Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Acma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"FACE: tolleranza zero sui crimini contro la fauna selvaticaAnuu "38 anni di raccolta ali tordi"Anuu: "una calda migrazione post nuziale"Trieste: celebrata la storica messa di San UbertoFidc: "una nuova rotta per la sorveglianza dell'aviaria"Cabina Regia Toscana a difesa del calendario venatorioFidc Lombardia: non ancora chiusa causa contro il calendario venatorioL'Aquila, a Cagnano Amiterno riprende la caccia senza limitazioni per PSAUmbria: Mancini (Lega) chiede piano straordinario cinghialeMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre


lunedì 19 agosto 2019
    

Calendario Venatorio Umbria 2018 2019
 
La Giunta regionale dell'Umbria ha deliberato oggi la preadozione della modifica del calendario venatorio per la stagione 2019 - 2020 approvato il 17 maggio scorso che, nelle more dell'approvazione del Piano faunistico venatorio, non conteneva le ipotesi di apertura anticipata previste dalla legge nazionale sulla caccia (legge 157/1992, articolo 18 comma 2)  contrariamente alla costante prassi adottata negli anni precedenti.

Spiega la nota della Regione: "Con l'approvazione del Piano faunistico venatorio, con deliberazione dell'Assemblea legislativa dell'8 agosto, è maturato il requisito previsto dalla normativa nazionale che rende possibile l'individuazione di giornate aggiuntive antecedenti l'apertura della terza domenica di settembre. L'eventuale introduzione di modifiche in tal senso al calendario venatorio interviene su di un atto obbligatorio per legge (ai sensi dell'art. 18 comma 4 della legge 157/1992) ed è condizionata dal parere obbligatorio non vincolante dell'Ispra-Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale e della Commissione consiliare competente".

Solo e soltanto a seguito del perfezionamento dell'iter amministrativo dei due pareri consultivi la Giunta regionale potrà decidere in via definitiva la modifica al calendario venatorio 2019/2020 in vigore.

L'assessore Cecchini ha convocato al riguardo la Consulta faunistico venatoria, che si è riunita il 12 agosto scorso. Dalla riunione è emersa come ipotesi di lavoro per la modifica del calendario venatorio l'aggiunta al testo in vigore di due ulteriori giornate, individuate nelle date di domenica 1 settembre e domenica 8 settembre, limitatamente alle seguenti specie: tortora, gazza, cornacchia grigia e ghiandaia.        

La Giunta regionale ha pertanto stabilito oggi di preadottare le seguenti modifiche del calendario venatorio per la stagione venatoria 2019/2020, così anche da renderlo omogeneo con le regioni confinanti:

- sostituire i punti 1 e 2 della lettera A con i seguenti:

1) a) i giorni 1 e 8 settembre (8 settembre fino alle ore 13.00) esclusivamente da appostamento temporaneo o fisso con richiami vivi alle seguenti specie: TORTORA - CORNACCHIA GRIGIA – GHIANDAIA – GAZZA;

b) dal 15 settembre 2019 al 15 gennaio 2020 alle seguenti specie: CORNACCHIA GRIGIA – GHIANDAIA – GAZZA;

c) dal 15 settembre al 30 ottobre 2019: TORTORA;

d) dal 15 settembre al 30 dicembre 2019 alle seguenti specie: ALLODOLA - CONIGLIO SELVATICO – FAGIANO - MERLO – QUAGLIA - STARNA – PERNICE ROSSA – SILVILAGO;

2) dal 15 settembre 2019 al 30 gennaio 2020 alle seguenti specie: ALZAVOLA – GERMANO REALE – MARZAIOLA – COLOMBACCIO - BECCACCIA - BECCACCINO - CANAPIGLIA - CESENA - CODONE - FISCHIONE - FOLAGA - FRULLINO - GALLINELLA D'ACQUA - MESTOLONE - MORETTA - MORIGLIONE - PAVONCELLA - PORCIGLIONE - TORDO BOTTACCIO - TORDO SASSELLO - VOLPE;

-    sostituire il primo paragrafo della lettera C con il seguente:

"Nel mese di settembre, fatto salvo quanto previsto alla lett. A punto 7 la caccia è consentita i giorni: domenica 1, domenica 8, domenica 15, mercoledì 18, sabato 21, domenica 22, mercoledì 25, sabato 28 e domenica 29; per la restante stagione venatoria, la caccia è consentita per tre giorni alla settimana a scelta del cacciatore, fermo restando il silenzio venatorio nei giorni di martedì e venerdì".

-    inserire alla lettera D:

•    il 1 settembre dalle ore 6,15 alle ore 19,30;

•    il 8 settembre dalle ore 6,15 alle ore 13,00;

-    aggiungere alla lettera F il seguente punto:

"9) I giorni 1 e 8 settembre l'occupazione del sito e l'installazione degli appostamenti temporanei non possono essere effettuati prima di dodici ore dall'orario di caccia di cui al punto D e l'appostamento temporaneo deve essere allestito esclusivamente con capanni in tela o equivalenti che possono essere rivestiti con materiale vegetale, fatti salvi i divieti di cui al precedente punto B 2. A chi viola la presente disposizione verrà applicata la sanzione amministrativa prevista dall'art. 39 comma 1 lett. nn) della legge regionale 14/1994".

-    inserire alla lettera G il seguente capoverso:

"- è vietata l'attività venatoria i giorni 1 e 8 settembre;"

sostituire alla lettera I il primo periodo con il seguente:

"L'addestramento e l'allenamento dei cani è consentito dal 18 agosto al 12 settembre 2019 con esclusione dei giorni 1 e 8 settembre, dall'alba fino alle ore 12 e dalle ore 16 al tramonto, escluso il martedì e il venerdì di ciascuna settimana, in tutto il territorio regionale, con l'eccezione dei terreni in attualità di coltivazione".

La proposta di preadozione della modifica del calendario venatorio verrà trasmessa alla III Commissione Consiliare permanente e all'Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, per l'acquisizione dei pareri prescritti, indispensabili per l'approvazione definitiva.
Leggi tutte le news

8 commenti finora...

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Ogni anno che passa mi stupisco della poca inteligenza dei cacciatori. Se era per me non si apre.via le regioni e finanziamenti. Via le associazioni venatorie.tutti a zappa.dopo 3 anni si sceglie gente competente che faccia il suo dovere anche in giorni di festa.controlli a tappeto casa casa.avete rovinato le aperture .tutti e dico tutti.il rimedio? Chiudere la !!

da tritasassi 20/08/2019 17.25

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Brutto anno il 1953 c’è stata scarsità di precipitazioni di intelligenza. Chi lo sa se al quel tempo il 15 Settembre ancora vi erano tortore a spasso per l’italia.

da Poveri noi 20/08/2019 13.52

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Animalisti?? Prrrrrrrrrrrr......

da anonimo 20/08/2019 12.49

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Animalisti?? Prrrrrrrrrrrr......

da anonimo 20/08/2019 12.49

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Un apertura così non ha senso... Tutto x poter avere in anticipo svariati migliaia di euro. Sarebbe stato molto più logico aprire la caccia il 15 settembre

da Vincenzo 1953 20/08/2019 12.17

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Ma secondo voi il parere dell Ispra arriva prima del primo settembre? I tempi sono stretti... soprattutto considerando l avversione di questo istituto per la caccia...

da Andrea 19/08/2019 18.59

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Molto bene !!!! Ne sono felice...ad un certo punto si è temuto il peggio!!!!...on una regione politicamente devastata ,questa è gia una grande Vittoria!!!

da Tordi s brettiu 19/08/2019 17.32

Re:Umbria: Giunta propone preapertura 1 e 8 settembre

Apertura? Andiamo in Umbria!

da uno che parla poco. 19/08/2019 16.40