Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Commissione Agricoltura Camera torna sulla Pdl Bruzzone martedì prossimoFidc: crescono le adesioni a "Paladini del territorio"L'Associazione dei Cacciatori danesi diventa membro di IUCNBuconi: "Regioni al lavoro sui Calendari Venatori, chiesta modifica Key Concepts italiani"Rimandata ancora discussione in aula della Pdl BrambillaPSA, censimenti e Intelligenza Artificiale. Focus a Longarone sabato 13Toscana, vicini alla distribuzione degli anelli per richiami viviPd reagisce ad accuse Enpa e ribadisce propria contrarietà a Legge BruzzoneDa Lega umbra un incontro su caccia pesca e agricoltura con l'On. CarloniIl punto di Enalcaccia sui lavori del Comitato Tecnico Faunistico nazionaleVandalismo animalista. Bruzzone interroga il Ministro "responsabili siano puniti"In Commissione Giustizia riprende l'esame della legge BrambillaAnche in Liguria arrivano gli incentivi per chi abbatte i cinghialiCommissione Agricoltura respinge altri emendamenti del M5SDepopolamento cinghiali, a che punto siamo? La Pietra risponde ad interrogazione del PDMa quale caccia libera!Valichi montani: respinta istanza contro divieto di caccia in LombardiaFACE: le modifiche alla PAC sono cattive notizie per la selvagginaFdI Veneto sollecita la Giunta sulla caccia in derogaCia Toscana su Piano faunistico "riportare fauna a livelli sostenibili"In Francia in 140 mila (40 mila bambini) all'iniziativa dei cacciatori per l'ambienteEmilia Romagna, Calendario Venatorio 2024 - 2025 come passata stagioneIn Campania 750 mila euro per bioregolatori cinghialeCalendario Venatorio Campania 2024 - 2025 va al Comitato Tecnico NazionaleRaid animalista nel bresciano: la condanna delle associazioni venatorieEcoterrorismo: Bruzzone interroga il Ministro Piantedosi sui fatti di Urago D'OglioPichetto Fratin "su Infrazioni Ue Caccia chiesta proroga di un mese"Caramiello, Cherchi, Costa (M5S): "in trincea contro proposta Bruzzone"Massardi (Lega Lombardia) condanna ennesimo atto vandalico contro i cacciatori Raid animalista devasta le strutture del Quagliodromo d'Urago d'Oglio (BS)Calendario Venatorio Campania 2024 - 2025, definite linee guidaBruzzone: "prosegue esame riforma 157, nessun emendamento M5S è stato approvato"Caretta (FdI): Cacciatori italiani e Cà Foscari per la ricerca nel mondo venatorioPresentata a Longarone "Caccia, pesca, natura" Emilia R. Pompignoli "ottimi segnali su nuovo Calendario Venatorio"In Commissione prosegue esame modifica legge sulla caccia (157/92)Liguria, nuovi criteri per ripartizione tasse cacciatori agli AtcAl Tg1 un servizio positivo sulla cacciaArci Caccia Massa Carrara: "no a divieto nuovi appostamenti fissi in area costiera"Umbria, consiglieri Lega chiedono più coraggio su Calendario Venatorio"Trasmissioni denigratorie", Cabina Regia Unitaria Mondo Venatorio chiede intervento RAI A Campagna Lupia l'evento "L'arte dei fischi a bocca"Arci Caccia Lazio commenta proposta Calendario VenatorioSu PSA Fidc Calabria interviene con il Commissario StraordinarioBruzzone "fermata in Commissione ennesima follia 5 Stelle su protezione topi, talpe e nutrie"Marche: approvato Piano operativo controllo cinghiale MacerataSparvoli "fuori l'attivismo animalista dalla Rai"Allargata zona di restrizione PSA Milano e PaviaNei Paesi Bassi si parla di inserire la protezione degli animali in CostituzioneRoma: "Iniziativa di Federcaccia per parlare di emergenza PSA"Caretta scrive alla Commissione di Vigilanza RaiCinque Stelle: "contro la legge Bruzzone siamo soli"Umbria, Consulta Calendario Venatorio. Puletti "si richieda caccia in deroga"Confagricoltura Emilia R.: contenimento cinghiali fermo per mancanza delle attrezzaturePeste Suina, cacciatori sempre più consapevoli della loro importanzaKey Concepts: Bruzzone chiede a Ministro Pichetto Fratin revisione dei dati italianiMercoledì 27 riprende l'esame della modifica della 157/92Dai referendum anticaccia alla lotta al "patriarcato" con l'antispecismoPrimi risultati Operazione Paladini del Territorio: I cacciatori donano 600 ore di volontariatoA "Indovina chi viene a cena" la solita portata anti cacciaCinghiale: CIA Puglia sollecita azioni concrete al tavolo della RegioneArci Caccia e Fondazione Una monitorano i rapaci a MassaMartedì una conferenza stampa alla Camera contro la proposta BruzzoneDl Brambilla, rimandato l'esame in aulaMarche, Presidente Consiglio Regionale accoglie richiesta pluralismo Arci CacciaAppello da 42 consiglieri lombardi al Governo: "ISPRA sia organismo scientifico e non politico"Fidc Lombardia: basta soldi della Regione ai Cras del WwfFACE: Prossimi passi per la conservazione e la gestione del lupo in EuropaBasilicata: ok dalla Giunta a nuovo Piano Faunistico VenatorioInammissibile la proposta di vietare importazioni trofei di cacciaGuardie zoofile, no a proposta Brambilla per vigilanza anche venatoriaPompignoli "serve contenimento cinghiali, uscire da immobilismo animalista"Lazio, presentate proposte su nuovo Calendario VenatorioIn Francia beccaccia di 11 anni catturata per la terza voltaCacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"Cia: "Cinghiali fuori controllo. Immobilismo per non scontentare gli animalisti?"Cpa invita Regioni a presentare richieste caccia in deroga ad IspraCabina regia Toscana: importante archiviazione su "atteggiamento di caccia"Face: "I francesi dicono sì alla caccia"Primo parere ufficiale sulla caccia del CTFVNIn via di commissariamento i 10 Atc lazialiTar respinge ricorso Arci Caccia su rappresentanza nel Comitato faunistico nazionaleBerlato: oltre 2500 cacciatori all'incontro sul calendario venatorioFidc: 4 tordi marcati hanno iniziato la migrazione

News Caccia

Calabria. Si muovono le associazioni


martedì 17 novembre 2020
    

 
 
La Federcaccia e le altre Associazioni venatorie del Coordinamento regionale (Libera Caccia, Enalcaccia, Arcicaccia, ANUUmigratoristi e Italcaccia) hanno inviato  al facente funzioni di presidente  della Regione Calabria e alle altre Istituzioni regionali una formale e circostanziata richiesta di intervento presso il Governo Nazionale per la rideterminazione dell’attività venatoria in Zona Rossa, attraverso una specifica sessione della conferenza Stato-Regioni, nonché lo svolgimento di una serie di adempimenti propri della Regione Calabria per la rimodulazione del Calendario Venatorio per questa stagione e riduzione della tassa regionale per la stagione venatoria 2021/2022.
Nella piena coscienza del particolare, difficile momento che tutto il Paese sta vivendo – e al cui sforzo per superare la pandemia il mondo venatorio ha partecipato e partecipa con ingenti donazioni per la ricerca e la sanità oltre che con l’impegno di migliaia di cacciatori impegnati nei diversi settori del volontariato – le associazioni  hanno giudicato immotivato l'impedimento dell’esercizio della caccia, tenuto conto che l’attività venatoria è condotta all’aperto, in aree rurali, in montagna, nei boschi e quindi fuori da aree popolate o densamente frequentate, con rischio di contagio notevolmente più basso o nullo rispetto al novero di tante altre attività che di fatto vengono consentite o è possibile svolgere in zona rossa, in particolare fra gli sport amatoriali e dilettantistici.

«Riteniamo a tal fine di pubblica necessità – scrivono le associazioni  – la prioritaria valutazione delle conseguenze della sospensione della caccia, con riguardo fra l’altro ad una serie di questioni cogenti alla gestione faunistico-venatoria della fauna problematica, specie cinghiale in primis, soprattutto per l’entità dei danni cagionati all’agricoltura ed ai rischi per l’incolumità pubblica data la frequenza di incidenti stradali. A tal proposito la stessa Ispra, con nota del dirigente Dott, Piero Genovesi pubblicata pochi giorni fa, ha ammesso che l’unica strada efficace al contenimento dei cinghiali resta quella del prelievo venatorio. Ed altrettanto evidente come per la morfologia del territorio calabrese, l’efficacia resta quella della caccia in braccata».
Il Coordinamento chiede in particolare alla Regione un intervento in sede di Governo al fine di rivalutare le condizioni di esercizio dell’attività venatoria e consentirne la regolare ripresa; la riduzione del 50% della tassa regionale per la stagione 2021/2022, data la crisi economico-sociale acuitasi per gli effetti della pandemia, che ha colpito in special modo la comunità calabrese; l’avvio di alcuni adempimenti al fine di modificare il Calendario venatorio recuperando al 10 febbraio la chiusura alle specie Colombaccio, Gazza, Ghiandaia e Cornacchia grigia e prolungando la stagione di caccia al cinghiale al 31 gennaio al fine di recuperare sempre nel rispetto dell’arco temporale previsto, i periodi di sospensione; di valutare al fine della ripresa della caccia al cinghiale in battuta, alcune specifiche deroghe sugli spostamenti, peraltro in parte già approvate e messe in atto già da altre Regioni.
Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

Penso che a noi cacciatori non ci tutela nessuno, da noi vogliono solo pagati le tasse.per me nessuno dovrebbe andare più a caccia così vediamo come sbrogliano la situazione con i cinghiale. Poi per quanto riguarda le associazioni meglio lasciare perdere

da Da cinghialone 18/11/2020 20.43

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

Caro Bretone,condivido al 100% il tuo pensiero,le associazioni venatorie (TUTTE)devono togliersi di dosso i dirigenti"IMPRODUTTIVI E PARASSITI",che vivono di caccia questi se assumono incarichi lo facciano per passione,NON ha fini di LUCRO!!!!! cordialmente

da Fucino Cane 18/11/2020 11.33

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

Le associazioni sono fatte di uomini i quali eleggono, più o meno liberamente, i loro dirigenti locali e quando questi eletti sono delle nullità o peggio ancora dei delinquenti , allora ne soffre tutta la categoria . Occorre fare pulizia e mettere al posto giusto le persone giuste per il ruolo al quale sono chiamati, allora potremmo presentarci con proposte sostenibili che potrebbero migliorare l'attuale situazione. Coraggio , cambiare è necessario !

da bretone 17/11/2020 18.04

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

Assicurazioni private

da E fine del mangia mangia 17/11/2020 16.19

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

Le aavv sono l'espressione del popolo dei cacciatori. Se non si considerano all'altezza, vuol dire che il popolo dei cacciatori "NON E'" all'altezza. Chiaro il concetto? Una specie di cane che si morde la coda. E ormai, questo cane, sta per diventare anuro. Un problema che riguarda la politica in senso lato. Non c'è più nessuno che pensa al futuro. Un brutto segnale. Vuol dire che siamo tutti vecchi (e i dati demografici, non solo dei cacciatori, lo stanno a testimoniare). E quando un popolo è vecchio rinuncia a rischiare, non investe nel futuro. Vuole tutto e subito, perchè non ha più tempo di aspettare. E su questo giocano anche i politic(ant)i. Promettono tutto e subito, appunto, per non perdere i consensi. Si stava meglio quando si stava peggio.

da meglio prima 17/11/2020 16.08

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

un consiglio amici calabresi meglio che stanno ferme fanno solo danni

da ammazzatordi 17/11/2020 14.59

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

Io domattina sono a caccia

da Disobbedienza civile 17/11/2020 14.02

Re:Calabria. Si muovono le associazioni

Purtroppo le associazioni animaliste hanno più potere di noi, nonostante hanno un sonvenzionamento dallo stato con le nostre tasse.. Che poi non dimentichiamo che nel mese di marzo alla prima pandemia hanno chiesto i fondi.. Mentre il settore della caccia, circoli, cacciatori e associazioni hanno donato più di 3 milioni di euro.. Ma nonostante ciò lo rifarei ancora.. È solo una precisazione. Nel senso è che non siamo stati propio apprezzati, è questo è il ringraziamento..

da Il cacciatore del paese fantasma 17/11/2020 13.55