Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Berlato: Giunta Veneto approva delibera per conclusione caccia acquaticiMarche, sinergia tra Atc, cacciatori e Parco per monitoraggio faunaLombardia, partono i lavori sul nuovo calendario venatorioReferendum anticaccia. Alla Camera una conferenza stampa imbarazzanteCabina Regia Toscana: "Tre Atc non riconoscono il coordinamento"Ministero Agricoltura. Al Sottosegretario La Pietra le deleghe sulla cacciaEmilia Romagna: Le associazioni Venatorie in Regione per il calendario venatorioAnuu: "Modifiche 157 controllo faunistico aprono nuovi scenari"Basilicata, da stagione caccia 2023 - 2024 iscrizioni Atc on lineRegionali Lombardia: Carlo Bravo candidato con FdI nel collegio di BresciaPiemonte. Assessore Protopapa "non siano ostacolati gli abbattimenti dei cinghiali"Foti (FdI) minacciato dagli animalisti per legge controllo faunisticoAllevamento turdidi, Anuu "sentenza importante a Udine"Bulbi (PD Emilia Romagna): Regione applichi calendario 21 -22 non oggetto di ricorsiLa Regione Abruzzo intende aprire la caccia a cervo e caprioloVeneto, le associazioni venatorie chiedono nuova deliberaRegionali Lombardia. La cacciatrice Monia Todeschini candidata con FDIA Bruxelles un convegno organizzato da Fiocchi su caccia, piombo e lupoMolise proroga caccia cinghiale fino a 29 gennaioSentenza Tar Veneto blocca caccia acquaticiRegionali Lombardia, Emma Soncini (cacciatrice) con FdI Grazie a due cacciatori ritrovato uomo scomparsoControllo faunistico. Regione Piemonte invita Province a coinvolgere i cacciatoriGenovesi: (Ispra) "sterilizzazione cinghiale ancora impossibile"Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalistiAnimalisti fermati e identificati. Ostacolavano cattureEmilia R.: Confagricoltura "no all'esclusione degli agricoltori dagli abbattimenti"Regione Calabria corregge discrepanze in Calendario VenatorioFACE: pubblicato ottavo rapporto su Manifesto BiodiversitàGrande Cena della Fidc di Lari per beneficienza. Ricavato all'AircFidc Toscana: continua la mobilitazione su Piano Parco San RossoreFidc Lombardia: ecco cosa cambierà sul controllo faunisticoCia: "in Piemonte e Liguria emergenza PSA nel pantano"Beccaccia: nessuna sospensione a gennaio in LombardiaSardegna chiede proroga caccia al cinghiale a febbraioSelvaggina d'autore con Igles Corelli a Caccia Village 2023Confagricoltura: "su cinghiale e fauna selvatica necessario cambio di passo"Ispra: in Italia si abbattono 300 mila cinghiali l'anno, 86% a cacciaCia: bene revisione legge 157/92Caretta (FdI), grazie a governo Meloni finalmente cambio di passo su gestione fauna selvaticaAcma: anche i cacciatori partecipano ai censimenti Cabina Regia Toscana chiede confronto su ampiamento Parco San RossoreAnuu: soddisfazione per la sentenza sul Calendario venatorio lombardoFidc Toscana: da Piano strategico nazionale opportunità per la cacciaUmbria, Morroni commenta sentenza Tar "Calendario venatorio invariato"Calendari Venatori. Sparvoli (Anlc) "La verità alla fine viene a galla"Toscana: 393 i cinghiali abbattuti dagli agricoltori nel 2022Controllo faunistico, ecco il nuovo testo nella 157/92Umbria: sentenza Tar salva chiusure caccia al 30 gennaioFidc Uct: nominato nuovo coordinamento Atc toscaniFrancia. In Piano sicurezza caccia respinto divieto domenicaEmilia Romagna, i cacciatori chiedono incontro urgente in RegioneIl calendario 2023 delle cacciatrici con i disegni dei bambiniDisinformazione su caccia e controllo faunistico. Ci casca anche RaiNewsFidc Toscana Uct "Scolopax Overland, l'importanza della ricerca scientifica"Confagricoltura ed Eps: convegno sulla gestione del cinghialeTre borse di studio per il Master in gestione della fauna selvatica In Friuli assessore Zannier smentisce i 5 Stelle "nessuna caccia nel Parco"Fidc Toscana scrive a Parco San Rossore "Chiarezza sul Piano del Parco"Tar Lombardia respinge ricorso della Lac su Calendario VenatorioFidc: "Pac, cosa cambia per la fauna selvatica e per la caccia"Liguria cancella restrizioni caccia nell'area contigua del Parco di PortofinoToscana, per gli appostamenti fissi lista annuale dei frequentatoriLombardia, nessuno stop caccia alla beccacciaFidc Marche "noi soli a lottare per il calendario venatorio"PSA: Ministero della Salute aggiorna i Manuali operativiCNCN: bene emendamento Governo su fauna selvaticaFidc - UCT "Un anno per la caccia in Toscana"Abruzzo, caccia alla volpe a gennaio

News Caccia

Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti


venerdì 20 gennaio 2023
    

 
Si torna a parlare dei daini della Pineta di Classe, in provincia di Ravenna. Dopo anni di piani di abbattimento ostacolati dagli animalisti, la situazione è rimasta critica, anzi, si è ovviamente aggravata, con 250 nuovi daini ogni anno che vanno a danneggiare i delicati equilibri della foresta. Secondo le stime del Parco del Delta del Po tra la pieneta di Classe e quella di Volano ci sarebbero un migliaio di daini, destinati ad un aumento continuo se non si fa qualcosa.

La novità in questa querelle è un nuovo nulla di fatto anche sulle catture. Qualche mese fa è infatti andato deserto il bando dell’Ente Parco che affidava cattura e concessione dei daini da macellare a società private. Secondo Massimiliano Costa, direttore del Parco del Delta del Po il bando potrebbe essere andato a vuoto perchè i possibili partecipanti potrebbero essere stati spaventati dalle polemiche degli animalisti: "se una ditta deve fare degli investimenti, dei recinti e poi ritrovarseli distrutti (come è già capitato 5 o 6 anni fa con i cacciatori), le auto graffiate etc... E' una cosa che potrebbe averli frenati" ha dichiarato a Repubblica. Ricordiamo che alcuni anni fa le proteste raggiunsero un livello di violenza preoccupante con tanto di danneggiamenti, minacce e persino aggressioni ai danni dei cacciatori incaricati dall'Atc. Questo atteggiamento intimidatorio per altro ebbe la meglio, convincendo le istituzioni (Provincia, Regione e Parco) a fare passi indietro,
assecondando dunque tali atteggiamenti sovversivi e del tutto ingiustificabili.
 
Eppure la situazione deve essere affrontata. Paradossalmente chi vorrebbe tutelare la natura la sta danneggiando. Costa ricorda che negli anni '80 nel Bosco della Mesola, i daini, circa un migliaio, misero in seria difficoltà anche la presenza dei cervi con i quali entrarono in competizione per il cibo. Dopo che il bosco venne recintato, i daini mangiarono tutto e rimase solo la terra. In quell'occasione l'unica soluzione fu l'abbattimento degli animali.
 
La domanda sorge spontanea: dobbiamo aspettare di veder sparire l’intero bosco prima che qualcuno si prenda la briga di abbattere questi daini? Purtroppo ricordiamo bene i tanti dietrofront  di chi aveva potere decisionale di fronte alle minacce degli animalisti. Un inspiegabile assecondamento che dura da almeno una decina di anni e ha congelato la situazione, peggiorandola, e che ha portato ad un aumento continuo dei daini e dei danni. 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

10 commenti finora...

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

sarebbe ora di raccogliere le firme per un referendum sulla responsabiltà dei danni provocati dagli animali . Il contribuente deve avere la libertà di decidere se pagare questi balzelli oppure addossarli a chi li protegge senza nessuna tutela. In pratica se gli ambientalisti vogliono impedire qualsiasi forma di controllo e chiudere la caccia, si devono assumere tutti problemi legati al mondo animale. A partire agli incidenti stradali ( con conseguenze penali ) alla rovina degli allevatori di bestiame , agli agricoltori ,alle cantine che producono vino, nonchè le spese della cassa integrazione , disoccupazione , ecc. di migliaia di lavoratori legati al mondo della caccia. E' ora che i senatori e deputati pro-caccia inizino a muoversi. CONCRETAMENTE. Le firme si possono raggiungere in breve tempo , l'opinione pubblica quando è ora di mettere mano al portafoglio è piuttosto sensibile.

da Il Saggio 23/01/2023 7.07

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

Dice bene "w l' italia", dovremmo disertare i piani di controllo di qualsiasi specie dal cinghiale allo storno ai corvidi alla nutria.e vedere gli animalisti cosa fanno.

da Cal 12 hunter 22/01/2023 22.15

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

non è paura degli animalisti è paira di perdere il PA perchè loro possono fare tutto e non succede nulla noi se proviamo a dire qualcosa...via il porto d'armi ... siamo la categoria piu discriminata di questa nazione di merda!!

da Pablo 22/01/2023 19.05

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

Bene così si dovrebbe fare anche con i piani di abbattimento al cinghiale lasciare il problema alle amministrazioni regionali che rubano un mese di caccia (emilia romagna)e ai loro amici animalisti non pagare più i danni con i soldi dei cacciatori possono tranquillamente farlo le varie associazioni ambientaliste visto i finanziamenti che ricevono.

da W l'Italia 21/01/2023 19.27

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

Infatti. Come dice il signore qui sotto, se dei facinorosi animalisti si dovessero permettere di interferire minacciosamente o peggio, con atti intimidatori e violenti, si possono sempre arrestare. I delinqunti in carcere devono stare, mica nei boschi a rompere i coglioni.

da Hunter74 20/01/2023 23.47

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

il problema non esiste , si chiamano i carabineri forestali ( che però la meta è contro la caccia) si delimiata l'area e proteggono i selettori. Chi disturba deve essere arrestato. Il problema che l'amministrazione di Ravenna è chiaramente schierata contro l'abbattimento per questo non muove un dito....perdere la poltrona del comune dove si guadagna un botto senza far tanto...per 4 daini e chi me lo fa fareeeee ah ah ah....

da ah ah ah 20/01/2023 19.45

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

Le associazioni animalambientaliste tutte a fini di lucro devono essere smantellate al più’ presto!Meloni cosa aspetti?

da Mariolino umbro 20/01/2023 18.22

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

I danni fateli pagare a queste associazioni animaliste che si oppongono ai prelievi a norma di legge poi vediamo cosa dicono ma anche i danni causati a persone bisogna fagli pagare

da Pino 20/01/2023 16.50

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

Come diceva Bartali: " tutto sbagliato, tutto da rifare ". Invece di preoccuparvi per trovare una soluzione, affidate il compito agli animal/ambientalisti così potremo vedere come risolveranno.

da Frank 44 20/01/2023 16.31

Re:Pineta di Classe. Bando daini va deserto per paura degli animalisti

... siamo il popolo di "San Remo" ... canzonettaro tutto l'anno. Il resto? Il resto non esiste!

da aldorin 20/01/2023 15.50