Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Bilancio sociale Fidc "raddoppia impegno sociale dei cacciatori"Mazzali: animalisti distruggono un altro capannoToscana. Consiglio di Stato respinge ricorso animalistaAcma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

BigHunter Giovani, Diego Dolcetti “La caccia è la mia libertà”


martedì 18 settembre 2018
    

 
 
Diego Dolcetti, ventisette anni, bresciano, tecnico informatico e studente di ingegneria, ama la caccia da sempre. “Lo devo a mio nonno che mi ha avvicinato a questo mondo fin da quando ero molto piccolo” dice. “Non finirò mai di ringraziarlo per questo, perché mi ha fatto conoscere una passione sana e meravigliosa che continuo a coltivare giorno dopo giorno”.
 
La caccia per lui è qualcosa di irrinunciabile, parte della sua stessa personalità. “Penso che la caccia sia l’hobby e la passione più bella che si possa avere perché ti permette di avere quella libertà che oggi è difficile da ottenere e quel contatto con la natura ormai perduto. La caccia dona emozioni uniche e rare, che almeno io personalmente non provo in nessun'altra situazione”.
 
 
 

Chi è contrario a questa attività secondo Diego, non sa di cosa si parla. “Queste persone non comprendono i valori che stanno dietro alla caccia, il che è dovuto in parte al fatto che ormai la cultura cittadina ha soppiantato quasi del tutto quella rurale, che purtroppo va morendo giorno dopo giorno”. "
Penso che secorrettamente gestita e praticata la caccia sia un ottimo mezzo per la salvaguardia dell’ambiente perché non essendoci più predatori dalle nostre parti (o almeno in numero molto ridotto) non c’è altro mezzo se non la caccia per fare una selezione naturale degli animali".

E' appassionato di caccia ai tordi e al cinghiale ma ama più di tutte la caccia con il cane da ferma in montagna (che pratica in Vallesabbia), con il setter inglese a galli forcelli, coturnici e beccacce. “Mio nonno praticava questa forma di caccia e mi è rimasta nel cuore, con grandi e bellissimi ricordi”. Oltre alla caccia ama le escursioni in montagna, la pesca e la raccolta funghi. Ha una fidanzata che comprende ed approva la sua passione. “Vive in Trentino ed ha un padre che probabilmente ha una passione venatoria ancora più grande della mia” spiega.
 


 
 
Secondo Diego la caccia andrebbe tutelata meglio. “Le associazioni venatorie – dice – a volte fanno troppo poco e si prefiggono obiettivi molto scarsi. La colpa è anche di chi all'interno di queste associazioni rema contro gli interessi dei cacciatori”.

Infine Diego ci racconta una sua avventura di caccia vissuta con l'amico Andrea. “Praticamente lo scorso anno le beccacce nelle mie zone di caccia hanno scarseggiato ed abbiamo fatto parecchie uscite senza prenderne. Durante una giornata leggermente piovosa e durante la quale non avevamo visto nessuna beccaccia, abbiamo deciso di tornare alla macchina per fare rientro a casa e proprio nel tornare, Carol, la femmina più anziana dei nostri setter (11 anni) va in ferma proprio incollata ai nostri piedi. Improvvisamente si alza una beccaccia che riusciamo ad abbattere. Beh la gioia di quel momento è stata indescrivibile, segnava la fine di un lungo digiuno e la ricompensa per molta fatica sia nostra che soprattutto dei cani, tanto è che ci siamo messi a cantare e gridare in mezzo al bosco come dei bambini".

 

 

Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:BigHunter Giovani, Diego Dolcetti “La caccia è la mia libertà”

Bellissime foto e bel racconto!

da Giulio P. 18/09/2018 15.55

Re:BigHunter Giovani, Diego Dolcetti “La caccia è la mia libertà”

Evvai Diego. Datti da Fare. Entra negli organismi di gestione. Prendi in mano le sorti dell'associazionismo venatorio. Battiti per una associazione unica. Ne abbiamo bisogno.

da Coraggio! 18/09/2018 10.38