Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Pubblicato Calendario Venatorio 2024 - 2025 dell'Emilia RomagnaEmilia Romagna: presentato nuovo regolamento ungulatiAbruzzo: chiesta in Regione modifica Calendario Venatorio 2024 - 2025 Decreto Agricoltura, riprende l'esame in Commissione al SenatoArci Caccia: "dopo estromissione cacciatori il Lago di Porta sta morendo"FACE: "impatto caccia sulla tortora potrebbe essere sovrastimato"In Umbria ancora incertezza sulla caccia alla tortoraRappresentatività negli ATC: Tar Abruzzo solleva incostituzionalitàEuropee: il peso elettorale dei cacciatoriArci Caccia: più chiarezza sulla questione tortoraEuropee: FDI primo partito. Fiocchi e Berlato rielettiAcma: cacciatori fondamentali sentinelle contro aviaria Spagna: Parco nazionale in degrado dopo divieto caccia. Presentata denuncia in UEFACE: "Voto Europee decisivo per la caccia"Bruzzone presenta gli emendamenti sulla caccia al Decreto AgricolturaACL segnala i candidati lombardi Mantovani e InselviniMinistero Ambiente convoca riunione urgente con Ispra sulla caccia in derogaDiniego Ispra "piccole quantità" deroghe. Fiocchi chiede intervento Ministro FratinUmbria, PSA: Puletti e Mancini annunciano audizione di agricoltori e cacciatoriAssessore Beduschi (Lombardia) "con Ispra di fronte a muro ideologico"Caccia in deroga, Bruzzone chiede commissariamento di IspraBASC: nel Regno Unito la caccia vale 9,3 miliardi di sterlineSparvoli contro Alleanza Verdi Sinistra "protagonisti di decenni di assenza di gestione"La Caccia nei programmi delle Elezioni europee 2024Bruzzone: Inaugurata la chiesetta dei cacciatori a Stella Santa GiustinaFidc "sulla tortora dagli animalisti solo ideologia"Marco Bruni nuovo Presidente di Fidc Lombardia3323 cinghiali prelevati in BasilicataConvegno Macerata su caccia e ricerca scientificaBruzzone "basta fake news sulla caccia"Belgio: Con l'approvazione della Caccia, aumentano anche le aree venabiliCalendario Venatorio Marche, soddisfazione dalle associazioni venatorieAbruzzo, le AV: "calendario venatorio punitivo. Tutto da rifare"Studio scientifico: Proteggere gli habitat più importante che limitare la cacciaLazio, circolare Regione su controlli trichinellosiCaccia Tortora, Buconi (Fidc): "Gestire senza vietare"Lorenzo Bertacchi lascia la guida di Fidc LombardiaApprovato Calendario Venatorio Piemonte 2024 - 2025Interrogazione Puletti in Umbria sulla tortora: si segua esempio MarcheToscana: approvato Calendario venatorio 2024 - 2025 caccia cinghialeRegione Toscana approva Piano caccia capriolo 2024 - 2025Andrea Cavaglià spiega la caccia nel Podcast Bazar AtomicoCaccia Tortora, la lettera di diffida degli animalistiEmilia Romagna: in Commissione ok al Calendario Venatorio 2024 - 2025Incontro CPA sulla caccia in LombardiaAnuu Piemonte: su PSA bisogna accelerareStudio europeo dimostra ruolo cruciale dei cacciatori nella conservazione della tortoraUmbria: ok in Commissione alla caccia di selezione 2024 - 2025Buconi: Ispra si doti di moderni strumenti per monitorare i flussi dell'avifauna Marche: approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025Eos Show 2025: appuntamento a febbraioBolzano: Ufficio fauna selvatica cerca volontari censimento pernice biancaFidc BS: nessuna sorpresa da Ispra su Calendario Venatorio LombardiaProliferazione cinghiale Puglia: Gatta (FI) interroga il GovernoLibera Caccia pronta a seguire l'esempio dei cacciatori francesiQuestione caccia tortora sui tavoli della Regione UmbriaSulla caccia continua vergognosa disinformazioneLiguria, approvato emendamento su prelievo cinghiali oltre orarioVaccari (PD) "per tutela biodiversità servono anche scelte difficili"Giornata Biodiversità: Fidc "serve approccio nuovo alla gestione"Calendario Venatorio Marche 2024 - 2025 in dirittura d'arrivoIl Senato inizia l'esame del Decreto AgricolturaLiguria, approvate modifiche su anelli richiami vivi e foraggiamento cinghialeDopo stop cacce tradizionali i cacciatori francesi sospendono la caccia al cinghialeGiovani e caccia, in Inghilterra si punta sulla formazione scolasticaCampania, Circolare per i cacciatori di selezione al cinghialeAssemblea nazionale Anuu "Caccia: una passione al servizio della società"Cacciatori veri ambientalisti: continuano le iniziative dei paladiniAB (Agrivenatoria Biodiversitalia) chiede Iva 10% su cessioni fauna selvaticaDecreto Agricoltura (e caccia?): ecco il testo in esame in CommissioneRiforma legge caccia Marche, polemiche da ColdirettiArci Caccia Marche: Calendario Venatorio non concertato con le associazioniLiguria, Piana: "con autoconsumo cinghiali vero coinvolgimento dei cacciatori"Il Decreto di Lollobrigida fa infuriare i 5 StelleBonelli chiede referendum contro la cacciaIn Francia 90 specie cacciabili, 60 sono uccelliDe Carlo:"Dl Agricoltura in approvazione entro fine giugno"Bruzzone: pronti a superare ostruzionismo contro le modifiche alla 157/92 sulla cacciaLollobrigida annuncia firma di Mattarella su Decreto AgricolturaInterrogazione M5S chiede al Governo di rafforzare ruolo del SOARDAFidc: riconosciuta finalmente utilità pubblica della cacciaScienza e calendari venatori. A Bastia Umbra il punto di Federcaccia

News Caccia

Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie


venerdì 17 novembre 2023
    
 
 
Le Associazioni Venatorie della Lombardia si uniscono per difendere la pratica tradizionale della caccia da appostamento, particolarmente radicata in alcune Province della Regione e utilizzante richiami vivi identificati con anellini inamovibili.
 
Come noto, è stata creata una "Banca Dati" per catalogare tali richiami, oggetto di controlli approfonditi da parte della Vigilanza Venatoria e dei Carabinieri Forestali Nucleo SOARDA, incaricati principalmente della lotta al bracconaggio.
 
Si legge nella nota congiunta firmata da Anlc, Fidc, Cpa, Anuu Migratoristi, Arci Caccia, Acl, Enalcaccia ed Italcaccia: "Ci sono giunte segnalazioni da parte di nostri iscritti su controlli, perquisizioni domiciliari e persino personali con motivazioni diverse fra cui presunte flagranze di reato. Rammentiamo che le 'Regole d’ingaggio' nei controlli hanno dei confini e limiti tutelati sia dalla Carta Costituzionale che dal Codice Penale. Le Associazioni Venatorie della Lombardia pretendono che tali regole vengano mantenute in questi limiti, non volendo per questo ostacolare i controlli da parte dei numerosi agenti di PG che li possono effettuare".

"Le Associazioni Venatorie vogliono tutelare in tutte le sedi la dignità ed il rispetto dei propri iscritti, ritengono pertanto di portare la materia relativa a tali controlli all’attenzione delle Forze Politiche ed in particolare dei Ministri competenti in materia, ciò al fine di dare e garantire continuità alla forma di caccia da appostamento peraltro consentita dalla Legge quadro sulla caccia n.157/92."

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

34 commenti finora...

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Ma siamo sicuri che l'aucupio per i richiami non è etico mentre il chioccolo è etico? E l'anello alle zampette come si faceva con la palla al piede ai carcerati è etico? D'accordo con Cacciatore dalla nascita

da 1 toscano 20/11/2023 19.52

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

basta richiami è un verde scemo! bracconiere sai dove te li devi infilare i tuoi fischi...

da basta scemi 20/11/2023 18.54

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Basta questo,basta quello facciamo la “ Guerra fra poveri” a goderne saranno gli Animalari e i leoni da tastiera

da Cacciatore dalla nascita 20/11/2023 16.04

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Per "Basta Richiami". Se per Lei non è eticamente corretto utilizzare i richiami vivi allora potrebbe anche non essere eticamente corretto utilizzare il cane da caccia.

da Red 20/11/2023 13.41

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

La caccia con i richiami, vivi o registrati, è una vigliaccata, a qualsiasi selvatico è rivolta. Se qualcuno è capace con il proprio fischio di replicare il canto degli uccelli lo faccia, ma non si usino altri mezzi. Un minimo di etica naturalistica val bene l'abbandono di "tradizioni" che potevano andare bene quando gli animali avevano contingenti che oggi nemmeno ci sogniamo.

da Basta richiami 20/11/2023 11.58

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Le minacce UE sono giornaliera ma chissà per quale motivo la quasi totalità vengono prese sottogamba o recepite per sfuggire alla “ghigliottina e applicate con tempi biblici mentre quelle sulla caccia vengono reperite e applicate con la velocità della luce. Temo le mafie tradizionali ma a me includono terrore quelle istituzionali perché nascoste e incappucciate.

da Paolo 19/11/2023 16.12

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Art 19 bis inserito in seguito a minaccia UE di procedura di infrazione. La caccia con i richiami è finita.

da Purtroppo 19/11/2023 13.38

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Appunto le catture con i Roccoli, la Lombardia ci sta pensando ma bisogna modificare art.19 bis della 157 inserito dai Verdi al Governo.

da Migratorista Lombardo 19/11/2023 12.58

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

La caccia con i richiami, viste le leggi che vietano le catture, è finita.

da GAME OVER 19/11/2023 12.29

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Le abbiamo roccolte 502.000 firme o no? E' ora che qualcuno ne prenda atto , non si può più prescindere dalla vecchia 157

da Vicentino 19/11/2023 12.18

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Signori, noi cacciatori abbiamo un'etica. Cerchiamo di mantenerla tale. Non lasciamo però che falsi ambientalanimalisti, gerenti di un'etica ambiantale fallita, da salotto, possano oscurare quella nostra grande passione nonchè rispetto della natura!

da 118 18/11/2023 20.46

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Esatto Beppe.....dobbiamo essere piu seri rispettando le leggi, così si va a testa alta, e saremo anche più rispettati, forse....per questo le av tacciono, e ti dicono, resta a casa..........

da Mario 18/11/2023 18.22

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

La soluzione sarebbe prendere atto della realtà, farsene una ragione e rispettare la legge.

da Beppe 18/11/2023 15.03

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Il fatto è che gli allevatori di richiami regolari non possono soddisfare le richieste di tutti i capannisti, e quindi ognuno si arrangia come può. La soluzione sarebbe riuscire a riaprire gli impianti di cattura gestiti dalle regioni

da B. G 18/11/2023 12.49

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Che qualcuno in tutti i modi voglia far finire pian piano la Caccia ormai è palese.Le hanno tentate più o meno tutte.Referendum,proposte e disegni li legge sull’art.842 Codice Civile,col divieto assoluto del piombo,ora i richiami vivi,insomma tutte iniziative anticaccia per non parlare dei pareri ISPRA che sono presi per oro colato e spesso i TAR sui i Calendari Venatori. Se non si è ancora capito:siamo circondati ed in qualche modo dobbiamo pur uscirne facendoci sentire a Roma dalla Politica visto che ci chiede i voti.

da Cacciatore Ardito 18/11/2023 12.12

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Mi sembra giusto controllare, d'altra parte si è pagati e comandati per quello. Quello che NON si deve fare è prevaricare perché magari uno è contro l'attività venatoria e cerca di mettere in difficoltà tutti coloro che la caccia la amano e questo è scorretto perché uno usa la sua DIVISA o il suo stato giuridico per versare gli altri.

da Francesco 18/11/2023 8.15

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Certo cari amici cacciatori,vediamo di non fare la guerra fra poveri chi sbaglia paga,ma non facciamo di tutta un erba un fascio. W tutte le forme di caccia consentite e praticate con passione. Basta paragonarci ai bracconieri !

da Cacciatore orgoglioso di esserlo 17/11/2023 20.45

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Come no! Il forcello è il fratello della forcella!!!...

da s.g. 17/11/2023 17.45

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Queste cose fanno solo male alla caccia. Sono indifendibili. La legge là si rispetta e si lotta per cambiarla. Ma il 1973 non tornerà mai più.

da Pietro 17/11/2023 17.38

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Azzzz... Manco sapete cos'è un forcello?!?

da forcello power 17/11/2023 17.20

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Non va bene polemicare e offendersi fra noi. Da persona che caccia da 60 anni , di tutto e di piu', prendo atto che oramai da decenni la politica di qualsiasi colore ha o osteggiato la caccia o la ha usata per i suoi interessi . Peggio , da persona di sinistra constato che un Berlato , di cui non condivido nessuna ideologia, parla meglio dei miei di sinistra , sempre o quasi assenti o contrari , fin poi al delirio di uno Zanoni talebano. Cosa credono di fare poi ? Cosa credono, che i sedicenti ecologisti seguaci di Greta votino per loro ? Errore. Ricordo che la caccia e' trasversale alle ideologie, che nelle regioni "rosse" (una volta) si caccia come in Veneto, forse di piu', e che nei paesi dell'est si cacciava e si caccia tutto l'anno, di notte e di giorno,di tutto e di piu', anche adesso. E loro a rincorrere un ambientalismo modaiolo che non sa cos'e' un forcello. Si vergognino !

da Pelle 17/11/2023 16.56

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

PREMESSO CHE TUTTI SINO INNOCENTI FINO A CONDANNA DEFINITIVA, se fosse provato in Cassazione che il tizio di cui sotto o il consigliere regionale hanno fatto un Reato è bene che le associazioni venatorie chiedano loro i danni. Se una legge non ci piace non è che la di infrange come un animalaro qualsiasi che piazza le bombe negli appostamenti di caccia!

da Mario 17/11/2023 16.56

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Non va bene la polemica fra noi !

da Pelle. 17/11/2023 15.50

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Questo tizio ha infranto la legge a scopo di lucro, non perchè gli mancavano i soldi per comperarsi il pane, ed è giusto che ne risponda fino in fondo. Altra cosa sono i cacciatori onesti che acquistano un richiami da allevamenti autorizzati (pagandoli profumatamente) e se li vedono sequestrare magari a seguito di una perquisizione al proprio domicilio (neanche sul territorio dove stanno cacciando). I bracconieri sono coloro che hanno contraffatto gli anellini non coloro che li acquistano in buona fede.

da Red 17/11/2023 14.36

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Cari amici , fratelli e sorelle esiste un solo modo per difendere la nostra passione e le tradizioni venatorie , uniamoci tutti sotto la solita bandiera. Agricoltori , cacciatori, allevatori, pescatori , gestori del territorio , boscaioli. Uniti ; significa milioni di voti !

da Giuseppe Costa 17/11/2023 14.17

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Si va a parare che i nuovi migranti che arrivano ci possono ammazzare spacciare tutto il giorno tanto che gli italiani specialmente la sera non possono più’ uscire di casa e nessuno gli fa nulla e per quattro uccelli sei passibile di fucilazione!perche’ i soarda non mettono a posto le cose acchiappando chi delinque veramente?gia’quelli possono sparare mentre un bracconiere difficilmente spara!

da Marietto 17/11/2023 13.28

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

No fatemi capire bene .Se sei un bracconiere sei un’infame che meriteresti la galera. Se invece sei un cacciatore onesto, sei una vittime del raggiro e ti dovresti incazzare perché potresti venire denunciato per ricettazione. Se sei un cacciatore disonesto che cerca roba di contrabbando allora tutto cambia e chiaramente ti prendi le difese del delinquente bracconiere. Dove vuoi andare a parare Luigi?

da x Luigi 17/11/2023 13.07

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Ecco dov'è il problema la connivenza tra quella gente lì e alcuni cacciatori a cui però nessuno fa' cenno...... Se poi beccano un consigliere regionale, che guarda caso voleva allentare i controlli con specifiche delibere, le difese si sprecano e la redazione tace

da Luigi 17/11/2023 12.53

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Questo quarantenne imbecille...deve pagare fino alla carità per vivere, perché e coscente di quello che faceva, un buon padre di famiglia lavora onestamente ed è altra cosa....perfetto ottimo che tutte Le a.venatorie si mobilitino,perché non per il controllo che questi da roma, ma il modo cmq non siamo delinquenti cari s.o.a.r.d.a, spero che le av del veneto facciano uguale,fino a ora solo berlato ci difende o ci informa ( lo dico io, che non sono dalla sua ''parte'').

da Mario 17/11/2023 12.42

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

O solo riportato una notizia apparsa su di un quotidiano. Che sia un povero lavoratore lo sai solo tu difensore e complice perchè non appare sulla notizia da me riportata . Ci sono anche ladri che sono poveri lavoratori che per te non andrebbero puniti o quelli si ? Mi hai dato del BRACCONIERE E IDOTA SARAI TU  cosa che io non mi sono permesso di dare a nessuno e siccome mi hai offeso ti restituisco l’offesa dicendoti che oltre ad essere in suo complice sei anche un pezzo di MERDA .

da W i gabbiettari 17/11/2023 12.25

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Dalla lettura di alcuni commenti sinora pubblicati si evince la matrice “ animalara” di questi leoni da tastiera che amano frequentare questo democratico Blog contrariamente a quelli talebani integralisti dei loro amici.

da Libero Cacciatore in libero Stato 17/11/2023 12.14

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Ma che stai a dì... I bracconieri sono delinquenti e devono pagare caro! Rispettate la legge!

da Hello 17/11/2023 12.06

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

ha fatto bene io gli darei la medaglia! i carabineri che vadano ad arrestare i delinquenti VERI non un padre di famiglia che deve lavorare per mantenere al famiglia mica sono tutti statali che si beccano i soldi senza fare un caz! PER 352 TORDI che vengono abbattuti da un paio di cacciatori al giorno in Tunisia, Libano , Marocco , ma anche Spagna , Grecia , Portogallo MA DI COSA STIAMO PARLANDO DEL BANDITO GIULIANO!!! UN POVER DISGRAZIATO CHE LAVORA... BRACCONIERE E IDOTA SARAI TU quello è un lavoratore e in italia abbiamo delle leggi del caz

da per il nullafacente qua sotto 17/11/2023 11.51

Re:Vigilanza Richiami vivi, in Lombardia appello delle Associazioni Venatorie

Carabinieri della stazione di Gualdo Cattaneo hanno fermato un 40enne perugino alla guida di un furgone con un carico 370 esemplari di tordi stipati nel bagagliaio del furgone in 7 trasportini artigianali in legno suddivisi in piccole celle dove erano stati stipati. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri forestali del gruppo di Perugia e un medico veterinario della Asl Umbria 2. Tutti gli esemplari risultavano privi di anello identificativo inamovibile e non vi era alcuna documentazione di tipo sanitario e commerciale che potesse consentire una immediata tracciabilità degli esemplari (provenienza, destinazione, condizioni sanitarie). L’attività svolta, oltre a salvare 352 esemplari di tordo vivi, ha fatto sfumare un bottino da svariate decine di migliaia di euro, cifra che – si stima – avrebbero guadagnato i bracconieri dalla vendita degli animali, che una volta dotati di un anello identificativo inamovibile contraffatto, potevano essere venduti ai cacciatori anche fino a 500 euro ad esemplare, spacciandoli per richiami legali. Gli esemplari trovati nella disponibilità del quarantenne perugino, privi di anello identificativo e per i quali lo stesso non è stato in grado di produrre alcune documentazione sono quindi, nell’ipotesi dei militari operanti, oggetto di furto venatorio. L’uomo è stato denunciato per il reato di ricettazione e per i reati di uccisione di animali e maltrattamento di animali, per aver trasportato gli esemplari prelevati in natura, imprigionandoli in trasportini artigianali di legno, senza acqua e cibo, con mezzo non idoneo al trasporto di animali, senza alcun controllo di un medico veterinario, cagionando la morte di 18 esemplari e compromettendo le condizioni di salute degli altri. Tutti gli esemplari sono stati sequestrati ed affidati alle cure del medico veterinario ASL, per la loro riabilitazione e successiva liberazione in natura, previo nulla osta dell'autorità giudiziaria.

da W i gabbiettari 17/11/2023 11.27