Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Bilancio sociale Fidc "raddoppia impegno sociale dei cacciatori"Mazzali: animalisti distruggono un altro capannoToscana. Consiglio di Stato respinge ricorso animalistaAcma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionale Parlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Macerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatori


mercoledì 28 aprile 2021
    

 
 
Dove non lo fa la natura, ci pensano i cacciatori. In provincia di Macerata infatti non ci sono importanti zone umide naturali, luogo prediletto dai migratori alati per la sosta e l'alimentazione. 
 
Così lungo le aste fluviali dei fiumi, nei comuni di Montelupone, Montecosaro, Potenza Picena, tanto per citarne alcuni ricadenti nel territorio gestito dall’Ambito Territoriale di Caccia Macerata 2, i cacciatori gestiscono dei laghetti artificiali, vere e proprie zone umide di piccole dimensioni, con investimenti economici non indifferenti, e con un quotidiano lavoro di manutenzione. In questo periodo, grazie al loro costante lavoro, si stanno fermando qui tanti uccelli acquatici che dai luoghi di svernamento si stanno spostando a quelli di nidificazione nel Nord Europa. E' quanto fa sapere in una nota il Presidente Provinciale Federcaccia Macerata, Nazzareno Galassi.
 
Piro Piro, Corrieri, Combattenti, Beccaccini, Pittime, cavalieri D’Italia, Mignattai e Marzaiole,  solo per citare alcune specie. Non è affatto scontato, né facile. Permettere di mantenere in questo periodo di migrazione pre-nuziale il livello dell’acqua di questi laghetti basso e costante (i Limicoli necessitano di questa prerogativa per potersi alimentare) richiede dispendio di energie e soldi (forniti anche all'ATC).

Nel periodo in cui è consentita l’attività venatoria, da settembre a gennaio, vengono utilizzati anche per effettuare un prelievo come previsto dalla legge, ma per tutto l’anno sono essenziali perchè permettono a tutta la fauna selvatica acquatica, cacciabile e protetta, di poter sostare sul territorio. Se non è ambientalismo concreto questo, cosa lo è?

Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:Macerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatori

Non vi preoccupate che anche qui a Macerata i problemi ci sono. Alla foce del Musone, dove ci sono i migliori laghetti, si sta parlando di sfratto. Ci faranno un villaggio turistico. Allo sbocco del potenza ci sono delle cave dove c'erano 2 appostamenti, E' stata fatta Oasi. Tutto sommato andava bene, tante anatre nell'inverno e ci covavano oltre a tante folaghe, tuffetti, Fistione Turco, Svassi e germani. Il comune due anni fa ha fatto piste ciclabili e area ricreativa, sparito tutto.

da Carlo's 29/04/2021 9.29

Re:Macerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatori

In provincia di Rimini li hanno chiusi per fare spazio alle piste ciclabili.

da Passatore 28/04/2021 20.45

Re:Macerata. Migrazione abbondante grazie ai laghi dei cacciatori

Occhio ragazzi, qua in Toscana hanno fatto un’oasi dove c’erano dei laghi da caccia è ne hanno assegnato la “gestione “ agli animalari. Quindi non lo dite tanto forte...

da Umberto 28/04/2021 18.33