Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Commissione Agricoltura Camera torna sulla Pdl Bruzzone martedì prossimoFidc: crescono le adesioni a "Paladini del territorio"L'Associazione dei Cacciatori danesi diventa membro di IUCNBuconi: "Regioni al lavoro sui Calendari Venatori, chiesta modifica Key Concepts italiani"Rimandata ancora discussione in aula della Pdl BrambillaPSA, censimenti e Intelligenza Artificiale. Focus a Longarone sabato 13Toscana, vicini alla distribuzione degli anelli per richiami viviPd reagisce ad accuse Enpa e ribadisce propria contrarietà a Legge BruzzoneDa Lega umbra un incontro su caccia pesca e agricoltura con l'On. CarloniIl punto di Enalcaccia sui lavori del Comitato Tecnico Faunistico nazionaleVandalismo animalista. Bruzzone interroga il Ministro "responsabili siano puniti"In Commissione Giustizia riprende l'esame della legge BrambillaAnche in Liguria arrivano gli incentivi per chi abbatte i cinghialiCommissione Agricoltura respinge altri emendamenti del M5SDepopolamento cinghiali, a che punto siamo? La Pietra risponde ad interrogazione del PDMa quale caccia libera!Valichi montani: respinta istanza contro divieto di caccia in LombardiaFACE: le modifiche alla PAC sono cattive notizie per la selvagginaFdI Veneto sollecita la Giunta sulla caccia in derogaCia Toscana su Piano faunistico "riportare fauna a livelli sostenibili"In Francia in 140 mila (40 mila bambini) all'iniziativa dei cacciatori per l'ambienteEmilia Romagna, Calendario Venatorio 2024 - 2025 come passata stagioneIn Campania 750 mila euro per bioregolatori cinghialeCalendario Venatorio Campania 2024 - 2025 va al Comitato Tecnico NazionaleRaid animalista nel bresciano: la condanna delle associazioni venatorieEcoterrorismo: Bruzzone interroga il Ministro Piantedosi sui fatti di Urago D'OglioPichetto Fratin "su Infrazioni Ue Caccia chiesta proroga di un mese"Caramiello, Cherchi, Costa (M5S): "in trincea contro proposta Bruzzone"Massardi (Lega Lombardia) condanna ennesimo atto vandalico contro i cacciatori Raid animalista devasta le strutture del Quagliodromo d'Urago d'Oglio (BS)Calendario Venatorio Campania 2024 - 2025, definite linee guidaBruzzone: "prosegue esame riforma 157, nessun emendamento M5S è stato approvato"Caretta (FdI): Cacciatori italiani e Cà Foscari per la ricerca nel mondo venatorioPresentata a Longarone "Caccia, pesca, natura" Emilia R. Pompignoli "ottimi segnali su nuovo Calendario Venatorio"In Commissione prosegue esame modifica legge sulla caccia (157/92)Liguria, nuovi criteri per ripartizione tasse cacciatori agli AtcAl Tg1 un servizio positivo sulla cacciaArci Caccia Massa Carrara: "no a divieto nuovi appostamenti fissi in area costiera"Umbria, consiglieri Lega chiedono più coraggio su Calendario Venatorio"Trasmissioni denigratorie", Cabina Regia Unitaria Mondo Venatorio chiede intervento RAI A Campagna Lupia l'evento "L'arte dei fischi a bocca"Arci Caccia Lazio commenta proposta Calendario VenatorioSu PSA Fidc Calabria interviene con il Commissario StraordinarioBruzzone "fermata in Commissione ennesima follia 5 Stelle su protezione topi, talpe e nutrie"Marche: approvato Piano operativo controllo cinghiale MacerataSparvoli "fuori l'attivismo animalista dalla Rai"Allargata zona di restrizione PSA Milano e PaviaNei Paesi Bassi si parla di inserire la protezione degli animali in CostituzioneRoma: "Iniziativa di Federcaccia per parlare di emergenza PSA"Caretta scrive alla Commissione di Vigilanza RaiCinque Stelle: "contro la legge Bruzzone siamo soli"Umbria, Consulta Calendario Venatorio. Puletti "si richieda caccia in deroga"Confagricoltura Emilia R.: contenimento cinghiali fermo per mancanza delle attrezzaturePeste Suina, cacciatori sempre più consapevoli della loro importanzaKey Concepts: Bruzzone chiede a Ministro Pichetto Fratin revisione dei dati italianiMercoledì 27 riprende l'esame della modifica della 157/92Dai referendum anticaccia alla lotta al "patriarcato" con l'antispecismoPrimi risultati Operazione Paladini del Territorio: I cacciatori donano 600 ore di volontariatoA "Indovina chi viene a cena" la solita portata anti cacciaCinghiale: CIA Puglia sollecita azioni concrete al tavolo della RegioneArci Caccia e Fondazione Una monitorano i rapaci a MassaMartedì una conferenza stampa alla Camera contro la proposta BruzzoneDl Brambilla, rimandato l'esame in aulaMarche, Presidente Consiglio Regionale accoglie richiesta pluralismo Arci CacciaAppello da 42 consiglieri lombardi al Governo: "ISPRA sia organismo scientifico e non politico"Fidc Lombardia: basta soldi della Regione ai Cras del WwfFACE: Prossimi passi per la conservazione e la gestione del lupo in EuropaBasilicata: ok dalla Giunta a nuovo Piano Faunistico VenatorioInammissibile la proposta di vietare importazioni trofei di cacciaGuardie zoofile, no a proposta Brambilla per vigilanza anche venatoriaPompignoli "serve contenimento cinghiali, uscire da immobilismo animalista"Lazio, presentate proposte su nuovo Calendario VenatorioIn Francia beccaccia di 11 anni catturata per la terza voltaCacciatori Danesi contro Ue: "eliminare requisito 4% farà perdere habitat per la selvaggina"Cia: "Cinghiali fuori controllo. Immobilismo per non scontentare gli animalisti?"Cpa invita Regioni a presentare richieste caccia in deroga ad IspraCabina regia Toscana: importante archiviazione su "atteggiamento di caccia"Face: "I francesi dicono sì alla caccia"Primo parere ufficiale sulla caccia del CTFVNIn via di commissariamento i 10 Atc lazialiTar respinge ricorso Arci Caccia su rappresentanza nel Comitato faunistico nazionaleBerlato: oltre 2500 cacciatori all'incontro sul calendario venatorioFidc: 4 tordi marcati hanno iniziato la migrazione

News Caccia

Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità


lunedì 9 novembre 2020
    

 
 
 
Marco Dreosto, relatore della strategia sulla biodiversitá del Gruppo parlamentare Identitá e Democrazia, interviene sulla riforma della PAC. A seguito delle recenti politiche attuative dei piani di gestione della nuova PAC, recentemente licenziate dal Parlamento europeo, l'eurodeputato segnala un quadro piuttosto debole in supporto agli obiettivi del Green Deal dell'UE e dei suoi principali pilastri chiave, ovvero il "Farm to Fork" e le strategie dell'UE per la biodiversità.

"Nel discutere la compatibilità della nuova PAC con il Green Deal lo scorso maggio, la stessa Commissione Europea aveva  sottolineato che "le disposizioni chiave delle proposte della PAC devono essere mantenute nel processo di negoziazione, e devono essere sviluppati alcuni miglioramenti e iniziative pratiche". Tuttavia, - sottolinea Dreosto - una prima analisi delle posizioni del PE e del Consiglio evidenziano che gli habitat chiave per la biodiversità, come le zone umide e i pascoli permanenti, riceveranno meno protezione rispetto a quanto richiesto nella proposta originaria dalla CE. La percentuale della superficie agricola dedicata alle caratteristiche non produttive, per la quale veniva evidenziata la necessita di destinarne almeno il 10% per invertire la perdita di biodiversitá, è stata indebolita e trasformata in una percentuale calcolata solo sui terreni arabili. Pertanto, la percentuale non è più applicabile, ad esempio, all'allevamento di bestiame, come proposto dalla CE. Ciò significa che molte aziende agricole saranno esonerate dall'applicazione di questa percentuale ai soli seminativi, riducendo la superficie applicabile del 38%".

Continua Dreosto: "PE e il Consiglio hanno introdotto una percentuale meno ambiziosa del 5%. Tale percentuale è ulteriormente ridotta al 3% nella posizione del Consiglio, se gli Stati membri decidono di includere solo gli elementi non produttivi (siepi, fasce tampone, ecc.). Anche la definizione di prato permanente è meno ambiziosa di quanto ci si aspettasse: gli Stati membri avranno la facoltà di decidere, a loro discrezione, se includere arbusti e alberi nella definizione di prato permanente. Positiva invece la nota fornita dal Parlamento Europeo circa la definizione di superficie agricola, che include inequivocabilmente le caratteristiche non produttive".

Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

Il DPCM non c’entra. Al governo c’è un Ministro animalista il cui capo segreteria è il Presidente Nazionale di una associazione animalista. AI CACCIATORI FARANNO PAGARE LE TASSE E POI NON LI MANDERANNO CON SCUSE RIDICOLE. Le aavv sono semplici agenzie disbrigo pratiche.

da Lo volete capire o no? 30/11/2020 9.03

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

In effetti è vero che le associazioni ambientaliste italiane hanno protestato con la Vonderlein per lo smantellamento della componente green del nuova PAC. Ma visto che anche altri lo hanno fatto, non sarebbe male che una volta tanto si facesse causa comune, invece di farci la guerra per piccole cose. Se l'ambiente è l'obbiettivo principale per salvare il pianeta, anche i cacciatori lo vogliono; perchè allora non la smettono di dare addosso alla caccia e si combatte insieme per ottenere migliori risultati? Quando gli ambientalisti non c'erano, erano solo i cacciatori che si davano da fare per la salvaguardia dell'ambiente.

da Ignoranza o malafede? 10/11/2020 9.52

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

Turk, allora sei te che non ti informi. Prova a leggere i bilanci delle tue care associazioni e poi vedrai che bell'elenco di finanziamenti, fra prebende governative e multinazionali. Le aavv recuperano dallo stato e dalle regioni, per legge, parte delle quote versate dai cacciatori. E su progetti che riguardano la conservazione del patrimonio naturale. E per la verità, ci sono disposizioni da anni inattuate perchè il ministro del tesoro non mette a bilancio gli importi previsti. In altri casi, nei pagamenti si registrano ritardi di anni. Ti devo ricordare del presidente del WWF Luc Hoffman, o dell'Unione Petrolifera, o della Fiat che dette il nome a una gloriosa macchinetta in cambio di una presidenza? Ti devo ricordare della Montedison che finanziava Lega Ambiente? E i progetti pseudoambientalisti finanziati dalle organizzazioni agricole?

da Studia Turk, studia 10/11/2020 8.31

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

In Congo una famosa associazione ambientalista è responsabile di gravissimi crimini. Noti dirigenti di notissime associazioni ambientaliste sono a libro paga di comuni che richiedono il bollino ambientalista per coprire veri e propri stupri ambientali.

da Caro Turk a me non la racconti, vi conosco troppo bene: ladri! 09/11/2020 22.04

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

Ma quali ristorni? Le associazioni vivono essenzialmente di contributi da parte di privati e partecipano eventualmente a bandi. Sono tutti dati pubblici e trasparenti, torno a evidenziare nuovamente come invece tutti i dati relativi all'attività venatoria siano sempre segretati da parte di province e regioni, cosa non molto corretta dal punto di vista della trasparenza. Sorrido perché dopo le decisioni sulla nuova PAC su qualsiasi sito di associazione ambientalista o comunque che si occupa di tutela degli ambienti e della fauna, sono venute fuori le critiche e le prosime azioni. L'unica che non ha contestato è stata Coldiretti, che tra l'altro è sempre molto amica del mondo venatorio, se non èmun controsenso questo.

da Turk-182 09/11/2020 21.28

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

Turk.....: Sono disinteressato, ma andiamo a scavare veramente, così tanto per far sapere quanto ristorno arriva in saccoccia?!...

da s.g. 09/11/2020 20.41

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

@Barnaby: le associazione ambientaliste hanno denunciato eccome questa situazione! Perché non si informa? Perché non legge gli articoli, sono pubblici! Lo hanno denunciato eccome, evidenziano le criticità. Non serve ergersi a difensori per interessi, basta informarsi. Ci sono molti più interessi legati al mondo venatorio che nelle associazioni ambientaliste, ma anche qui si crede ai miti e non ai fatti (i bilanci sono pubblici, sempre, mentre molto meno trasparenti sono tutti i dati sugli abbattimenti e i soldi spesi da enti come regioni).

da Turk-182 09/11/2020 19.41

Re:Dreosto: in nuova Pac poca protezione per habitat chiave biodiversità

Possibile che debba essere un cosiddetto amico dei cacciatori a denunciare simili sconcezze, mentre le potenti cancellerie delle associazioni ambientaliste stanno zitte? Chi le paga? Non si vergognano di restare insensibili a questi disastri? Lo sappiamo che ci sono grossi interessi dietro. E pecunia non olet, vero?

da Barnaby 09/11/2020 16.54