Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Eos Show 2025: appuntamento a febbraioBolzano: Ufficio fauna selvatica cerca volontari censimento pernice biancaFidc BS: nessuna sorpresa da Ispra su Calendario Venatorio LombardiaProliferazione cinghiale Puglia: Gatta (FI) interroga il GovernoLibera Caccia pronta a seguire l'esempio dei cacciatori francesiQuestione caccia tortora sui tavoli della Regione UmbriaSulla caccia continua vergognosa disinformazioneLiguria, approvato emendamento su prelievo cinghiali oltre orarioVaccari (PD) "per tutela biodiversità servono anche scelte difficili"Giornata Biodiversità: Fidc "serve approccio nuovo alla gestione"Calendario Venatorio Marche 2024 - 2025 in dirittura d'arrivoIl Senato inizia l'esame del Decreto AgricolturaLiguria, approvate modifiche su anelli richiami vivi e foraggiamento cinghialeDopo stop cacce tradizionali i cacciatori francesi sospendono la caccia al cinghialeGiovani e caccia, in Inghilterra si punta sulla formazione scolasticaCampania, Circolare per i cacciatori di selezione al cinghialeAssemblea nazionale Anuu "Caccia: una passione al servizio della società"Cacciatori veri ambientalisti: continuano le iniziative dei paladiniAB (Agrivenatoria Biodiversitalia) chiede Iva 10% su cessioni fauna selvaticaDecreto Agricoltura (e caccia?): ecco il testo in esame in CommissioneRiforma legge caccia Marche, polemiche da ColdirettiArci Caccia Marche: Calendario Venatorio non concertato con le associazioniLiguria, Piana: "con autoconsumo cinghiali vero coinvolgimento dei cacciatori"Il Decreto di Lollobrigida fa infuriare i 5 StelleBonelli chiede referendum contro la cacciaIn Francia 90 specie cacciabili, 60 sono uccelliDe Carlo:"Dl Agricoltura in approvazione entro fine giugno"Bruzzone: pronti a superare ostruzionismo contro le modifiche alla 157/92 sulla cacciaLollobrigida annuncia firma di Mattarella su Decreto AgricolturaInterrogazione M5S chiede al Governo di rafforzare ruolo del SOARDAFidc: riconosciuta finalmente utilità pubblica della cacciaScienza e calendari venatori. A Bastia Umbra il punto di Federcaccia Bargi (Lega Emilia Romagna) "su regolamento ungulati persa occasione di confronto"Preapertura caccia e deroghe in Umbria. Puletti chiede di sollecitare IspraCommissario Caputo: già 15 mila bioregolatori, puntiamo a 100 mila entro l'annoAutoconsumo cinghiali abbattuti. Pubblicata Ordinanza PSA30 mila ingressi a Caccia VillageBruzzone: "Cinghiali, torna diritto all'autoconsumo in zone PSA"Ministro Lollobrigida all'inaugurazione di Caccia VillageCarabinieri Forestali, Mattarella esprime dubbi su Decreto AgricolturaProblema oche in Olanda, cacciatori lamentano regole inattuabiliCaccia, l'Enpa attacca Vaccari e i cacciatori "allarme selvatici inesistente"Ignazio Zullo (FdI) interroga il Ministro: "densità venatoria, disparità tra i cacciatori pugliesi"Francia: nuovo stop alle deroghe per "caccia tradizionale"Successo per il progetto nidi artificiali per il germano realePercezione distorta della caccia, un nuovo sondaggio in UE la fomentaAssessore Beduschi "su PSA siano riconosciuti gli sforzi dell'Italia"Selvatici e buoni: nasce manuale operativo per gli addetti alla filieraEmilia Romagna: Giunta vara nuovo regolamento ungulati Europee: Anna Maria Cisint (Lega) sottoscrive il suo impegno per il mondo venatorioArci Caccia: "finalmente corretto l'errore sulle guardie volontarie"Coldiretti "Bene Dl Agricoltura su cinghiali ma servono i piani regionali"Buconi "positivi provvedimenti dal Decreto Agricoltura"Fiocchi all'evento contestato di Sumirago “fiero di essere cacciatore”Europee: Cabina di Regia Venatoria chiede impegni alla politicaTar respinge ricorso contro 842 (ingresso cacciatori sui terreni privati) Face raccomanda ai cacciatori di votare alle prossime europeeApprovato DL Agricoltura. Novità su vigilanza venatoria, Psa, ForestaleCacciatori ancora all'opera nel weekend per ripulire boschi e ripristinare habitatCalendario Venatorio 2024 - 2025 Liguria: ecco il testoIl Soarda passerà sotto il controllo del MinAgricoltura. Decreto al CdMPutin e Berlusconi, quando l'amicizia si incrinò per una battuta di cacciaMassimo Buconi confermato alla guida di FedercacciaFondazione Una e Università Pollenzo presentano nuova filiera selvaticaL'invito di Buconi ai candidati: "caccia argomento da maneggiare con cura"Valle D'Aosta. Lega propone riapertura caccia allo stambeccoFiocchi ricandidato al Parlamento Ue. Polemica per il manifesto col fucileRegione Umbria preadotta Calendario Venatorio 2024 - 2025Coldiretti: fauna selvatica causa 200 milioni di euro di danniConsiglieri Lega Umbria "accolte nostre richieste su Calendario Venatorio"Campania: tra Salerno e Benevento stanziati quasi 200 mila euro per i fagianiCaccia di selezione aperta nella Zps del Parco Sirente VelinoDopo focolaio Lombardia, Ue aggiorna zona di restrizione PSA in ItaliaCalendario Venatorio Umbria: Morroni annuncia novità in ConsultaInterrogazione Brambilla contro la caccia al cinghiale in area protettaColdiretti "mancano ancora i Piani regionali di controllo della fauna selvatica"Buconi nella tana del lupo: Confronto con Wwf sul Fatto Q.In Estonia l'88% dei cittadini promuove la cacciaDimissioni Arci Caccia. La lettera di Gabriele SperandioOsvaldo Veneziano si dimette dal comitato scientifico dell'Arci CacciaLegge Bruzzone: Commissione Agricoltura tratta (e respinge) solo 5 emendamentiLega Umbria scrive al Governo per la caccia in derogaUmbria, rinnovato Piano controllo gazza e cornacchia grigia

News Caccia

Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina


venerdì 13 febbraio 2009
    

In streaming durante tutta la Conferenza regionale

Caccia tra passione e sostenibilità: uno sguardo al futuro

(Per gentile concessione della Provincia di Arezzo)

Alle ore 12.30 di oggi 14/02/2009 la conferenza si è conclusa.

Si è svolta lo scorso fine settimana (venerdì 13 e sabato 14 febbraio 2009) la Conferenza regionale sulla caccia toscana.  I personaggi più importanti della sfera venatoria regionale si sono confrontati sui temi del rinnovamento generale della normativa venatoria contenuti in un documento programmatico presentato  dal dirigente del settore caccia Paolo Banti. Nel pomeriggio di  venerdì 13 febbraio sono intervenuti Claudio Galletti dell'Unione Regionale Province Toscane, Luigi Sacchini, presidente Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, Aldo Manetti, Presidente della Commissione Agricoltura del Consiglio regionale della Toscana, Piero Pizzi, Consigliere Regionale, Marco Betti, Assessore alla Difesa del Suolo e del Servizio Idrico della Regione Toscana, Michi Ebner, Presidente Intergruppo Caccia sostenibile Biodiversità E1 e Attività Rurali del Parlamento Europeo, oltre a rappresentanti delle associazioni venatorie, agricole, ambientaliste, degli ambiti territoriali di caccia e delle amministrazioni provinciali.

Sabato 14 febbraio (sempre in streaming su questo portale) alle 10.30 c'è stato l'intervento del presidente della Regione Toscana Claudio Martini, dopodichè alle 11 una tavola rotonda dal titolo La caccia nella cultura e nella società presieduta da Roberto Pippan, giornalista TGR – RAI Economia, con la partecipazione di Albino Caporale, direttore generale D.G. Sviluppo Economico Regione Toscana, Gian Maria Fara, Presidente Eurispes, Rosario Trefiletti, Presidente Nazionale Federconsumatori e Zeffiro Ciuffoletti, docente universitario. 
In apertura di mattinata, si è tenuta  la sosttoscrizione del documento programmatico da parte dei rappresentanti delle categorie e delle istituzioni, e siè individuato il percorso temporale per gli aggiornamenti normativi.

Cosa dice il documento programmatico:

Il dirigente regionale del settore Caccia Paolo Banti ha illustrato gli aspetti essenziali del  Documento Programmatico che apre la porta ad una revisione della legislazione in ambito faunistico   venatorio. Tra le priorità si evidenzia quella di ridefinire ruoli e responsabilità degli organi istituzionali, delle Atc e di tutti gli organismi coinvolti e ristabilire livelli di governance con miglior chiarezza.
Il documento individua risultati strategici suddivisi per argomenti. Per quanto riguarda il Piano faunistico venatorio regionale sarà posta particolare attenzione a rafforzare l'integrazione fra la programmazione faunistica e gli altri strumenti di pianificazione, affidando alla Regione il ruolo della programmazione e garantendo alle Provincie un ruolo di programmazione attiva a livello locale, attraverso obiettivi programmati e il potenziamento della raccolta dei dati faunistici con adeguati strumenti di monitoraggio e valutazione a cui subordinare l'erogazione delle risorse finanziarie.
La regione intende portare avanti l'impegno finora dimostrato in merito alla Gestione degli ungulati, formulando nuove strategie per ridurre le popolazioni a densità sostenibili e quindi diminuire l'impatto sull'agricoltura. In particolare saranno presi provvedimenti per la riduzione del cinghiale nel più breve tempo possibile prefissandosi l'obiettivo di una totale sostenibilità entro due anni. Le Provincie verranno incaricate di predisporre piani di gestione annuali comprendendo le aree a divieto di caccia e saranno chiamate a raggiungere precisi obiettivi di contenimento. Nel caso di situazioni emergenziali saranno le stesse provincie ad intervenire con efficaci piani di controllo ad hoc. Periodo: dalla terza domenica di settembre al 31 gennaio, anche in presenza di neve.
Per il cervo e il daino il prelievo sarà disciplinato anche per i territori esclusi dall'ambito di applicazione inclusa nel regolamento regionale, attraverso strategie non conservative di selezione. Per quanto riguarda il capriolo verranno incrementati i prelievi e il numero dei cacciatori abilitati. Per diminuire gli incidenti di caccia verranno inoltre incrementate le iniziative per la sicurezza dei cacciatori attraverso corsi di aggiornamento in collaborazione con le associazioni venatorie.
Decise innovazioni per l'Avifauna migratoria attraverso il miglioramento delle conoscenze sullo stato di conservazione delle specie ed il superamento del regime di eccezionalità nella gestione delle specie problematiche;  per lo storno, in attesa di un diverso regime di controllo, si contiunerà a provvedere con le deroghe.
Per la fauna stanziale rimane l'obiettivo di aumentare le capacità di riproduzione naturale delle specie, per le immissioni viene stabilito che rispondano a criteri tecnici e di qualità previsti dai disciplinari Arsia.
Tra le novità è prevista l'istituzione di un Coordinamento regionale degli Atc per facilitare il confronto diretto e lo scambio di esperienze. A tutti i cacciatori residenti in Toscana verrà garantita la mobilità venatoria alla sola avifauna migratoria senza l'onere della teleprenotazione (da appostamento temporaneo). Per la vagante, ci si potrà iscrivere agli atc interessati.
Una particolare pressione verrà fatta dalla regione per attivare  il trasferimento alle Regioni del 50 per cento dei proventi delle tasse di concessione governativa come previsto dalla legge 388/2000 al fine di coordinare gli interventi faunistici e la programmazione regionale.
Verranno inoltre rivisti e migliorati i ruoli degli istituti faunistici e faunistico venatori.

Scarica il Comunicato stampa della regione Toscana

 

PROGRAMMA CONFERENZA

Clicca sull'immagine per visionare il programma delle due giornate di conferenza

 

 

 

Leggi tutte le news

20 commenti finora...

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

Ma sapete che cosa vi dico:torniamo al tempo del RE che a caccia andavano solo i ricchi e se trovavano il poveraccio a caccia lo mettevano alla GOGNA! vedrete che si torna a qui livelli. Quando ho iniziato la caccia nel 63 andavo da pavia a bari con il mio porto d'armi senza altri foglietti o telefonate,se mi volevo fermare per la strada prendevo il mio fucile ed andavo a cacciare dove volevo.Ora non è piu caccia,ora è gincana tra i fogli e le carte bollate. FORZA BERLUSCA che riesci ad attapparci anche il posteriore cosi non spariamo più neanche con quello.

da Andrea da Massa 27/02/2009 21.37

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

tanto è inutile stare a vedere adesso ci va la destra adesso la sinistra al governo, questi fra un po non ci fanno andare piu'oppure ci faranno pagare gli ambiti da paese a paese. una proposta è non rinnovare piu' le licenze per quatro anni e poi vediamo se qualcuno ci ascolta

da mario da ascoli piceno 16/02/2009 19.28

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

Cari Gigi per ora credo proprio di no, il fringuello se lo vuoi cacciare lo fai a tuo rischio e pericolo PURTROPPO. Salvo che non cambi qualcosa, anche se nella 157 è specie cacciabile. Forse dopo giugno con le Europee e le Regionai, se san quattropercento, fa il suo dovere...

da gianluca 16/02/2009 14.21

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

ma sto cavolo di fringuello apre o no ?

da gigi 16/02/2009 11.09

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

a sentire tutte queste corbellerie si capisce solo una cosa il vero nemico della caccia è il cacciatore!!

da Franco 16/02/2009 10.25

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

Ora la dico grossa...visto che i danni li pagano e che grazie al nostro operato, sapriranno di circolazione...diciamo cinghiali, Storni (ma agli storni chi gli tira?) tortore da collare, nutrie (anche a queste chi Gli tira?), insomma se dobbiamo fare tutta questa prevenzione e i danni diminuiranno, perché di conseguenza non ci diminuiscono anche LE TASSE...PORCA MISERIA...MA A CACCIA CHI CI VA NOI O I POLITICI?????

da gianluca 15/02/2009 22.24

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

NIENTE PIU' TELEPRENOTAZIONE IN TOSCANA ! Le altre regioni seguiranno non siamo più agli arresti domiciliari ragazzi, così credo di aver capito leggendo il documento di Martini Governatore della nostra regione che prestissimo sarà legge regionale. INTANTO QUESTO METTIAMOLO IN CASSAFORTE.

da Alvaro 15/02/2009 9.16

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

per gianni che ha catturato tutta quella selvaggina in che provincia vai a caccia sopratutto per conigli?

da da onurb 14/02/2009 19.00

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

Per me che ho la residenza venatoria in Toscana e faccio parte di una squadra al cinghiale,cambierà qualcosa?

da Leonardo quadraccia 14/02/2009 18.25

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

Cari amici cacciatori toscani vi dico dalla sardegna che dovete battervi per andare a caccia in tutta la vostra regione- Qui in sardegna solo le cinque giornate della stanziale è obbligatorio per i riservisti sparare lepri e pernici andare in riserva, altrimenti puoi andare dove vuoi- Il signor Soru presidente della regione voleva fare gli ambiti territoriali di caccia (domenica lo mandiamo a casa)-Questo anno 120 cinghiali, 26 pernici in tre giornate, 4 lepri una ventina di beccaccie e piu' di 70 conigli. Ci divertiamo nella piu' bella isola d'italia- Ciao a tutti-.

da gianni 14/02/2009 18.09

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

cosa si intende per registrazione all'atc in materia di caccia alla migratoria in forma vagante? Io spero si intenda la normale teleprenotazione o una registrazione tramite i dati del cacciatore,anche se uno che fa solo questa caccia e gira tutta la regione deve registrarsi a tutti(ancora autorizzazioni su autirizzazioni). Altrimenti saltiamo dalla padella nella brace.

da Fabio 14/02/2009 13.37

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

voglio sperare che altre regioni si rifacciano all'accopdordo della Toscana. Per noi Campani sarebbe un importante passo avanti.Credo,tuttavia, che dovremmo tendere a dover far rispettare la Legge che permette la costituzione dei parchi con il preciso intento di far rivedere le estensioni territoriali esiestenti,che in Campania superanno di gran lunga quanto previsto dalle vigenti leggi.

da eughenos1 14/02/2009 12.55

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

Mah come al soliti collaboreranno i soliti noti, che magari hanno già 300 incarichi e gli altri stanno a guardare e per il resto la porta è chiusa !!!. Ci sarà una burocrazia esagerata!!! Quella stessa burocrazia che ha fatto smettere la maggior parte dei cacciatori di selezione che hanno abbandonato i distretti. E poi dicono che mancano i cacciatori!! Corsi su corsi senza che vengano riconosciuti i vecchi corsi fatti magari patrocinati Dall'INFS, Vediamo di snellire tutto e imparare a fidarci dei cacciatori.Certamente con chi sgarra nessuna pietà!! ma riduciamo la burocrazia inutile che viene fatta solamente perchè mancano i controlli o perchè non si p fare.

da Francy 14/02/2009 12.07

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

accendi le casse!

da roberto89 14/02/2009 10.54

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

come faccio ad ascoltare l'audio della video conferenza????

da Giacomo 14/02/2009 10.43

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

E ora l'hanno presa con i cinghiali, prima inventano parchi e controparchi, oasi e qualt'altro, poi si accorgano che ci sono troppi cinghiali. E non c'era mica bisogno di una conferenza. Volete scommette che la riduzione del cinghiale sarà effettuata con le guardie provinciali e basta, così lavorano e si divertono. Non mi sorprenderebbe anche perchè qualche associazione venatoria ha proposto anch'essa di ridurre il numero dei cinghiali e tra parentesi nel suo intervento ha messo (anche con l'ausilio dei cacciatori) grazie tanto per averci ricordato, però quel "anche" non mi va giù, perchè non è un obbligo. Risparmiatevi le conferenze. Non state voltando pagina è la solita minestra riscaldata. Saluti.

da sergio63 14/02/2009 8.46

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

viene data la possibilita' di prendere piu' di due ATC ed è eleminata la tele prenotazione per le venti giornate,ma solo da appostamento alla migratoria..

da nino65 13/02/2009 18.49

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

è l'ora di finirla, ci siamo rotti le scatole di essere circoscritti nei recinti, non siamo delle mucche. io abito ad altopascio e nel raggio di 5 km ho 4 atc e devo stare attento se una beccaccia mi vola in uno o in un'altro atc, ma STIAMO SCHERZANDO? per lo meno alla migratoria in toscana con o senza l'ausilio del cane mandateci dove ci pare. grazie!

da anonimo del 900 13/02/2009 13.47

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

è la regione con piu morti tra esseri umani e cani,rimanete dove siete!

da claudio 13/02/2009 13.26

Re:Arezzo. La caccia toscana sta per voltare pagina

vogliamo sapere se da toscani possiamo andare a caccia in tutta la regione.

da piero 13/02/2009 12.35