Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CCT: a Firenze la caccia si tinge di rosaCaccia Toscana: in Consiglio la proposta della GiuntaAncora presidio animalista a Hit ShowEnzo D'Angelis: quando la pittura incontra l'ars venandiTrento: ritirato ddl Zanotelli su riforma della cacciaPiemonte: Recupero giornate caccia cinghiale non fruiteMazzali: su vigilanza ambientale Regione non crei figli e figliastriLargo ai giovani: Andrea Petrelli all'Atc MC2Piano Faunistico Toscana pronto a fine annoLombardia: nominati componenti Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"Fidc "da Utr Bg biasimo per superamento cinghiali abbattuti"Maglio (Anlc Puglia): in arrivo altre proroghe chiusura cacciaToscana: approvate linee guida su Piano faunistico CCT: a Firenze la prima assemblea regionale dell'annoAvellino. Domato incendio grazie ai cacciatoriIl premio Oscar Jennifer Lawrence e le altre dive cacciatriciCacciatori solidali: carne di cinghiale alla mensa dei poveriPieroni: Sbrana si vergogni e si dimetta dal SenatoMazzali a caccia, ancora offese e minacce sui socialSicilia: prolungata al 30 gennaio chiusura beccacciaFidc: ancora disprezzo per una tragediaSenatrice Sbrana sorride per la morte di cacciatoriTar Lombardia: no a operatori abilitati al controllo della volpePiccin: "clima d'odio contro i cacciatori, serve legge per tutelarli"Piemonte, incontro delle associazioni venatoriePiano faunistico Toscana. Salvini "attenzione alle variazioni"Riserva Monti Livornesi. CCT chiede garanzie per la cacciaIbra torna al Milan. Contestato perchè cacciatorePiano faunistico Marche, lavori in corsoMarche. Fidc "sui dati degli anticaccia il vuoto scientifico"Incendi Liguria. Il divieto di caccia si applica per tre anniA caccia di rifiuti. Il volontariato dei cacciatoriViolenza contro i Cacciatori. Fidc chiede incontro con Ministro dell'InternoFriuli: ignoti danno fuoco a due altane di cacciaSardegna: proposti corsi per sulla sicurezza a cacciaLiguria, la caccia al cinghiale non chiudePiano faunistico Marche: Audizioni in Regione "Basta con gli auguri di morte". L'indignazione delle cacciatriciFiocchi arruola i cacciatori per mappare il degrado ambientalePiemonte, Legge caccia. Cirio incontra gli animalistiAncora odio contro i cacciatoriAnlc Veneto: "fondi alla caccia? Solo il 6% delle tasse dei cacciatori"Marche, Pieroni: “La caccia nei siti Natura 2000 è consentita”Prolungamento caccia beccaccia? "Merito di Scolopax Overland"Respinto ricorso cacciatori Lampedusa e LinosaNovara: nuovo regolamento caccia alla volpeAl Tg1 cacciatori contro il bracconaggioIn Abruzzo via alla filiera dei cinghialiPuglia: proroga caccia beccaccia fino al 19 gennaioCCT querela diffamatori dei cacciatoriAmbientalisti diffidano la Regione MarcheFidc Brescia: Guardie volontarie, vademecum praticoLombardia: segnatura subito dopo l'abbattimentoCaccia, Rolfi: centralismo del Governo Conte sconfitto in corte costituzionaleLa scomparsa di Giacomo NicolucciFrancia. Ricostituite 47 zone umideAbruzzo: proroga per la caccia alla beccacciaCATTURE RICHIAMI. ANUU NON MOLLATOSCANA. MODIFICHE ALLA LEGGE REGIONALELegge Bilancio blindata. Sparite proposte sulla faunaMarche: Illegittima legge che ripristinò caccia in siti Natura 2000CCT: "grande partecipazione ai corsi sulla sicurezza"

News Caccia

Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi


lunedì 9 settembre 2019
    

 
 
I giovani e le donne sono una risorsa indispensabile per la caccia di oggi e per quella di domani. Soprattutto se si impegnano per la promozione e il sostegno di questa nostra attività. In questa prospettiva abbiamo  dato inizio alla pubblicazione delle testimonianze di tanti di coloro che si danno da fare con responsabilità e impegno. Una concreta speranza per  la caccia di domani, da parte di chi è pronto a ricevere il testimone dai tanti appassionati che fino ad oggi con dedizione continuano a tenere alta la nostra bandiera, consapevoli che il contributo degli uni e degli altri (e delle altre) è la strada più sicura per riaffermare i nostri valori.
 

Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi
 
 
Trentun'anni, bresciano di Verolanuova, cacciatore sin dall’età di 20 anni e con DNA 100% pro attività venatoria (probabilmente trasmesso dagli antenati tutti cacciatori accaniti), durante il periodo universitario ha iniziato ad interessarsi e a studiare per sostenere l’esame di abilitazione alla pratica venatoria presso la Provincia di Milano, sotto l’ala del dott. Gianfranco Zoller – noto consulente faunistico nonché coautore del Manuale dell’aspirante cacciatore – dove ha maturato la passione per la cinofilia ed, in particolare, per i cani da cerca.

Presidente Federcaccia per la sezione comunale di Verolanuova, amante della musica classica ed appassionato per il pianoforte, ha un debole per la pesca subacquea e per il tennis.
Nel tempo libero durante il periodo di caccia “off-season” si dedica all’addestramento di Springer Spaniel “dual purpose” ovverosia “belli e bravi”, cioè che rispecchino i più alti standard morfologici tipici della razza oltre ad avere spiccate qualità venatorie.

Durante il periodo venatorio predilige la caccia alla stanziale ed alla migratoria in forma vagante col suo fido ausiliare Hero di Val Brandeglio, esemplare di Springer Spaniel Inglese dell’età di 2 anni, già campione italiano di bellezza ed attualmente impegnato nelle prove di lavoro ufficiali ENCI – categoria cani da cerca.
 
 

Ma chi è costui, vi chiederete a questo punto, che così giovane ha cotanta passione? Ma Federico Scrimieri,  signori miei. Bocconiano coi fiocchi, che a sedici anni lascia casa, quando, dopo aver vinto il concorso, per inseguire il sogno di bambino di diventare Ufficiale dei Carabinieri, inizia a frequentare la Scuola Miliare “Teuliè” di Milano, dove si diploma. Consegue poi la Laurea Magistrale a pieni voti presso l’Università Commerciale “Luigi Bocconi” di Milano, appunto,  in Economia e Management delle Amministrazioni Pubbliche e delle Istituzioni Internazionali. Dopo una breve esperienza professionale presso la Commissione Europea a Bruxelles nel DG Move (Trasporti), durante il periodo accademico si dedica allo sviluppo delle competenze in ambito di fiscalità internazionale, maturando esperienze in primarie società di consulenza multinazionali cd. “Big Four”. Attualmente ricopre il ruolo di funzionario pubblico in uno dei principali Ministeri.
 

Accipicchia che curriculum. Ma non è tutto. Da Presidente di sezione svolge il suo compito all’insegna  della pura passione per la caccia, dedicandosi a tutte le attività tipiche di una sezione ben inserita nel proprio contesto socio-economico, forte di un consiglio direttivo giovane ed affiatato, nonché di un gruppo di più di 80 cacciatori affiliati (con età anagrafica media in graduale abbassamento: ed è tutto dire!). Tale ultimo aspetto denota una passione quale la caccia che, nel tempo, si è radicata sul territorio e rappresenta a livello culturale un tesoro che non possiamo disperdere assolutamente.

Come ha fatto? In qualità di Presidente si è prefisso l’obiettivo primario di ricreare entusiasmo attorno al tema della caccia, che rappresenta per lui un’attività con una valenza ben più ampia di una semplice passione, con un ruolo sociale ed economico non trascurabile, organizzando da una parte gare cinofile amatoriali e, dall’altra, tenendo nella propria sezione corsi di preparazione all’attività venatoria per i più e meno giovani, fermamente convinto che la caccia è prima di ogni altra cosa, cultura. Si, cultura! Ribadisce. "Ogni anno - dice - siamo compiaciuti del fatto che “nuove leve” entrino a far parte del nostro mondo, anche perché in tal modo si crea il ricambio generazionale utile (e della mentalità giusta), che vada oltre la sola idea del carniere gonfio, ma che si fondi anche sull’importanza del ruolo del cacciatore nel sistema ambiente e del proprio rapporto con la natura ed, in particolare, a livello affettivo, con i propri ausiliari".

Vive con l’immancabile fidanzata Martina che, con grande pazienza e disponibilità, lo supporta e sopporta nelle attività che lo vedono coinvolto a livello di sezione, ma che, al tempo stesso, condivide con lui la grande passione per la cinofilia.

Persona  dinamica e concreta, ama avere obiettivi. Non dorme molto e spesso deve “fare piano” la mattina quando si sveglia presto per non disturbare Martina quando gli prende la frenesia del giretto mattutino col suo compagno di avventure Hero. Non ama apparire in pubblico, piuttosto ricerca la sua gratificazione personale nelle passioni che più ama.  Ha una vita moderata sui social poiché preferisce dedicarsi alle relazioni umane piuttosto che a quelle virtuali. E dici poco, caro Federico! Ad maiora, bocconiano coi fiocchi!!

 
 
 
Chiediamo il vostro aiuto e la vostra disponibilità. Se volete partecipare a questa iniziativa, che intende portare a galla l'impegno dei giovani dirigenti e delle dirigenti donne, non esitate a farvi avanti. Se avete incarichi di responsabilità nel mondo venatorio, siete donne o avete meno di quarant'anni, o se conoscete cacciatori con queste caratteristiche, inviateci una mail a [email protected] o scriveteci su whatsapp al numero 3496271731.

Leggi tutte le news

10 commenti finora...

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Scendere in campo politico chiaro!!!e allora....si prega di candidarsi alle prossime elezioni grazie..!!!????????????

da Cacciatore 64 10/09/2019 20.47

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Complimenti! Ce ne fossero di giovani come te!!! Sicuramente hai molti più valori dei falsi animalisti!

da Migratorista60 10/09/2019 13.54

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Certo di giorno va cercando l'intelligenza persa con la telecamera in testa. L'altro con il cannocchiale e l'altro ancora con il retino acchiappa farfalle.

da Se questo è il futuro!!! 10/09/2019 12.40

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Tu sei il futuro per tutti noi.

da Salvo 09/09/2019 21.45

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Complimenti. I giovani talenti che amano la caccia sono molti e rappresentano una garanzia per il futuro.

da Da Federcacciatore 09/09/2019 20.58

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Fa piacere vedere l'impegno di giovani come te!!! Avanti dritto.

da Fulco 09/09/2019 19.53

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Federico porta avanti il tuo lavoro, le tue passioni e non ti curar di loro ma guarda e passa. In Bocca al Lupo di cuore.

da Gilbe 09/09/2019 18.51

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Di professione tartassato artigiano per mantenere gli imboscati negli istituti politici statali. Io invece caccio con un bastardino vuoi accettare una sfida? Laureato nel bosco rivuoi accettare una sfida. Il tutto senza la puzza sotto al naso. Ps. Non iscritto fidc mi fare schifo solo al pensiero.

da v a d 09/09/2019 15.35

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Tutto fa, Jamessin, diceva quello che pisciava in mare. La caccia purtroppo si trasforma, in relazione alle modifiche del territorio. E di sicuro oggi non dipende da noi. Come nel passato. I protagonisti sono la politica, l'agricoltura e il capitale.

da Sandrino 09/09/2019 14.41

Re:Caccia Futura - Federico Scrimieri: bocconiano coi fiocchi

Se non restringete i parchi come da sentenza del TAR Campania e non date i KC come negli altri paesi, di giovani che mettete in bella mostra vi resteranno solo i presidentini di sezione e i salsicciari, ai voglia di fare tessere ! Date tempo al tempo. Pace e bene

da jamesin 09/09/2019 14.21