Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Bilancio sociale Fidc "raddoppia impegno sociale dei cacciatori"Mazzali: animalisti distruggono un altro capannoToscana. Consiglio di Stato respinge ricorso animalistaAcma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionale Parlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Macerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Umbria, controllo cinghiale: Giunta approva misure straordinarie


venerdì 28 luglio 2017
    

Caccia cinghiale Umbria "Abbiamo voluto dare una risposta rapida alle preoccupazioni ed alle istanze che il mondo agricolo ci ha posto in queste settimane, visto il proliferare abnorme della presenza di cinghiali nel territorio regionale che sta causando danni ingenti ed insostenibili alle coltivazioni agricole".
 
L'assessore regionale alle politiche agricole ed alla caccia, Fernanda Cecchini, annuncia così l'approvazione da parte della Giunta regionale di una sua proposta di provvedimento urgente per il contenimento dei cinghiali. "Nei giorni scorsi abbiamo ricevuto sollecitazioni dalle associazioni degli agricoltori e da tantissimi coltivatori che ci hanno rappresentato anomali spostamenti dei branchi di cinghiali, causati anche dalla perdurante ed eccezionale siccità che sta interessando la nostra Regione. Questo fatto, documentato anche dal Rapporto sull'emergenza idrica 2017 redatto dal Servizio Risorse Idriche e rischio idraulico della Direzione Regionale Governo del Territorio e Paesaggio, Protezione Civile, Infrastrutture e Mobilità, tra l'altro, oltre a causare danni alle colture, aumentano il rischio, già elevato, di una maggiore sinistrosità stradale. E' evidente dunque che questa situazione riveste carattere di estrema urgenza e di assoluta necessità per cui è indispensabile cercare di arginare, per quanto possibile, questo fenomeno. Le misure approvate – ha proseguito l'assessore Cecchini - prevedono la riduzione da 48 a 12 ore del termine per l'attivazione degli interventi, trascorso il quale i proprietari o i conduttori dei fondi interessati possono intervenire direttamente e che, per gli interventi programmati e d'urgenza, anche nelle ore notturne sia sufficiente la presenza di un solo addetto alla vigilanza. Questi interventi urgenti vengono effettuati nell'ambito delle attività previste dal Piano di contenimento della specie cinghiale ed ai sensi della Legge regionale 14 del 1994. Queste norme straordinarie ed urgenti, visto che la presenza del cinghiale dovrebbe subire un ulteriore contenimento con l'apertura della stagione venatoria, saranno efficaci esclusivamente fino al 30 settembre 2017.

 Nel frattempo – ha assicurato l'assessore Cecchini - proseguiremo anche il lavoro ordinario che riguarda l'aggiornamento della legge regionale sulla caccia e sul funzionamento degli Ambiti Territoriali. E' evidente infatti che queste problematiche incidono profondamente sul tessuto agricolo ed economico della nostra Regione e, siccome per noi l'economia produttiva ed il lavoro sono prioritari rispetto ad ogni altro interesse, sia pure legittimo, siamo determinati a mettere in campo tutte le misure necessarie chiedendo la collaborazione attiva dei soggetti coinvolti, dagli Ambiti territoriali di caccia alle associazioni venatorie ed agricole ed ai Corpi dello Stato preposti".
Leggi tutte le news

6 commenti finora...

Re:Umbria, controllo cinghiale: Giunta approva misure straordinarie

La caccia è diventata una porcilaia.

da Grazie Federciccia 30/07/2017 23.00

Re:Umbria, controllo cinghiale: Giunta approva misure straordinarie

Imboccati dalla fedearciccia ha fatto pressione agli inquinatori più efferati e la poitica è corsa in aiuto.

da che bella itaglia 29/07/2017 12.52

Re:Umbria, controllo cinghiale: Giunta approva misure straordinarie

Ma gli agricoltori con il porto d'armi pagano una licenza diversa da tutti gli altri???

da Super90 29/07/2017 12.45

Re:Umbria, controllo cinghiale: Giunta approva misure straordinarie

Cinghiali:rovina della caccia.

da xxx 29/07/2017 9.18

Re:Umbria, controllo cinghiale: Giunta approva misure straordinarie

Ma senta un poco Sig. Cecchini ma noi cacciatori siamo gli spazzini dell’ambiente e gli stradini ? E vero che questo casotto e stato generato dai cicciari oltre naturalmente dalle zone interdette alla caccia ma le spese di risarcimento di tasca propria le hanno mai pagate? Ha mai detto a questi coltivatori e richiesto i danni per l’inquinamento ambientale che hanno prodotto andando ad impestare le falde acquifere e lo svuotamento dei fiumi? Per cortesia sia coerente e faccia cessare queste scorribande e maleducazione che alberga in loro che se perde qualche voto da questi”sig” ne acquisterà molti di più dagli stanzia listi e migratoristi che sono di gran lunga superiori come numero e sono arrivati all’esasperazione. Ossequi

da Giordano Micheli 28/07/2017 20.53

Re:Umbria, controllo cinghiale: Giunta approva misure straordinarie

E come la mettiamo con la nota sentenza? Se qualcuno verrà denunciato lo risarcirete?

da Frank 44 28/07/2017 19.38