Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Modifiche legge caccia. Lollobrigida chiede istanze alle associazioni venatorieLombardia: approvata caccia in deroga al piccioneRegione Lazio "ecco le nuove misure per il contenimento dei cinghiali"Lazio approva Piano straordinario contenimento cinghialiLa caccia nel Dibattito alla Camera sul Decreto AgricolturaApprovato Odg Bruzzone su urgenza riforma della legge 157/92Ok del Governo a Odg per inserimento stambecco tra specie cacciabiliOggi riunione al Ministero con le associazioni venatorie sulla 157/92Veneto, associazioni chiedono urgente incontro in GiuntaNasce alleanza Coldiretti - Fidc in ToscanaStretta sui cinghiali in Piemonte. In arrivo 176 militariSpagna: quaglie in buono stato di conservazioneDa Federcaccia Lombardia critiche per alcuni emendamenti approvatiBASC alla ricerca di conferme dal nuovo governo laburistaA Palermo un importante convegno sulla lepre italicaBaggio in Tribunale contro gli animalisti "Vado a caccia da 30 anni e rispetto la legge"Massardi (Lega, Lombardia): “Bene approvazione modifiche in materia venatoria”Bravo (FDI): "approvate in Lombardia modifiche alla legge sulla caccia"Caccia in deroga: Italia fanalino di coda in UESondaggio in Romania: i giovani conoscono e apprezzano la cacciaNovità dalla Regione Toscana su controllo del cinghialeRidefinì territori di due squadre di caccia: condannata Regione CalabriaOsservazioni di Arci Caccia Toscana sul Calendario venatorioDocufilm Anuu "Atalante: I Custodi dell'Equilibrio Naturale", su Prime VideoUmbria, il cinghiale si caccia per quattro mesiPuletti, Assessore Morroni approvi caccia in deroga nonostante IspraCastellani (Anuu) a Lollobrigida "ritiro emendamenti beffa ingiustificabile"Enalcaccia al Governo "urgente nuovo Dl per dare certezze normative ai cacciatori"Da Fiocchi stoccata a Bruzzone sul DL Agricoltura "ha illuso i cacciatori"In Puglia in arrivo Piano straordinario cinghialeEcco l'Odg sulle Aziende Venatorie accolto dalla Commissione del SenatoFace: "Gli stagni dei cacciatori potenziano la biodiversità delle zone umide in Italia"Umbria, Mancini (LEGA): servono almeno 120 giorni di caccia al cinghialeLollobrigida cerca di riconquistare i cacciatoriDecreto Agricoltura, esultano animalisti e M5SFidc Lombardia: "Sui valichi soluzione inaccettabile"Il Presidente FACE Larsson ribatte alle critiche del Past President EbnerFiumani (CPA) denuncerà Ispra per mancato calcolo "piccole quantità" sulle derogheAnlc: “non ci arrendiamo”Lollobrigida: "avremo altre occasioni per discutere di caccia"Senatrice Fallucchi (FdI): soddisfazione per l'ampliamento della caccia al cinghialeSottosegretario La Pietra (FdI): "cacciatori mai come ora trattati con rispetto"Lettera aperta di Castellani (Anuu) a Francesco BruzzoneBuconi: "problema calendari venatori rimane, Governo trovi soluzione"Arci Caccia: "Modifica 157, la montagna partorisce un topolino"Bruzzone: "dietrofront del Governo sulla caccia, mi sento preso in giro"Decreto Agricoltura: Ritirati emendamenti della Riforma Bruzzone sulla cacciaDecreto Agricoltura: Ok alla caccia al cinghiale notturna con visori Fidc "Legge ripristino natura fondamentale per ambiente e fauna selvatica"Decreto Agricoltura riprende l'esame. Protestano gli animalisti per emendamenti cacciaVeneto, rettifica Calendario Venatorio su due giornate integrativeGli Ex Presidenti dell'Intergruppo Caccia Ue contestano la FACECinghiali, Abruzzo: "Regione a fianco degli agricoltori"Le posizioni di Fidc Uct Toscana sul Calendario Venatorio 2024 - 2025 Cinghiali, botta e risposta tra Caretta e VaccariAbruzzo "riconosciuti dal Tar diritti dei cacciatori"Fidc Campania: improcedibile ricorso animalisti su calendario venatorio 2023 - 2024Violenta rapina nella villa vicentina di Roberto BaggioSottosegretario Barbaro annuncia svolta sulla caccia in derogaDecreto Agricoltura: le impossibili proposte animaliste sulla cacciaFidc Brescia "da Decreto Agricoltura attese risposte a promesse elettorali"Al Congresso scientifico ECCB, Fidc porta due progetti sulla lepreOasi Valpredina, Wwf perde al Tar contro alcuni capannistiIn Spagna la RFEC chiede istituzione reato d'odio contro i cacciatoriToscana, approvata caccia in deroga a storno, tortora dal collare e piccioneArci Caccia Pistoia "se non si fa manutenzione Padule di Fucecchio a rischio"Marche: ok a modifiche legge sulla cacciaPresentati gli emendamenti sulla caccia al Decreto AgricolturaLazio: approvato Calendario Venatorio 2024 - 2025Emilia Romagna: annunciato nuovo bando depopolamento cinghiali Lombardia, in arrivo il Piano straordinario controllo fauna selvaticaVerdi e animalisti sconfitti in UE: perdono un quarto degli europarlamentariMarche, approvati piani caccia selezione al cinghiale 2024 - 2025Adottata la Legge per il ripristino della Natura in UeVeneto: Confavi, Acr, Italcaccia, Acv criticano Calendario VenatorioApprovato Calendario Venatorio Veneto 2024 - 2025Richiami vivi, Arci Caccia Pistoia avanza richieste di modificaFidc Brescia: da Regione un chiarimeno sui richiami viviPiani contenimento cinghiale, Coldiretti si mobilitaInterrogazione PD a Lollobrigida "che fine hanno fatto i piani straordinari sul cinghiale?"Lombardia: nuova ordinanza per depopolamento cinghialiFrancia: equivale a 108 mila posti di lavoro il volontariato ambientale dei cacciatoriConsigliera Gibertoni in Emilia R. chiede di cancellare a caccia alla volpe

News Caccia

Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia


martedì 7 novembre 2023
    
 
E' in dirittura d'arrivo l'iter per l'istituzione del Parco Nazionale del Matese, a cavallo tra Molise e Campania, che riguarderà il territorio di 4 province (Caserta e Benevento in Campania e  Isernia e Campobasso per il Molise).

La sua costituzione è vicina alle battute finali. La Regione Molise ha adempiuto alla richiesta di parere tecnico sulla proposta di perimetrazione richiesta da Ispra, ma si attende ancora l'ok definitivo sul versante campano. Dopo l'invio della perimetrazione da parte della Regione Campania, Ispra, Ministero e Comuni interessati potranno arrivare agli accordi finali, dopodichè mancherebbe solo il Decreto istitutivo del Ministero dell'Ambiente. I Comuni coinvolti spingono da anni per la creazione del nuovo ente, lamentando il progressivo abbandono da zone scarsamente antropizzate, a causa della mancanza di lavoro e attività commerciali. Il Parco fungerebbe dunque come volano per lo sviluppo economico, un incentivo quindi per l'avvio del turismo di massa. 

Giova in tal senso ricordare che con l'istituzione di questo Parco, in Campania si supererebbe la percentuale limite del 30% di territorio protetto. A tal proposito nel 2007 si era già espresso il Consiglio di Stato sull' l'istituzione del Parco Regionale dei Monti Lattari, rispondendo ad un ricorso che lamentava le restrizioni alla caccia conseguenti.

Il Consiglio di Stato in quell'occasione ha confermato la decisione del primo giudice che aveva accolto il ricorso presentato dai cacciatori contro l'istituzione del parco. I giudici hanno ritenuto che la Regione Campania non aveva considerato correttamente le percentuali di territorio agro-silvo-pastorale da destinare alla protezione della fauna selvatica, come previsto dalla legge. Dunque resta da vedere come andrà a finire se la perimetrazione supererà il territorio già occupato dall'attuale Parco regionale. Di sicuro la vicenda finirà in tribunale.


 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

12 commenti finora...

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Basta parole ma fatti po'

da Comotti ottavio 10/11/2023 21.01

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Le leggi vanno rispettate tutte, perciò se la regione Campania ha già superato il limite del 30 % del suo territorio escluso da quello cacciavite, non può nuocere due volte ai cacciatori, facciano una nuova perimetrazione escludendo il territorio della Campania.

da Francesco 10/11/2023 8.02

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Questo parco finira' per affossare ancora di piu' i peaselli sul versante molisano. Con le leggi attuali sono solo divieti. Io ci vado a caccia ma se chiudessero non sarebbe un problema abbiamo il versante opposto alle montagne, piu' collinare, che e' MOLTO meglio. Tanta gente infatti non sa che lassu' e' diventato uno schifo. Rovi e boscaglia a crescita incontrollata con perdita di biodiversita' e luogo ideale per la proliferazione di ungulati ed ultimamente anche lupi. Il resto sta SCOMPARENDO. Inoltre hanno avuto la "bellissima idea" di escludere la strada che porta a Campitello MAtese e tutti gli impianti ed alnberghi! Una muraglia di calcestruzzo che rappresanta l' OBBROBRIO nel vero senso della parola. La cima piu' caratteristica di tutto il Parco rimane fuori dal parco perche' ci sono gli impianti per sciare. Dovreste vedere lo schifo che lascia la gente durante le fesitivta' tipo Capodanno. Altro che Parco, e' solo un carrozzone voluto da sognatori ed imbonitori che non capisconon un a SEGA. Paesi tipo Roccamandolfi dimostrano che NON e' affatto necessario istituire un Parco. Uno conto sono le chiacchiere ed un altro e' REALMENTE preservare la Natura!!

da Flagg 07/11/2023 22.15

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

In Campania è pieno di zone divieto di caccia abusive altro che 30 per cento.....

da Vincenzo 07/11/2023 22.06

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Fu istituito il parco del Vesuvio " Pecorario Scanio" un grande fallimento. La parte del monte somma tutto abbandonato i terreni una volta ricchi di albicocche, catalanesca ora cumoli di rovi e serpi, i vecchi contadini della zona hanno abbandonato tutto a causa della burocrazia " per togliere un albero per ripantarlo e tanti altri ostacoli per coltivare i terreni. A questo servono i parchi tutto un magna magna niente per il benessere e la salvaguardia della flora e fauna. Viva l'Italia.......

da Raffaele 07/11/2023 18.57

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Il Parco nazionale del cilento è uno dei parchi più vasti nel nostro Paese prende una gran parte della provincia di Salerno. Ma non è finita qui, perche per quanto riguarda la caccia il parco essendo un parco nazionale ha anche, per la legge sui parchi 394. il circondario al di fuori del suo perimetro anche le aree contigue che prendono tutti i paesi che circondano il parco. La legge 394 sui parchi dice anche nelle aree contigue possono cacciare solo gli abitanti del parco e delle aree contigue mentre chi è fuori anche essendo della stessa provincia non può cacciare in queste aree contigue. Si parla tanto della discriminazione razziale e che non andrebbe esercitata assolutamente in uno stato democratico, ma qualcuno potrebbe spiegarmi se questo non rientra nella discriminazione di cittadini della stessa provincia è perche ? E' bene secondo il mio modesto avviso che si incominciasse a togliere visto che si vogliono attuare riforme immediatamente queste aree contigue dai parchi facendo un sostanziale riforma anche alla legge 394 sui parchi. Salutiamo

da Jamesin 07/11/2023 15.38

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

In Italia siamo da quanto si sente dire e si legge in una situazione economica precaria perche non ci sono soldi, ma nemmeno si studiano provvedimenti per farli ucire risparmiando facilmente la dove e facile farlo. Nel nostro bel paese ci sono circa 150 parchi che per gestirli per come natura richiede ci vogliono mediamente 15 milioni di Euro. Facendo un po di conti con superficialita 15 x 150 sono 2 miliardi 2 250 milioni. Secondo qualcuno questi soldi dovrebbero dare un ristorno con il turismo di massa ! A mio modesto avviso basterebbe un parco per ogni regione per proteggere flora e fauna, perche non se ne parla ? Perchè chi di dovere non affronta mai la questione per fare chiarezza una volta per tutte ! In Campania ci sono 8 parchi, a parte riserve oasi di protezione , zps, sic , zsc e chi piu ne ha piu ne metta. In parole povere e associate la caccia è quasi chiusa per mancanza di territorio ASP. Se c'era un turismo di massa a parte quello estivo quello invernale era una volta il turismo venatorio quando a caccia si poteva andare con più libertà tanto per chiarire. Il fatto è che questi 8 parchi hanno preso quasi tutta la catena appeninica Campana per cui io dico : perche fare un parco o 2 per provincia quanto a distanza di pochi kilometri la flora e la fauna non ha variazione ne di clima ne di specie animali e vegetazione ?? Per non dire poi perchè il calcolo del 30% ( che è pure molto elevato basterebbe il 20 %) non viene fatto per ogni provincia ? E bene secondo me che il ministro Lollobrigida ed il ministro dell'ambiente si siedano ad un tavolo e ne parlino nell'interesse di tutti i cittadini e del Paese. Saluti

da Giacomo 07/11/2023 15.00

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

I parchi non sono una cosa sbagliata, sbagliate sono le leggi regionali che rendono i territori intoccabili e mummificati! Come diceva il grande Mario Rigoni Stern Il bosco va coltivato e gestito. Ma vallo a spiegare a tutti quegli ignoranti da scrivania!!!

da Gabriele Finale Ligure 07/11/2023 13.20

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

E' la semplice attuazione del programma elettorale di Fratelli d'Italia, già pubblicato a suo tempo anche da Bighunter.it : "istituzione di nuove riserve naturali".

da Kerrug 07/11/2023 12.44

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Vengono istituiti i parchi non con lo scopo di salvaguardare la biodiversità ma per incentivare il "turismo di massa" e ovviamente per creare un nuovo stipendificio. Ovviamente la cosa piu' importante sarà il divieto di caccia all'interno del parco.

da Red 07/11/2023 11.46

Re:Con Parco del Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Ancora parcomania? BASTA NON SE NE PUO'PIU'!! Ancora soldi pubblici da DIVORARE ancora poltrone da spartire NO NO NO!!!

da isolano 07/11/2023 11.22

Re:Con Parco Matese tra Campania e Molise rischio nuove restrizioni alla caccia

Sarebbe il momento degli avvocati PAGATI dalle ASSOCIAZIONI VENATORIE. Se i soldi non servissero a pagare i loro dirigenti…

da Se non ora, quando? 07/11/2023 9.57