Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Fiocchi "sospensive Tar ormai prassi per bloccare la caccia"Sicilia: Tar sospende in parte calendario venatorioCalabria: Tar sospende alcune parti del Calendario venatorioUe. Si discute sul futuro della selvagginaVeneto. Calendario valido. Sospesa caccia moriglione e pavoncellaCalabria. Tar si esprime su calendario 2019 - 2020Puglia: anticipato avvio caccia al colombaccioBelluno. La caccia al cervo rimane in vigoreSos Moriglione. Fidc "concluse analisi ali della scorsa stagione"Lombardia. Due giornate integrativeIncidente mortale. Lega "serve immediato cambio di rotta su gestione fauna"Arci Caccia: Piano faunistico Abruzzo sia base di partenzaToscana, storno "iter rendicontazione inapplicabile"CCT: Giani si occupi da subito di urgenze faunistico venatorieSardegna: Tar sospende caccia a moriglioneAbruzzo: Piano faunistico venatorio approvato all'unanimitàSagra degli Osei Sacile. Prime conseguenze per gli animalistiValle Salimbene: Diffida Anuu persuade il sindaco"Regione Umbria e mondo venatorio: il confronto non è più rimandabile"Inizio di stagione. In bocca al lupo anche dalla Cabina di Regia Buconi: "in bocca al lupo a tutti i cacciatori"Sparvoli: una stagione serenaVeneto: mobilità venatoria da ottobreLombardia: cacciatori autorizzati al controllo di 20 mila piccioniAnuu diffida sindaco di Valle Salimbene "no all'assurdo divieto di caccia"Abruzzo: Piano Faunistico al varo. Imprudente: "Passaggio storico"Lombardia: modifiche al Calendario VenatorioToscana. Massimo Fabbri cacciatore ecologistaUngulati. Vicini a un provvedimentoUna medaglia per i migliori trofeiUmbria. Guardie senza licenzaMoriglione. Raccolta ali, "più facile contribuire alla ricerca"Andrea Pieroni. Candidato cacciatore in ToscanaCovid e sicurezza a cacciaVeneto. La Regione va avantiToscana. Un cacciatore candidato in RegioneLiguria, Alessio Piana: “Gli ultimi cinque anni a difesa della caccia”Francia. Willy Shraen "cacciatori è il momento di resistere"FACE incontra il commissario per l'ambiente Sinkevičius sulla direttiva UccelliBrescia: riapre la caccia in due valichi interessati da rotte migratorieLiguria: approvata giornata di caccia aggiuntiva in appostamentoSacile: Caretta interroga il Ministro su aggressione animalistaRegione Toscana: accordi reciprocità caccia Umbria e LazioToscana: Tar sospende caccia pavoncella e moriglioneSardegna. Ok a Piani di prelievo per lepri e perniciCacciatori francesi sul piede di guerraToscana. Coldiretti chiede l'assessorato all'AgroalimentarePiombo. La Face rincara la doseDreosto (Lega), no a bando piombo, presentata proposta di risoluzioneIl patto coi lupi. Alle origini della cacciaSacile, ancora un'aggressione animalista alla Sagra degli OseiGoverno impugna riforma caccia ToscanaSicilia. Wwf impugna Tar respingeBelluno. Riapre caccia al cervoBuconi fa rettificare articolo diffamatorio su RepubblicaCaretta risponde a Sofri: "ipocrita è chi è contro la caccia"FACE: inattuabile proposta Comitato REACH sul piomboPiana candidato in Liguria: "cacciatori fondamentali per il territorio"Puglia, Fidc: "un successo la sentenza del Tar"Piombo zone umide. Dreosto "sarà battaglia all'ultimo voto"Liguria: approvato nuovo calendario venatorioSalute e caccia. Fidc risponde agli animalistiNuova stagione venatoria vecchie polemicheMacerata: progetto scuola delle FedercaccciatriciPreapertura. Fidc Veneto chiede delibera urgenteRegione Toscana: la preapertura resta in vigoreVeneto. Preapertura in parte sospesa dal TarPreapertura caccia 2020: dove e comeRegionali. Da Massaciuccoli un candidato cacciatoreToscana. Confermata preaperturaAbruzzo: approvato Piano faunistico e calendario venatorioSicilia, modificato Calendario VenatorioToscana. Chiarimenti sulla preaperturaBelluno: stop all'abbattimento di cervi

News Caccia

Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati


martedì 11 marzo 2014
    

Novità sul prelievo venatorio di cinghiale, capriolo e cervo e sulle attività di prevenzione dei danni all’agricoltura

Il Consiglio Provinciale, giovedì 6 marzo 2014, ha approvato a larga maggioranza, con una sola astensione, il Regolamento per la gestione e il prelievo degli ungulati in Provincia di Pistoia.

Il Regolamento è stato illustrato in Consiglio dall’Assessore all’Ambiente, alle Aree Protette e alla Caccia della Provincia di Pistoia, Rino Fragai.

Il documento rappresenta la fase attuativa di quanto previsto dal Piano Faunistico Venatorio Provinciale, approvato dal Consiglio nel dicembre scorso. Nel Piano si prevedeva in particolare la ridefinizione dell’area vocata agli ungulati (area dove la presenza è tollerabile a determinate densità) e dell’area non vocata (dove si deve tendere alla loro eradicazione).

Rispetto allo scorso PFV, l’area vocata al cinghiale è fortemente diminuita, in quanto sono state inserite nell’area non vocata tutte quelle aree agricole di pianura e collina che prima facevano parte dei distretti di caccia, mentre ora l’obiettivo per questi territori è una gestione che tenda al forte contenimento degli ungulati. Sempre nel Piano sono stati definiti nuovi Distretti omogenei per tutti gli ungulati (cinghiale, capriolo,daino, muflone e cervo).

E’ la prima volta che la Provincia di Pistoia si dota di questo strumento regolamentare: fino ad ora, infatti, esistevano i vari regolamenti dell’ATC Pistoia 16 (caccia al cinghiale, caccia a capriolo, daino e muflone, caccia al cervo e utilizzo dei cani da traccia).

Con questo atto si è cercato di riunire e rendere organiche fra loro le norme previste nei precedenti regolamenti dell’ATC, inoltre si sono date indicazioni non solo sui territori gestiti dall’ATC, ma anche sugli istituti faunistici pubblici e privati.

Massima attenzione è stata posta sulle attività che dovranno essere intraprese per la prevenzione e il controllo dei danni all’agricoltura da parte degli ungulati, con procedimenti e responsabilità chiari, a carico dei vari soggetti gestori. Infine è stata regolamentata l’attività venatoria nelle aree non vocate, per cercare di raggiungere la minima densità possibile di ungulati all’interno di dette aree, caratterizzate da agricoltura specializzata e da tessuto urbano e periurbano.
 
Fonte: Provincia di Pistoia
 
 

Leggi tutte le news

12 commenti finora...

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Trovo molto strano che i cacciatori toscani lascino calpestare la loro diginità da un regolamento a dir poco vessatorio.Dovrebbero insegnare l'educazione a chi lo ha scritto...magari con l'aiuto del giudice penale.

da Arrabbiato 61 12/03/2014 8.21

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Regolamento incredibile....obbligo di prova di tiro. Calibro minimo 6,5 per daino...burocrazia soffocante...gli ungulati non hanno molto da temere...

da Gionny 11/03/2014 18.05

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Non si capisce in effetti perché il cinghiale abbia maggiori protezioni del fagiano....perché al fagiano TUTTI possono sparare mentre al cinghiale (che fa danni!!) solo alcuni? Chi mi da una spiegazione?

da Marco2 11/03/2014 17.58

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Bella boiata di regolamento tutto in regali a selettori e cinghialai. Nelle zone bianche gli animali devono sparire? Tutti sparino a tutto, come avviene nelle altre province col cinghiale. Ma a Pistoia comandano i selettori che sono un ventesimo dei cacciatori totali. Sempre il solito schifo.

da migratorista 11/03/2014 16.06

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Bella boiata di regolamento tutto in regali a selettori e cinghialai. Nelle zone bianche gli animali devono sparire? Tutti sparino a tutto, come avviene nelle altre province col cinghiale. Ma a Pistoia comandano i selettori che sono un ventesimo dei cacciatori totali. Sempre il solito schifo.

da migratorista 11/03/2014 16.04

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Leggete il regolamento così capite perchè molti non rinnovano o vanno all'estero.

da Arrabbiato 61 11/03/2014 15.59

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

si vede che non conoscete le questioni legate alla caccia al cinghiale, e al cinghiale in sè. chi se ne intende, potrebbe dire che tutto quello che consegue alle disposizioni sul cinghiale è in buona parte frutto delle volontà dei cacciatori. poi, sul fatto che ci può essere qualcuno che ci mangia, beh, parliamone. sicuramente, in un sistema cosiffatto, di sicuro ci mangiano tutti quelli che la caccia al cinghiale la praticano e a fine cacciata si portano a casa una borsina piena di proteine nobili. per il resto, il dibattito è aperto

da renzie 11/03/2014 14.10

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

@Marco, non c'è una spiegazione logica, secondo me ma politica....se il cinghiale fosse cacciabile come il tordo e la lepre , cascherebbe tutto il palco montato da una serie di individui che campano, si riproducono, e quant'altro alle spalle del contribuente.....dovrebbero giustificare la loro esistenza e questo diventerebbe un problema.....meglio fare leggi,regolamenti, disposizioni e chi più ne ha più ne metta....l'UCCS(Ufficio Complicazioni Cose Semplici) non verrà mai chiuso.....

da cacciaforever 11/03/2014 13.36

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Ma perché il cinghiale non si lascia cacciare a tutti, come il tordo e la lepre? Qualcuno ha una spiegazione logica e non politica? Grazie a chi mi vorrà rispondere.

da Marco 11/03/2014 12.40

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

questa è l'Italia, ....regolamenti, circolari, decreti, leggi , ordinamenti, disposizioni, ingiunzioni, comunicazioni, risoluzioni, considerazioni.ecc...la burocrazia alimenta se stessa.....un specie di centrale nucleare con rigenerazione continua del combustibile, affinchè non possa fermarsi mai; se per cacciare qualche cinghiale, si deve prima fare un corso accelerato di giusrisprudenza interpretativa è meglio lasciar perdere.........il povero Renzie mi sa che dura poco...........

da cacciaforever 11/03/2014 10.45

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

arrabbiato, c'è un piano faunistico regionale a cui attenersi, e sicuramente fra pistoia e prato (e firenze) si coordinano in gran parte delle scelte faunistiche

da ghigo 11/03/2014 10.43

Re:Pistoia, approvato in consiglio provinciale il nuovo regolamento sulla gestione degli ungulati

Presumo che anche le altre provincie siano dotate ( o si dotino) di proprio regolamento. Indubbiamente i selvatici che vivono in una provincia sono totalmente diversi da quelli che prosperano in quella confinante. Viva l'idaglia della semplicità e del buon senso.

da Arrabbiato 61 11/03/2014 10.05