Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
Cia: no a estensione divieto di caccia per stato calamità incendiMassardi (Lega): "A Brescia in atto vergognosa persecuzione dei cacciatori"Sardegna: Un'altra giornata per lepri e perniciCaccia e incendi. Al Senato la Lega occupa la commissione AmbienteI cacciatori lombardi tornano in piazza il 22 ottobreSegnalazioni spari. Ma chi sbaglia?L'era del cinghiale biancoFrancia. Riaprono le cacce tradizionali"Selvatici e salvifici". A Trento una mostra su Mario Rigoni SternAcr: no divieto caccia cesena e tordo nelle giornate integrativeAggiornata Lista rossa Iucn uccelli in UeKc: non ci siamo. Interrogazione del Sen. La PietraCCT: Tar conferma limitazioni tortora, moriglione e pavoncella"La Regione chieda scusa ai cacciatori lombardi"Campania. Tar sospende caccia pavoncellaPuglia: respinta domanda cautelare degli animalistiTar Lombardia. Mazzali ringrazia le AavvSentenza Tar Lombardia. Fiocchi "perse dieci giornate di caccia"Anche la Toscana aderisce all'accordo interregionaleModena. Aumentano i controlliFrancia. Macron risponde agli ambientalistiLombardia: sentenza Tar su Calendario Venatorio soddisfa la LacCaretta incontra Assessore regionale Veneto CorazzariL'impegno dei cacciatori italiani all'attenzione dell'EuropaMazzali: "oggi al Tar difeso calendario venatorio lombardo"Assolti tutti gli indagati per la vicenda cinghiali BresciaFidc Lombardia segnala agenti Wwf per multe illeciteSardegna, conferme sulla stanzialePeste suina: intesa della Conferenza Stato RegioniC'è l'accordo su interscambio cacciatori Umbria e LazioLa Regione Liguria torna a puntare sui cacciatori per il controlloLombardia. Ecco il decreto con le giornate integrativeArci Caccia: Nel Lazio tempi biblici per calendario faunistico venatorio aree contigueFiocchi: "piombo erroneamente sanzionato"Cct: all'Elba i sindaci chiedono superamento zone vocateA Milano i cacciatori uniti chiedono dignità per la propria passioneAccordo interscambio caccia. Per CCT si può ancora fareReferendum. Anche Travaglio si dissociaSardegna: deroga per caccia al cinghiale e regole semplificateFidc Lombardia: la Regione fa scarica barileLombardia. Massardi respinge gli attacchiLe Associazioni venatorie saranno ascoltate in RegioneCamillo Langone e lo schioppoCabina di Regia: venerdì 1 ottobre i cacciatori si ritrovano a MilanoCaccia, Dreosto e Casanova (Lega): "bene richiesta chiarimenti su Ispra"I cacciatori lombardi scendono in piazzaCorteo a difesa della caccia sfila a MilanoLombardia. Si mobilitano i cacciatoriA Budapest assemblea FaceVeneto: Tar sospende parte del Calendario VenatorioToscana: si avvicina termine rendicontazione storni abbattutiLombardia: riapre la cacciaMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Abruzzo: modificato calendario venatorio


lunedì 13 settembre 2021
    

Regione Abruzzo
 
La Giunta regionale dell'Abruzzo ha modificato il Calendario Venatorio 2021 - 2022 per adeguarlo alla recente ordinanza del Tar. Con l'approvazione della delibera è stato approvato un nuovo calendario venatorio che sostituisce il precedente. Ecco i nuovi contenuti.

Quaglia (Coturnix coturnix): a settembre nelle seguenti giornate fisse 25 e 26. La caccia alla Quaglia è inoltre esercitabile dal 2 ottobre al 29 novembre 2021. Nelle aree Natura 2000 la caccia alla Quaglia è consentita dal 2 ottobre e fino al 31 ottobre. Gli Ambiti Territoriali di caccia possono delimitare la zona di esercizio della caccia alla Quaglia. 

Fagiano (Phasianus colchicus): dal 2 ottobre 2021 al 31 gennaio 2022. Nelle aree Natura 2000 la caccia al Fagiano è consentita dal 2 ottobre al 29 novembre. Gli Ambiti Territoriali di caccia possono delimitare la zona di esercizio della caccia al Fagiano. Nei mesi di dicembre e gennaio la caccia è consentita esclusivamente nelle unità territoriali di gestione (aziende faunistico-venatorie, eventuali distretti nell’ambito degli ATC) che attuano il monitoraggio standardizzato delle popolazioni, la stima dell’incremento utile annuo, la stesura di un piano di prelievo commisurato alla dinamica della popolazione e l’adozione di meccanismi di controllo che consentono il rispetto del piano programmato. Il piano deve avere il parere favorevole dell’ISPRA. Il prelievo della specie è consentita altresì nelle Aziende agri-turistico-venatorie nell’ambito dell’arco temporale massimo stabilito dalla legge. 

Coturnice (Alectoris graeca): dal 2 ottobre al 28 novembre 2021. La caccia alla specie è esercitabile esclusivamente con le prescrizioni previste nel CAPO E-Coturnice. 

Starna (Perdix perdix): dal 2 ottobre al 29 novembre 2021. La caccia alla specie è esercitabile esclusivamente con le prescrizioni previste nel CAPO G STARNA. 

Cornacchia grigia (Corvus corone cornix), Gazza (Pica pica), Ghiandaia (Garrulus glandarius): in preapertura nei giorni 11 e 12 settembre 2021 e in apertura dal 19 settembre 2021 fino al 13 gennaio 2022. A settembre la caccia alla specie è consentita esclusivamente nella forma dell’appostamento. La preapertura dell’attività venatoria non è consentita nelle aree Natura 2000. 

Merlo (Turdus merula): dal 19 settembre al 30 dicembre 2021. 

Cesena (Turdus pilaris), Tordo bottaccio (Turdus philomelos), Tordo sassello (Turdus iliacus): dal 2 ottobre al 20 gennaio 2022. 

Colombaccio (Columba palumbus): dal 2 ottobre al 10 febbraio 2022. Dal 21 gennaio al 10 febbraio 2022 la caccia è consentita esclusivamente nella forma dell’appostamento. Inoltre dal 21 gennaio 2022 la caccia va esercitata esclusivamente da appostamenti collocati a non meno di 500 metri delle zone umide frequentate dagli uccelli acquatici. E’ consentito l’uso del piccione d’allevamento, come richiamo vivo nella caccia da appostamento alla specie, ad esclusione nelle zone ZSC/SIC e ZPS. Nelle Aree Natura 2000 la caccia al colombaccio a gennaio è consentita esclusivamente nella forma dell’appostamento. 

Lepre (Lepus europaeus): dal 2 ottobre al 20 dicembre 2021. La caccia alla specie è esercitabile esclusivamente con le prescrizioni di cui al CAPO F-Lepre. 
Volpe (Vulpes vulpes): prelievo vagante da parte del singolo cacciatore 2 ottobre 31 dicembre 2021; caccia in squadre organizzate con l’ausilio di cani da seguita 2 ottobre 2021 31 gennaio2022. Nel mese di gennaio la caccia alla specie è esercitabile attraverso modalità operative di utilizzo dei cani da seguita predisposte dagli ATC sentita la Regione. 

Beccaccia (Scolopax rusticola): dal 2 ottobre al 20 gennaio 2022. La caccia è esercitabile esclusivamente con le prescrizioni di cui al CAPO D-Beccaccia.
Nelle aree Natura 2000 la caccia alla Beccaccia è consentita dal 2 ottobre al 30 dicembre. L’estensione del periodo cacciabile sino al 10 gennaio 2022 è consentita a quegli ATC che effettuano la gestione della specie che preveda la pianificazione del prelievo a partire dall’analisi dei capi abbattuti e il monitoraggio della specie. 

Cinghiale (Sus scrofa): dal 2 ottobre 2021 al 30 dicembre 2021. La caccia è consentita secondo le prescrizioni contenute nel Regolamento Regionale n. 1 del 4 maggio 2017.

Il dettaglio di tutte le disposizioni previste nelle delibere è consultabile al seguente link:

 

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

5 commenti finora...

Re:Abruzzo: modificato calendario venatorio

Montesilvano genio qual è la tua strategia? Fare il calendario come vogliono gli ambientalisti così non fanno ricorso?

da Gardena 15/09/2021 7.53

Re:Abruzzo: modificato calendario venatorio

No assolutamente io vado a caccia prima di lei da quando avevo 13 anni.La FIDC ad iniziare da Rosini in poi la fine della caccia. Complimenti a lei per la figura sul calendario abruzzese.

da Montesilvano 14/09/2021 14.39

Re:Abruzzo: modificato calendario venatorio

Montesilvano sei anche tu dello schieramento soci Lac? Complimenti!

da Gardena 14/09/2021 14.22

Re:Abruzzo: modificato calendario venatorio

Viva la caccia...

da Mark58 13/09/2021 21.17

Re:Abruzzo: modificato calendario venatorio

il calendario ISPRA con la sola eccezione del 25 e 26 settembre alla quaglia. Con ben 4 giornate di addestramento cani, che sono piu' che sufficienti. I danni di Gardena. I dieci giorni ai corvidi a fine stagione da recuperare, anche in considerazione del fatto che il 19/09 non si può cacciare la quaglia, al limite il 20/09 si.

da Montesilvano 13/09/2021 18.18