrenza di Noi Bresciani, Voi Mantovani avete ben pensato di risolvere il problema all'origine. Altro fatto è che a Brescia siamo 35000 cacciatori di cui 21000 nell'ambito unico di pianura e di questi l'85% pratica la caccia vagante con un rapporto territorio (vero escluse strade, centri urbani...) pari a circa 7 ha/cacciatore. Quindi caro John non è questione di zone di ripopolamento e cattura, oasi... è una questione di territorio che noi non abbiamo più perchè ci hanno fatto diventare il 3° distretto industriale dìItalia e produciamo il 12% del PIL Italiano. E visto che si parla di Italia, visto che parte del benessere italiano (di cui anche tu godi) viene prodotto a Brescia e nessuno mai ti ha escluso dal goderne perchè Tu sei di Mantova, credo che in un paese civile ci debba essere reciprocità in tutto o no? Fai un bell'esame di coscienza e ti accorgerai che l'esclusione mia e di altre centinaia di cacciatori non è dovuto ad altro se non all'Invidia. Spero che le cose cambino se no ripeto se questo è il metro morto io morti tutti.

da fabio 18/03/2011 13.59

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Vedi Fabio,la parola invidia non fa parte della mia persona.Cosa diversa non condividere il vostro modo di cacciare ,la vostra mentalità,il vostro modo di gestire il vostro territorio.Volevo precisare una cosa che l'anno scorso sei rimasto fuori ,non so in che Ambito ma il tuo posto è stato occupato da altri cacciatori bresciani ,milanesi o bergamaschi.Certo che non tutti possono entrare ..non stiamo gestendo i bagni di Milano marittima.Mi piacerebbe vedere le vostre zone come sono gestite, le vostre R.C.che resa hanno, il vostro lavoro in cosa consiste...vedi cacciare sono capaci tutti e gestire ,programmare e purtroppo a volte rinunciare che non tutti sono capaci.Mi piacerebbe vedere insomma il vostro progredire.

da JOHN 17/03/2011 20.12

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Caro John non è mancanza di elementi la mia è solo che sono stanco degli ipocriti. Ti sei divertito l'anno scorso a cacciare le TUE lepri senza concorrenza vero? Si sono divertiti tutti quei mantovani invidiosi dei miei cani, della mia auto, del mio modo di cacciare ad andar per campi con i loro bravi pastori tedeschi, barboncini, meticci, finti setter, mezzi segugi? bene quest'anno cari ipocriti non vi divertirete più perchè è di questo che stiamo parlando INVIDIA. Troppo semplice rimuovere il problema anzichè progredire

da fabio 17/03/2011 17.05

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Quando non si hanno elementi seri per fronteggiare certi discorsi si leggono i pensieri fatti ad alta voce come quelli del sig. fabio, che rispecchiano il pensiero di molti. Sono d'accordo che le difficoltà sono tante a Brescia o a Bergamo ma è anche vero che l'impegno è poco.Molti cacciatori che vengono da queste città si lamentano per la cattiva gestione,per l'incapacità nel gestire certi territori.DI commenti ne ho sentiti di intelligenti in altre occasioni con confronti e proposte molto serie.

da john 17/03/2011 0.27

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Forse a bs e a bg nopn hanno fatto delle capillari reti di ripopolamento, perchè con 45000 cacciatori , autostrade, strade, parchi vigneti, comprensori alpini, parchi nazionali, laghi, parchi acquatici, centri commerciali ecc. di spazio non ne hanno più. Quindi abbiamo bisogno di spazio cacciabile, non auguro a nessuno di cr,lo,pv o mn di fare una stagione di caccia a bs. Secondo me smettereste d' andarci. Comunque speriamo in un accordo per la collaborazione fra tutti noi cacciatori, di qualunque provincia, specializzazione e purtroppo schieramento politico o associativo si appartenga,altrimenti il destino è segnato. Poi come farà certa gente a lamentarsi di non aver raggiunto le 50 lepri in un anno perche' i "bresan" con i cani buoni le hanno prese prima di loro che le cercano il pomeriggio in motorino dietro le stradine fra i granturcheti? Non avranno piu' scuse.

da serena matteo 16/03/2011 18.17

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

L'anno scorso cari mantovani mi avete fatto fuori dopo 10 anni di permanenza senza avere mai preso 1, dicesi 1 multa. Quest'anno non c'è trippa per gatti ed il rispetto che avevo prima adesso è finito, se la caccia deve finire così allora benissimo morto io morti tutti ma vi assicuro che la Vs selvaggina quest'anno diminuirà parecchio.

da fabio 16/03/2011 18.03

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Altra proposta sarebbe quella che le prime due-tre settimane ogn'uno a casa propria, poi libertà di movimento.

da JOHN 15/03/2011 20.16

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

John sono d'accordo con il criterio di interscambio. Per la verità io non sono parte in causa perchè non caccio né ho mai cacciato nel mantovano. Però sentivo i cacciatori veronesi che si lamentavano di essersi visti negare non solo le domande ma anche le reiscrizioni agli atc MN. Mentre per converso i cacciatori mantovani non hanno avuto nessun problema di accesso agli atc veronesi. Per cui m'è parsa un po' strana la politica mantovana degli accessi, proprio per questa mancanza di interscambio, di pari trattamento insomma. Tutto qua.

da Inforziato 15/03/2011 12.16

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

QUà CHI SI DEVE VERGOGNARE NON SONO CERTO I CACCIATORI MANTOVANI O I CACCIATORI EXTRAREGIONALI... che sono quelli che hanno subito i maggiori danni... MA SICURAMENTE BRESCIANI,BERGAMSCHI E I LORO POLITICI AFFAMATI DI VOTI HANNO UN TANTINO LA CODA DI PAGLIA E HANNO POCO DI CUI ESSERE INDIGNATI...

da POLLO 15/03/2011 9.33

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

John_ carissimo.. La legge 26/93 comma 6 specifica che i soci della stagione precedente hanno diritto di confermare il proprio diritto societario (e non ospite annuale) anche solo pagando la quota associativa... CIò CHE FAI RIFERIMENTO TU è IL COMMA 5 CHE PARLA DI ULTERIORI POSTI DISPONIBILI COME CRITERIO PER "ENTRATA DI NUOVI SOCI... tu riporti solamente l'interpretazione. LA LEGGE DICE UN'ALTRA COSA CONFERMATO ANCHE DAL FATTO CHE OGNI VOLTA LA VOGLIONO MODIFICARE SENZA RIUSCIRE NEL LORO INTENTO... DICIAMO COME STANNO VERAMENTE LE COSE... SENZA METTERVI LA COSCIENZA AL RIPARO...

da POLLO 15/03/2011 9.27

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Anche se vogliamo negarlo, tutto sto problema è nato SOLAMENTE perchè si è voluto dare la possibilità a BRESCIA E BERGAMO di migrare senza investire sul proprio territorio trovandosi il lavoro già pronto... inoltre ci dimentichiamo che le provincie di mantova confinano morfologicamente con un'altra regione e persone mantovane che abitavano sul mantovano ed ora sul veneto, non possono più godere di ciò che dista a 1 metro da casa loro e invece privilegiano i "voti" dei bresciani a 70/100 Km di distanza...

da POLLO 15/03/2011 9.18

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Volevo rispondere a Inforziato.Gli ATC mantovani hanno applicato la Legge Regionale la 26/1993 e ss.modifiche fissava il diritto solo ai cacciatori residenti negli ATC ,poi il diritto per i regionali iscritti nelle AA.VV.1999/2000.Tutti gli altri dovevano rifare la domanda.Essendo aumentate le domande dei regionali ed applicando la legge che fissava i criteri :prima i residenti,poi i provinciali,poi i cacciatori residenti in regione Lombardia nelle provincie ad alta densità venatoria (BS-MI-BG),poi le altre provincie lombarde ed infine gli altri.Certamente con l'aumento dei regionali sono diminuiti i fuori regione.Certamente sarebbe più corretto applicare prima un rapporto di interscambio ,anche con province non lombarde poi con tutti gli altri .Ma a qualcuno non piace.Ho voluto chiarire i motivi per cui parecchi fuori regione sono rimasti fuori, comprese persone che erano residenti o nate in uno dei comuni ricadenti nell'Ambito .

da John 14/03/2011 23.04

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Vorrei precisare che gli AA.TT.CC. mantovani non hanno precluso l'accesso ai cacciatori bresciani ,hanno solo cercato di regolamentarne l'accesso.I cacciatori bresciani , tramite l'ultima legge regionale la 17/2010 hanno avuto la possibilità di accedere anche oltre i limiti e a caccia iniziata. Addirittura i figli (nuove licenze) acquisiscono i diritti dei padri; mentre i nostri cacciatori,che hanno trasferito la residenza in altra regione ,non per hobby ma per motivi di famiglia e di lavoro hanno perso il diritto .Giusto questo ? Personalmente , contesto anche , sentiti anche tanti cacciatori bresciani e bergamaschi la mancanza di una politica gestionale.I cacciatori mantovani sono una vita che hanno sacrificato ampie zone al fine di un corretto ripopolamento ,sia di lepri che di fagiani. Un pò di impegno non farebbe male.

da John 14/03/2011 22.50

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

hai ragione Matteo, un tempo si stava meglio ma oggi ognuno coltiva il proprio orticello.

da è quasi finita 14/03/2011 19.03

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

QUESTO E' QUANTO CI MERITIAMO, NON SIAMO CAPACI A GESTIRE IN ARMONIA 4 CAMPI E TRE LEPRI E VOGLIAMO FESTEGGIARE L' UNITA' D' ITALIA. SIAMO UNA MANDRIA DI FARLOCCONI E MERITIAMO LA FINE CHE STIAMO FACENDO. LA CACCIA LA UCCIDEREMO NOI CACCIATORI NON GLI AMBIENTALISTI. SIAMO DEGLI AUTOLESIONISTI. ALLA BRAMBILLA & C. NON SERVIRANNO GRANDI BATTAGLIE E L' APPOGGIO DEI MEDIA, A METTERE LA PAROLA FINE CI PENSEREMO NOI CON LE NOSTRE GELOSIE. SE MANTOVA NON VUOLE I BRESCIANI, CHE SIANO ACCONTENTATI, VEDREMO CON QUALI FONDI GESTIRANNO I COSTI DEGLI ATC, E FRA 2 STAGIONI CHIUDERANNO LA BARACCA O STENDERANNO I TAPPETI ROSSI AGLI EXTRAPROVINCIALI. INTANTO BRESCIANI E VERONESI POSSONO PRECLUDERE LE ACQUE DEL GARDA AI MANTOVANI, CREMONESI, LODIGIANI COSI' IN ESTATE PROMUOVERANNO IL TURISMO SUI LORO LAGHI DI MANTOVA, O SULLE SPONDE DEL PO' DOVE TUTTI SI ACCALCANO NEI PERIODI ESTIVI..... POVERA CACCIA E POVERI CACCIATORI, APRIAMO GLI OCCHI FIN CHE SIAMO ANCORA VIVI.

da SERENA MATTEO -BS- 14/03/2011 17.35

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Proprio VERO e ridicolo come ti rigirano la patata... CARI MIEI LE REGOLE ESISTONO E SONO CHIARE.. le interpretazioni sono state fatte solamente per ottenere voti politici... LOMBARDI so con sicurezza che emigrano nelle regioni limitrofe ma nessuno si lamenta.. mentre quando LEGITTIMAMENTE vai da loro non va più bene... se non fosse così perchè allora modificare la legge 26.. TUTTE CODE DI PAGLIA..

da POLLO 14/03/2011 14.00

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Mah John, a me è parso di capire che gli atc mantovani hanno precluso l'ingresso o i rinnovi d'iscrizione ai fuori provincia, mentre gli atc delle province limitrofe hanno continuato a consentire l'accesso ai cacciatori mantovani. E a me non pare molto giusta sta cosa...

da Inforziato 14/03/2011 12.54

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

bravo john,peccato che ci gestisce il territorio sia sempre qualche personaggio ....,o meglio qualche associazione.....meglio tacere che fare supposizioni ,ti consiglierei di valutare il fatto dei numeri :30000 cacciatori a Brescia,che come ripeto ha ceduto molto territorio per il benessere altrui,poi per finire talune associazioni di cui sopra,dovrebbero olter che pensare alle loro garette senza sparo,a combattere un pò meglio le fazioni ambientaliste che impongono al cacciatore di non poter gestire come dovrebbe ,cacciatori riflettete!

da Giulio Ricca Acl Como 13/03/2011 22.52

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Personalmente ritengo che Mantova non abbia chiuso le porte a nessuno.Ha voluto ,con giusta ragione regolamentare l'accesso.I cacciatori che vengono da fuori dovrebbero imparare a gestire un pò il loro territorio,ne trarrebbero vantaggio sia come immagine che come caccia. Sedersi alla tavola bandita chi non è capace?

da John 13/03/2011 22.32

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

In Tempi non sospetti ACL di COMO MB e Milano, non meglio messi in quanto a territorio e non solo (vedi COMO e le sue sanzioni accessorie e l'ostinato divieto di allargare la caccia al cinghiale) proponevano ,inviando una lettera a tutti gli assessori alla caccia delle province Lombarde,e all'assessore regionale DeCapitani,la possibilità di poter far domanda e poi essere accettati in quanti ATC si volesse ,anche a fronte del concetto che un cacciatore contribuisce a "gestire,Ripopolare" più ambiti,ma non avendo il dono dell'ubiquità non può che essere in due posti diversi allo stesso momento ,fatto salvo tra l'altro il carniere giornaliero,ad oggi attendiamo ancora una risposta,e continuiamo a credere che oltre al problema egoismo dei cacciatori, tanto paventato come scusa,non ci sia la volontà di risolvere,qui mi fermo restando a disposizione privatamente per qualsiasi chiarimento,ci si ricordi comunque che le province come Brescia,Como,Milano ecc hanno sacrificato il loro territorio per il benessere di tutta la regione e le province più rurali dovrebbero esserci grate!

da Giulio Ricca Presidente Provinciale ACL 13/03/2011 19.52

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

nel lazio è peggio quì le regioni limitrofe specialmente parte dell'abruzzo non accetta nessuno però vengono a roma per pappare fosse per me chiuderei le strade che portano a roma

da robertone 12/03/2011 18.06

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

X cobra, veramente non è così... si sono fatte fare domande che non dovevano essere fatte in quanto esisteva un diritto associativo acquisito (le norme ci sono vanno solo lette ed applicate),... invece sono stati messi alla porta cacciatori che avevano questi ATC anche da 10/15 da anni, inoltre la regione ha varato una legge che conferma il diritto associativo, ma anche questo a certe province non va bene!!!!

da albo 11/03/2011 19.17

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

caro cobra allora secondo te chi non ha spazio a casa propia per poter cacciare deve stare a casa e non andare piu'a caccia.mantova pavia lodi cosi come la regione piemonte sono la vergogna della caccia.è propio vero il primo nemico della caccia sono i cacciatori

da massimo 11/03/2011 17.17

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

Attenzione ragazzi a scrivere delle falsità, mi pare proprio che non si sia impedito nulla a nessuno!!!! Qualcuno ha chiesto di poter entrare in un altro atc e qualcun altro ha risposto con il diniego per esubero. mi pare sia una risposta lecita, non vi pare? Non è forse poi la stessa identica cosa quando si chiede di poter entrare in uno dei vostri comprensori alpini, che altro non sono che "riservette" per pochi? a mè francamente pare la stessa cosa!

da il cobra 11/03/2011 16.27

Re:Liti per l'accesso agli Atc tra Mantova e Brescia

CERTO CERTO... dei cacciatori fuori regione che sono stati espulsi non gliene può fregar di meno a nessuno... poi SE LE REGIONI LIMITROFE ACCETTANO I MANTOVANI E BRESCIANI... ALLORA VA BENISSIMO VERO???...

da POLLO 11/03/2011 16.27