Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Animalisti Piemonte: accolto ricorso su Calendario venatorioCorona: nelle scuole siano i cacciatori ad insegnare il contatto con la naturaCaretta: eccessiva presenza fauna, intervenga Ministro BellanovaCCT: pubblicata delibera caccia di selezione caprioloLombardia: ok a modifiche legge caccia. Il commento di Fidc La Lipu vuole collegare la caccia al bracconaggioMazzali: ok a Odg su ospitalità cacciatori da fuori regioneUmbria: I cacciatori di cinghiale uniti contro il Covid-19Toscana: parte la selezione al caprioloFiocchi, strategia Farm to Folk Ue valorizzi la selvagginaLombardia, per M5S incostituzionale norma sui visori notturniArchiviato Eu Pilot bracconaggioLombardia: giubbino alta visibilità obbligatorio anche per la stanzialeFace: ottimo Farm to ForkPisa. Controllo corvidi ok all'IspraI cacciatori europei determinanti per la biodiversitàFondazione Una e tutela della BiodiversitàLombardia. Rolfi "attendiamo via libera a caccia di selezione e visori notturni"Toscana. Ecco il calendario venatorioLombardia. Mazzali "respinte pregiudiziali contro la caccia"Covid 19 e buone pratiche a cacciaPiemonte. Riparte la caccia di selezioneA Catania i cacciatori con la protezione civileFidc: su Manifesto FACE Biodiversità un altro passo avantiCCT: "si torna a caccia! Approvato calendario venatorio"Cinghiali Bologna: Botta e risposta con la Città MetropolitanaBraccata. Fra vergini e smemoratiFace cerca collaboratoriFace. I cacciatori con la ricercaStorno in deroga. La Toscana ha messo il turboBraccata. E' gazzarra dopo la lettera di LegambienteFedercaccia Emilia R.: “La caccia è attività motoria”Cinghiali. La Calabria ha un pianoLegambiente attacca la braccata. Fidc protestaLombardia. Chiarimenti in corso d'operaToscana verso il Calendario Venatorio. CCT: "Ottimo risultato"Toscana: nuova leadership ItalcacciaFrancia: record di beccacce inanellateUSA. 900 mila ettari riaperti alla cacciaFidc Perugia. Ingiusto pagare i danni dei cinghialiAnlc Lombardia: bene selezione caprioloToscana. Si ricomincia con i controlli e i prelieviFidc Umbria: no ad aumento tasse AtcToscana. Si chiede di ripartire con gli esamiAssessore Mammi (Emilia R.): priorità al controllo del cinghialeMolise: Tar respinge richiesta sospensione cacciaIl "Capanno" del GranducaCaccia. Importanti novità in LiguriaProcede monitoraggio su ceseneCalabria. Prima mossa sul calendarioPiombo: richiesta di chiarimenti dal Presidente della Face Emilia Romagna: ecco il calendario venatorioEmilia Romagna. Impazza la polemicaCabina regia mondo venatorio: Far ripartire attività venatoria e controlloPompignoli (Lega): "sospendere il pagamento della quota di iscrizione agli Atc"Morassut (MinAmbiente) rende onore al cuore dei cacciatoriToscana: allarme ColdirettiLombardia. Rolfi chiede le derogheToscana: appostamenti fissiMolise. Il Wwf contesta la riaperturaCovid 19. Nuove iniziative FedercacciaCct chiede risposte urgenti su controllo e selezioneEmilia Romagna. Sì ad addestramento cani e caccia selezioneAddestramento cani anche in ToscanaRolfi: in Lombardia caccia cinghiale tutto l'anno anche con visori notturniAttività cinofile e prelievi selettivi: Dreosto scrive alle RegioniCabina di regia Mondo Venatorio: Facciamo ripartire il settoreFidc Umbria: no ad apertura caccia braccata al primo novembre

News Caccia

Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina


lunedì 4 novembre 2019
    

 
 
 
Con decreto 2089 del 24 ottobre, il Direttore del Servizio regionale di Sanitá pubblica veterinaria del Friuli, ha stabilito di attuare specifiche misure di prevenzione lungo il confine italo-sloveno allo scopo di ridurre il rischio di diffusione del virus della peste suina africana nella popolazione di cinghiali selvatici. Gli elementi per il controllo della popolazione di cinghiali, fanno riferimento alle recenti disposizioni comunitarie in materia, in particolare la Direttiva 2002/60/CE e il documento di lavoro della Commissione Europea SANTE/7113/2015.

A seguito del tavolo tecnico del 21 maggio 2019, le autoritá della Regione Friuli-Venezia Giulia e quelle slovene, hanno predisposto un piano congiunto che interessa entrambi i terrori, per un raggio di 20 km dal confine e coinvolge, nell’area friulana, i distretti venatori 3, 7, 12, 13, 14, 15 e tutte le aree precluse all’attivitá venatoria.
Oltre a quanto previsto dai piani di abbattimento, sul territorio delle Riserve di caccia interessate é stabilito il prelievo senza limiti di capi, fino al raggiungimento di 250 femmine di etá fertile per ciascun lato della frontiera, per un totale di 500 unitá, revocando il divieto di caccia al cinghiale nelle aree protette.

Gli abbattimenti vengono distribuiti per Riserva, in proporzione alla densitá degli animali e ai prelievi effettuati in attivitá venatoria e potranno essere svolti dal personale del CFR e da cacciatori, individuati all’uopo dai Direttori. I cacciatori potranno operare solo nella propria Riserva di appartenenza e le operazioni dovranno concludersi entro il 31 marzo 2020. E’ consentito l’uso di fonti luminose artificiali e l’abbattimento nei giorni di silenzio venatorio.

L’europarlamentare Marco Dreosto, giá a conoscenza della problematica sulla recente comparsa del virus in Serbia (16.09.19) e Slovacchia (27.09.2019), ha organizzato per il 20 novembre prossimo a Bruxelles, presso la sede del Parlamento Europeo, un seminario in materia, al fine di sensibilizzare il mondo politico e comunitario sull’importanza di alcuni tratti epidemiologici, quali contagiositá, tenacia e tasso di mortalitá e del loro impatto sulla persistenza e sulla trasmissione del virus.
Il parlamentare Dreosto si é altresí riproposto di promuovere ulteriori incontri tematici sul territorio, al fine di divulgarne l’informazione.

Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina

...E le associazioni (tutte) dormono!

da ha ha ha 06/11/2019 21.51

Re:Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina

Io penso che alla fine faranno ben poco. Ma mi chiedo: il direttore del servizio regionale di sanità pubblica ha titolo per emanare un decreto di questo tipo o può intervenire solo in caso di emergenze sanitarie, ed in questo caso non siamo di fronte a una emergenza ma a una azione di prevenzione. Forse questo provvedimento avrebbe dovuto emanarlo il servizio caccia, non quello sanitario. E se i cacciatori si rifiutassero di agire, cosa faranno?

da Pierino la peste 05/11/2019 20.36

Re:Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina

TUTELARE IL TERRITORIO E IMPORTANTE QUESTA REGIONE E LA PRIMA A PRESENTARE IL FORTE PROBLEMA CHE STA A VANZANDO DAI PAESI DEL EST E POI QUESTI CINGHIALI STANNO OCCUPANDO TERRITORIO ANCHE IN PIANURA DOVE NON E VOCATO QUINDI PER ME DA CACCIATORE VI DICO FUOCO

da ALBERTO 05/11/2019 6.14

Re:Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina

Pierino la peste credo che il risultato di uesti provvedimenti ante legem li vedremo presto....Dubito che le ass animal ambientaliste si lasceranno sfuggire l'occasione di far cappotto nei tribunali vista la fila di violazioni alla norma nazionale inanellate da uesti decreto.

da Lex Luthor 04/11/2019 22.46

Re:Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina

E via con le cazzate...Mi aspetto un bel ricorso a tempo zero per queste scemenze,in contrasto alla normativa nazionale.

da Teodoro 04/11/2019 21.30

Re:Friuli: disposti abbattimenti a protezione dalla peste suina

Il 30% del territorio del distretto venatorio n. 1 dista meno di 20 km. dal confine ma non rientra nei piani di abbattimento per la prevenzione della peste suina: l'hanno forse individuato come corridoio umanitario della peste? Ma chi sono gli irresponsabili che hanno redatto quel provvedimento?

da Pierino la peste 04/11/2019 19.14