Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Brescia. Otto rinviati a giudizio per il controllo del cinghiale Berlato alla guida di ACRRoccoli, ancora nulla di fatto in LombardiaFidc Umbria: dalla Regione inutili penalizzazioni sul calendario venatorioFidc Bergamo "i cacciatori siano impiegati nel controllo faunistico"Caccia cinghiale. Regione Calabria sollecita modifica 157 I cacciatori catanesi impegnati nella tutela ambientaleAncora risultati dallo studio sul beccaccinoHabitat floridi nelle zone gestite dai cacciatoriPiemonte. La nuova GiuntaCCT: attenti a ddl tutela animaliModena. Nuove guardie volontarieCalendario Campania: la Federcaccia dissenteFoggia. Corso di formazione per cacciatori di selezioneSvizzera: meno vincoli per l'abbattimento dei grandi predatoriSICILIA. La Regione incontra i cacciatoriFIDC. Si riunisce a Roma il consiglio di presidenza Benevento. Proposte per la caccia al cinghialeCalendario Venatorio CampaniaLARA COMI RINUNCIATOSCANA: PIANO DI PRELIEVO DEL CAPRIOLOPIEMONTE. FEDERCACCIA SUL CAPRIOLOFIDC BERGAMO: UN CORSO DI FORMAZIONE PER LA CACCIA COLLETTIVA AL CINGHIALEUK. I GIOVANI E LA CACCIALOMBARDIA. LO SCIOPERO DEI CINGHIALAI MUOVE LA REGIONESTUDIO COLLI EUGANEI SU EMERGENZA CINGHIALIArezzo Corso Articolo 37Caccia bloccata. Fidc Piemonte scrive agli associatiDopo servizio de Le Iene dietrofront sulla volpe della RegioneCCT: in Toscana servono convenzioni per superare parere Ispra Atc Firenze Sud, tempo di bilanciIn Senato inizia esame su Ddl proteggi animaliFACE, il progetto del mese è quello di FedercacciaComo: i cacciatori di selezione incrociano le bracciaPiccoli uccelli. Campionato spagnolo di cantoFidc Veneto, Tosi lascia. Possamai nuovo PresidenteUmbria, nuovo sistema informatico per la caccia di selezioneKC: la Spagna dice la sua"Sui calendari venatori il solito terrorismo animalista"Notizie da WeHunter: in Puglia presentate modifiche al Piano faunisticoCalabria, "l'agricoltura si impegni su cinghiale e per la biodiversità"Marche, Regione inserirà tortora in preaperturaSu Instagram la caccia è under 30Francia. La migrazione pre nuziale del beccaccinoBenevento, ancora ferme abilitazioni venatorieGiunta non approva. Caccia di selezione bloccata in PiemonteRavenna, Coldiretti chiede Piani controllo ungulatiLav: Regione Lazio finanzi ricerca su contraccettivi per cinghialiMassimo Bulbi Presidente Fidc Emilia RomagnaCacciatori salentini in campo per la difesa dell'ambienteFidc, Liguria. Sui caprioli pieno appoggio alla RegioneBaggio: attacchi animalisti mi avvicinano ai cacciatori Fauna selvatica. Sul tavolo del Ministro Centinaio la proposta CiaBornaghi (Fidc Bg): novità positive per la caccia lombardaSpecie aliene tra cause principali perdita biodiversitàMazzali "mio emendamento salverà molti appostamenti fissi"Salvini spara sui Ministri Cinque Stelle: "avanti senza Toninelli, Trenta e Costa"Piemonte. Vignale esce dal Consiglio regionaleFiocchi va in Ue "voglio mantenere gli impegni presi"Berlato torna al Parlamento europeoSuggerimenti EPS su Calendario Venatorio CampaniaLombardia, via libera all'Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"KC, Italia isolata. Commissione UE riapre la partita Quasi debellata peste suina in SardegnaSardegna. Parere positivo Ispra su caccia a lepre e perniceLega, in Ue almeno 8 parlamentari pro cacciaPD, riconfermati a Bruxelles De Castro e SassoliForza Italia. Passano Comi* e TajaniEuropee. Fratelli d'Italia, più voti per i pro cacciaCCT: l'animalismo esce sconfitto dalle urneEuropee: netta vittoria per la Lega. Animalisti allo 0,6%In Liguria all'esame nuovo regolamento su richiami viviTar Campania annulla Piano controllo cinghialeLazio, protocollo d'intesa su cinghiali accontenta gli agricoltoriIl punto sulla caccia con il Commissario uscente Karmenu VellaEuropee. Cacciatori al votoIl Botswana reintroduce la caccia agli elefantiCinghiali, Rolfi: servono risposteElezioni Europee 2019. I candidati vicini al mondo venatorioAnimalisti rinviati a giudizio per aggressione a cacciatoriFidc Pg: i candidati alle europee amici dei cacciatoriFidc, chiarimento sulle coperture assicurative "Giornata della biodiversità. Insostituibile il ruolo dei cacciatori"Appostamenti caccia Toscana, Montemagni (Lega) bacchetta la GiuntaEuropee. Fiocchi "meno burocrazia e ostacoli per i cacciatori"Il Ministro upupaFano, 400 bambini alle lezioni di didattica ambientale FidcConfagricoltura: dal Tar toscano una sponda ai talebani animalistiEuropee. Anche Carlo Fidanza si impegna per la cacciaEuropee. Caroppo (Lega): restituire dignità ai cacciatori842. Botta e risposta tra Arci Caccia e FidcFidc contro M5S: "i cinghiali? Non sono nel contratto"M5S: spostamento deleghe caccia non è nei patti di governoIl Ministro Centinaio si pone come missione riportare la caccia al MipaaftSicilia. Basta parchi e divieti. La posizione unitaria del mondo venatorioUmbria, la giunta approva il calendario venatorio 2019-2020MASSIMO BUCONI ELETTO NUOVO PRESIDENTE NAZIONALE DELLA FIDCCalendari venatori. Ci vuole scienza e non ideologiaDanni sociali ed economici da fauna selvatica

News Caccia

Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"


martedì 11 gennaio 2011
    
Un successo dell'Ufficio Avifauna Migratoria della Federcaccia. Così Michele Sorrenti, responsabile degli studi scientifici sulla migratoria per la Federazione, commenta la vittoria raggiunta per la riapertura della caccia nei Pantani della Sicilia Sud Orientale da domenica 9 gennaio (anche se solo per 4 giornate).
 
Non è poco, visto che in gioco c'è la prossima definizione della gestione di queste aree umide nel nuovo Piano Faunistico. Il merito va anche all'Onorevole Giuseppe Gennuso, spiega Sorrenti, “che ha ascoltato le ragioni dei cacciatori e i suggerimenti strategici avanzati dal nostro Ufficio”. Così come di grande aiuto è stato l'impegno del suo collaboratore, Enzo Medica e determinante l'appoggio del Governo Regionale, che ha compreso le ragioni dei cacciatori e l'approccio equilibrato delle osservazioni avanzate.

E' stata una stagione tormentata per i cacciatori siciliani: la caccia nei pantani era stata chiusa dopo la sospensione del Tar per la mancata valutazione di incidenza dell'attività venatoria nei siti di interesse comunitario. Studio poi effettuato dall'Università di Palermo (con la caccia consentita solo ai residenti e la riduzione delle giornate e dell'orario di caccia) ma alcuni disguidi amministrativi sull'approvazione della valutazione hanno bloccato la riapertura prevista per il 20 novembre, con un decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nella giornata di riapertura. Poi finalmente in nulla osta sulla valutazione e la riapertura da parte dell'Assessorato solo per 4 giornate.

“Al di là di questi pochi giorni di attività venatoria consentita  - commenta Michele Sorrenti - è importante valutare per il futuro quanto accaduto: è nata una strada nuova, l’instaurazione di regolamenti che armonizzano le esigenze dei cacciatori con quelle della conservazione. Vorremmo infatti applicare anche in Sicilia quelle forme di gestione delle aree umide già in atto in realtà italiane diverse, come ad esempio la Laguna di Orbetello”.
Leggi tutte le news

11 commenti finora...

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatori messinesi 16/01/2011 14.41

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatore messinese 16/01/2011 11.51

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatore messinese 16/01/2011 11.50

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Caro alzavola, personalmente non frequento i pantani di pachino quindi non so esattamente cosa accade, pratico la caccia con i cani da seguita, quest'anno qui a Messina non abbiamo potuto nemmeno liberare i cani.. per i bracconieri (delinquenti a tutti gli effetti) è il massimo per operare indisturbati. Ti faccio un esempio banale: il cittadino onesto assiste di frequente a rapine o quant'altro, di presenza!? accade molto raramente e la stessa cosa accade con i bracconieri... i bracconieri sono una categoria completamente diversa dai cacciatori, agiscono di notte sotto i fari quando magari il cacciatore è a letto a dormire, non è facile beccarli. Come del resto quegli altri bastardi e infami che buttano i bocconi avvelenati, così facendo questi delinquenti vogliono cacciare da soli senza intromissioni di alcun tipo, quindi facciamo attenzione con la "guerra" ai cacciatori onesti e perbene, perchè si potrebbe ottenere l'effetto contrario ed anche più pericoloso ed incontrollabile, ossia favorire i bracconieri che restaranno l'unica categoria. Io ad esempio per non rischiare di perdere i miei cani che fanno parte a tutti gli effetti della mia famiglia quest'anno non sono uscito a caccia, poichè a Messina non si può cacciare la caccia stanziale (ma le trivellazioni per il ponte sullo stretto procedono spedite) quindi ormai restano poche zone libere e ricche di veleno... ditemi voi che cazzo si esce a fare uno il porto d'armi?! io senza cani non ci andrei più a caccia, preferirei smettere piuttosto. Concludo dicendo che la caccia nelle zps alla selvaggina stanziale ed alle specie consentite deve essere autorizzata, io che rispetto le regole sarei molto contento se ci fossero controlli a tappeto da parte delle guardie venatorie su tutto il territorio sia per la selvagg abbattuta(anche effettuando perquisizioni su individui sospetti di gettare bocconi avvelenati, cerchiamo tutti uniti di eliminare il cancro di questi delinquentazzi e vigliacchi

da cacciatore messinese 16/01/2011 11.48

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Bravo Flvio concordo.. prima pensiamo alla salvaguardia dell'ambiente e poi penseremo ad altro... tutti uniti cacciatori ed ambientalisti. Quest'anno a Messina non abbiamo potuto cacciare nemmeno la selvaggina stanziale, tipo conigli e cinghiali... i conigli come al solito si autodistruggeranno con la mixomatosi e la necrosi del fegato ed i cinghiali comincieranno a fare danni alle coltivazioni. Di sicuro avremmo preferito mangiare qualche coniglio selvatico:) ma ormai è andata così, speriamo che il prossimo anno la situazione possa cambiare. Se le cose continuano così si rischia di favorire e lasciare spazio solo ai bracconieri, l'onesto cittadino cacciatore che ripsetta le leggi e la selvaggina, è meglio che abbandoni la sua sana passione.

da messinese 15/01/2011 17.55

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

L'importante è che non continuino a fare parchi per la mafia

da sicilianovero 12/01/2011 22.21

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

L'importante è che non ci facciano costruzioni, deforestazioni, prosciugamenti od altri danni...

da Flavio 12/01/2011 11.05

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

LA PROVINCIA DI MESSINA E' DIVENTATA UN IMMENSO PARCO OLTRE IL 60% DI TERRITORIO E' GIA' "PROTETTO" ALL'INTERNO POSSONO VIVERE SOLO I MAFIOSI, E ANCORA VOGLIONO FARE ALTRE AREE "PROTETTE" CHE FARANNO MANGIARE UN PAIO DI POLITICI FALLITI. CHE SCHIFO LA POLITICA

da carmelodamessina 12/01/2011 9.09

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

Considerandpo che la giunta molto maligna di R. Lombardo vorrebbe chiuderetutte tutte le aree protette siciliane (che finirebbero vittime dei palazzinari o degli allevatori) se i cacciatori riescono a salvarle alcune (assieme a WWF, Legambiente etc) sarebbe una cosa ben bella... . Dei cacciatori ammiro la conservazione e ricreazione di Habitat come le Aree Umide... . Su questo sieet geniali, i chiari da caccia sono importanitissimi per la biofauna... peccato che noi ambiantalisti pecchiamo di superbia nel credere che conservare una specie voglia dire farlo decontestualizzatamente, mentre si conserva PRIMA l'habita, poi la e le specie... .

da Flavio 12/01/2011 8.58

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

SICILIANI, ricordiamoci sempre di 2 nomi che ci hanno dato una mazzata sulla testa: BUFARDECI E DI MAURO

da cacciatoresiciliano 11/01/2011 19.05

Re:Sicilia: riapre la caccia nei Pantani sud Orientali. Sorrenti "si apre una strada nuova"

SPERIAMO CHE IL NUOVO ASSESSORE NON SEGUA LE ORME DI BUFARDECI, ALTRIMENTI QUESTI IL MIO VOTO E QUELLO DELLA MIA FAMIGLIA SE LO SCORDANO

da santino 11/01/2011 15.49