Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Umbria: Mancini e Puletti, richieste sulla caccia rimaste inascoltateCalendario Venatorio Calabria: preapertura dal primo settembreUmbria: addestramento cani dal 15 agostoCalendario Venatorio Calabria: le osservazioni delle Associazioni VenatorieMarche: aumento annuo del 50% su abbattimenti cinghialeRicorso Tar Calendario Venatorio Sicilia. Intervengono Fidc e AnuuPuglia: ecco Calendario Venatorio e preaperturaUmbria. Approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023Berlato: "Regione Veneto abbassa indice densità venatoria"Emilia Romangna: Presidente Arcicaccia Maffei attacca la LAC Legittimità dei controlli sugli uccelli allevati. Bruzzone interroga il MinistroSicilia, lettera al Presidente della Repubblica sulla caccia sicilianaCampania: no a gabelle ingiuste sul rilascio dei tesserini venatoriMarche: calendario venatorio 2022 - 2023. Confermata preaperturaBasilicata, approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023CCT: Regione Toscana aggiorna piani prelievo daino e cinghialeConsiglio Giustizia Sicilia conferma sospensione preaperturaEmilia Romagna adotta Piano interventi urgenti su PSAArci Caccia: in Emilia R. correggere autodifesa agricoltori da cinghialiVeneto, modifica alla legge per la caccia nei vigneti e ulivetiBerlato: Giunta Veneto approva Calendario Venatorio restrittivoTesserino Venatorio Campania. Nuove procedurePsa e Piani cinghiale non attuati. Protestano le ass.venatorie romaneCalabria, nuove modifiche per il disciplinare caccia cinghialeColdiretti chiede decreto urgentissimo sul cinghialeRiconoscimento dal Ministero per Arci CacciaSicilia, Consigliera Elvira Amata "basta penalizzare i cacciatori"Fidc Sicilia "verso il prelievo venatorio sostenibile della lepre italica"Caputo su Calendario Venatorio: "siccità e mancanza di studi ci inducono ad essere cauti"In Campania un'interrogazione sul Calendario VenatorioSardegna, Ispra invia parere su Calendario VenatorioToscana, in Commissione ok a regolamento attuazione legge cacciaFidc Calabria protesta per le modifiche disciplinare caccia cinghialeLombardia: approvata preapertura a corvidi e caccia in deroga allo storno Campania, chieste dimissioni dell'Assessore CaputoToscana. Approvati piani prelievo daino, cervo e mufloneUmbria: ok a mozione Lega per estendere periodo caccia cinghialePiana: in Liguria nuove azioni straordinarie sul cinghialeStagione 2022 - 2023, App TosCaccia obbligatoria in alcuni casiArci Caccia Marche: Gabriele Sperandio confermato Presidente regionaleSicilia, arriva la sospensione del Calendario VenatorioCastellani (Anuu): obbligati a guardare avantiIncendio sul Carso. Dreosto ringrazia volontari e cacciatori Eps Toscana: Siccità, posticipare immissioni selvagginaPiano cinghiali. Bruzzone si rivolge agli animalistiPSA: Toscana adotta piano interventi urgentiCCT: ecco i contenuti del Calendario Venatorio della ToscanaAcr e Acl uniscono le forzeCampania: Eps, questo il calendario venatorio deliberatoAgrivenatoria Biodiversitalia. Su BigHunter il chiarimento di Zipponi (CNCN) Francia, salva la caccia popolareCampania, approvato Calendario Venatorio con riservaSicilia. Le associazioni venatorie su seduta TarIn Piemonte il punto sulla PSAGenova, come si sta affrontando l'emergenza cinghialiCCT: Giunta Toscana approva Calendario Venatorio 2022 - 2023Atti vandalici contro i cacciatori. Fidc scrive a LamorgesePiemonte: controllo cinghiale, Regione chiede più personale Fidc "rapporto Ipbes. Per biodiversità e conservazione la caccia è utile"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Calabria, nuove modifiche per il disciplinare caccia cinghiale


martedì 2 agosto 2022
    
 
 
Fidc Calabria aggiorna sulle modifiche richieste al disciplinare per la caccia al cinghiale.
 
In pochi giorni la Regione Calabria ha cambiato più volte idea sul così detto “disciplinare” di caccia al cinghiale, esibendosi in funamboliche piroette, più adatte agli ambienti circensi che ad ambiti istituzionali.

Dopo l’improvvido e intempestivo innalzamento del numero minimo dei componenti la squadra a 25 stabilito del Decreto Dirigenziale n°8782 del 27 luglio – al punto 4 il Decreto recita:  all’art.5, punto 2, lett. c) il numero “15” è sostituito con il numero “25” – a cui Federcaccia aveva reagito immediatamente e in merito al quale era stata verbalmente rassicurata che il parametro sarebbe stato riportato a quello vigente pre pandemia – quest’oggi ha fatto seguito la pubblicazione sul Burc un ulteriore Decreto nel quale il numero dei cacciatori in squadra viene stabilito in 15 componenti con la giustificazione di un “mero errore materiale” nel decreto precedente. Una motivazione legittima, non fosse che il riportato punto 4 così come è stato formulato e pubblicato il 27 luglio scorso la rende ben poco credibile.

Davanti a questi fatti incomprensibili e illogici, ci domandiamo ancora le motivazioni del blitz di mercoledì scorso, in assenza di qualsiasi confronto. Chi lo ha voluto e per quali ragioni, dal momento che in appena tre giorni si è compiuta questa inversione?

Quanto avvenuto non fa altro che contribuire ad aumentare le incertezze e il senso di sfiducia del mondo venatorio tutto.

Una cosa è certa e ci duole constatarlo: su una tematica così importante non solo per l’attività venatoria, ma – come abbiamo ripetutamente sottolineato – per la comunità calabrese nel suo complesso, in seno alla Regione sembrano regnare confusione e approssimazione, il tutto sulla pelle dei cacciatori.

Federcaccia ribadisce la gravità dell’accaduto, a poco più di un mese dall’iscrizione delle squadre, e al fine di evitare ulteriori, sgradite e inopinate sorprese per ciò che concerne la Vinca e l’approvazione imminente del Calendario, accoglie con favore l’iniziativa dell’Assessore di convocare la Consulta.

È infatti oltremodo necessario ristabilire in quella sede e secondo canoni appropriati un confronto serio e serrato con tutti i portatori di interesse per affrontare non solo le scelte definitive per la stagione venatoria e la situazione reale del Piano Faunistico Regionale ma anche una volta per tutte la questione “Disciplinare” in un momento dove anche l’emergenza sanitaria per la Peste suina Africana richiede interventi mirati senza indugi e margini di errore.

Il tema cinghiale con tutte le sue conseguenze e ricadute, anche economiche e di pubblica incolumità, non può essere argomento di trattazione contingenziale e quasi incidentale. Federcaccia ha presentato alla Regione un suo piano, frutto di studi e attente considerazioni, che è pronta come già detto a condividere e discutere. Per questo anche se non l’abbiamo visto all’ordine del giorno, auspichiamo che il “Disciplinare” e tutto quanto vi attiene, sia oggetto di attenzione nel corso della Consulta di domani [2 agosto, n.d.r.].
Leggi tutte le news

1 commenti finora...

Re:Calabria, nuove modifiche per il disciplinare caccia cinghiale

BUFFONI.

da Hunter74 02/08/2022 15.39