Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Conferenza caccia Toscana. Wwf e Legambiente si defilanoAl via domani gli Stati Generali della caccia toscanaArci Caccia Marche chiede un calendario "più prudente"Respinto ricorso Rizzi. Diffamò il cacciatore MoltrerFidc Piemonte. Primo incontro con l'Assessore ProtopapaViezzi rieletto alla guida di Fidc FriuliE se non ci fossero i cacciatori?Parlamento Ue. Berlato in codaLa Libera Caccia compie 60 anniCoordinamento Campania commenta ultime novitàFidc, prosegue raccolta dati con i diari di cacciaBrescia, aperta la caccia di selezione al cinghialeSardegna. Ok dal Comitato faunistico al Calendario venatorioPiemonte: in approvazione piani ungulatiPolemiche in Puglia sulla mobilità venatoriaVeneto sollecita riforma 157 "stop alla crescita delle specie nocive"Droni in soccorso dei caprioliFidc: dall'Ue richiesta divieto caccia moriglione e pavoncellaToscana approva caccia in deroga allo stornoBruzzone "La legge ligure sui Parchi rimarrà in vigore"Puglia: ok legge caccia 20 giornate migratoria in mobilitàGoverno impugna legge Liguria su riperimetrazione ParchiFidc Veneto sull'incontro con l'assessore PanA Macerata ripartono i corsi per nuove guardie venatorieAbruzzo. Presentata proposta calendario venatorio Tar Campania ordina ricalcolo del territorio cacciabileCaccia Veneto. Le richieste di Berlato alla RegioneBrescia. Otto rinviati a giudizio per il controllo del cinghiale Roccoli, ancora nulla di fatto in LombardiaFidc Umbria: dalla Regione inutili penalizzazioni sul calendario venatorioFidc Bergamo "i cacciatori siano impiegati nel controllo faunistico"Caccia cinghiale. Regione Calabria sollecita modifica 157 I cacciatori catanesi impegnati nella tutela ambientaleBerlato alla guida di ACRAncora risultati dallo studio sul beccaccinoHabitat floridi nelle zone gestite dai cacciatoriPiemonte. La nuova GiuntaCCT: attenti a ddl tutela animaliModena. Nuove guardie volontarieCalendario Campania: la Federcaccia dissenteFoggia. Corso di formazione per cacciatori di selezioneSvizzera: meno vincoli per l'abbattimento dei grandi predatoriSICILIA. La Regione incontra i cacciatoriFIDC. Si riunisce a Roma il consiglio di presidenza Benevento. Proposte per la caccia al cinghialeCalendario Venatorio CampaniaLARA COMI RINUNCIATOSCANA: PIANO DI PRELIEVO DEL CAPRIOLOPIEMONTE. FEDERCACCIA SUL CAPRIOLOFIDC BERGAMO: UN CORSO DI FORMAZIONE PER LA CACCIA COLLETTIVA AL CINGHIALEUK. I GIOVANI E LA CACCIALOMBARDIA. LO SCIOPERO DEI CINGHIALAI MUOVE LA REGIONESTUDIO COLLI EUGANEI SU EMERGENZA CINGHIALIArezzo Corso Articolo 37Caccia bloccata. Fidc Piemonte scrive agli associatiDopo servizio de Le Iene dietrofront sulla volpe della RegioneCCT: in Toscana servono convenzioni per superare parere Ispra Atc Firenze Sud, tempo di bilanciIn Senato inizia esame su Ddl proteggi animaliFACE, il progetto del mese è quello di FedercacciaComo: i cacciatori di selezione incrociano le bracciaPiccoli uccelli. Campionato spagnolo di cantoFidc Veneto, Tosi lascia. Possamai nuovo PresidenteUmbria, nuovo sistema informatico per la caccia di selezioneKC: la Spagna dice la sua"Sui calendari venatori il solito terrorismo animalista"Notizie da WeHunter: in Puglia presentate modifiche al Piano faunisticoCalabria, "l'agricoltura si impegni su cinghiale e per la biodiversità"Marche, Regione inserirà tortora in preaperturaSu Instagram la caccia è under 30Francia. La migrazione pre nuziale del beccaccinoBenevento, ancora ferme abilitazioni venatorieGiunta non approva. Caccia di selezione bloccata in PiemonteRavenna, Coldiretti chiede Piani controllo ungulatiLav: Regione Lazio finanzi ricerca su contraccettivi per cinghialiMassimo Bulbi Presidente Fidc Emilia RomagnaCacciatori salentini in campo per la difesa dell'ambienteFidc, Liguria. Sui caprioli pieno appoggio alla RegioneBaggio: attacchi animalisti mi avvicinano ai cacciatori Fauna selvatica. Sul tavolo del Ministro Centinaio la proposta CiaBornaghi (Fidc Bg): novità positive per la caccia lombardaSpecie aliene tra cause principali perdita biodiversitàMazzali "mio emendamento salverà molti appostamenti fissi"Salvini spara sui Ministri Cinque Stelle: "avanti senza Toninelli, Trenta e Costa"Piemonte. Vignale esce dal Consiglio regionaleFiocchi va in Ue "voglio mantenere gli impegni presi"Berlato torna al Parlamento europeoSuggerimenti EPS su Calendario Venatorio CampaniaLombardia, via libera all'Osservatorio. Rolfi "Sarà nostro Ispra"KC, Italia isolata. Commissione UE riapre la partita

News Caccia

Ispra nega ancora le deroghe per la caccia


martedì 12 giugno 2018
    

 
Niente di nuovo sotto il sole. Come già lo scorso anno, e l'anno prima e l'anno prima ancora, il diniego di Ispra alla caccia in deroga come da proposta presentata dalla regione Veneto, è l'ennesimo parere fotocopia. Al Veneto negate le deroghe a storno, fringuello, peppola, frosone, pispola e prispolone. Presumibilmente il parere negativo sarà lo stesso inviato alla Lombardia per fringuello, peppola e storno.
 
"Il regime di deroga al caso specifico - scrive di nuovo Ispra alla Regione Veneto - avrebbe di fatto come principale conseguenza l'aumento del numero di specie cacciabili sul territorio nazionale, includendone cinque non cacciabili in Europa. Lo storno è specie cacciabile in alcuni paesi Europei ed un suo eventuale inserimento nell'elenco delle specie cacciabili in Italia è stato già in passato valutato tecnicamente accettabile dallo scrivente istituto. Per Ispra non ci sono le condizioni per giustificare il regime di deroga.

“Per quanto concerne, inoltre, la definizione di piccola quantità, - si legge nella risposta - si fa presente che l’ISPRA ha più volte evidenziato che tale concetto, così come inteso nella «Guida alla disciplina della caccia nell’ambito della Direttiva 79/409/CEE sulla conservazione degli uccelli selvatici», non risulti applicabile alla gran parte delle specie appartenenti all’ordine dei passeriformi, e in particolare a quelle migratrici”.


 

 

Leggi tutte le news

28 commenti finora...

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

a questo punto i danni li devono pagare quelli dell'ispra che è un baraccone inutile

da lucy 13/06/2018 19.06

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Massimo mancinelli prima di parlare a vanvera,almeno informarsi e cercare di capire di cosa parla l'argomento su cui si straparla.Le deroghe negate in questo caso sono quelle richieste secondo la lettera C della direttiva europea( cacce ricreative e tradizionali, mentre le deroghe di cui narri tu ovvero danni alle coltivazioni agricole son quelle alla lettera A della direttiva,e queste per gli storni vengono regolarmente concesse ogni anno con le relative prescrizioni e modalità .

da Krono 13/06/2018 14.28

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

bene, allora i danni dovrebbero detrarli dagli stipendi di coloro dicono che non ci sono le condizioni per le caccie in deroga .. semplice ! comodo farli pagare agli altri ..

da Massimo Mancinelli 13/06/2018 14.06

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

ma un atc perché mi deve far pagare in anticipo il versamento senza neanche sapere il calendario venatorio?? questa mi sa di latrocinio vero e proprio!!!!

da nik 13/06/2018 13.20

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Flagg Oltretutto ,mancano i sistemi alternativi alla deroga stessa ,cosa mai messa in atto dalle regioni per soddisfare la legge.Il calcolo poi delle piccole quantità da ripartire spetterebbe alla conferenza stato regioni,ma unicamente dopo che la deroga sia stata eventualmente concessa.In questi anni gli urlatori ,e i ciarlatani boccaloni ,in regione Veneto non sono certo mancati,ed i risultati son sotto gli occhi di tutti,con promesse elettorali irrealizzabili per conservarsi una poltrona .Assunzioni di meriti immotivati che son diventati scarica barile su altri appena poi son giunte le sentenze della corte costituzionale.Il solito gioco di politicanti veneti di spessore infimo,arroganza supponenza ed ignoranza fuori dal comune.Non vedo l'ora di leggere adesso i soliti commenti di appecorati,parassiti e leccapiedi vari,messi ad arte,per mettere poi una pezza alle nuove panzane e promesse del politicante trombato di turno.

da Open theatre 13/06/2018 12.02

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Ispra è un termine generico. L'ispra è un'altra cosa, rispetto all'ex INFS, ex Laboratorio, previsto in principio del tempo esclusivamente per la CACCIA. E non per la conservazione della fauna o del patrimonio ambientale. Invece, nel frattempo, la legge sulla caccia non c'è più c'è il prelievo (la 157 - Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio), il Laboratorio si occupa di tutto meno che di quello che dovrebbe fare, compreso il calcolo (o le stime) della piccola quantità. Se i soldi non ce l'ha, (secondo me non ce li vuole avere: basta indagare fra i tanti bandi comunitari) affidi l'incarico agli osservatori regionali, che i soldi si trovano, anche se molto si può fare col volontariato

da baggianate un tanto al chilo 13/06/2018 12.01

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

cmq dove sto io, non puoi lavare l'auto,( per non parlare di persiane etc) che dopo 2 secondi te la trovi smerdinata da quanti storni ci sono, se ci sono i presupposti, ( e ci sono!) almeno lo storno va rimesso, punto e basta.

da arturo 13/06/2018 10.29

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Ma questi fannulloni escono mai dagli uffici per guardare in cielo e nelle campagne cosa succede? È possibile che l'Istituto venatorio di una nazione stia in mani simili?

da Marc58 13/06/2018 9.41

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Caccio a Vicenza e quest'anno ho visto più fringuelli che tordi (e tordi se ne sono visti tanti)

da Mah 13/06/2018 8.04

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

i.s.p.r.a., licenziarli tutti, ma quello che dice è vincolante!?..

da s.g. 12/06/2018 21.51

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Appunto! Cosa ho scritto? Mi pare che ho scritto proprio questo. Inoltre l'ISPRA ha detto da almeno due anni a questa parte che non hanno la possibilita' materiale e neanche le risorse per calcolare le piccole quanitita'. Per loro questo e' un problema di rilevanza nulla!! Non per fare l' avvocato dell'' ISPRA, ma questo non e' un istituto che si occupa solo della caccia che anzi ha un ruolo MARGINALE. Per l' ISPRA ci dovrebbe essere solo controllo laddove necessario. Quindi e' inutile aspettarsi che facciano qualcosa a favore. Su questo sono sempre stati espliciti. Basta leggere i loro quaderni..... A cosa serve ogni anno sempre imbastire la stessa farsa??? Il risultato non cambia. Non ci vuole un genio per capirlo.

da Flagg 12/06/2018 21.32

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Flagg l'Ispra non ha detto che le deroghe non si possono applicare perché fringuelli, peppole pispole ecc. sono in cattivo stato di conservazione (al che la cosa potrebbe essere condivisibile) ma come al solito le motivazioni sono ben altre ed esulano dal compito di un'istituto scientifico.

da Eraldo 12/06/2018 21.20

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

È poi cercate i cacciatori per fare il corso BDU (banca dati ungulati) e fare il vs. lavoro... Siete scandalosi

da L.b 12/06/2018 21.17

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Siamo sempre lì, uccelli vietati da una vita come per esempio i passeracei, che immancabilmente ogni anno non si riproducono e non si sa perchè... O meglio... Forse far finta di non sapere paga di più e non si riesce a capire il perchè oltre a vietare la caccia non esistono altri provvedimenti da mettere in atto almeno per far capire a certi "coglioni" che le cose si fanno e non è colpa di nessuno se gli uccelli non si riproducono. Sta a vedere che per i cinghiali ci vuole l'antifecondativo mentre per gli uccelli ancora la scienza non ha capito che ci vuole il viagra, e meno male, altrimenti sorgerebbero altre spese ( per pantalone) si intende, Ma qualcuno ha mai sentito che chi di dovere abbia mai detto che l'avvelenamento ambientale e le colture intensive hanno maggiormente la colpa di distruzione o quanto meno di far cambiare aria a questi selvatici, ( e non mi riferisco solo a quelli delle deroghe), per cui anche senza uno studio fatto con coscienza si mettono nelle specie non cacciabili, in modo che l'ago della bilancia resti al centro e senza se e senza ma, si dice di aver fatto tutto. Certo che è evidente e così facile gestire la caccia per fare quello che conviene, che secondo me fanno a cazzotti quelli che hanno capito che si sta bene, moooolto bene far pagare e basta ! Parere personale si intende. Pace e bene fratelli.

da jamesin 12/06/2018 21.13

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Ma ancora con il tormentone del fringuello ? E basta.

da turdus 12/06/2018 20.46

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

la lega parla tanto ma è uguale agli altri anzi peggio perchè ci illude

da berto 12/06/2018 20.21

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

L'ISPRA ha detto già da tempo che per loro lo storno è cacciabile regolarmente se inserito tra le specie cacciabili quindi in questi anni chi sono i politici che non hanno provveduto nonostante il parere favorevole ISPRA????????

da il brigante mammone 12/06/2018 18.59

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

lega delusioneeeeeeeeeeeeeeeeeee

da polo 12/06/2018 18.38

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

@ERMES74 l' ISPRA ha gia' detto diverse volte che le deroghe non le puo' concedere nemmeno per lo storno perche' non c'e' modo di calcolare le piccole quanita'. Cioe' per mettere in atto una deroga si dovrebbe: 1) dimostrare che e' necessaria 2) impegnare un sacco di soldi e risorse umane. Hanno gia' detto esplcitamente che non sono nelle condizioni di poterlo fare. Allora c'e' da rivedere un po' di cose, questo e' sicuro, ma questo non toglie che Berlato & Co. hanno superato il ridicolo perche' se il cambiamento non e' a livello GENERALE non cambiera' mai nulla. E' inutile continuare con polemiche sterili e farse ogni anno. Si dessero da fare....in Parlamento.

da Flagg 12/06/2018 18.37

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Lo storno secondo ispra: siccome non è inserito tra le specie cacciabili non ne consento neppure il prelievo in deroga.quindi si ad una caccia meno controllata e no a quella scientificamente più gestita. Allucinante, paradossale e intellettualmente inaccettabile.

da Flavio romano 12/06/2018 18.29

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

E' normale che non ci sia nulla di nuovo sotto il sole. Credevano che cambiando la legge regionale sarebbe cambiato qualcosa???? Ogni anno e' la stessa farsa!!!! Ma questi della Regione Veneto dove vivono? Sulla luna??? Poi c'e' da dire che da qualche tempo a questa parte mi sembra che l' ISPRA sia diventata se non piu' collaborativa almeno piu' aperta con il mondo della caccia. Tuttavia non e' che puo' fare regali. Questa volta non mi sento di darle torto in quanto e' assolutamente vero che le tradizioni non c' entrano un tubo, e' vero che peppole, pispole, fringuelli, frosoni e prispoloni non sono specie cacciabili in Europa in quanto non godono di un buono stato di salute ed e' vero che ci sono state infrazioni. Per quanto riguarda lo storno ha scritto che potrebbe essere specie cacciabile ma bisogna inserirla nel calendario venatorio!!! A buon intenditore poche parole. Quindi si deve modificare la 157, non la legge regionale che non vale un fico secco!!!! Fino a quando non cambia la 157 l' ISPRA non potra' MAI cambiar parere. Ma e' cosi' difficile da capire???

da Flagg 12/06/2018 17.54

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Però sempre pronti x il controllo quando siamo chiamati.

da Claudio 12/06/2018 17.49

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

E vai col liscio........

da Urbano 12/06/2018 17.02

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Di fatto asseriscono che lo storno in via ipotetica è cacciabile, dunque niente deroghe, nemmeno nelle more di suo reinserimento tra le specie cacciabili (davvero comici!) ... per le altre specie niente deroghe perchè si allungherebbe surrettiziamente l'elelnco delle specie cacciabili in Italia: ma le deroghe servono a questo!! (paradossali!). Ridicoli e politicizzati....di fatto un organo a-scientifico che viene meno alla sua missione originaria. Saluti

da ERMES74 12/06/2018 16.28

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

ancora con 'sti fringuelli ?

da Giugurta 12/06/2018 16.27

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Inaccettabile carrozzone di mangiapane alle spese di tutti i cittadini.voluto da chi?? Mi sono rimosso da solo il commento...a quella mm..

da Il paese dei balocchi 12/06/2018 16.27

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

''Lo storno è specie cacciabile in alcuni paesi Europei ed un suo eventuale inserimento nell'elenco delle specie cacciabili in Italia è stato già in passato valutato tecnicamente accettabile dallo scrivente istituto.'' E ALLORA COSA SI ASPETTA? L'EUROPA E' LONTANA

da arturo 12/06/2018 16.12

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

STRANO!come sempre.

da san56 12/06/2018 16.06