Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Emilia Romagna, novità in arrivo su caccia al cinghiale e depopolamentoLa Peste Suina arriva in Toscana: primo caso in un cinghialePuglia: approvato nuovo regolamento ATCLombardia, chiesti impegni immediati a Regione su calendario e anelliniRiprende l'esame della Pdl Bruzzone sulla cacciaIn Umbria mozione Puletti per la caccia in derogaFidc Toscana UCT "no all'ampiamento della caccia al cinghiale in aree vocate" Acma lancia Progetto di censimento sul CombattenteTar Sicilia riabilita coordinatore guardie venatorie WwfMarche, Regione si attiva per Piano Straordianrio contenimento cinghialiToscana, cabina di regia chiede caccia alla tortora in preaperturaPSA, novità in Veneto per il controllo del cinghialeAnatre nel mirino. Negli USA nuova strategia adattativa sul CodonePadule Fucecchio: Arci Caccia Pistoia chiede rimozione vincoli caccia Toscana: Fidc invia memoria integrativa su Calendario VenatorioLazio: Audizione in Regione su gestione e caccia al cinghiale Salerno, problema ammissione cacciatori ATCLombardia: Approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025 Il posto degli animali in Costituzione. Convegno a Roma di Fondazione Una e ABReferendum caccia, ci risiamoTorna concorso fotografico Fidc "A caccia di scatti"Rettifica della Regione Emilia Romagna sugli orari di cacciaLiguria: Presidente Piana e Assessore Scajola alla Festa del Cacciatore Modifiche legge caccia. Lollobrigida chiede istanze alle associazioni venatorieLombardia: approvata caccia in deroga al piccioneRegione Lazio "ecco le nuove misure per il contenimento dei cinghiali"Lazio approva Piano straordinario contenimento cinghialiLa caccia nel Dibattito alla Camera sul Decreto AgricolturaApprovato Odg Bruzzone su urgenza riforma della legge 157/92Ok del Governo a Odg per inserimento stambecco tra specie cacciabiliOggi riunione al Ministero con le associazioni venatorie sulla 157/92Veneto, associazioni chiedono urgente incontro in GiuntaNasce alleanza Coldiretti - Fidc in ToscanaStretta sui cinghiali in Piemonte. In arrivo 176 militariSpagna: quaglie in buono stato di conservazioneDa Federcaccia Lombardia critiche per alcuni emendamenti approvatiBASC alla ricerca di conferme dal nuovo governo laburistaA Palermo un importante convegno sulla lepre italicaBaggio in Tribunale contro gli animalisti "Vado a caccia da 30 anni e rispetto la legge"Massardi (Lega, Lombardia): “Bene approvazione modifiche in materia venatoria”Bravo (FDI): "approvate in Lombardia modifiche alla legge sulla caccia"Caccia in deroga: Italia fanalino di coda in UESondaggio in Romania: i giovani conoscono e apprezzano la cacciaNovità dalla Regione Toscana su controllo del cinghialeRidefinì territori di due squadre di caccia: condannata Regione CalabriaOsservazioni di Arci Caccia Toscana sul Calendario venatorioDocufilm Anuu "Atalante: I Custodi dell'Equilibrio Naturale", su Prime VideoUmbria, il cinghiale si caccia per quattro mesiPuletti, Assessore Morroni approvi caccia in deroga nonostante IspraCastellani (Anuu) a Lollobrigida "ritiro emendamenti beffa ingiustificabile"Enalcaccia al Governo "urgente nuovo Dl per dare certezze normative ai cacciatori"Da Fiocchi stoccata a Bruzzone sul DL Agricoltura "ha illuso i cacciatori"In Puglia in arrivo Piano straordinario cinghialeEcco l'Odg sulle Aziende Venatorie accolto dalla Commissione del SenatoFace: "Gli stagni dei cacciatori potenziano la biodiversità delle zone umide in Italia"Umbria, Mancini (LEGA): servono almeno 120 giorni di caccia al cinghialeLollobrigida cerca di riconquistare i cacciatoriDecreto Agricoltura, esultano animalisti e M5SFidc Lombardia: "Sui valichi soluzione inaccettabile"Il Presidente FACE Larsson ribatte alle critiche del Past President EbnerFiumani (CPA) denuncerà Ispra per mancato calcolo "piccole quantità" sulle derogheAnlc: “non ci arrendiamo”Lollobrigida: "avremo altre occasioni per discutere di caccia"Senatrice Fallucchi (FdI): soddisfazione per l'ampliamento della caccia al cinghialeSottosegretario La Pietra (FdI): "cacciatori mai come ora trattati con rispetto"Lettera aperta di Castellani (Anuu) a Francesco BruzzoneBuconi: "problema calendari venatori rimane, Governo trovi soluzione"Arci Caccia: "Modifica 157, la montagna partorisce un topolino"Bruzzone: "dietrofront del Governo sulla caccia, mi sento preso in giro"Decreto Agricoltura: Ritirati emendamenti della Riforma Bruzzone sulla cacciaDecreto Agricoltura: Ok alla caccia al cinghiale notturna con visori Fidc "Legge ripristino natura fondamentale per ambiente e fauna selvatica"Decreto Agricoltura riprende l'esame. Protestano gli animalisti per emendamenti cacciaVeneto, rettifica Calendario Venatorio su due giornate integrativeGli Ex Presidenti dell'Intergruppo Caccia Ue contestano la FACECinghiali, Abruzzo: "Regione a fianco degli agricoltori"Le posizioni di Fidc Uct Toscana sul Calendario Venatorio 2024 - 2025 Cinghiali, botta e risposta tra Caretta e VaccariAbruzzo "riconosciuti dal Tar diritti dei cacciatori"Fidc Campania: improcedibile ricorso animalisti su calendario venatorio 2023 - 2024

News Caccia

Umbria, PSA: Puletti e Mancini annunciano audizione di agricoltori e cacciatori


mercoledì 5 giugno 2024
    
Cinghiali Regione Umbria
 
Nell’Umbria che finora è riuscita ad evitare casi di Peste suina africana (Psa), ma che presenta una popolazione eccessiva di cinghiali, con rischi di diffusione del contagio soprattutto nelle aree dove si concentrano allevamenti di suini, la Lega, con i consiglieri regionali Manuela Puletti e Valerio Mancini, presidente della Commissione Agricoltura, intende acquisire dagli operatori interessati tutte le informazioni e le proposte, portando la trattazione della materia nella stessa Seconda Commissione, con l’invito in audizione dei rappresentanti delle associazioni agricole, venatorie e degli Atc per discutere con loro dell’impatto che potrà avere in Umbria il Piano per contrastare il rischio della diffusione della Psa.

“Finora – la premessa di Puletti e Mancini, grazie al controllo effettuato dalle autorità sanitarie, dall’azione dei cacciatori per ridurre la presenza dei cinghiali e dagli accorgimenti responsabilmente attuati dagli allevatori e agricoltori, in Umbria siamo riusciti ad evitare casi di Psa. Tuttavia, vista l’eccessiva popolazione di cinghiali stimata, occorre mettere in campo tutte le azioni più efficaci per ridurre la presenza di ungulati selvatici e, con essa, del rischio di diffusione della Psa. Per questo abbiamo intrapreso questa iniziativa affinché i membri della Seconda Commissione siano edotti sulla situazione effettiva.
 
Attraverso un confronto con cacciatori, agricoltori e allevatori - spiegano Puletti e Mancini - per capire le ricadute in Umbria e come si possa agire nella maniera più efficace possibile per raggiungere gli obiettivi di riduzione della presenza dei cinghiali, soprattutto in quelle aree individuate dal Piano stesso come maggiormente critiche, per il numero di ungulati che si stima siano presenti e per la diffusa presenza di allevamenti suinicoli dove la Psa potrebbe diffondersi, con un danno incalcolabile per la nostra economia. Confrontarci con le categorie su cui strategie e norme poi effettivamente impattano, richiedendo magari anche un cambio di abitudini e metodiche – aggiungono Puletti e Mancini – è il metodo che noi della Lega abbiamo sempre seguito, per comprendere meglio le problematiche di applicazione e per portare istanze e proposte migliorative nelle sedi istituzionali. Occorre una mobilitazione piena per le misure di controllo ed eradicazione, dove necessario, dei cinghiali nelle zone a rischio, come hanno fatto altre Regioni. Ed anche l’Umbria, dove fortunatamente non si sono registrati casi di Psa grazie anche il monitoraggio assicurato, deve essere pronta anche ad affrontare eventuali scenari più critici. C’è un’emergenza in corso con un enorme rischio economico e sociale e si deve essere capaci anche di scavalcare la burocrazia.
 
Noi – evidenziano Puletti e Mancini – abbiamo sempre sostenuto l’attività venatoria, dalla parte dei cacciatori. Di fronte al problema del rischio Psa c’è in più un problema che riguarda gli allevatori e la nostra economia e quindi vanno utilizzate tutte le deroghe, come si usa in sanità, per non vanificare il lavoro sin qui svolto. A tal proposito - concludono i due esponenti della Lega - l’audizione in Seconda Commissione vuole essere il punto di partenza di un percorso condiviso con gli stakeholder per arrivare ad un piano regionale fruibile e applicabile nel minor tempo possibile. L’auspicio è che il contenimento dei cinghiali e le misure concrete per cercare di continuare a tenere lontana la Psa dall’Umbria siano temi discussi nel prossimo Tavolo Verde regionale”. 
Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:Umbria, PSA: Puletti e Mancini annunciano audizione di agricoltori e cacciatori

"Domani e domenica sarete voi a decidere del vostro futuro. Sarete voi a decidere quanto l’Italia possa e debba essere forte in Europa".

da Giorgia 07/06/2024 17.53

Re:Umbria, PSA: Puletti e Mancini annunciano audizione di agricoltori e cacciatori

Puletti fai rimettere per favore in calendario la pavoncella in Umbria fatta togliere da ispra solo per denigrare noi cacciatori e toglierci la possibilità’ di cacciare i trampolieri!grazie

da anonimo 05/06/2024 14.48