Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi | Notizie in Evidenza |
 Cerca
Acma: in Toscana recuperato beccaccino con trasmettitore satellitare del 2021 Fauna selvatica: Governo annuncia la riforma della legge 157/92Pac, cacciatori partner dei miglioramenti ambientali per la selvagginaCA TO3: "cacciatore circondato da lupi, prestare attenzione"In Gazzetta Ufficiale l'avvio della sperimentazione su contraccettivo GonaConSpiedo bresciano in lista prodotti tradizionali lombardiSimiani (Pd): ripristinare Comitato Faunistico Venatorio nazionaleParlamento UE chiede modifica status grandi carnivoriCaretta: proposta ministro Lollobrigida primo passo concreto su fauna selvaticaLollobrigida in Parlamento "occorre modificare legge 157 per emergenza cinghiali"Rendicontazione storno Toscana, nuove dateBruzzone (Lega) interviene su questione PSA Piemonte e LiguriaFidc: riprendono i monitoraggi sulla migrazione della beccacciaVaccari PD interroga il Governo sull'emergenza cinghialiPSA: Liguria snellisce procedure per i cacciatoriCommercio di animali selvatici: FACE si unisce a partner e governi alla conferenza globaleRegione Marche si adegua a ordinanza Consiglio di StatoColdiretti Torino chiede l'intervento dell'esercito contro i cinghialiDisturbo venatorio al Giglio. Fidc chiede intervento delle autoritàFirenze: nasce Unione Cacciatori Toscani UCTAnlc Marche "sul Calendario attendiamo giudizio di merito"CNCN protesta per gli attacchi animalisti ai cacciatori all’Isola del GiglioMarche: Consiglio di Stato ordina rispetto parere IspraAnziano in fin di vita dopo l'attacco di un cinghiale. Coldiretti "solo la punta dell'iceberg"Lombardia: sdegno dalle associazioni venatorie per voto in CommissioneLombardia: FdI protesta per gli emendamenti sulla caccia bocciatiMinistro Lollobrigida affronta la questione fauna selvaticaBruzzone "Regole cinghiale Liguria dissuadono la caccia, Ministro intervenga"Mazzali "ferito un anziano da cinghiale nel mantovano. Azioni inadeguate"Toscana: Entrano in attività i Centri di Assistenza VenatoriaConfagricoltura Liguria "inaccetabile la protesta dei cacciatori"Langone "i cacciatori andrebbero pagati altro che tassati"FACE: tolleranza zero sui crimini contro la fauna selvaticaAnuu "38 anni di raccolta ali tordi"Anuu: "una calda migrazione post nuziale"Trieste: celebrata la storica messa di San UbertoMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Umbria, Regione convoca le Associazioni Venatorie


giovedì 8 settembre 2022
    
 
Il consigliere regionale della Lega Valerio Mancini a seguito della pronuncia del Tar di poche ore fa chiede un intervento immediato della Regione per ribadire la legittimità del calendario venatorio.

Mancini fa sapere che l'assessore Morroni ha convocato le associazioni venatorie per domani, 9 settembre. "Auspico - ribadisce il responsabile per la Lega umbra del Dipartimento Caccia - che questo incontro possa rassicurare i cacciatori e che Giunta regionale si attivi immediatamente in ogni sede per difendere il nostro calendario venatorio, ribandendo la piena legittimità di un atto condiviso con la commissione competente, le associazioni venatorie e agricole. Il calendario venatorio per la stagione 2022-'23 ha ricevuto parere favorevole di tutti i membri della terza Commissione, non solo degli esponenti di Lega e Fratelli d'Italia, ma anche del Partito democratico e sono rammaricato che quando tutta la politica si muove compatta, le nostre decisioni non vengano minimamente tenute in considerazione come se le Istituzioni che hanno elaborato e approvato il calendario fossero contro l'ambiente".
 

Leggi tutte le news

2 commenti finora...

Re:Umbria, Regione convoca le Associazioni Venantorie

Enzo, non ho letto il calendario della Campania, ma ti assicuro che altri attentamente visionati, rispettano la legge e i discostamenti dai pareri Ispra (NON VINCOLANTI), sono stati ampiamente motivati, evidenziando le decisioni prese dai vari assessorati, con documenti redatti da fonti autorevoli. Il fatto è che le associazioni ambientaliste, hanno trovato con la tattica dei ricorsi a costo zero, un metodo affermato per ostacolare, postergare e rovinare le aperture di caccia e a volte anche i prosuguo di intere stagioni venatorie, trovando ogni anno scuse, pretesti e cavilli ridicoli a cui appellarsi pur di conseguire azioni di disturbo. Poichè alla fine a ciò si riducono i loro ricorsi: a mere azioni di disturbo, che nulla hanno a che vedere con la salvaguardia di ambiente, animali e biodiversità di cui si tanto si rimpinguano le fauci sempre in cerca di visibilità e denaro piovuto dal cielo.

da Hunter74 08/09/2022 23.24

Re:Umbria, Regione convoca le Associazioni Venantorie

Il calendario deve rispettare anche FORMALMENTE la legge. Anche se approvato da tutti. Incompetenza totale

da Enzo 08/09/2022 18.16