Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Anuu. Ancora qualche anomalia nel passoMarche. Su cinghiali, volpi e corvidi nessun controllo faunistico Sardegna, proposta Spano riduce funzioni Comitato faunisticoAbruzzo, le AAVV regionali raccomandano massima prudenzaCCT: Nuovo attacco alla caccia su KC e calendari venatoriCaccia Sardegna. Respinta richiesta animalistaFloriano Massardi (Lega): “Basta sanzioni immotivate ai cacciatori"Caccia Toscana. Animalisti ricorreranno al Consiglio di StatoApre centro di lavorazione carne selvaggina a BresciaDivieto di caccia a PenneFidc Brescia: ecco perchè non apre la caccia al cinghialeIn Veneto una mostra sul bracconaggioToscana, Tar respinge sospensiva. Remaschi soddisfattoToscana, soddisfazione da CCT e Fidc per la decisione del TarBarbara Zappini “la caccia migliora le persone”Passo, è boom di colombacciBergamo, incertezze sulla segnatura dei capiCia, fiscalità e attività faunistico venatorieAbruzzo. Corretto Calendario Venatorio Abruzzo, calendario venatorio. L'ordinanza del TarCCT, fascia di rispetto sui Monti Pisani sia verificataAnuu: arrivano i tordi bottacciIrruzione animalisti. Parapiglia alla convention di ZingarettiBrescia, slitta l'avvio della caccia al cinghialeToscana, Fidc e CCT a difesa del calendario venatorioQuote squadre cinghiale, interviene Arci Caccia UmbriaCaccia e comunicazione. Conferenza al Parlamento UeBenevento, assegnate aree cinghiale alle squadreFinalmente colombacci. E tordiAbruzzo, Fidc "nostro ricorso fa reintrodurre specie in calendario venatorio"Vigilanza venatoria, dalla Cct un prontuarioSardegna, niente da fare per la mezza giornata a pernice e lepreCalendario venatorio Abruzzo. Pubblicata 4° versioneVignale "in Piemonte altri 10 mila ettari saranno sottratti alla caccia"Aggredirono cacciatori. A processo 11 animalistiAnche questa è cacciaEmilia Romagna, Piano faunistico in aula a novembreIn Abruzzo si discute ricorso contro i limiti alla cacciaFidc Jesi, "affidateci monitoraggio ambiente a costo zero"Firenze, no al rincaro della quota per le squadreAccorpamento Atc e Ca Piemonte. Respinti gli appelli Mazzali "pareri Ispra non attendibili"Trento, torna la doppia opzione di cacciaCCT, il punto dopo gli incendi dei monti pisani"Un passo anomalo"Cremona, Capanno danneggiato: due arrestatiAssessore Mai "Calendario Venatorio Liguria resta in vigore"Sardegna, su nuova sospensione convocato Comitato faunisticoSardegna, Consiglio di Stato respinge l'appello pro cacciaTorino, sospeso controllo cinghiali Sparvoli scrive a SalviniAbruzzo, nuova versione del Calendario VenatorioBruzzone, "da Tar più protezione al cinghiale. Daremo battaglia"Il Tar della Liguria gela i cacciatori su cinghiale e turdidiComi, Cicu e Sernagiotto scrivono al Ministro CostaNo anche da Abruzzo su divieto caccia cinghiale domenicaMarcia indietro di Costa. "Su caccia ogni Regione faccia ciò che ritiene"Fontana: "vergognoso che Ispra non ci dia i dati"Manifestazione cacciatori Sicilia, ricevuti in RegioneCinghiali, quello che la scienza non diceMinistro Stefani "sulla caccia decidono le Regioni"Caretta, sulla caccia Ministro Costa asseconda gli animalistiSparvoli (Anlc): "un'ostilità inaccettabile"Lipu propone divieto di caccia ovunque si sia svolto un illecitoSaltano le deroghe in LombardiaCCT: "maldestro tentativo di recupero del Ministro Costa"Divieto caccia domenica, altre risposte dalle Regioni Capigruppo Lega, "Costa rispetti lavoro Regioni"Rolfi, Lombardia "Costa smetta di fare il militante animalista"Caselli risponde a Costa "il tema vero è il rispetto delle regole"Costa rilancia “non accettabile disattendere pareri Ispra"Incidente Apricale. La vittima aveva un fucileSicilia, confermata decisione Tar. Protesta dei cacciatori Incidente Apricale. Costa chiede divieto caccia domenicaNuovi ricorsi anticaccia nelle MarcheAbruzzo, per Pepe il Calendario Venatorio resiste al TarMarche, ok in commissione a nuove norme sulla cacciaInterrogazione in Veneto sulla mobilità venatoriaMonte Serra, definite aree precluse alla cacciaAnche da Federcaccia solidarietà ad Elisa Dalla Lega solidarietà ad Elisa PerroneRegione Sardegna modifica Calendario Venatorio Toscana, divieto di caccia nelle zone incendiateCaccia capanno, sì in Lombardia alle giornate integrative Abruzzo, Tar invita la Regione a reinserire specie cacciabiliLombardia: audizione Ispra sulle derogheCCT Cacciatori da subito impegnati nelle squadre antincendioCabina di Regia "disinformazione senza fine"Caretta risponde alla BrambillaSardegna: nuove richieste a Ispra per il calendario venatorioAmici di Scolopax sostiene ricorso in AbruzzoIncendio Monte Serra, Bruzzone ringrazia i cacciatoriSardegna, Consiglio di Stato accorda anticipo udienza Brambilla, nuovo attacco alla cacciaSosteniamo ElisaDisturbo venatorio nelle campagne ferraresiLombardia, il 9 ottobre si discutono deroghe e richiami viviSicilia, si muovono le associazioni venatorieSelvatici e buoni a Terra Madre: "Più valore alla selvaggina"
 Stampa   

News Caccia

Ispra nega ancora le deroghe per la caccia


martedì 12 giugno 2018
    

 
Niente di nuovo sotto il sole. Come già lo scorso anno, e l'anno prima e l'anno prima ancora, il diniego di Ispra alla caccia in deroga come da proposta presentata dalla regione Veneto, è l'ennesimo parere fotocopia. Al Veneto negate le deroghe a storno, fringuello, peppola, frosone, pispola e prispolone. Presumibilmente il parere negativo sarà lo stesso inviato alla Lombardia per fringuello, peppola e storno.
 
"Il regime di deroga al caso specifico - scrive di nuovo Ispra alla Regione Veneto - avrebbe di fatto come principale conseguenza l'aumento del numero di specie cacciabili sul territorio nazionale, includendone cinque non cacciabili in Europa. Lo storno è specie cacciabile in alcuni paesi Europei ed un suo eventuale inserimento nell'elenco delle specie cacciabili in Italia è stato già in passato valutato tecnicamente accettabile dallo scrivente istituto. Per Ispra non ci sono le condizioni per giustificare il regime di deroga.

“Per quanto concerne, inoltre, la definizione di piccola quantità, - si legge nella risposta - si fa presente che l’ISPRA ha più volte evidenziato che tale concetto, così come inteso nella «Guida alla disciplina della caccia nell’ambito della Direttiva 79/409/CEE sulla conservazione degli uccelli selvatici», non risulti applicabile alla gran parte delle specie appartenenti all’ordine dei passeriformi, e in particolare a quelle migratrici”.


 

 

Leggi tutte le news

28 commenti finora...

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

a questo punto i danni li devono pagare quelli dell'ispra che è un baraccone inutile

da lucy 13/06/2018 19.06

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Massimo mancinelli prima di parlare a vanvera,almeno informarsi e cercare di capire di cosa parla l'argomento su cui si straparla.Le deroghe negate in questo caso sono quelle richieste secondo la lettera C della direttiva europea( cacce ricreative e tradizionali, mentre le deroghe di cui narri tu ovvero danni alle coltivazioni agricole son quelle alla lettera A della direttiva,e queste per gli storni vengono regolarmente concesse ogni anno con le relative prescrizioni e modalità .

da Krono 13/06/2018 14.28

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

bene, allora i danni dovrebbero detrarli dagli stipendi di coloro dicono che non ci sono le condizioni per le caccie in deroga .. semplice ! comodo farli pagare agli altri ..

da Massimo Mancinelli 13/06/2018 14.06

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

ma un atc perché mi deve far pagare in anticipo il versamento senza neanche sapere il calendario venatorio?? questa mi sa di latrocinio vero e proprio!!!!

da nik 13/06/2018 13.20

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Flagg Oltretutto ,mancano i sistemi alternativi alla deroga stessa ,cosa mai messa in atto dalle regioni per soddisfare la legge.Il calcolo poi delle piccole quantità da ripartire spetterebbe alla conferenza stato regioni,ma unicamente dopo che la deroga sia stata eventualmente concessa.In questi anni gli urlatori ,e i ciarlatani boccaloni ,in regione Veneto non sono certo mancati,ed i risultati son sotto gli occhi di tutti,con promesse elettorali irrealizzabili per conservarsi una poltrona .Assunzioni di meriti immotivati che son diventati scarica barile su altri appena poi son giunte le sentenze della corte costituzionale.Il solito gioco di politicanti veneti di spessore infimo,arroganza supponenza ed ignoranza fuori dal comune.Non vedo l'ora di leggere adesso i soliti commenti di appecorati,parassiti e leccapiedi vari,messi ad arte,per mettere poi una pezza alle nuove panzane e promesse del politicante trombato di turno.

da Open theatre 13/06/2018 12.02

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Ispra è un termine generico. L'ispra è un'altra cosa, rispetto all'ex INFS, ex Laboratorio, previsto in principio del tempo esclusivamente per la CACCIA. E non per la conservazione della fauna o del patrimonio ambientale. Invece, nel frattempo, la legge sulla caccia non c'è più c'è il prelievo (la 157 - Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio), il Laboratorio si occupa di tutto meno che di quello che dovrebbe fare, compreso il calcolo (o le stime) della piccola quantità. Se i soldi non ce l'ha, (secondo me non ce li vuole avere: basta indagare fra i tanti bandi comunitari) affidi l'incarico agli osservatori regionali, che i soldi si trovano, anche se molto si può fare col volontariato

da baggianate un tanto al chilo 13/06/2018 12.01

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

cmq dove sto io, non puoi lavare l'auto,( per non parlare di persiane etc) che dopo 2 secondi te la trovi smerdinata da quanti storni ci sono, se ci sono i presupposti, ( e ci sono!) almeno lo storno va rimesso, punto e basta.

da arturo 13/06/2018 10.29

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Ma questi fannulloni escono mai dagli uffici per guardare in cielo e nelle campagne cosa succede? È possibile che l'Istituto venatorio di una nazione stia in mani simili?

da Marc58 13/06/2018 9.41

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Caccio a Vicenza e quest'anno ho visto più fringuelli che tordi (e tordi se ne sono visti tanti)

da Mah 13/06/2018 8.04

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

i.s.p.r.a., licenziarli tutti, ma quello che dice è vincolante!?..

da s.g. 12/06/2018 21.51

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Appunto! Cosa ho scritto? Mi pare che ho scritto proprio questo. Inoltre l'ISPRA ha detto da almeno due anni a questa parte che non hanno la possibilita' materiale e neanche le risorse per calcolare le piccole quanitita'. Per loro questo e' un problema di rilevanza nulla!! Non per fare l' avvocato dell'' ISPRA, ma questo non e' un istituto che si occupa solo della caccia che anzi ha un ruolo MARGINALE. Per l' ISPRA ci dovrebbe essere solo controllo laddove necessario. Quindi e' inutile aspettarsi che facciano qualcosa a favore. Su questo sono sempre stati espliciti. Basta leggere i loro quaderni..... A cosa serve ogni anno sempre imbastire la stessa farsa??? Il risultato non cambia. Non ci vuole un genio per capirlo.

da Flagg 12/06/2018 21.32

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Flagg l'Ispra non ha detto che le deroghe non si possono applicare perché fringuelli, peppole pispole ecc. sono in cattivo stato di conservazione (al che la cosa potrebbe essere condivisibile) ma come al solito le motivazioni sono ben altre ed esulano dal compito di un'istituto scientifico.

da Eraldo 12/06/2018 21.20

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

È poi cercate i cacciatori per fare il corso BDU (banca dati ungulati) e fare il vs. lavoro... Siete scandalosi

da L.b 12/06/2018 21.17

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Siamo sempre lì, uccelli vietati da una vita come per esempio i passeracei, che immancabilmente ogni anno non si riproducono e non si sa perchè... O meglio... Forse far finta di non sapere paga di più e non si riesce a capire il perchè oltre a vietare la caccia non esistono altri provvedimenti da mettere in atto almeno per far capire a certi "coglioni" che le cose si fanno e non è colpa di nessuno se gli uccelli non si riproducono. Sta a vedere che per i cinghiali ci vuole l'antifecondativo mentre per gli uccelli ancora la scienza non ha capito che ci vuole il viagra, e meno male, altrimenti sorgerebbero altre spese ( per pantalone) si intende, Ma qualcuno ha mai sentito che chi di dovere abbia mai detto che l'avvelenamento ambientale e le colture intensive hanno maggiormente la colpa di distruzione o quanto meno di far cambiare aria a questi selvatici, ( e non mi riferisco solo a quelli delle deroghe), per cui anche senza uno studio fatto con coscienza si mettono nelle specie non cacciabili, in modo che l'ago della bilancia resti al centro e senza se e senza ma, si dice di aver fatto tutto. Certo che è evidente e così facile gestire la caccia per fare quello che conviene, che secondo me fanno a cazzotti quelli che hanno capito che si sta bene, moooolto bene far pagare e basta ! Parere personale si intende. Pace e bene fratelli.

da jamesin 12/06/2018 21.13

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Ma ancora con il tormentone del fringuello ? E basta.

da turdus 12/06/2018 20.46

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

la lega parla tanto ma è uguale agli altri anzi peggio perchè ci illude

da berto 12/06/2018 20.21

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

L'ISPRA ha detto già da tempo che per loro lo storno è cacciabile regolarmente se inserito tra le specie cacciabili quindi in questi anni chi sono i politici che non hanno provveduto nonostante il parere favorevole ISPRA????????

da il brigante mammone 12/06/2018 18.59

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

lega delusioneeeeeeeeeeeeeeeeeee

da polo 12/06/2018 18.38

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

@ERMES74 l' ISPRA ha gia' detto diverse volte che le deroghe non le puo' concedere nemmeno per lo storno perche' non c'e' modo di calcolare le piccole quanita'. Cioe' per mettere in atto una deroga si dovrebbe: 1) dimostrare che e' necessaria 2) impegnare un sacco di soldi e risorse umane. Hanno gia' detto esplcitamente che non sono nelle condizioni di poterlo fare. Allora c'e' da rivedere un po' di cose, questo e' sicuro, ma questo non toglie che Berlato & Co. hanno superato il ridicolo perche' se il cambiamento non e' a livello GENERALE non cambiera' mai nulla. E' inutile continuare con polemiche sterili e farse ogni anno. Si dessero da fare....in Parlamento.

da Flagg 12/06/2018 18.37

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Lo storno secondo ispra: siccome non è inserito tra le specie cacciabili non ne consento neppure il prelievo in deroga.quindi si ad una caccia meno controllata e no a quella scientificamente più gestita. Allucinante, paradossale e intellettualmente inaccettabile.

da Flavio romano 12/06/2018 18.29

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

E' normale che non ci sia nulla di nuovo sotto il sole. Credevano che cambiando la legge regionale sarebbe cambiato qualcosa???? Ogni anno e' la stessa farsa!!!! Ma questi della Regione Veneto dove vivono? Sulla luna??? Poi c'e' da dire che da qualche tempo a questa parte mi sembra che l' ISPRA sia diventata se non piu' collaborativa almeno piu' aperta con il mondo della caccia. Tuttavia non e' che puo' fare regali. Questa volta non mi sento di darle torto in quanto e' assolutamente vero che le tradizioni non c' entrano un tubo, e' vero che peppole, pispole, fringuelli, frosoni e prispoloni non sono specie cacciabili in Europa in quanto non godono di un buono stato di salute ed e' vero che ci sono state infrazioni. Per quanto riguarda lo storno ha scritto che potrebbe essere specie cacciabile ma bisogna inserirla nel calendario venatorio!!! A buon intenditore poche parole. Quindi si deve modificare la 157, non la legge regionale che non vale un fico secco!!!! Fino a quando non cambia la 157 l' ISPRA non potra' MAI cambiar parere. Ma e' cosi' difficile da capire???

da Flagg 12/06/2018 17.54

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Però sempre pronti x il controllo quando siamo chiamati.

da Claudio 12/06/2018 17.49

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

E vai col liscio........

da Urbano 12/06/2018 17.02

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Di fatto asseriscono che lo storno in via ipotetica è cacciabile, dunque niente deroghe, nemmeno nelle more di suo reinserimento tra le specie cacciabili (davvero comici!) ... per le altre specie niente deroghe perchè si allungherebbe surrettiziamente l'elelnco delle specie cacciabili in Italia: ma le deroghe servono a questo!! (paradossali!). Ridicoli e politicizzati....di fatto un organo a-scientifico che viene meno alla sua missione originaria. Saluti

da ERMES74 12/06/2018 16.28

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

ancora con 'sti fringuelli ?

da Giugurta 12/06/2018 16.27

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

Inaccettabile carrozzone di mangiapane alle spese di tutti i cittadini.voluto da chi?? Mi sono rimosso da solo il commento...a quella mm..

da Il paese dei balocchi 12/06/2018 16.27

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

''Lo storno è specie cacciabile in alcuni paesi Europei ed un suo eventuale inserimento nell'elenco delle specie cacciabili in Italia è stato già in passato valutato tecnicamente accettabile dallo scrivente istituto.'' E ALLORA COSA SI ASPETTA? L'EUROPA E' LONTANA

da arturo 12/06/2018 16.12

Re:Ispra nega ancora le deroghe per la caccia

STRANO!come sempre.

da san56 12/06/2018 16.06