Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Toscana, approvata caccia in deroga a storno, tortora dal collare e piccioneArci Caccia Pistoia "se non si fa manutenzione Padule di Fucecchio a rischio"Marche: ok a modifiche legge sulla cacciaPresentati gli emendamenti sulla caccia al Decreto AgricolturaLazio: approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025Emilia Romagna: annunciato nuovo bando depopolamento cinghiali Lombardia, in arrivo il Piano straordinario controllo fauna selvaticaVerdi e animalisti sconfitti in UE: perdono un quarto degli europarlamentariMarche, approvati piani caccia selezione al cinghiale 2024 - 2025Adottata la Legge per il ripristino della Natura in UeVeneto: Confavi, Acr, Italcaccia, Acv criticano Calendario VenatorioApprovato Calendario Venatorio Veneto 2024 - 2025Richiami vivi, Arci Caccia Pistoia avanza richieste di modificaFidc Brescia: da Regione un chiarimeno sui richiami viviPiani contenimento cinghiale, Coldiretti si mobilitaInterrogazione PD a Lollobrigida "che fine hanno fatto i piani straordinari sul cinghiale?"Lombardia: nuova ordinanza per depopolamento cinghialiFrancia: equivale a 108 mila posti di lavoro il volontariato ambientale dei cacciatoriConsigliera Gibertoni in Emilia R. chiede di cancellare a caccia alla volpePubblicato Calendario Venatorio 2024 - 2025 dell'Emilia RomagnaEmilia Romagna: presentato nuovo regolamento ungulatiAbruzzo: chiesta in Regione modifica Calendario Venatorio 2024 - 2025 Decreto Agricoltura, riprende l'esame in Commissione al SenatoArci Caccia: "dopo estromissione cacciatori il Lago di Porta sta morendo"FACE: "impatto caccia sulla tortora potrebbe essere sovrastimato"In Umbria ancora incertezza sulla caccia alla tortoraRappresentatività negli ATC: Tar Abruzzo solleva incostituzionalitàEuropee: il peso elettorale dei cacciatoriArci Caccia: più chiarezza sulla questione tortoraEuropee: FDI primo partito. Fiocchi e Berlato rielettiAcma: cacciatori fondamentali sentinelle contro aviaria Spagna: Parco nazionale in degrado dopo divieto caccia. Presentata denuncia in UEFACE: "Voto Europee decisivo per la caccia"Bruzzone presenta gli emendamenti sulla caccia al Decreto AgricolturaACL segnala i candidati lombardi Mantovani e InselviniMinistero Ambiente convoca riunione urgente con Ispra sulla caccia in derogaDiniego Ispra "piccole quantità" deroghe. Fiocchi chiede intervento Ministro FratinUmbria, PSA: Puletti e Mancini annunciano audizione di agricoltori e cacciatoriAssessore Beduschi (Lombardia) "con Ispra di fronte a muro ideologico"Caccia in deroga, Bruzzone chiede commissariamento di IspraBASC: nel Regno Unito la caccia vale 9,3 miliardi di sterlineSparvoli contro Alleanza Verdi Sinistra "protagonisti di decenni di assenza di gestione"La Caccia nei programmi delle Elezioni europee 2024Bruzzone: Inaugurata la chiesetta dei cacciatori a Stella Santa GiustinaFidc "sulla tortora dagli animalisti solo ideologia"Marco Bruni nuovo Presidente di Fidc Lombardia3323 cinghiali prelevati in BasilicataConvegno Macerata su caccia e ricerca scientificaBruzzone "basta fake news sulla caccia"Belgio: Con l'approvazione della Caccia, aumentano anche le aree venabiliCalendario Venatorio Marche, soddisfazione dalle associazioni venatorieAbruzzo, le AV: "calendario venatorio punitivo. Tutto da rifare"Studio scientifico: Proteggere gli habitat più importante che limitare la cacciaLazio, circolare Regione su controlli trichinellosiCaccia Tortora, Buconi (Fidc): "Gestire senza vietare"Lorenzo Bertacchi lascia la guida di Fidc LombardiaApprovato Calendario Venatorio Piemonte 2024 - 2025Interrogazione Puletti in Umbria sulla tortora: si segua esempio MarcheToscana: approvato Calendario venatorio 2024 - 2025 caccia cinghialeRegione Toscana approva Piano caccia capriolo 2024 - 2025Andrea Cavaglià spiega la caccia nel Podcast Bazar AtomicoCaccia Tortora, la lettera di diffida degli animalistiEmilia Romagna: in Commissione ok al Calendario Venatorio 2024 - 2025Incontro CPA sulla caccia in LombardiaAnuu Piemonte: su PSA bisogna accelerareStudio europeo dimostra ruolo cruciale dei cacciatori nella conservazione della tortoraUmbria: ok in Commissione alla caccia di selezione 2024 - 2025Buconi: Ispra si doti di moderni strumenti per monitorare i flussi dell'avifauna Marche: approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025Eos Show 2025: appuntamento a febbraioBolzano: Ufficio fauna selvatica cerca volontari censimento pernice biancaFidc BS: nessuna sorpresa da Ispra su Calendario Venatorio LombardiaProliferazione cinghiale Puglia: Gatta (FI) interroga il GovernoLibera Caccia pronta a seguire l'esempio dei cacciatori francesiQuestione caccia tortora sui tavoli della Regione UmbriaSulla caccia continua vergognosa disinformazioneLiguria, approvato emendamento su prelievo cinghiali oltre orarioVaccari (PD) "per tutela biodiversità servono anche scelte difficili"Giornata Biodiversità: Fidc "serve approccio nuovo alla gestione"Calendario Venatorio Marche 2024 - 2025 in dirittura d'arrivoIl Senato inizia l'esame del Decreto AgricolturaLiguria, approvate modifiche su anelli richiami vivi e foraggiamento cinghialeDopo stop cacce tradizionali i cacciatori francesi sospendono la caccia al cinghialeGiovani e caccia, in Inghilterra si punta sulla formazione scolasticaCampania, Circolare per i cacciatori di selezione al cinghialeAssemblea nazionale Anuu "Caccia: una passione al servizio della società"Cacciatori veri ambientalisti: continuano le iniziative dei paladini

News Caccia

L'Europa e la caccia: cosa decide l'Unione Europea


lunedì 9 marzo 2009
    
Le direttive europeeI cacciatori europei possono idealmente essere avvicinati dal coordinamento della Face, una sigla che riunisce le associazioni venatorie di 37 stati (di cui i 27 membri UE e 10 del Consiglio d'Europa), che in questo modo hanno la possibilità di confrontarsi sui principali temi e di unire le forze su punti concordati. L'Unione Europea non ha le competenze per esprimersi in materia di caccia in quanto il territorio è estremamente ampio e diversificato e occorrono normative specifiche per ogni paese. Quello che può fare è dare delle direttive di indirizzo su argomenti specifici che più o meno indirettamente influenzano le leggi nazionali e regionali che regolano la caccia, una volta recepite. E' il caso per esempio della Direttiva Uccelli, della direttiva di tutela delle superfici (Natura 2000), della Direttiva Armi da fuoco, della Direttiva sulla biodiversità, della Direttiva selvaggina e igiene e di alcuni provvedimenti su temi specifici come di recente è successo con il divieto di commercializzazione di prodotti di foca e del piano di gestione europeo sui cormorani. Il deputato europeo  Michl Ebner durante la Conferenza regionale sulla caccia di Arezzo ha illustrato nel dettaglio questi provvedimenti portando importanti spunti di riflessione. Prossimamente non mancheremo di proporveli.
Leggi tutte le news

3 commenti finora...

Re:L'Europa e la caccia: cosa decide l'Unione Europea

IO NON HO ANCORA CAPITO SE FACCIO PARTE DELL'EUROPA O DI UN'ISOLETTA IN MEZZO AL MERE. BOH!! L'EUROPA CHE LEGIFERA SULLA CACCIA, AVRA' LA SENSIBILITA' DI RISPETTARE LE NOSTRE TRADIZIONI? BOH!! IL PASSO DALLA PADELLA ALLA BRACE E' CORTO.

da DA PAOLO T FANO 17/03/2009 22.08

Re:L'Europa e la caccia: cosa decide l'Unione Europea

Il guaio è che gli anticaccia, falsi ambientalisti ecologisti animalisti ecc. ecc. sono talmente prepotenti, boriosi, saccenti ed irrispettosi di qualsiasi legge,che agiscono con il motto:"io faccio quello che mi pare. Poi tu, se non sei d'accordo,fai opposizione". (v. parchi) Così le loro prepotenze restano, noi protestiamo, il TAR ci da ragione, loro si appellano e così via per anni o decenni!!! Ma credo che ogni mondo è paese: diceva non ricordo più chi “le leggi sono fatte per essere applicate ai nemici ed interpretate agli amici”. Se in altre nazioni europee, dove al governo non ci sono né uomini di sinistra né anticaccia, le cose funzionano abbastanza bene e la legge viene interpretata. In Italia, invece, la legge viene applicata e nel modo più restrittivo possibile perché noi siamo nemici!!! Soltanto quando queste cose cambieranno e anche in Italia finalmente le leggi saranno interpretate ed applicate in modo quantomeno non restrittivo, allora possiamo sperare di non essere più nemici e i millantatori e prepotenti, una volta per tutte, dovranno tacere. Perché quel giorno arrivi, però, occorre che ci sia una forza che si contrapponga a quella avversaria, e questa forza dobbiamo crearla noi Cacciatori unendoci tutti insieme per combattere efficacemente il nemico e quindi abbatterlo. Prevengo le facili speculazioni degli anticaccia: non con le armi, ovviamente, ma con la convinzione, la pazienza e la persuasione. Nino

da ninohunter.07 òkatamail.com 09/03/2009 13.30

Re:L'Europa e la caccia: cosa decide l'Unione Europea

Speriamo porti qualcosa di buono e speriamo che in Europa non si faccia come in Italia, dove le nostre AV non sono capaci di mettersi daccordo su nulla, anzi, se uno dice pera l'altro dice mela. Ma se le direttiva arrivano dall'alto della Cee e sono cose giuste e corrette, perché non esserne felici, se non altro almeno le nostre AV la smetteranno di litigare.

da gianluca 09/03/2009 13.05