Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Acma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali" Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"FACE: tolleranza zero sui crimini contro la fauna selvaticaAnuu "38 anni di raccolta ali tordi"Anuu: "una calda migrazione post nuziale"Trieste: celebrata la storica messa di San UbertoFidc: "una nuova rotta per la sorveglianza dell'aviaria"Cabina Regia Toscana a difesa del calendario venatorioFidc Lombardia: non ancora chiusa causa contro il calendario venatorioL'Aquila, a Cagnano Amiterno riprende la caccia senza limitazioni per PSAUmbria: Mancini (Lega) chiede piano straordinario cinghialePatrizio La Pietra e Vannia Gava sottosegretari ad Agricoltura e AmbienteArci Caccia Toscana chiede trasmissione dati su tortora, storno e piccioneIn Toscana nuovo ricorso contro calendario venatorioMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?


venerdì 10 novembre 2017
    

 

Nel 2016 sulla base della relazione di Gianfranco Brambilla presentata a Bologna duante il convegno dedicato agli Aspetti di eco patologia, biorischi e sicurezza alimentare, sono stati presentati alcuni dati sul consumo della selvaggina.

La ricerca, basata sul questionario Envifood (progetto del Ministero della Salute) ha permesso di delineare le abitudini e i consumi di selvaggina di un campione significativo di cacciatori (847 in tutta Italia).

Cinghiale e fagiani sono i più gettonati. La maggioranza  hanno consumato queste due specie; 561 cacciatori carne di cinghiale e 400 il fagiano, segue la lepre (358), il capriolo (343), la beccaccia (225), i tordi (200) il cervo (194), il colombaccio (160), la quaglia (149), il coniglio selvatico (131), la minilepre (112), la starna (100). In cima alla classifica degli acquatici più consumati c'è il germano reale (109 cacciatori). Solo 57 cacciatori hanno consumato daini e camosci. Sotto i cinquanta i cacciatori che hanno preparato piatti a base di beccaccini, storni, pernici sarde, pernici rosse e anatre diverse dal germano reale.

Risulterebbe poi che non tutti, se cacciatori, hanno consumato selvaggina. Rispetto all'avifauna, il 33% dice di consumarla tutta in famiglia, il 50% ne regala un po', il 2% la cede tutta. Il 15% ne cede fino alla metà. Tra i cacciatori di mammiferi, il 32% la consuma tutta in famiglia, il 28% ne regala anche un po' ad amici e parenti, il 3% la cede tutta, il 17% ne cede da un terzo alla metà, il 20% non risponde alla domanda.

La stragrande maggioranza degli intervistati, 83%, è consapevole dei rischi determinati da un non corretto trattamento delle carni. Il consumo medio per le tre specie più cacciate tra i mammiferi (cinghiale, lepre e capriolo) è 5,36 kg pro capite l'anno per cacciatore. Il consumo medio di selvaggina da penna è pressochè lo stesso: 5,42 kg all'anno riferito alle tre maggiori specie cacciate e consumate (beccaccia, fagiano e tordo). Menzione speciale per il consumo massimo segnalato sul tordo: un cacciatore ha dichiarato 21,6 kg in un anno.

Vai alla relazione di Gianfranco Brambilla

Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?

"Se vogliamo parlarne, i tordi, come tutta la piccola avifauna, sono Un concentrato di colesterolo"....in verità dipende,sicuramente non ad ottobre quando sono magrissimi per le fatiche della migrazione, di più a dicembre/gennaio.....comunque in generalela selvaggina tutta è più magra che la carne "allevata"......e sicuramente contiene meno antibiotici e rumente varie. P.S. tordi o cinghiale è sembre un gran mangiare

da Bios 13/11/2017 10.56

Re:Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?

Salve, in proposito, forse non interesserà nessuno, ma io ed altri venti commensali, (famiglia e parenti) oggi, ci siamo mangiati oltre mezzo cinghiale dal sottoscritto preparato alla grande.

da Monogrillo 12/11/2017 16.23

Re:Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?

Per i nostri vecchi la carne di selvaggina era l'unica fonte di proteine animale a buon mercato che si potevano permettere,io non ricordo di cacciatori morti per aver mangiato troppa carne di selvaggina. Inoltre questa è l'unica carne specialmente negli ungulati e la migratoria, esente tutt'ora da antibiotici e ormoni della crescita!!!

da Il Nibbio 11/11/2017 23.21

Re:Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?

Se vogliamo parlarne, i tordi, come tutta la piccola avifauna, sono Un concentrato di colesterolo, a differenza dei quadrupedi, certo non la mangio tutti i giorni, ma di andare a comprare manzo, tacchino o maiale non mi viene neanche in mente...

da lupo69 11/11/2017 11.18

Re:Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?

Male...561 carne di cinghiale...male...fa male è carne rossa, meglio i tordi.....in tutti i sensi, ovviamente.

da Massimo 10/11/2017 19.54

Re:Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?

c'è gente, cinghialaia, che fra bianchi e neri ne fa qualche quintale, di questa carne. Un paio d'etti al giorno, si fa presto.Magari la porta al macellaio, ma tanta ne mangia. La gotta? Se cammini tutti i giorni nel bosco, la distruggi. Forse.

da Peppe Quintale 10/11/2017 16.58

Re:Carne selvaggina, quanta ne consumano i cacciatori?

Praticamente io non vado più in macelleria, consumo il 100% del prelievo venatorio...

da lupo69 10/11/2017 15.28