Logo Bighunter
  HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
 Cerca
La Cabina di Regia esprime solidarietà e sostegno ai cacciatori lombardiLombardia, calendario sospeso. Rolfi "lavoriamo per provvedimento tempestivo"In Lombardia ricomincia la battaglia contro la cacciaBeccacciai: cambio in Federazione Italiana BeccacciaiFidc Lombardia: la Regione risponde alle richieste IspraBologna. Apertura tutto beneTutta la caccia francese protesta contro le restrizioniAnlc: pronuncia storica del Tar SardegnaArci Caccia: la caccia fa bene al PaeseArci Caccia scrive al Ministro CingolaniMarche, Tar dispone limitazioni sul calendario venatorioUmbria: in arrivo altre giornate per il controllo del cinghiale Sardegna: si decide per lepre e pernice sardaLombardia: Mazzali per un corpo di polizia ittico venatorio regionaleFrancia. Aumentano i candidati cacciatoriSparvoli confermato alla guida di Anlc fino al 2025Cinghiale in Piemonte. La parola ai cacciatoriFedercaccia Abruzzo: sentenza del TAR inaccettabileCommissione Ue risponde ad Arci CacciaToscana vieta prelievo della tortoraCinghiali in Piemonte. Coldiretti all'attacco55ª assemblea Uncza. All'ombra del ghiacciaioNota Ispra siccità e incendi. La risposta di FidcAbruzzo: modificato calendario venatorioCongresso Arci Caccia. Confermato il Presidente MaffeiSicilia, la Regione modifica il calendarioAbruzzo: ordinanza del Tar dà ragione agli animalistiToscana. Tar sospende tortora, pavoncella e moriglioneSparvoli (ANLC): "Ispra ci ha dichiarato guerra, ma noi risponderemo"Chianciano, aperto il XII congresso nazionale Arci CacciaIspra chiede limitazioni sulla caccia a causa di incendi e siccitàToscana: Cabina di Regia chiede chiarimento sulla tortoraSicilia. Nuovo decreto del Tar sulle date di aperturaInterrogazione Bruzzone sul Piano Nazionale TortoraMazzali chiede uniformità procedure caccia e pescaUmberto Venturini Presidente AcvDario Faccin nuovo Presidente nazionale ConfaviToscana. Al via il cinghialeUmbria. Una protestaLombardia: nuove regole per la carne di selvagginaSvizzera. Aumentano le donne a cacciaUk. Attacco alla cacciaLisa, cacciatrice in Corsica30 mila presenze alla sagra degli oseiGiannini attacca blog La cornacchiaTortora. Il Molise si adeguaTar Veneto sospende anche caccia alla pavoncellaSicilia: nuovo decreto riapre la caccia da sabato 4Sardegna. Niente tortora in preaperturaTortora. Sospensione anche per le MarcheNuova sospensione in Abruzzo e rinvio dell'udienzaSicilia: Tar blocca l'apertura della cacciaFrancia. Lo sport si schieraToscana. Promemoria per lo stornoTrentino. I camosci stanno beneMancata preapertura in Calabria. L'assessore bacchetta l'opposizioneSvizzera: Mostra sulla caccia al Museo Alpino di BernaCct: approvata delibera sulla preaperturaFrancia. Aumentano i cacciatoriPuglia: Tar respinge richiesta sospensiva sulla tortoraCalabria: Tar sospende caccia tortora e quaglia fino al 22 settembreSicilia: approvate modifiche al Calendario VenatorioEmilia Romagna. Pompignoli "vergognosa scelta sulla tortora"Acma aggiorna sulla situazione richiami viviTortora. La Cabina di Regia protesta con Mite e Conferenza Stato RegioniLombardia: pasticcio sulla coturniceRaccolta ali tortora. Il progetto Fidc continuaTorino: preapertura al colombaccio e altre modificheEmilia Romagna: la Regione toglie la tortora dalla PreaperturaCabina regia Toscana "ora lavorare per Piano tortora"Richiami vivi. Nuova circolare ministeriale ne permette l'utilizzoLazio. Arci Caccia "senza Piano tortora impossibile prelievo"Arci Caccia "Ma in Europa la legge è uguale per tutti?"Francia. Il Presidente dei cacciatori chiede le dimissioni della Ministra all'AmbientePreapertura. Anche la Regione Lazio risponde piccheKey Concept. Le associazioni scrivono al GovernoValle Canna. I cacciatori s'impegnano, gli animalisti si fanno fotografareAcma denuncia ritardi per il moriglioneTortora. Berlato protestaTortora in Toscana. La CCT non ci staToscana. Saccardi e la mancata preapertura alla tortoraIncendi. La Regione Sicilia arruola anche i cacciatoriMacerata: progetto scuola delle Federcaccciatrici

News Caccia

Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"


mercoledì 7 luglio 2021
    

 
 
In occasione della manifestazione nazionale organizzata per domani dalla Coldiretti, Federcaccia ribadisce la centralità del ruolo del cacciatore come gestore della fauna e si unisce alla richiesta di soluzioni condivise per un problema che le indecisioni della politica hanno fatto diventare emergenza

Domani a Roma e nelle principali città italiane decine di migliaia di agricoltori, allevatori, pastori e cittadini daranno vita a una protesta che Coldiretti definisce “la più grande mai realizzata” per denunciare “una emergenza nazionale che sta provocando l’abbandono delle aree interne, problemi sociali, economici e ambientali”. 

Sono gli stessi problemi che Federcaccia e il mondo venatorio denunciano da anni, ricevendo in cambio solo indifferenza o peggio venendo tacciati di “interesse” e di voler cacciare “senza regole”. Proprio quelle regole continuamente messe in discussione dai ricorsi ai Tar e dalle campagne promosse dalle sigle protezioniste e anticaccia, di cui per primi chiediamo una completa applicazione.

“Ci auguriamo che la giusta protesta del mondo agricolo, oggi interpretata da Coldiretti, cui va la nostra solidarietà, venga ascoltata dalla politica e dalle Istituzioni – dichiara il presidente nazionale di Federcaccia Massimo Buconi – le stesse ‘colpevoli’ di non aver voluto, tranne in rari casi, prendere posizione su un problema presente da tempo e che ha assunto dimensioni emergenziali per il comparto agricolo, ma anche per la sicurezza e la salute dei cittadini”.

“Abbiamo espresso – continua Buconi – apprezzamento per l’approvazione pochi giorni fa in Commissione Agricoltura del Senato di una risoluzione che impegna il Governo ad assumere provvedimenti precisi a fronte al dilagare di questo fenomeno. Auspichiamo ora, grazie anche alla manifestazione di Coldiretti, un intervento concreto e rapido, che dia seguito a quell’atto”. 

Federcaccia chiede con forza che venga intrapresa finalmente una strada organica e condivisa di reale gestione di tutta la fauna selvatica, specie quella problematica, applicata su tutto il territorio, quale sia la sua classificazione. Si segua un corretto approccio gestionale non condizionato da preconcetti ideologici che metta al centro la salvaguardia del lavoro degli agricoltori, senza creare tensioni sociali di cui il Paese non ha bisogno, ma che porti a una soluzione definitiva di cui il mondo agricolo e la società hanno diritto e al cui raggiungimento il mondo venatorio ha già dimostrato di essere elemento fondamentale e imprescindibile. 
Nel 2019 si stima dai dati in nostro possesso siano stai abbattuti fra i 250 e i 300mila cinghiali. Lo scorso anno, col COVID e le conseguenti limitazioni per l’attività venatoria e lo svolgimento dei piani di controllo e prelievo, si è avuta una diminuzione del 40% rispetto a quei numeri.
Di questi capi oltre l’85% sono stati prelevati in braccata. Chi pensa di chiudere la caccia o limitarne l’azione, quale soluzione può proporre per raggiungere risultati anche solo paragonabili a questi?
Siamo consapevoli di non essere l’unica soluzione del problema e siamo disponibili, se ci sarà consentito, a fare di più. Ma il contributo del mondo venatorio al controllo delle specie invasive rimane comunque oggi quello più significativo. Senza dimenticare anche l’importante contributo economico in materia di risarcimento dei danni pagato sempre dai cacciatori.

“Siamo pronti come sempre a fare la nostra parte, continuando a mettere in campo esperienza, organizzazione, conoscenze e preparazione che nessuna altra categoria può vantare, così come fatto fino ad ora – ha concluso il presidente nazionale Federcaccia – E saremo al fianco degli agricoltori per la salvaguardia e valorizzazione dell’ambiente rurale nell’interesse della società.

Ci aspettiamo quella considerazione che i cacciatori riscuotono in tutta Europa per il loro ruolo di gestori faunistici, solo in Italia messo continuamente in discussione da sterili e inconcludenti argomentazioni ideologiche prive di fondamenti tecnico scientifici, che non solo attaccano la caccia e i suoi praticanti, ma portano un danno enorme all’intero Paese”.  
 

Ufficio Stampa Federazione Italiana della Caccia

 

Redazione Big Hunter. Avviso ai commentatori
 
Commentare le notizie, oltre che uno svago e un motivo di incontro e condivisione , può servire per meglio ampliare la notizia stessa, ma ci deve essere il rispetto altrui e la responsabilità a cui nessuno può sottrarsi. Abbiamo purtroppo notato uno svilimento del confronto tra gli utenti che frequentano il nostro portale, con commenti quotidiani al limite dell'indecenza, che ci obbligano ad una riflessione e una presa di posizione. Non siamo più disposti a tollerare mancanze di rispetto e l'utilizzo manipolatorio di questo portale, con commenti fake, al fine di destabilizzare il dialogo costruttivo e civile. Ricordiamo che concediamo questo spazio, (ancora per il momento libero ma prenderemo presto provvedimenti adeguati) al solo scopo di commentare la notizia pubblicata. Pertanto d'ora in avanti elimineremo ogni commento che non rispetta l'argomento proposto o che contenga offese o parole irrispettose o volgari.
Ecco le ulteriori regole:
1 commentare solo l'argomento proposto nella notizia.
2 evitare insulti, offese e linguaggio volgare, anche se diretti ad altri commentatori della notizia.
3 non usare il maiuscolo o ridurre al minimo il suo utilizzo (equivale ad urlare)
4 rispettare le altrui opinioni, anche se diverse dalle proprie.
5 firmarsi sempre con lo stesso nickname identificativo e non utilizzare lo spazio Autore in maniera inappropriata (ad esempio firmandosi con frasi, risate, punteggiatura, ecc., o scrivendo il nickname altrui)
Grazie a chi si atterrà alle nostre regole.
Leggi tutte le news

7 commenti finora...

Re:Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"

La volpe rispose al Lupo che gli chiedeva come nai avesse la mano sulla bocca(perchè aveva preso una legnata sui denti dal cane messo di guardia al pollaio)rispose vai avanti tu che a me vien troppo da ridere!!!!!

da Fucino Cane 09/07/2021 0.57

Re:Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"

Sempre più convinto della mia scelta nell'ASS.PRIVATA che invece di ingrassare certi personaggi che fanno più danni della GRANDINE e che ormai sono da più di 30 anni che ROVINANO LA PASSIONE DEI CACCIATORI ITALIANI....

da MARCELLO64 08/07/2021 16.06

Re:Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"

la fidc è stata inclusa nell'elenco delle specie OPPORTUNISTE... da eradicare...

da Nino 08/07/2021 14.32

Re:Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"

Vorrei capire...perche si presenta Federcaccia da sola ...e nn tutta la Cabina di Regia...???Questione di visibilitá...opportunismo...o cosa??? Per esempio a me dei PORKI,della PORKOMANIA WWA,dei PORCOFANS... nn me ne frega di meno in chiave Venatoria,nella misura però che i ns soldi vengano PUPPATI... per mantenere i CIRCO forse pretenderei di essere rappresentacto con chiarezza nel merito e nn di facciata paraculistica in una difesa, di una pratica indifendibile CHE DI FATTO HA ROVINATO LA CACCIA DALL INTERNO.

da Annibale 08/07/2021 12.56

Re:Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"

X Tordela,parente affine della famiglia dei turdidi) la Fidc per lei è la più amata dai cacciatori italiani?IO NUTRO FORTI MA FORTI DUBBI!!!lei forse invece pensa che siamo ancora prima del 1968???,oppure pensa a torto che l'italia vesta ancora in Orbace??? allora si causa forza maggiore che eravate la più amata!!!!

da Fucino Cane 07/07/2021 21.46

Re:Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"

bel futuro ah ah ah avete dimezzato le licenze...ah ah ah il vostro futuro è il cimitero!

da ah ah ah 07/07/2021 17.21

Re:Fidc: "Sui problemi del territorio la caccia fa la sua parte"

Federcaccia, la più amata dai cacciatori italiani, con il triplo dei soci rispetto alla seconda aavv. Il futuro siamo noi.

da Turdus viscivorus 07/07/2021 16.34