Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Marche: approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025Eos Show 2025: appuntamento a febbraioBolzano: Ufficio fauna selvatica cerca volontari censimento pernice biancaFidc BS: nessuna sorpresa da Ispra su Calendario Venatorio LombardiaProliferazione cinghiale Puglia: Gatta (FI) interroga il GovernoLibera Caccia pronta a seguire l'esempio dei cacciatori francesiQuestione caccia tortora sui tavoli della Regione UmbriaSulla caccia continua vergognosa disinformazioneLiguria, approvato emendamento su prelievo cinghiali oltre orarioVaccari (PD) "per tutela biodiversità servono anche scelte difficili"Giornata Biodiversità: Fidc "serve approccio nuovo alla gestione"Calendario Venatorio Marche 2024 - 2025 in dirittura d'arrivoIl Senato inizia l'esame del Decreto AgricolturaLiguria, approvate modifiche su anelli richiami vivi e foraggiamento cinghialeDopo stop cacce tradizionali i cacciatori francesi sospendono la caccia al cinghialeGiovani e caccia, in Inghilterra si punta sulla formazione scolasticaCampania, Circolare per i cacciatori di selezione al cinghialeAssemblea nazionale Anuu "Caccia: una passione al servizio della società"Cacciatori veri ambientalisti: continuano le iniziative dei paladiniAB (Agrivenatoria Biodiversitalia) chiede Iva 10% su cessioni fauna selvaticaDecreto Agricoltura (e caccia?): ecco il testo in esame in CommissioneRiforma legge caccia Marche, polemiche da ColdirettiArci Caccia Marche: Calendario Venatorio non concertato con le associazioniLiguria, Piana: "con autoconsumo cinghiali vero coinvolgimento dei cacciatori"Il Decreto di Lollobrigida fa infuriare i 5 StelleBonelli chiede referendum contro la cacciaIn Francia 90 specie cacciabili, 60 sono uccelliDe Carlo:"Dl Agricoltura in approvazione entro fine giugno"Bruzzone: pronti a superare ostruzionismo contro le modifiche alla 157/92 sulla cacciaLollobrigida annuncia firma di Mattarella su Decreto AgricolturaInterrogazione M5S chiede al Governo di rafforzare ruolo del SOARDAFidc: riconosciuta finalmente utilità pubblica della cacciaScienza e calendari venatori. A Bastia Umbra il punto di Federcaccia Bargi (Lega Emilia Romagna) "su regolamento ungulati persa occasione di confronto"Preapertura caccia e deroghe in Umbria. Puletti chiede di sollecitare IspraCommissario Caputo: già 15 mila bioregolatori, puntiamo a 100 mila entro l'annoAutoconsumo cinghiali abbattuti. Pubblicata Ordinanza PSA30 mila ingressi a Caccia VillageBruzzone: "Cinghiali, torna diritto all'autoconsumo in zone PSA"Ministro Lollobrigida all'inaugurazione di Caccia VillageCarabinieri Forestali, Mattarella esprime dubbi su Decreto AgricolturaProblema oche in Olanda, cacciatori lamentano regole inattuabiliCaccia, l'Enpa attacca Vaccari e i cacciatori "allarme selvatici inesistente"Ignazio Zullo (FdI) interroga il Ministro: "densità venatoria, disparità tra i cacciatori pugliesi"Francia: nuovo stop alle deroghe per "caccia tradizionale"Successo per il progetto nidi artificiali per il germano realePercezione distorta della caccia, un nuovo sondaggio in UE la fomentaAssessore Beduschi "su PSA siano riconosciuti gli sforzi dell'Italia"Selvatici e buoni: nasce manuale operativo per gli addetti alla filieraEmilia Romagna: Giunta vara nuovo regolamento ungulati Europee: Anna Maria Cisint (Lega) sottoscrive il suo impegno per il mondo venatorioArci Caccia: "finalmente corretto l'errore sulle guardie volontarie"Coldiretti "Bene Dl Agricoltura su cinghiali ma servono i piani regionali"Buconi "positivi provvedimenti dal Decreto Agricoltura"Fiocchi all'evento contestato di Sumirago “fiero di essere cacciatore”Europee: Cabina di Regia Venatoria chiede impegni alla politicaTar respinge ricorso contro 842 (ingresso cacciatori sui terreni privati) Face raccomanda ai cacciatori di votare alle prossime europeeApprovato DL Agricoltura. Novità su vigilanza venatoria, Psa, ForestaleCacciatori ancora all'opera nel weekend per ripulire boschi e ripristinare habitatCalendario Venatorio 2024 - 2025 Liguria: ecco il testoIl Soarda passerà sotto il controllo del MinAgricoltura. Decreto al CdMPutin e Berlusconi, quando l'amicizia si incrinò per una battuta di cacciaMassimo Buconi confermato alla guida di FedercacciaFondazione Una e Università Pollenzo presentano nuova filiera selvaticaL'invito di Buconi ai candidati: "caccia argomento da maneggiare con cura"Valle D'Aosta. Lega propone riapertura caccia allo stambeccoFiocchi ricandidato al Parlamento Ue. Polemica per il manifesto col fucileRegione Umbria preadotta Calendario Venatorio 2024 - 2025Coldiretti: fauna selvatica causa 200 milioni di euro di danniConsiglieri Lega Umbria "accolte nostre richieste su Calendario Venatorio"Campania: tra Salerno e Benevento stanziati quasi 200 mila euro per i fagianiCaccia di selezione aperta nella Zps del Parco Sirente VelinoDopo focolaio Lombardia, Ue aggiorna zona di restrizione PSA in ItaliaCalendario Venatorio Umbria: Morroni annuncia novità in ConsultaInterrogazione Brambilla contro la caccia al cinghiale in area protettaColdiretti "mancano ancora i Piani regionali di controllo della fauna selvatica"Buconi nella tana del lupo: Confronto con Wwf sul Fatto Q.In Estonia l'88% dei cittadini promuove la cacciaDimissioni Arci Caccia. La lettera di Gabriele SperandioOsvaldo Veneziano si dimette dal comitato scientifico dell'Arci CacciaLegge Bruzzone: Commissione Agricoltura tratta (e respinge) solo 5 emendamentiLega Umbria scrive al Governo per la caccia in derogaUmbria, rinnovato Piano controllo gazza e cornacchia grigia

News Caccia

Grosseto: i chiarimenti di Marras sulla gestione provinciale della caccia


mercoledì 30 settembre 2009
    
Leonardo Marras sull'operato provinciale Il Presidente provinciale Leonardo Marras attraverso un comunicato stampa risponde a Libera Caccia, che poco tempo fa ha espresso alcune perplessità su alcune questioni legate alla gestione del settore. Marras esordisce ribadendo l'impegno dell'amministrazione per garantire le migliori condizioni ai cacciatori per l'esercizio dell'attività venatoria.

Sulla gestione del cinghiale dice: “gli abbattimenti dei cinghiali sono stati affidati agli Atc, e già il 31 luglio in sede di Unione delle Province della Toscana è stata fatta la proposta di modificare la legge regionale per delegare da parte della Polizia provinciale una guardia volontaria a presiedere ai contenimenti”. Se ne riparlerà quindi al momento dell'approvazione della nuova legge regionale.
 
Sul contenimento della volpe, Marras rivela “la Provincia si confronterà con l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale di Bologna (Ispra), con l'obiettivo di definire criteri scientifici di gestione venatoria”.

“Infine – continua -  la questione del costo di fagiani, pernici rosse e lepri, rispetto al quale il presidente di Liberacaccia alimenta sospetti che non hanno ragione di esistere”, spiega il Presidente, “la scelta di produrre esemplari in proprio in strutture pubbliche, come più volte ribadito, è motivata dal fatto di avere soggetti selvatici di qualit�con garanzie sanitarie assolute. Naturalmente, ciò comporta costi n po' più alti, ma ritengo che i cacciatori dovrebbero essere soddisfatti di avere maggiori garanzie su animali sani, allevati nel territorio sul quale saranno rilasciati e quindi in grado di inserirsi meglio, evitando il diffondersi di epidemie”.

"Il mondo scientifico, peraltro, ha messo in evidenza che i problemi delle attuali popolazioni di fagiano sono connaturati alla specie, e che essi dipendono dalle variate caratteristiche ambientali degli ultimi anni, oltre che dalle caratteristiche genetiche”.
 
Marras promette poi immissioni anticipate per assicurare sogetti meglio adattati alla vita selvatica fin dai primi giorni della stagione. "Gli Atc - dice - hanno evidenziato l'opportunità di provvedere entro la fine di luglio, e gli Uffici e i centri si sono già organizzati i tal senso".
 
"Spero quindi – conclude il presidente -  che anche le associazioni venatorie collaborino fattivamente alla realizzazione delle immissioni, proprio perché il territorio grossetano e i cacciatori meritano le migliori soluzioni possibili. Nel mese di gennaio è mia intenzione coinvolgere tutti gli Atc e le Associazioni venatorie nella presentazione della seconda fase del progetto "fagiano Doc maremmano". In quella sede ci sarà l'occasione per descrivere nel dettaglio tutti gli aspetti operativi”.
Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:Grosseto: i chiarimenti di Marras sulla gestione provinciale della caccia

è necesario un totale cambiamento di rotta

da elle 09/10/2009 0.08

Re:Grosseto: i chiarimenti di Marras sulla gestione provinciale dalla caccia

somigli troppo a rutelli!

da alessio bitossi 30/09/2009 15.33