Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Abruzzo. Approvato calendario venatorio 2022/23Lombardia. La risposta di FIdC regionale all’impugnazione calendario venatorioUmbria: Mancini e Puletti, richieste sulla caccia rimaste inascoltateCalendario Venatorio Calabria: preapertura dal primo settembreUmbria: addestramento cani dal 15 agostoCalendario Venatorio Calabria: le osservazioni delle Associazioni VenatorieMarche: aumento annuo del 50% su abbattimenti cinghialeRicorso Tar Calendario Venatorio Sicilia. Intervengono Fidc e AnuuPuglia: ecco Calendario Venatorio e preaperturaUmbria. Approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023Berlato: "Regione Veneto abbassa indice densità venatoria"Emilia Romangna: Presidente Arcicaccia Maffei attacca la LAC Legittimità dei controlli sugli uccelli allevati. Bruzzone interroga il MinistroSicilia, lettera al Presidente della Repubblica sulla caccia sicilianaCampania: no a gabelle ingiuste sul rilascio dei tesserini venatoriMarche: calendario venatorio 2022 - 2023. Confermata preaperturaBasilicata, approvato Calendario Venatorio 2022 - 2023CCT: Regione Toscana aggiorna piani prelievo daino e cinghialeConsiglio Giustizia Sicilia conferma sospensione preaperturaEmilia Romagna adotta Piano interventi urgenti su PSAArci Caccia: in Emilia R. correggere autodifesa agricoltori da cinghialiVeneto, modifica alla legge per la caccia nei vigneti e ulivetiBerlato: Giunta Veneto approva Calendario Venatorio restrittivoTesserino Venatorio Campania. Nuove procedurePsa e Piani cinghiale non attuati. Protestano le ass.venatorie romaneCalabria, nuove modifiche per il disciplinare caccia cinghialeColdiretti chiede decreto urgentissimo sul cinghialeRiconoscimento dal Ministero per Arci CacciaSicilia, Consigliera Elvira Amata "basta penalizzare i cacciatori"Fidc Sicilia "verso il prelievo venatorio sostenibile della lepre italica"Caputo su Calendario Venatorio: "siccità e mancanza di studi ci inducono ad essere cauti"In Campania un'interrogazione sul Calendario VenatorioSardegna, Ispra invia parere su Calendario VenatorioToscana, in Commissione ok a regolamento attuazione legge cacciaFidc Calabria protesta per le modifiche disciplinare caccia cinghialeLombardia: approvata preapertura a corvidi e caccia in deroga allo storno Campania, chieste dimissioni dell'Assessore CaputoToscana. Approvati piani prelievo daino, cervo e mufloneUmbria: ok a mozione Lega per estendere periodo caccia cinghialePiana: in Liguria nuove azioni straordinarie sul cinghialeStagione 2022 - 2023, App TosCaccia obbligatoria in alcuni casiArci Caccia Marche: Gabriele Sperandio confermato Presidente regionaleSicilia, arriva la sospensione del Calendario VenatorioCastellani (Anuu): obbligati a guardare avantiIncendio sul Carso. Dreosto ringrazia volontari e cacciatori Eps Toscana: Siccità, posticipare immissioni selvagginaPiano cinghiali. Bruzzone si rivolge agli animalistiPSA: Toscana adotta piano interventi urgentiCCT: ecco i contenuti del Calendario Venatorio della ToscanaAcr e Acl uniscono le forzeCampania: Eps, questo il calendario venatorio deliberatoMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Anuu: XXIII Campionato Europeo di chioccolo Aect a Marsiglia


lunedì 4 luglio 2022
    
 
Dopo due anni di stop a causa della pandemia, che ha mietuto vittime anche tra gli amici e colleghi dell’AECT, l’Associazione Europea delle Cacce Tradizionali – basti pensare al compianto Presidente Giovanni Bana, deceduto il 19 marzo 2020 – finalmente l’11 giugno di quest’anno, i migliori imitatori del canto degli uccelli silvani di Francia, Spagna e Italia, sono tornati a esibirsi sul palco di un teatro, misurandosi tra loro per aggiudicarsi gli ambiti trofei in palio.

È accaduto a Marsiglia dove, davanti a un pubblico veramente numerosissimo di più di 350 persone (anche questa chiara testimonianza del desiderio di stare insieme e di tornare a vivere una vita più “normale”), i chioccolatori hanno imitato i turdidi delle tre categorie ufficiali, ovvero tordo bottaccio, tordo sassello e merlo, nonché specie a libera scelta nella quarta categoria, quella definita dei “diversi” rispetto alle categorie ufficiali, in ciascuna delle quali le tre specie ornitiche da imitare sono appunto date dal regolamento europeo.
La Francia ha sbancato il montepremi, aggiudicandosi con Christophe Manivet il migliore assoluto nelle tre categorie ufficiali, nonché il trofeo come miglior Paese nella somma di tutti i punteggi ottenuti. L’Italia ha ottenuto un buon secondo posto, la Spagna invece è giunta terza. Grandi soddisfazioni personali per il toscano Paolo Pasqualetti, che ha ottenuto il primo piazzamento nell’imitazione del tordo sassello e per il veterano Claudio Pin, che ha trionfato nella categoria diversi imitando canarino, fringuello e usignolo. Ciò che quest’anno ci ha colpito particolarmente, è stato però ammirare e ascoltare tredici bambini e ragazzi francesi, tutti con età comprese tra gli 8 e i 18 anni, che hanno gareggiato per la prima volta in pubblico. La loro emozione, le note a volte incerte ma piene di passione e di impegno, ci hanno commosso e ci hanno dato speranza che, anche grazie a questi giovanissimi, il mondo rurale e le sue antiche e vibranti tradizioni possono ancora confidare in un riscatto e in una rinascita di fronte all’invadenza di una collettività profondamente cambiata, che sembra non volerne più sapere (anche se, in realtà, i volti dei presenti allo spettacolo lasciavano trasparire tutt’altro sentimento). Il Presidente Bana ne sarebbe stato enormemente compiaciuto, lui che sempre ebbe occhio di riguardo e attenzione a valorizzare la gioventù, anche e soprattutto in ambito ambientale e venatorio. Perfetta l’organizzazione locale curata dall’ANDCTG (Associazione Nazionale di Difesa delle Cacce Tradizionali ai Tordi), col Presidente Eric Camoin e il vice Presidente Stéphane Martucci, coadiuvati da tanti collaboratori. La delegazione italiana era guidata dall’inossidabile sacilese Maurizia Salton insieme ai conterranei Umberto Carcò e Romano Zambon; giudici Ettore Scabin e Graziano Manganelli; concorrenti Paolo Pasqualetti, Camillo Prosdocimo, Francesco Gerlin e Claudio Pin. Sempre emozionante il clima collegiale di amicizia e cameratismo, non da ultimo con gli amici spagnoli di APAVAL, guidati dal Presidente Miguel Angel Bayarri e da Juan Bautista Torregrosa Soler e Vicente Albaro Bachero.
 
Insomma, un eccellente ritorno per un appuntamento annuale che vide la luce nell’ormai lontano 1998 a Sacile e che la bella cittadina friulana ospiterà nuovamente nell’aprile 2023, in occasione della 750ª edizione della Sagra dei Osei, la più antica fiera degli uccelli a livello mondiale: tutto tornerà dove nacque. Frattanto, prima del campionato europeo, l’AECT si era riunita in assemblea generale, per definire i programmi e le attività a sostegno e promozione delle cacce tradizionali e regionali del nostro continente per il prossimo triennio. Molto significativa, come d’abitudine, la partecipazione di OMPO con il direttore Alexandre Czajkowski e dell’IMPCF con il direttore Jean-Claude Ricci, perché le indagini e gli studi scientifici continueranno a essere caposaldo degli interessi dell’AECT. Studi e sperimentazioni illustrati a loro volta anche dai professori e ricercatori dell’Università di Valencia, Andres Ferrer Gisbert e Juan Manuel Tehureau de la Peña. Altrettanto rilevante, dal punto di vista politico-venatorio, la partecipazione del Presidente e del Direttore della FNC, l’organizzatissima e influente Federazione Nazionale dei Cacciatori di Francia, rispettivamente Willy Schraen e Nicolas Rivet, che hanno voluto testimoniare la vicinanza della Federazione all’AECT e la condivisione degli obiettivi per la cultura rurale e venatoria del Mediterraneo.
 
Il nuovo Consiglio di presidenza AECT, eletto all’unanimità, è risultato il seguente: Massimo Marracci (I) Presidente; Marc Meissel (F) Presidente onorario; Miguel Angel Bayarri (E), Alvaro Moreira (P) e Joe Perici Calascione (MT) Vicepresidenti; Gilbert Nuvolone (F) Segretario generale; Stéphane Martucci (F) Tesoriere. L’abisso è alle spalle, ora si ricomincia a lavorare… Ad maiora!
 
 
(Anuu Migratoristi)

Leggi tutte le news

0 commenti finora...