Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
CCT. Altri corsi di formazioneMolise. Approvazione nuovo piano per il controllo cinghialiArci Caccia Toscana. Incontro con l’assessore SaccardiCCT. Firmata la nuova ordinanza regionale per le attività faunistico - venatorieFrancia. Manifesto dei cacciatori per la biodiversitàCCT. Le priorità che ci attendonoUn sostegno alla cacciaDreosto e Bruzzone si propongono interlocutori presso il MinisteroCabina di regia del mondo venatorio: basta alla ripetuta disinformazione sull’attività venatoriaLombardia. Mazzali chiede proroga dei controlliLivorno. ATC9 e ArcicacciaLiguria. Il Governo impugna un articolo della legge di stabilità Buconi: “La Rai perde il pelo, ma non il vizio”Arcicaccia. Da Rai 3 un nuovo, immotivato, attacco alla cacciaCaretta: “Basta calunnie verso il comparto venatorio”Vibo Valentia. Corso per selecontrolloriBerlato: “La Rai denigra i cacciatori, uniamo le forze per far sentire la nostre voce”Orbetello. Il comune vara la consultaUmbria. La caccia in arancioneUE: si discute della direttiva uccelliDreosto: Commissione UE fornisca indirizzi per prelievo specie in aumentoFranco Poli nuovo presidente Atc Livorno 9Caretta: la politica si adegui a sentenza ConsultaNidi artificiali per la nidificazione dei germani realiNetflix conferma film su BaggioAgricoltura e Ambiente. Draghi nomina i sottosegretari Agricoltura e Caccia nel mirino c’è un futuro sostenibileBruzzone chiede a Governo periodo di transizione su aumento massimali cacciaBruzzone: Cinquestelle alla derivaLiguria. Coldiretti insiste per i controlli dei cinghialiCCT. Pulizia dell’ambiente: continua l’impegno dei cacciatoriCabina regia: Proposta referendum iniziativa insostenibileUmbria: ok caccia selezione fuori comune fino al 28 febbraioToscana. Saccardi e CCT commentano sentenza su art. 37Sentenza su Controllo faunistico. Interviene FassiniRolfi: Controllo faunistico, ruolo operatori volontari chiarito dalla ConsultaStato Natura UE e caccia: i datiRecord di colombacci nel sud-ovest della FranciaToscana: cabina di Regia chiede posticipo per rinnovi cacciaBerlato: decisamente trascurabile impatto caccia sull'ambienteDreosto: "L'agenzia ambientale conferma impatto minimo della caccia"FACE: "La natura è sotto attacco, ma la caccia non c'entra"Umbria: perplessità sulla caccia di selezione al cinghialeFidc Lombardia: Referendum non abolirebbe la cacciaIl cinghiale attraverso l'Europa Arci Caccia Umbria: contro danni cinghiale serve più prevenzioneAbruzzo: selezione al cinghiale estesa fino a settembreCabina RegiaToscana: pericolo referendum, serve unitàFassini (Arci Caccia) interviene su quesito proposto dagli animalistiFidc: buon lavoro al Governo DraghiFidc: indagine parassitosi lepre italica in una tesi di laureaAnuu: "comunicare, comunicare, comunicare"Rolfi "dimostreremo utilità attività venatoria"Fidc: "gli animalisti ci riprovano. Staremo uniti"CCT: "nuovo attacco alla caccia"Possibile Referendum: la Lega a difesa della cacciaBerlato, "referendum caccia, ora unire le forze"Caccia cinghiale a febbraio. Bocciata mozione in ToscanaDraghi scarica gli animalistiCct: l'unità e le altre sfideOrnella, Lucio e la cacciaUmbria: la protesta del Coordinamento squadre di caccia al cinghiale Arci Caccia Umbria. Il cinghiale è un problemaLombardia. Osservazioni Fidc su Vinca Calendario Venatorio 21/22Fiocchi lancia raccolta fondi campagna "Io sono cacciatore"Francia. Deputato condannato per ingiurie a Schraen (FNC)La Spagna verso divieto di caccia al lupoMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati


venerdì 30 aprile 2010
    
Roberto SenaldiQuello moderno, è un mondo che sta perdendo il contatto con le tradizioni e che tarpa le ali a chi le vuole inseguire. E' l'impressione di Roberto Senaldi, giovane cacciatore di Olgiate Olona (VA), che ci ha raccontato la sua personale passione per la caccia, nata sette anni fa, un po' per caso.
 
Non ha cacciatori in famiglia e al mondo venatorio si è avvicinato dopo il servizio militare. Sull'argomento all'epoca non sapeva quasi nulla ma con tanta buona volontà è riuscito a passare l'esame al primo colpo. “Ero il ragazzo più felice al mondo” dice di quel momento. “La prima stagione di caccia – ricorda - è stata una adrenalina unica e la notte dell’apertura non ho chiuso occhio”. Indimenticabile il primo fagiano, anche se – dice - “chiaramente padellato”.

I giovani a caccia? Sono come marziani – dice Roberto -  e raramente vengono valorizzati. Per esempio lui si è visto rifiutare la domanda da un Atc piemontese, perchè è stata data precedenza ai cacciatori più anziani. “Credo che  noi giovani cacciatori italiani dovremmo essere piu’ tutelati – ci scrive Roberto -  sia dalle associazioni venatorie che da tutti quei fenomeni che fanno politica promettendo e poi tanti saluti”. “Come è possibile garantire un riciclo generazionale se ci rompono le ali sul nascere?” domanda.

Purtroppo l'eccessiva urbanizzazione delle sue zone è talmente elevata che non rende più possibile cacciare in sicurezza e in libertà. Dopo un periodo nelle riserve, è riuscito ad ottenere un posto in un Atc piacentino, dove caccia con i suoi 3 epagneul breton in forma vagante.

Roberto gestisce un'impresa familiare nel settore delle piscine, irrigazione, fontane e laghetti, un lavoro che assorbe gran parte del suo tempo. Quanto stacca non perde occasione di uscire con i suoi amati cani, anche solo per farli correre. “E' un modo – dice -  per rilassarsi e godersi quel poco ma sempre indispensabile verde rimasto”.

Per Roberto Senaldi è necessario riscoprire i veri valori della caccia, legati a quei principi etici che rendono grande questa passione. Ci sono troppi seguaci della “pronta caccia”, (“liberi un fagiano venerdì e lo vai a cercare il sabato, sempre che lo trovi). Una logica che definisce “immorale” e da cui prende le distanze.

“Questa è la realtà che ci circonda cari Signori , ma io – conclude - non mi sento parte della massa e per questo che sono fiero di avere questa passione”.

Vai alla sezione BigHunter Giovani

Leggi tutte le news

33 commenti finora...

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

ROBY, CHI TI SCRIVE E' IL TUO COMPAGNO DI CACCIA FABIO...NOI SAPPIAMO BENISSIMO QUANTE EMOZIONI E CHE SAPORI PUO' DARE QUESTA PASSIONE...CONTINUA COSI',IO SARO' SEMPRE UN TUO SOSTENITORE!! RAGAZZI CHIEDETEVI COME MAI IN ITALIA LA SINISTRA ESTREMA E' ORMAI SCOMPARSA???! EVIDENTEMENTE LA GENTE STA CAPENDO E SI E' STANCATA...DI QUESTE PERSONE(VEDI PROTEZIONISTI VARI)CHE APPAIONO COME FUNGHI PER MANGIARE SOLO SOLDI!!! LA CACCIA PER LORO E' SOLO UN PRE TESTO PER ATTACCARSI A QULCOSA!!! QUANDO LORO SON NATI,NOI ERAVAMO SATURI DI GESTIRE,PROTEGGERE ECC... CIAO A TUTTI.. FABIO.

da FABIO LANDO.. 16/08/2010 16.45

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Leggendo alcune vostre recensioni ho notato che le discussioni nascono, tutti vorrebbero far sentire i loro pensieri e le loro argomentazioni ma la domanda è : a chi??? Io, mi sono avvicinata alla caccia grazie al mio fidanzato Roberto, ricordo ancora il primo giorno che mi disse: io ho una grande PASSIONE: la CACCIA, io non mi sono posta nessun pregiudizio, non avendo mai sperimentato la cosa, gli ho proposto timidamente di portare anche me, e lui a gran sorpresa accettò. Ricordo ancora i colori dell’alba di quella mattina di ottobre, un vento già freddo tagliava il viso ma l’adrenalina di dividere questa grande passione con lui il posto, il silenzio,….tutto era perfetto. E poi ci fu il primo colpo, il primo fagiano. Quel giorno tornai a casa distrutta ma felice avevo provato una cosa nuova delle emozioni indimenticabili e vorrei che anche i piu scettici per un giorno stessero a contatto con la natura prima di criticare cacciatori e fingersi FALSI animalisti. Fatevi sentire, fate notare a chi di dovere i vostri diritti e le vostre necessità.

da Ve 23/05/2010 11.31

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Leggendo alcune vostre recensioni ho notato che le discussioni nascono, tutti vorrebbero far sentire i loro pensieri e le loro argomentazioni ma la domanda è : a chi??? Io, mi sono avvicinata alla caccia grazie al mio fidanzato Roberto, ricordo ancora il primo giorno che mi disse: io ho una grande PASSIONE: la CACCIA, io non mi sono posta nessun pregiudizio, non avendo mai sperimentato la cosa, gli ho proposto timidamente di portare anche me, e lui a gran sorpresa accettò. Ricordo ancora i colori dell’alba di quella mattina di ottobre, un vento già freddo tagliava il viso ma l’adrenalina di dividere questa grande passione con lui il posto, il silenzio,….tutto era perfetto. E poi ci fu il primo colpo, il primo fagiano. Quel giorno tornai a casa distrutta ma felice avevo provato una cosa nuova delle emozioni indimenticabili e vorrei che anche i piu scettici per un giorno stessero a contatto con la natura prima di criticare cacciatori e fingersi FALSI animalisti. Fatevi sentire, fate notare a chi di dovere i vostri diritti e le vostre necessità.

da ve 23/05/2010 11.28

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Non ho letto con molta attenzione i vari post e nemmeno tutti. Questo solo perché la quasi totalità parla di una attività venatoria che è den lungi dalla Caccia. Capisco che oggi i tempi sono cambiati, ma mi rifiuto di concepire la Caccia una battuta in riserva o azienda venatoria pre organizzata. E non perché ho vissuto tempi in cui la Caccia era Caccia, ma perché oggi , per quello che mi è sembrato di capire, si dovrebbe cambiare la parola Caccia, con altra, per esempio gita venatoria , e questo potrebbe anche chetare un po' lo spirito ribelle degli anticaccia. Senza rancore, una stretta di mano a tutti.

da [email protected] 04/05/2010 15.22

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Compagno nappa, ci sono momenti nei quali bisogna leggere e momenti nei quali bisogna scrivere: i secondi, per te, non sono ancora scoccati. Ti saluto

da Fromboliere 03/05/2010 14.06

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

x nappa: S-lega la tua mente e sarai un uomo libero

da Hilly Billy 03/05/2010 14.02

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

grande fromboliere io sarei per entrare a gamba tesa ,grande vedo che hai l'arguzia di capire tutto come veneziano del resto...

da nappa 03/05/2010 13.18

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

S-lega la tua mente e sarai un uomo libero

da Hilly Billy 03/05/2010 9.53

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Vorrei tanto sapere il parere del Dott. E. Mori, al riguardo delle nostre lagune qui riportate! Ma perchè in Italia deve diventare tutto così difficile? ma perchè non semplifichiamo le leggi in materia di armi? ma perchè non liberalizziamo le cartucce a palla per arma corta e per arma lunga? eliminando per sempre questi limiti assurdi e inservibili, burocrazia inutile e dannosa, uno spreco di risorse per la Pubblica Amministrazione e per il cittadino, denaro pubblico che si potrebbe utilizzare per cose più concrete, come pagare meglio i nostri tutori dell'ordine e relativo equipaggiamento. Ma perchè non inneschiamo un'ampio confronto con i nostri rivali, quei signorotti da salotto, perbenisti di turno che ogni tanto si affacciano in TV dopo uno spiacevole fatto di cronaca commessi con armi da fuoco,(Mi sembrano delle iene pronte a dire al mondo intero). "Noi ve l'avevamo detto" e cosi si apre il sipario della demagogia, della menzognia, della ipocrisia, si apre il dibattito, intervengono autorevoli politici, sociologi, psichiatrici, autorevoli critici antiarmi che forse in tutta la loro vita non hanno mai visto un'arma, si arriva persino a disturbare il capo dello Stato poichè quando si parla di armi si parla di Pubblica Sicurezza, e chiunque detenga regolarmente un'arma è visto come un potenziale terrorista criminale,ma per una volta, per amor di sincerità proviamo a scuotere le fondamenta dell'opinione pubblica che è disinformata e allo stesso tempo ignorante in materia, se poi vogliamo fare la solita demagogia degna solo di politici ignoranti folviati da una cattiva disinformazione, continuiamo a belare, forse un giorno diventeremo Leoni e con i nostri voti sbraneremo il belare della burocrazia, fatta da quei politici e benpensanti incapaci e insensibili, di loro resterà un folviante ricordo di quando furono Leoni, saranno trasformati in pecore con la forza dei nostri voti. Tutti uniti con la Lega Nord.

da Francesco 03/05/2010 1.45

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

per forza se un giovane vuole accompagnare un cacciatore non puô neanche portare la sacca delle munizioni pena una pesante sanzione, non si trovano neanche piú i bossoli vuoti che per un giovane erano l anticamera della passione non parliamo del fucile che in prossimita di strade deve essere posto in custodia per la susettibilita delle nuove generazioni al tiro a volo praticabile sin dai 12 anni lo schioppo viene definito attrezzo per il tiro a volo, nelle scuole solo WWF, LIPU possono accedere e chi la pensa diversamente viene additato come immaturo. basta vedere il salvataggio delle anatre del lambro le hanno acquistate un momento prima poi liberate con tanto di gran cassa dei mezzi di informazione.

da Ivo Bertazzi 02/05/2010 18.24

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

XVINCE50:E' un brutto incubo sognare ogni notte falce e martello, ancora peggio svegliarsi e trovarsi dentro al tuo stesso letto fascisti animalisti. Tanta fatica per nulla.

da Hilly Billy 02/05/2010 17.14

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Tanto accanimento nei riguardi della caccia,può essere partorito solo dalle menti malate dei sinistroidi,fanatici,estremisti e con la testa piena di nebbia.Lasciamo pure da parte le questioni importanti,continuiamo a mantenere in un modo o nell'altro questi CANNATI di sinistra,chiudiamo la caccia ed il mondo si salverà.Eh...BENITO..BENITO.

da VINCE50 02/05/2010 15.44

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

ciao ragazzi...io invece ho preso il permesso e a casa non cé nessuno ke va o andava a caccia ma è una passione che nasce da dentro..x gli ambientalisti ma se chiudesse la caccia dopo quando la fauna va in esubero andate voi??ma svegliatevi e lascateci impace e fatevi furbi...x noi cacciatori w la caccia alla faccia chi c vuole male!!!

da romano79 02/05/2010 15.26

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

CARO LUCAS...... Se siamo siamo in una "palude" la colpa e' delle associazioni venatorie e della loro inerzia.....e le condizioni in cui siamo LE SAPPIAMO TUTTI. MA PIANGERSI ADDOSSO NON SERVE A NULLA piagnucolare come ragazzine serve solo a seminare sfiducia, ad avvilire e demotivare. LA CACCIA HA BISOGNO DI UOMINI !! UOMINI VERI !! CHE HANNO VOGLIA DI LOTTARE!!

da Fabrizio 02/05/2010 13.27

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

La caccia non ha alcun futuro perché non c'è il ricambio generazionale. L'età media è altissima, 60/70. Oggi tra specie quasi tutte vietate, periodi ridotti all'osso, zone migliori vincolate ben oltre il limite del 30%, minaccia di procedimenti penale per [email protected]@ate, costi alle stelle, per prendere la licenza di caccia la prima volta nel 2010 bisogna essere o ricchi (per potersi sfogare liberamente in un'AFV) o masochisti.

da lucas 02/05/2010 10.28

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

xNappa: è chiaro che tu non sai di cosa parli è chiaro che tu non leggi nemmeno dove poi vuoi intervenire, difatti intervieni sempre e solo a gamba tesa, rischierai di rompertela, prima o poi, anche se a cacciar fringuelli non si rischia di scivolare.

da Fromboliere 01/05/2010 20.18

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

E comunque forza Roberto, complimenti a voi tutti ragazzi, il futuro è vostro.

da Nato cacciatore 01/05/2010 18.36

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Per ma...... scusami se mi permetto di fare una correzione, ne sport ne hobby, ma pura e semplice attività attinente alla ruralità, difficile da capire per chi è nato e cresciuto fra gli "alberi di trenta piani" di cemento armato cittadino, attivita che si traduce in passione pulita e regolamentata da leggi che ci tolgono più di quanto è lecito attendersi, vedi territorio venabile e ATC malgestiti e in alcuni casi, anche in maniera fraudolenta.

da Nato cacciatore 01/05/2010 18.34

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

per andare a caccia un giovane non puo bere,ne drogarsi ne fare il delinquente,,,non va bene per gli ambientalisti e comunisti questi sono valori intoccabili,pertanto quando sono stati al governo hanno fatto di tutto per abolire la caccia.

da noi solo puliti 01/05/2010 18.05

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

i giovani a caccia,si con quello che costa,oggi devi essere un giovane miliardario per andare a caccia,grazie ad i vecchi governi ambientalisti comunisti,,,hanno distrutto anche questosport hobby tradizione.

da ma ............. 01/05/2010 18.02

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

ma vai a cagare te e la caccia!pensi che i giovani abbiano bisogno di andare a caccia?sovvenzionali tu che sei abbastanza prodigato e volenteroso! chiudere la caccia SUBITO!

da cacciaugualemorte 01/05/2010 14.13

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

25 anni ancora da compiere e ORGOGLIOSO di essere un cacciatore...e a sto punto pure "vecchio"!per fortuna che questo mio essere vecchio(che vorrà dire poi)viene compensato da molti giovani che hanno una sensibilità diversa dalla mia...

da marco1985 01/05/2010 12.00

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

cari amici cacciatori, la subcultura animalista e' una cosa grottesca e ridicola, destinata all' estinzione, la gente ha capito che e' frutto di ignoranza del mondo rurale e di odio contro il genere umano. Chi non riesce nemmeno a capire che ogni forma di vita si nutre di altre forme di vita, e che la predazione e' un fenomeno universale quanto naturale.......si rivolga ad un bravo psicologo e lavori su se stesso, anziche' scocciare gli altri in nome di una sensibilita' etica distorta. La caccia ci sara' ancora quando i nostri nemici saranno solo un vago ricordo.

da Fabrizio 01/05/2010 11.58

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

grande fromboliere ora ragioni come l'associazione alla quale sei iscritto. nel 1978 circa arcicaccia e federcaccia decisero che le riserve private non fossero più tali si decise di chiuderle e di creare le aziende fauniste venatorie con fagiani di immissione giornaliera, senza controllo dei nocivi ed aperte a tutti quelli con i sordi. Ora che dopo 30 anni qualcuno mi dica che per salvare la caccia bisogna tornare al 1978 beh complimenti complimneit davvero. ARCICACCIA DOVETE SPARIRE ED ANDARE ALLE ISOLE CAYMAN

da NAPPA 01/05/2010 11.03

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Lei Sig. "Aristotele" usa un nik-name d'eccellenza per poi elargirci stupidità di altrettanta eccellenza. Taccia, i giovani sono giovani sempre con la differenza sostanziale che molti di quelli che Lei reputa "sensibili" sono figli di una sensibilità indotta dal mancato vivere un vero rapporto quotidiano con la natura. La vita è fuori dai luoghi comuni ed anche dai documentari, unico rapporto che i giovani inurbati hanno come fonte di conoscenza di cose che altri toccano. Quelli che Lei indica come "vecchi" vivono direttamente ed ogni giorno i suoni, i sapori, i profumi, la bellezza e la crudeltà - fonte di vità - di questa nostra natura. Ci dica Lei quali possono avere maggiore conoscenza e sensibilità di un'ambiente che li vede integrati quotidianamente o gli altri edulcorati dalla tv e da sermoni come il suo? P.S. Complimenti vivissimi a Roberto.

da Silvano B. 01/05/2010 9.10

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

X ARISTOTELE NON è ASSOLUTAMENTE VERO CHE CI SONO POCHI GIOVANI CHE SI AVVICINANO ALLA CULTURA VENATORIA! E POI "CARO" SIGNOR FILOSOFO, POSSO GARANTIRLE CHE GRAZIE ALLA CULTURA VENATORIA HO APPRESO TANTISSIME LEZIONI DI VITA! IL PROBLEMA VOSTRO è SOLO UNO, OVVERO LA VOSTRA CIECA E STERILE IDEOLOGIA. CONCLUDO QUINDI DICENDO CHE NOI GIOVANI CACCIATORI NON SIAMO PER NIENTE VECCHI E ANZI SAPPIAMO PIù COSE IN MATERIA DI AMBIENTE RISPETTO AI PSEUDO-IDEOLOGICI-AMBIENTALISTI DELLA DOMENICA! P.S. LEGGERE SUI SITI AMBIENTALISTI CHE LA SPECIE TORDO BOTTACCIO è PROTETTA, LA DICE LUNGA SULLA VOSTRA PREPARAZIONE-ARROGANZA IDEOLOGICA...

da Nicola dalla Puglia (BA) 01/05/2010 9.10

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

x aristotele, evidentemente questa notte non aveva di meglio da fare. Cosa intende per sensibilità diversa? Forse alcool, droga, sballo. Chi va a caccia a vent'anni é già vecchio di quell'esperienza maturata in mezzo alla natura, chi va in discoteca ha buone possibilità di non arrivare ai 20 anni.

da socrate 01/05/2010 9.01

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

giovani lasciate perdere, la caccia è una barbarie destinata a scomparire. Il vero motivo per cui ci sono sempre meno giovani che si divertono ad ammazzare animali, è che i "giovani" hanno una sensibilità diversa dalla vostra, che siete vecchi già a 20 anni.

da Aristotele 01/05/2010 1.31

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Forza ragazzi di cuore

da franci 30/04/2010 20.27

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

io ho 19 anni e sto per prendere la licenza...in famiglia siamo tutti cacciatori e non è stato difficile avvicinarmi al mondo venatorio...comunque la caccia sta perdendo praticanti anche per colpa delle leggi troppo restrittive e alla carenza di territorio mio padre mi racconta sempre che una volta i cacciatori la mattina andavano a prendersi il caffè al bar con la doppietta a tracollo ed era normalissimo oggi una cosa del genere è impensabile...

da umberto 30/04/2010 19.38

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Anche io sono un giovane cacciatore, ho 27 anni ma a differenza di Roberto, mi sono avvicinato alla Caccia grazie a mio padre. Ricordo ancora quella fresca mattina di settembre, quindici anni fa. E proprio come Roberto, la notte non chiusi occhio! L'odore dell'erba bagnata dall'umidità della notte, un ricordo indelebile. Ero con mio padre a caccia di tortore, il primo colpo(di mio padre ovviamente) e stringere tra le mani quella preda fu il regalo più importante della mia vita. Momenti indimenticabili che non potranno mai essere minimamente concepiti da coloro che demonizzano la Caccia.

da Nicola dalla Puglia (BA) 30/04/2010 19.13

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

Per recuperare territorio c'è più poco da fare, per mantenere quel poco rimasto l'unica soluzione sono le riserve di caccia o aziende venatorie.

da Fromboliere 30/04/2010 17.56

Re:Roberto Senaldi: i giovani a caccia? Pochi perchè non tutelati

supera gli ostacoli, entra nelle organizzaizoni di base, datti da fare. I giovani devono sgomitare. E' per il bene di tutti. Altrimenti la comunità (dei cacciatori) s'incartapescorisce.

da socrate 30/04/2010 17.41