Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Bilancio sociale Fidc "raddoppia impegno sociale dei cacciatori"Mazzali: animalisti distruggono un altro capannoToscana. Consiglio di Stato respinge ricorso animalistaAcma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

In Europa dibattito su piani biodiversità PAC


venerdì 16 ottobre 2020
    

 
 
 
Un’importante dibattito quello del 15 ottobre 2020, tenutosi all’interno della Commisione Ambiente al Parlamento Europeo e prodromico al voto in plenaria della prossima settimana, che dovrebbe dare il via libera ai piani della nuova PAC 2021-2027.
 
Dall’incontro é emersa infatti una presa di coscienza importante, espressa in via trasversale dalla maggioranza dei deputati presenti, che chiedono un cambio di rotta rispetto la precedente politica agraria. In particolare, sulla scorta della relazione della Corte dei Conti europea, che ha palesato il sostanziale fallimento delle misure precedenti e la costante perdita di biodiversitá nei terreni agricoli, i membri hanno condiviso la propria preoccupazione, invocando misure celeri, efficaci e concretizzabili.
 
Particolarmente incisivo l’intervento dell’On. Dreosto, che ha evidenziato che le attuali misure sono molto lontane dal permettere di concretizzare gli ambiziosi obiettivi della nuova strategia sulla biodiversitá. “Potremmo ottenere in un solo anno la riconversione in territorio naturale di migliaia di ettari di terreno agricolo in tutta l’UE, in particolare sui terreni coltivati in maniera intensiva a seminativo e questo solo grazie alla spinta positiva del mondo agricolo, che deve essere coinvolto ed incentivato tramite misure di sostegno dedicate, semplici e dirette” ha dichiarato il deputato.
 
Il commissario Stefan, presente al dibattito, ha anticipato la previsione di incentivi per l’utilizzo di nuove tecnologie in agricoltura, il cui utilizzo sará utile anche per verificare e correggere le richieste degli agricoltori, al fine di ottenere una gestione piú efficente dei fondi europei. (Ufficio Stampa On. Dreosto)

Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:In Europa dibattito su piani biodiversità PAC

Non c'è che dire. Almeno Dreosto si muove su più scenari e con una certa capacità. Suggerirei a tutti coloro che ci vogliono dare una mano, in Europa e in Italia, di collegarsi funzionalmente con lui, se vogliono fare un po' di bene alla caccia.

da Pacetti S. 16/10/2020 17.50

Re:In Europa dibattito su piani biodiversità PAC

Prima si fa meglio è per tutti quelli che si nutrono di ambienti naturali. Salutiamo

da jamesin 16/10/2020 14.11