Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Toscana, Libera Caccia contesta pratiche di rinnovo degli appostamenti fissi Lombardia, affrontato nodo banca dati richiami viviDivieto piombo zone umide, incertezza in UmbriaLombardia, caccia alla beccaccia senza interruzioniReggio Calabria: Ricorso al Tar per le nomine negli ATCL'Aquila: c'è l'ok di Ispra per caccia di selezione dei cervi Selvaggina, in Toscana oltre 2.200 kg di carne donati al Banco alimentareDopo verifica aree incendiate, chiusa la caccia in un Sic sicilianoSpagna, a nuovo Governo richiesto "rispetto sociale della caccia"Caccia in zona protetta. Assolti perchè l'area non era delimitataFidc acquisisce i locali della storica sezione fondata da Giacomo PucciniRiduzione PSA in Svezia: Cacciatori fondamentali Anche Lollobrigida al Convegno su fauna e ambiente a PistoiaEmergenza cinghiali. In Molise riunione con il PrefettoL'On. Fiocchi presente a convegno anti piombo a BergamoBando per componenti Commissioni guardie venatorie in AbruzzoPsa: le novità sulla strategia di gestione in Emilia RomagnaWebinar di Confagricoltura su convivenza con grandi carnivoriTorna il master in Amministrazione gestione fauna selvatica a VeneziaOrsi e lupi, in Finlandia si chiede modifica legge sulla cacciaGestione delle Oche: Risultati e Prospettive dalla Riunione a BonnTelemetria satellitare. Il ritorno in Italia di un tordo bottaccioUmbria: concessione contributi ai cacciatori ancora in sospesoLombardia, riparte il bollettino Meteo BeccacciaA Bergamo un Corso per diventare bioregolatore del cinghialeContinua la querelle dei Mufloni al GiglioConsiglio di Giustizia salva la caccia in SiciliaImperia, battuta al cinghiale con oltre 100 cacciatoriTrentino, abbattuti 127 cervi nel Parco dello StelvioA Lecco il punto sulla filiera delle carni cacciateLombardia, M5S segnala all’Ue legge su richiami vivi e appostamentiI Giovani Cacciatori di Fidc in campo contro la violenza sulle donneFedercaccia Vicenza: nuovi risultati su monitoraggio avifauna migratoriaIl Parco Po Piemontese cerca cacciatori per gestione cinghialeDdl contro la caccia ai trofei (specie CITES) inizia suo iter in SenatoSardegna, in arrivo modifiche al Calendario VenatorioMarche, 900 posti disponibili per cacciatori bioregolatoriUmbria: ufficiali le modifiche sulla caccia al cinghialeEcco come il meteo ha cambiato il passo migratorioIl Gruppo Cacciatrici Anuu e la solidarietàIn Friuli un incontro sulla cacciaUmbria, agricoltori abilitati potranno abbattere cinghiali ad un'ora dalla segnalazioneCia Basilicata: attivare subito piano abbattimento cinghialiColdiretti: bene Lollobrigida sul problema dei lupi in Europa Starna, docuspot per i cacciatori italiani sulle buone pratiche francesiIn Puglia al via caccia di selezione in area protettaIn arrivo ampliamento stagione caccia cinghiale e autoconsumo anche in area PSAVigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie FACE al 77° Comitato CITESIn Francia i cacciatori dedicano 54 milioni di ore di volontariato all'ambienteFirmato il decreto che riapre la caccia in SiciliaToscana, raggiunti 15 mila storni abbattuti. Prelievo continua per chi segna sull'AppAd Acqui Terme Convegno Fidc su PSA e cacciaUmbria, in vista novità su autorizzazioni appostamenti di cacciaCaccia alla lepre chiusa per l'Atc piacentinoIncontro sulla caccia con Francesco Bruzzone a Mendole (MN)Face, nuovo appello alla von der Leyen sul lupoBeccaccino e frullino "serve maggiore partecipazione", appello Fidc ai cacciatoriSicilia: Regione al lavoro per riaprire la cacciaFiocchi: incontro su Piano Lupo a Ministero Politiche AgricoleLa Pietra e Caretta "rimane alta l'attenzione del Governo sulla caccia"Nuova Ordinanza Psa: aumenta caccia al cinghiale in LombardiaTar Calabria rigetta richieste animaliste. Fidc "vittoria netta dei cacciatori"Fidc Sicilia: caccia sospesa, si attende risposta della RegioneFACE: raggiunto accordo su legge ripristino natura in UERichiami vivi illeciti, Berlato difende i cacciatori vicentiniSu Ordinanza CGA le obiezioni di Arci Caccia Sicilia Calabria, oltre 3 mila "bioregolatori" contro la PSAPrimo caso PSA in Emilia RomagnaConsiglio Giustizia Sicilia: Regione avrebbe dovuto sospendere caccia in Stato di emergenzaCpa Lombardia "controlli attività venatoria, che fare?"Nuova vittoria di Roberto Baggio, insultato perchè cacciatoreAbruzzo, sospesa caccia cinghiale in aree presenza piccoli di orsoUmbria, su regolamento caccia cinghiale parere positivo in Commissione

News Caccia

Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni


lunedì 16 settembre 2019
    
Riceviamo e Pubblichiamo
 
Si è svolta a Montecarotto presso la Sezione Comunale della Federazione Italiana della caccia l’assemblea ordinaria delle Guardie Giurate Volontarie Venatorie della Federazione Italiana della Caccia della Provincia di Ancona. All’ordine del giorno si sono discusse le nuove introduzioni del calendario venatorio,come ad es. il cane per il riporto nella pre-apertura e l’introduzione tra le specie cacciabili della nutria, nonché dell’organizzazione per il controllo e la vigilanza per l’annata venatoria 2019/2020. Varie problematiche sono emerse, dal rinnovo dei Decreti di guardia giurata volontaria venatoria, alla necessità di un aggiornamento sulle nuove modifiche introdotte sia a livello nazionale che a livello locale, che la stessa Federazione Italiana della Caccia della Provincia di Ancona sta iniziando ad organizzare. Il corso sarà aperto a tutte le guardie giurate volontarie venatorie della provincia nonché a tutti coloro che si vogliono avvicinare a questo mondo e diventare Guardia Giurata Venatoria Volontaria. Nel corso verranno trattati gli aggiornamenti delle normativi oggi vigenti, il comportamento che deve tenere la Guardia Giurata Venatoria Volontaria e tutte le eventuali sfaccettature penali a cui si va incontro durante i controlli.
 
L’assemblea è stata aperta, per la prima volta, anche alle guardie venatorie volontarie appartenenti alle altre associazioni, prevedendo in futuro, si spera prossimo, una collaborazione tra tutte le associazioni al fine di salvaguardare il Nostro territorio.
 
La giornata si è conclusa con un pranzo sociale organizzato dalla Sezione Comunale di Montecarotto durante la quale ci si è potuti confrontare sulle varie problematiche ma soprattutto si  sono fatte nuove amicizie e nuove future collaborazioni per la tutela del Nostro territorio.
 

Graziano Federici
Coordinatore GGVV FIDC AN 
Leggi tutte le news

14 commenti finora...

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

La vigilanza deve essere affidata SOLO alla ex forestale e comunque ad organi di polizia giudiziaria ma non a volontari che nella maggior parte dei casi sono del wwf, lipu ecc.. che ce l'hanno a morte con i cacciatori e si mettono a cercare il pelo nell'uovo

da Andrea 18/09/2019 12.26

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

Tutti siamo utili nessuno indispensabile recita un proverbio...........il buono, che si sia concluso con un pranzo sociale offerto.....(vorrei vedere la collaborazione tra ass. Ven...sic)

da Mario 16/09/2019 21.55

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

Delegare i controlli sui Cacciatori è molto pericoloso. Questa deve essere un'attività di esclusiva competenza di coloro i quali posseggono la qualifica di agente/ufficiale di polizia giudiziaria e pubblica sicurezza.

da Cacciatore d'Italia 16/09/2019 21.41

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

francesco 16/09/2019 20.20: Come una volta a tutt'oggi prevede la legge sulla caccia. Ma vedersi circondati da agenti (Volontari), a me non sta per niente bene!Signori,oltre la frutta cosa c'è?!...

da s.g. 16/09/2019 20.29

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

Preferiscfo non commentare per non offendere nessuno . Comunque possono rendersi utili nelle pubbliche assistenze e nella protezione civile.Diamo lavoro alle persone allargando il numero dei Provinciali CON PORTO D ARMI PER GLI ABBATTIMENTI DEI NOCIVI.

da francesco 16/09/2019 20.20

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

Quì lo stato sta perdendo tutto, tra una chiecchiera e l'altra, signori siamo alla frutta.

da s.g. 16/09/2019 18.31

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

La foto è scelta a caso vero redazione? Questa non è certo indicazione di onestà professionale visto che ritrae un personaggio di dubbia moralità. Che siano tutti della stessa specie e tutti magnano nella stessa greppia?

da stessa brutta frustrata gente 16/09/2019 16.31

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

Mai fare applicare il codice penale da volontari, solo professionisti.

da Seriet� 16/09/2019 15.24

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

tutte le GGVV vanno soppresse ! non servono a nessuno solo agli avvocati per RUBARE I soldi ai cacciatori! il controllo deve essere affidato solo a PROFESSIONISTI come la Forestale e un corpp di Guardia caccia con ruoli di Polizia Giudiziaria ! tutto il resto non serve a niente e a nessuno!!

da Gianni 16/09/2019 15.17

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni

Dovrebbero pubblicare quanti verbali fanno in materia diversa da quella venatoria (inquinamento,abusi edilizi ecc.),così tanto per saperlo...

da Arrabbiato 67 16/09/2019 14.46

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni finalizzata alla tutela del territorio.

per AS: comunque meglio le guardie venatorie in campo che quelle della lipu, empa, wwf,

da l.b. 16/09/2019 13.12

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni finalizzata alla tutela del territorio.

Le guardie venatorie di vedono solo durante la stagione venatoria spesso non conoscono le leggi ed il territorio e non servono a nulla, salvo incidere sui bilanci delle associazioni visto che hanno divise e rimborsi vari. I controlli li devono fare i professionisti che lo fanno per lavoro con annessi poteri e responsabilità del caso.

da A.S. 16/09/2019 12.46

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni finalizzata alla tutela del territorio.

le guardie venatorie volontarie, non salvaguardano il territori, ma fanno verbali amministrativi in materia di caccia.

da l.b. 16/09/2019 12.20

Re:Il futuro delle GGVV: la collaborazione tra enti ed associazioni finalizzata alla tutela del territorio.

Dopo i grandi western italiani adesso la cabina di regia sta producendo western con la testa in giù dove ci sono più sceriffi che “banditi”. I banditi stanno da tutt'altra parte e vanno cercati tra quelli con il marchio di fabbrica.

da Roba da pazzi 16/09/2019 12.07