Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
ANCHE IL TAR PUGLIA RESPINGE IL RICORSO ANIMALISTATOSCANA. LA CCT SUONA LA CARICACacciatori sempre più civili. A Modena una sola sanzione all'aperturaCaos in Lombardia sulla Consegna dei tesseriniMoriglione e pavoncella, nuovo ricorso in ToscanaPresidio Animalista a Milano. Fidc scrive ai consiglieriMarche, soddisfazione delle associazioni venatorieTar Marche sospende "solo" caccia a moriglione e pavoncellaCia: a censire la fauna non ci siano solo i cacciatoriCaccia futura. Cristina Ceschel - Ecco a voi la caccia al femminileFedercaccia al convegno Face sui lagomorfiRichiami vivi per caccia colombaccio. Cct chiarisceAbruzzo: nuove restrizioni in vista Modena, atti vandalici su auto di cacciatori Roccoli. In Lombardia presidio animalista e denuncia all'UeEmilia R. chiede a Ispra riconoscimento braccata per controlloAnche Enalcaccia Marche al Tar per la difesa del calendario Butac svela disinformazione su prima giornata di cacciaMarche: caccia in deroga allo storno in altri tre comuniSergio Berlato Presidente Confavi Roccoli. Fidc Lombardia prepara difesa al TarAbruzzo. Arriva parere Ispra su calendario modificatoLombardia: ricorso al Tar contro riapertura roccoliMinistra Bellanova: "mio padre era cacciatore"Caccia Futura. Michele Merola - Per rinnovare nella tradizioneAssociazioni Lombarde: La realtà contro le bugie sulla cacciaFiocchi: novità per la caccia da BruxellesStagione caccia al via. Partono le strumentalizzazioniFein: catturato primo tordo in migrazioneIl futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioniMartani su Radio2 "voglio tagliare le gomme ai cacciatori"Sicilia: in calendario venatorio la caccia al coniglio selvaticoCalendario Puglia: associazioni venatorie preparano difesa al TarRicorsi al Tar. Buone notizie dalla CalabriaFidc Lazio: urge regolamento richiami viviLombardia, approvate riduzioni al carniere Apertura. Arci Caccia scrive al Comandante Cufa CarabinieriBruxelles: riparte l'intergruppo Biodiversità, Caccia e RuralitàDal Senatore Bruzzone un richiamo all'unità dei cacciatoriCalendario Abruzzo, Fidc incontra la Regione Eps Arci Caccia: Abruzzo, peggio la toppa del bucoCaccia Futura. Emanuela Lello, la gendarme con la penna verdeArci Caccia Toscana chiede costituzione cabina di regia Il Piemonte chiede più autonomia sulla cacciaMarche: parte la difesa del calendario venatorioSuccesso per la "Braccata rosa" delle donne FidcArci Caccia Puglia sul ricorso al Tar Abruzzo, ancora incertezzePuglia: Tar anticipa udienza contro Calendario Venatorio La caccia in Lituania, patria del neo Commissario Ue all'AmbientePasso. Prime avvisaglie?Ad Alessandria convegno sul futuro della caccia piemonteseL'Intergruppo Ue Caccia e biodiversità verso la sua ricostituzioneNominati Commissari Ue. Ecco chi va all'Agricoltura e all'AmbienteSolidarietà di Arci Caccia dopo i vandalismiFidc: attacchi degli estremisti non ci fanno pauraCosta compiace i pescatori: approvata immissione specie alieneDa Regione Abruzzo nuova proposta di Calendario VenatorioNuovi imbrattamenti contro le sedi FidcCinghiali, Rolfi "In Lombardia abbattimenti raddoppiati"Animalisti imbrattano sede Federcaccia UmbriaCaccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchiArci Caccia Treviso. Successo per il seminario dedicato al cervoIncidente di caccia e assicurazione. Un chiarimento da FidcCst, Marche: ennesima paralisi della cacciaUNA: Inaugurato capanno di osservazione Bocca d'OmbroneAnlc Marche: su preapertura decisione incomprensibileSospesa di nuovo la caccia in preapertura nelle Marche70 mila persone alla Sagra degli Osei di SacileZipponi nuovo Presidente Fondazione UnaA Empoli la nuova casa comune dei cacciatoriCaccia Futura - Pietro Iacovone. Sempre in prima lineaA Capannoli incontro sull'aggiornamento dei Key ConceptsConfagricoltura Toscana: serve nuovo patto tra cacciatori e agricoltoriPeste suina Sardegna. Rinnovata la collaborazione dei cacciatoriColli Euganei, abbattimenti cinghiali aumentati grazie a selcontrolloriVeneto: legittima partecipazione cacciatori al controllo faunisticoConte bis. Riconfermato Costa. All'Agricoltura va Teresa BellanovaPubblicato lavoro sulla beccaccia con telemetria satellitarePepe: calendarizzare subito Piano Faunistico AbruzzoSicilia, piccoli ritocchi al calendario venatorioGoverno M5S - Pd al via. Gli accordi sull'AmbienteMacerata: processione di San Giuliano, protettore dei cacciatoriBenevento, incontro su gestione faunisticaCaccia futura. "Eccomi, sono Maua"Cacce tradizionali. Ompo al lavoroNuovo calendario Abruzzo? Wwf diffida la RegioneDonati oltre 100 mila euro al Gaslini dai cacciatoriSiena: fondi ai cinghialai per i miglioramenti ambientaliFidc Marche: "non ci faremo piegare dai ricorsi animalisti"Berlato: Regione applichi legge su mobilità venatoriaAnuu: ancora stallo nella migrazioneAbbattimento accertato. I chiarimenti della Regione ToscanaFidc Emilia Romagna risponde ad attacco Enpa Federcaccia incontra il Presidente del Parlamento EuropeoArci Caccia ringrazia la Regione Marche per la preaperturaMarche, ok alla preapertura a colombaccio e corvidiFidc Umbria "mancato parere Ispra diritto sottratto ai cacciatori"Fassini (Arci Caccia): l’Apertura consacra il nostro amore per la naturaUmbria, niente da fare per la preaperturaA Crespina proclamati i campioni degli uccelli canoriMarche, la Regione: "la preapertura si farà"Inizio stagione venatoria. Il saluto del Presidente Fidc BuconiCalabria: proroga per i cacciatori di cinghialiGame Fair. Federcaccia incontra i cacciatoriCalabria, cinghiali "un problema di sicurezza pubblica"Toscana approva accordi reciprocità cacciaTar Sicilia respinge istanza associazioni venatoriePreapertura Umbria: si attende ancora il parere IspraSpecie esotiche in declino. FACE aggiorna sulle restrizioni Preapertura Caccia. CCT: ecco le regole da rispettareFidc: Nasce la settoriale cinghialai dell'Emilia RomagnaAbruzzo. Sospeso Calendario Venatorio 2019 - 2020Arci Caccia Marche: "subito nuovo decreto"Sospesa la preapertura della caccia nelle MarcheIl calendario siciliano piace agli animalistiArci Caccia Toscana: "carniere tortora merito nostro"Toscana: preapertura caccia 1 e 8 settembreUtilizzo richiami caccia. Chiarimenti dalla Regione ToscanaPuglia: modifiche calendario venatorio, colombaccio in preaperturaSardegna: Approvato Calendario Venatorio 2019 - 2020Passo. Il caldo fa la differenzaAssessore Mai all'Enpa: no a reintroduzione cinghialiFucecchio. Fidc Pistoia risponde alle accuse ambientalisteSicilia. La reazione delle Associazioni venatorie Incontro a Fano con i rappresentanti della RegioneLa gestione degli Atc secondo Arci Caccia ToscanaContenimento al Padule di Fucecchio. La Lipu alza la voceSassari: approvati piani controllo cornacchia e cinghialiA Crespina campionato italiano uccelli canoriArosio: catturato primo prispolone in migrazione post nuzialeGuardie venatorie in assemblea a MacerataFiocchi: 5 stelle-Pd e la cacciaArci Caccia e Eps "La caccia, una e indivisibile"Ancora proteste per il calendario venatorio sicilianoDal Friuli una proposta di modifica della 157/92

News Caccia

Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"


martedì 11 gennaio 2011
    
Un successo dell'Ufficio Avifauna Migratoria della Federcaccia. Così Michele Sorrenti, responsabile degli studi scientifici sulla migratoria per la Federazione, commenta la vittoria raggiunta per la riapertura della caccia nei Pantani della Sicilia Sud Orientale da domenica 9 gennaio (anche se solo per 4 giornate).
 
Non è poco, visto che in gioco c'è la prossima definizione della gestione di queste aree umide nel nuovo Piano Faunistico. Il merito va anche all'Onorevole Giuseppe Gennuso, spiega Sorrenti, “che ha ascoltato le ragioni dei cacciatori e i suggerimenti strategici avanzati dal nostro Ufficio”. Così come di grande aiuto è stato l'impegno del suo collaboratore, Enzo Medica e determinante l'appoggio del Governo Regionale, che ha compreso le ragioni dei cacciatori e l'approccio equilibrato delle osservazioni avanzate.

E' stata una stagione tormentata per i cacciatori siciliani: la caccia nei pantani era stata chiusa dopo la sospensione del Tar per la mancata valutazione di incidenza dell'attività venatoria nei siti di interesse comunitario. Studio poi effettuato dall'Università di Palermo (con la caccia consentita solo ai residenti e la riduzione delle giornate e dell'orario di caccia) ma alcuni disguidi amministrativi sull'approvazione della valutazione hanno bloccato la riapertura prevista per il 20 novembre, con un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nella giornata di riapertura. Poi finalmente in nulla osta sulla valutazione e la riapertura da parte dell'Assessorato solo per 4 giornate.

“Al di là di questi pochi giorni di attività venatoria consentita  - commenta Michele Sorrenti - è importante valutare per il futuro quanto accaduto: è nata una strada nuova, l’instaurazione di regolamenti che armonizzano le esigenze dei cacciatori con quelle della conservazione. Vorremmo infatti applicare anche in Sicilia quelle forme di gestione delle aree umide già in atto in realtà italiane diverse, come ad esempio la Laguna di Orbetello”.
Leggi tutte le news

11 commenti finora...

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatori messinesi 16/01/2011 14.41

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatore messinese 16/01/2011 11.51

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatore messinese 16/01/2011 11.50

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatore messinese 16/01/2011 11.48

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Bravo Flvio concordo.. prima pensiamo alla salvaguardia dell'ambiente e poi penseremo ad altro... tutti uniti cacciatori ed ambientalisti. Quest'anno a Messina non abbiamo potuto cacciare nemmeno la selvaggina stanziale, tipo conigli e cinghiali... i conigli come al solito si autodistruggeranno con la mixomatosi e la necrosi del fegato ed i cinghiali comincieranno a fare danni alle coltivazioni. Di sicuro avremmo preferito mangiare qualche coniglio selvatico:) ma ormai è andata così, speriamo che il prossimo anno la situazione possa cambiare. Se le cose continuano così si rischia di favorire e lasciare spazio solo ai bracconieri, l'onesto cittadino cacciatore che ripsetta le leggi e la selvaggina, è meglio che abbandoni la sua sana passione.

da messinese 15/01/2011 17.55

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

L'importante è che non continuino a fare parchi per la mafia

da sicilianovero 12/01/2011 22.21

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

L'importante è che non ci facciano costruzioni, deforestazioni, prosciugamenti od altri danni...

da Flavio 12/01/2011 11.05

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

LA PROVINCIA DI MESSINA E' DIVENTATA UN IMMENSO PARCO OLTRE IL 60% DI TERRITORIO E' GIA' "PROTETTO" ALL'INTERNO POSSONO VIVERE SOLO I MAFIOSI, E ANCORA VOGLIONO FARE ALTRE AREE "PROTETTE" CHE FARANNO MANGIARE UN PAIO DI POLITICI FALLITI. CHE SCHIFO LA POLITICA

da carmelodamessina 12/01/2011 9.09

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Considerandpo che la giunta molto maligna di R. Lombardo vorrebbe chiuderetutte tutte le aree protette siciliane (che finirebbero vittime dei palazzinari o degli allevatori) se i cacciatori riescono a salvarle alcune (assieme a WWF, Legambiente etc) sarebbe una cosa ben bella... . Dei cacciatori ammiro la conservazione e ricreazione di Habitat come le Aree Umide... . Su questo sieet geniali, i chiari da caccia sono importanitissimi per la biofauna... peccato che noi ambiantalisti pecchiamo di superbia nel credere che conservare una specie voglia dire farlo decontestualizzatamente, mentre si conserva PRIMA l'habita, poi la e le specie... .

da Flavio 12/01/2011 8.58

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

SICILIANI, ricordiamoci sempre di 2 nomi che ci hanno dato una mazzata sulla testa: BUFARDECI E DI MAURO

da cacciatoresiciliano 11/01/2011 19.05

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

SPERIAMO CHE IL NUOVO ASSESSORE NON SEGUA LE ORME DI BUFARDECI, ALTRIMENTI QUESTI IL MIO VOTO E QUELLO DELLA MIA FAMIGLIA SE LO SCORDANO

da santino 11/01/2011 15.49