Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Bonelli chiede referendum contro la cacciaIn Francia 90 specie cacciabili, 60 sono uccelliDe Carlo:"Dl Agricoltura in approvazione entro fine giugno"Bruzzone: pronti a superare ostruzionismo contro le modifiche alla 157/92 sulla cacciaLollobrigida annuncia firma di Mattarella su Decreto AgricolturaInterrogazione M5S chiede al Governo di rafforzare ruolo del SOARDAFidc: riconosciuta finalmente utilità pubblica della cacciaScienza e calendari venatori. A Bastia Umbra il punto di Federcaccia Bargi (Lega Emilia Romagna) "su regolamento ungulati persa occasione di confronto"Preapertura caccia e deroghe in Umbria. Puletti chiede di sollecitare IspraCommissario Caputo: già 15 mila bioregolatori, puntiamo a 100 mila entro l'annoAutoconsumo cinghiali abbattuti. Pubblicata Ordinanza PSA30 mila ingressi a Caccia VillageBruzzone: "Cinghiali, torna diritto all'autoconsumo in zone PSA"Ministro Lollobrigida all'inaugurazione di Caccia VillageCarabinieri Forestali, Mattarella esprime dubbi su Decreto AgricolturaProblema oche in Olanda, cacciatori lamentano regole inattuabiliCaccia, l'Enpa attacca Vaccari e i cacciatori "allarme selvatici inesistente"Ignazio Zullo (FdI) interroga il Ministro: "densità venatoria, disparità tra i cacciatori pugliesi"Francia: nuovo stop alle deroghe per "caccia tradizionale"Successo per il progetto nidi artificiali per il germano realePercezione distorta della caccia, un nuovo sondaggio in UE la fomentaAssessore Beduschi "su PSA siano riconosciuti gli sforzi dell'Italia"Selvatici e buoni: nasce manuale operativo per gli addetti alla filieraEmilia Romagna: Giunta vara nuovo regolamento ungulati Europee: Anna Maria Cisint (Lega) sottoscrive il suo impegno per il mondo venatorioArci Caccia: "finalmente corretto l'errore sulle guardie volontarie"Coldiretti "Bene Dl Agricoltura su cinghiali ma servono i piani regionali"Buconi "positivi provvedimenti dal Decreto Agricoltura"Fiocchi all'evento contestato di Sumirago “fiero di essere cacciatore”Europee: Cabina di Regia Venatoria chiede impegni alla politicaTar respinge ricorso contro 842 (ingresso cacciatori sui terreni privati) Face raccomanda ai cacciatori di votare alle prossime europeeApprovato DL Agricoltura. Novità su vigilanza venatoria, Psa, ForestaleCacciatori ancora all'opera nel weekend per ripulire boschi e ripristinare habitatCalendario Venatorio 2024 - 2025 Liguria: ecco il testoIl Soarda passerà sotto il controllo del MinAgricoltura. Decreto al CdMPutin e Berlusconi, quando l'amicizia si incrinò per una battuta di cacciaMassimo Buconi confermato alla guida di FedercacciaFondazione Una e Università Pollenzo presentano nuova filiera selvaticaL'invito di Buconi ai candidati: "caccia argomento da maneggiare con cura"Valle D'Aosta. Lega propone riapertura caccia allo stambeccoFiocchi ricandidato al Parlamento Ue. Polemica per il manifesto col fucileRegione Umbria preadotta Calendario Venatorio 2024 - 2025Coldiretti: fauna selvatica causa 200 milioni di euro di danniConsiglieri Lega Umbria "accolte nostre richieste su Calendario Venatorio"Campania: tra Salerno e Benevento stanziati quasi 200 mila euro per i fagianiCaccia di selezione aperta nella Zps del Parco Sirente VelinoDopo focolaio Lombardia, Ue aggiorna zona di restrizione PSA in ItaliaCalendario Venatorio Umbria: Morroni annuncia novità in ConsultaInterrogazione Brambilla contro la caccia al cinghiale in area protettaColdiretti "mancano ancora i Piani regionali di controllo della fauna selvatica"Buconi nella tana del lupo: Confronto con Wwf sul Fatto Q.In Estonia l'88% dei cittadini promuove la cacciaDimissioni Arci Caccia. La lettera di Gabriele SperandioOsvaldo Veneziano si dimette dal comitato scientifico dell'Arci CacciaLegge Bruzzone: Commissione Agricoltura tratta (e respinge) solo 5 emendamentiLega Umbria scrive al Governo per la caccia in derogaUmbria, rinnovato Piano controllo gazza e cornacchia grigiaBolzano: nel 2023 picco di licenze, crescono le cacciatriciBarbara Mazzali a difesa della caccia in deroga in LombardiaFriuli chiede aiuto ai cacciatori per abbattere 4 mila cinghialiTrento, approvato Calendario Venatorio 2024 - 202512 mila visitatori alla Fiera di Longarone Caccia, Pesca Natura Emilia Romagna, Mammi chiede intervento del Governo. Occhi (Lega) "perso troppo tempo"Bertacchi (Fidc Lombardia): giudici ignorano gestione faunisticaCaccia selezione Umbria: approvato Calendario Venatorio 2024 2025 A Villar Dora (TO) convegno Anuu su Fauna e AmbienteGiunta Liguria approva Calendario Venatorio 2024 - 2025Aggiornamenti Acma sul progetto FolagaLa caccia negli USA cresce insieme alle altre attività outdoorRegione Lombardia presenta ufficialmente richiesta caccia in deroga e roccoliLav diffida Provincia di Asti su Piano contenimento caprioloLa FACE alla Conferenza sulla Conservazione delle Specie MigratriciNuovo aggiornamento sulla trattazione della riforma sulla cacciaColdiretti chiede intervento immediato sui cinghiali per fermare la PSAAl Question Time, Ministro Lollobrigida interviene su Peste Suina e cinghiali

News Caccia

Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza


mercoledì 15 marzo 2023
    
 
A gennaio scorso la Regione Sardegna ha richiesto un parere a Ispra in merito alla possibilità di approvare una proroga a febbraio per il prelievo del cinghiale in braccata. La risposta, negativa, aveva fatto rientrare tale possibilità. Oggi Marco Efisio Pisanu, pubblica su facebook quel parere.

Vi si legge: "I tempi previsti per la braccata (caccia collettiva realizzata con l'ausilio di cani) sono indicati all'art. 18 c. 1 lett. d) e non sono derogabili né in generale né in particolare per rispondere ai problemi di pubblica sicurezza e ordine pubblico causati dalla presenza di esemplari di cinghiale".

"In tali casi, l'Autorità competente per tali aspetti (Sindaco e/o Prefetto) può emettere delle ordinanze "contingibili e urgenti" che definiscono le modalità, i tempi e l'ambito geografico di intervento". Ispra ricorda anche che nei casi in cui il cinghiale arrechi danni alle attività agricole, la Regione può autorizzare Piani di controllo della specie secondo le modalità previste all'art. 19, c.2 bis e ter, della L. N. 157/92 come recentemente emendato.
 
"In alternativa codesta Regione può altresì autorizzare piani di caccia in selezione ai sensi dell'art. 11-quaterdecies, c. 5, della L. N. 248/2005, che possono essere condotti durante l'intero arco dell'anno e anche in orari notturni. Tale forma di prelievo, se opportunatamente pianificata e condotta, ha dimostrato di ampliare significativamente il prelievo sulla specie in diverse regioni italiane, con contesti ambientali anche complessi."

Ispra evidenza che Regione Sardegna, a differenza di tutte le altre Regioni italiane, non ha mai presentato né un Piano di controllo faunistico ai sensi dell'art. 19 della L. 157/92, né un piano di caccia di selezione per la specie cinghiale. 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

13 commenti finora...

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

Assolutamente d’accordo con Mete ……viste le norme vigenti,l’assessore regionale ha fatto la figura del dilettante……..

da Lisandru 16/03/2023 15.07

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

Le norme di legge sui periodi sono norme di legge, a prescindere da chi le menzioni. Da dilettanti allo sbaraglio, casomai, la richiesta strampalata di un'amministrazione pubblica.

da Mete 16/03/2023 11.28

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

Addirittura, termini non prorogabili nemmeno per problemi di pubblica sicurezza. Allora, intanto sarebbe da modificare la legge; e poi, ma quanto prima e con assoluta urgenza,va soppresso il covo di vipere di ISPRA che, così com'è non giova a nulla ed a nessuno; anzi direi che è solo dannoso.

da Gaspare 16/03/2023 8.40

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

Addirittura, termini non prorogabili nemmeno per problemi di pubblica sicurezza. Allora, intanto sarebbe da modificare la legge; e poi, ma quanto prima e con assoluta urgenza,va soppresso il covo di vipere di ISPRA che, così com'è non giova a nulla ed a nessuno; anzi direi che è solo dannoso.

da Gaspare 16/03/2023 8.40

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

Addirittura, termini non prorogabili nemmeno per problemi di pubblica sicurezza. Allora, intanto sarebbe da modificare la legge; e poi, ma quanto prima e con assoluta urgenza,va soppresso il covo di vipere di ISPRA che, così com'è non giova a nulla ed a nessuno; anzi direi che è solo dannoso.

da Gaspare 16/03/2023 8.40

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

Addirittura, termini non prorogabili nemmeno per problemi di pubblica sicurezza. Allora, intanto sarebbe da modificare la legge; e poi, ma quanto prima e con assoluta urgenza,va soppresso il covo di vipere di ISPRA che, così com'è non giova a nulla ed a nessuno; anzi direi che è solo dannoso.

da Gaspare 16/03/2023 8.40

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

La caccia da fastidio, io ripeto il concetto una cartuccia a palla vale zero rispetto alle soluzioni che propongono gli ambientalisti.

da Raffaele 15/03/2023 20.55

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

ma lo scorso anno non stava andando in porto la riforma del ministro cingolani? che con la riforma della 92 permetteva alle regioni che lo volevano di prolungare la caccia al cinghiale per altri due mesi, che fine ha fatto?

da angelo non vota più 15/03/2023 20.33

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

Senza braccata,il numero di cinghiali,nn sarà mai ridimensionato …….tutti gli altri sistemi nn incidono sulla popolazione…….modificate la 157 ,anche per altre specie( nel bacino del mediterraneo si caccia migratoria fino al 28/2 …….

da Lisandru 15/03/2023 17.56

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

In qualsiasi regione i cinghiali si devono abbattere perché oltre a salvaguardare vite umane si deve salvare l'agricoltura perché i contadini si sono stufati di coltivare i propri terreni perché ritrovano tutti distrutti, anzi si dovrebbero prolungare i calendari venatori oltre il limite temporale per poterne abbattere il più possibile. Anche per i nocivi ci vogliono più tempi e più spazi perché sono in fortissimo aumento ad iniziare dagli STORNI e poi cornacchie, gazze, taccole e ghiandaie, si devono prendere subito provvedimento prima che sia troppo tardi e faremo la fine di cinghiali e lupi h la caccia ed i Cacciatori

da Cacciatori calabresi 15/03/2023 16.45

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

In qualsiasi regione i cinghiali si devono abbattere perché oltre a salvaguardare vite umane si deve salvare l'agricoltura perché i contadini si sono stufati di coltivare i propri terreni perché ritrovano tutti distrutti, anzi si dovrebbero prolungare i calendari venatori oltre il limite temporale per poterne abbattere il più possibile. Anche per i nocivi ci vogliono più tempi e più spazi perché sono in fortissimo aumento ad iniziare dagli STORNI e poi cornacchie, gazze, taccole e ghiandaie, si devono prendere subito provvedimento prima che sia troppo tardi e faremo la fine di cinghiali e lupi h la caccia ed i Cacciatori

da Cacciatori calabresi 15/03/2023 16.45

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

In qualsiasi regione i cinghiali si devono abbattere perché oltre a salvaguardare vite umane si deve salvare l'agricoltura perché i contadini si sono stufati di coltivare i propri terreni perché ritrovano tutti distrutti, anzi si dovrebbero prolungare i calendari venatori oltre il limite temporale per poterne abbattere il più possibile. Anche per i nocivi ci vogliono più tempi e più spazi perché sono in fortissimo aumento ad iniziare dagli STORNI e poi cornacchie, gazze, taccole e ghiandaie, si devono prendere subito provvedimento prima che sia troppo tardi e faremo la fine di cinghiali e lupi h la caccia ed i Cacciatori

da Cacciatori calabresi 15/03/2023 16.45

Re:Ispra: tempi caccia in braccata al cinghiale non prorogabili per emergenza

In qualsiasi regione i cinghiali si devono abbattere perché oltre a salvaguardare vite umane si deve salvare l'agricoltura perché i contadini si sono stufati di coltivare i propri terreni perché ritrovano tutti distrutti, anzi si dovrebbero prolungare i calendari venatori oltre il limite temporale per poterne abbattere il più possibile. Anche per i nocivi ci vogliono più tempi e più spazi perché sono in fortissimo aumento ad iniziare dagli STORNI e poi cornacchie, gazze, taccole e ghiandaie, si devono prendere subito provvedimento prima che sia troppo tardi e faremo la fine di cinghiali e lupi h la caccia ed i Cacciatori

da Cacciatori calabresi 15/03/2023 16.45